News Smartphone Tablet

Android 5.0 Lollipop vs. iOS 8.1, chi vincerà la sfida?

Nov 2, 2014

author:

Android 5.0 Lollipop vs. iOS 8.1, chi vincerà la sfida?

Lollipo vs iOS per Tecno

La sfida è di quelle tra le più attese e possiamo anticiparvi sin da subito che i due sistemi operativi oggetto di questo articolo non si sono fatti pregare nel porre in difficoltà il proprio contender diretto. Da un lato infatti abbiamo il recentissimo Android 5.0 Lollipop, uscito proprio pochissimi giorni addietro e sulle cui release vi stiamo informando costantemente (si vedano ad esempio i nostri articoli sui prossimi Motorola che verranno aggiornati o sugli aggiornamenti previsti per l’accoppiata Galaxy S5 ed LG G3)) mentre dall’altro lato abbiamo l’ultimo arrivato in casa Apple in termini di SO, ovverosia iOS 8.1. Lo scopo di questo articolo è quello di andare a mettere a confronto questi due sistemi operativi per vedere in ottica comparativa sia il loro preghi che i loro difetti. Prima però di tuffarci all’interno di questa interessante opera di comparazione tra Android 5.0 Lollipop ed iOs 8.1 crediamo sia opportuno chiarire tutte le considerazioni e le impressioni che riporteremo e che voi leggerete nascono dall’utilizzo di un Google Nexus. Giunti a tal punto non ci rimane dunque altro da fare se non il lasciarvi alla lettura di quanto segue.

Lock screen e schermata principale

Il modo più diretto nel quale noi interagiamo con il nostro smartphone è senza dubbio quello che passa attraverso la sua schermata di blocco e la home page. In particolare crediamo non debba essere sottovalutata l’importanza della lock screen visto e considerato che è proprio per il tramite di essa che sappiamo immediatamente che ore sono, leggiamo le chiamate perse ed i messaggi non letti e soprattutto possiamo accedere direttamente a determinate app o funzionalità del nostro smarthpone. La schermata di blocco di Android 5.0 Lollipop è senza ombra di dubbio caratterizzata da un un buon equilibrio tra la sua funzionalità e la sua facilità d’uso visto e considerato che essa ospita un ampio orologio facile da leggere con la data riportata al di sotto di esso oltre che le famose “scorciatoie” per le app e per la fotocamera. A tutto questo va poi aggiunto che Lollipop inserisce le notifiche in sospeso proprio al centro della schermata di blocco in modo da rendere facile e diretto l’accesso alle stesse andando proprio a ricalcare la scelta fatta da iOS già da molto tempo. Infatti vi basta fare un doppio click sulla notifica e si lancia la rispettiva applicazione mentre con un colpo secco verso il basso si può espandere il messaggio/e-mail. Passiamo ora alla lock screen di iOS 8.1 che, come già anticipatovi poco sopra, risulta essere simile proprio a Lollipop (o vice versa per essere sinceri) sia in termini di funzionalità che di presentazioni. La scelta rapida della fotocamera è presente nell’angolo in basso a destra mentre è facilissimo fare uno scatto visto e considerato che basta scorrere verso l’alto con il dito per lanciare l’app. Ovviamente e come noto a tutti le notifiche sono presenti al centro dello schermo ed è facilmente possibile interagire con esse facendole scorrere lateralmente. Ovviamente l’interazione varia da tipo di notifica a tipo di notifica (ad esempio con i messaggi di testo si ha la possibilità di inviare una risposta rapida).

Lock-screens per Tecno

Passando ora alla home page di Android 5.0 troviamo  molteplici schermi per i collegamenti delle app, le cartelle, i widget, il nostro cassetto app e per finire Google Now. Alcune cose però sono cambiate rispetto al passato come ad esempio è accaduto per l’interfaccia utente che è stato revisionato a livello di design caratterizzato da un certo minimalismo e dalla presenza di  animazioni fluide e di eleganti effetti di transizione. Per quel che invece riguarda la schermata di iOS 8 essa stessa può essere descritta come minimalista ed intuitiva. Ricordiamoci poi che è sempre possibile sostituire il tasto home a pressione che si trova nella parte bassa dell’iPhone con il tasto home touch che vi appare sul display. A differenza poi di Android, manca un cassetto separato per tutte le nostre app preferire ma nel complesso il nuovo interfaccia non sembra discostarsi di molto dal suo predecessore.

Widget e personalizzazioni

widget per tecno

Per lungo tempo, i widget sono stati la carta vincente di ogni appassionato di un SO Android in una vera e propria flame war contro i fan di iOS e questo perché, come ben saprete, Android ha sin da subito investito nello sviluppo di questa particolare funzionalità. Con iOS 8, tuttavia, sia i nuovi iPhone che gli iPad daranno ai propri utenti la possibilità di godere ed utilizzare appieno i loro widget infatti essi stessi sono stati meglio collocati nel pannello a tendina e proprio per questa ragione sono accessibili in qualsiasi momento e da qualsiasi schermata. Questa scelta però ha anche un suo versante negativo visto e considerato che  la selezione di widget di iOS è limitata rispetto al più ricco arsenale messo in campo da Android Lollipop 5.0. Parlando di personalizzazione invece va subito chiarito come Lollipop è flessibile come ci si aspetterebbe che fosse in quanto a pacchetti di icone, schermate di blocco personalizzati, bellissimi sfondi dal vivo, e altri gadget che sono a vostra disposizione per ottimizzare l’interfaccia della piattaforma a proprio piacimento. A questo proposito, iOS 8.1 è ancora un tantino limitato perché, come già avvenuto in passato per i suoi predecessori, ci permette di muoverci poco, al di là delle opzioni, per riorganizzare gli elementi sui nostri schermi e dispplay. Come poi abbiamo chiaramente accennato nelle righe che precedono entrambi i sistemi operativi ci consentono la gestione di applicazioni di gruppo suddivise in cartelle ma per qualche motivo Android ci permette di avere non più di 16 applicazioni per cartella, mentre le cartelle iOS sono praticamente illimitate e quest’ultimo non può che essere un punto per iOS 8.1.

Notifiche, controlli rapidi e multitasking

Il pannello di notifica revisionato è senza dubbio uno dei più significativi miglioramenti apportati da Android 5.0 Lollipop. Vista le sempre più crescente importanza delle notifiche esse stesse sono ora riportate sulla schermata con un vero e proprio ordine di priorità che mette in cima alla lista quelle considerate per l’appunto più importanti mentre quelle di minore importanza vengono sospinte verso la parte bassa della lista.  Ad esempio e solo per tentare di fare un poco di chiarezza va detto che gli avvisi e-mail sono visualizzati nella parte superiore mentre le notifiche sull’installazione di app sono messe in basso essendo considerate a bassa priorità. L’approccio di Apple per le notifiche di iOS 8 è invece diverso, ma non meno efficace. Bolle di notifica compaiono sulle icone delle applicazioni che hanno notifiche non lette ed inoltre, tirando giù il pannello dalla parte superiore ne viene visualizzata la scheda completa. A proposito di notifiche occorre parlare delle c.d. notifiche attuabili. Queste offrono varie possibilità di interazione con il pop-up sia respingendolo sia rispondendo rapidamente ad un messaggio di testo (il tutto a titolo di esempio).  Android 5.0, tuttavia presenta, a nostro avviso, un approccio migliore per le notifiche delle chiamate in arrivo. Invece di occupare tutto lo schermo infatti, nascondendo così la vostra app aperta come fa iOS, Lollipop visualizza una finestra pop-up con “Rispondi” e “Ignora” posti nella parte superiore dello schermo senza farvi rinunciare alla applicazione aperta che rimane sullo sfondo. In questo modo vi sarà possibile, nel caso in cui decidiate di non rispondere alla chiamata in corso, continuare a svolgere l’attività in corso al momento sul vostro smartphone senza dovervi interrompere a causa di una telefonata non gradita.

notifiche scontro per Tecni

Android 5.0 poi include un menu di comandi rapidi del tutto ridisegnato, che si trova nel pannello a tendina. Il menu è altamente funzionale con i suoi bottoni a commutazione, che comprendono anche un cursore luminosità del display e, infine, un collegamento torcia elettrica e la levetta per bloccare l’orientamento dello schermo. Come in precedenza, è possibile ottenere direttamente dei comandi rapidi con un gesto (parliamo dunque delle c.d. gesture anche se in realtà esse dipendono dal device che avete acquistato). Il Control Center di iOS poi non è da meno ed è accessibile da qualsiasi schermata e ci permette di impostare facilmente la luminosità dello schermo, attivare la modalità Wi-Fi o disattivarla, di riprodurre musica ed altro ancora. Abbiamo dunque un sostanziale pareggio tra le parti per quel che concerne proprio la gestione del sistema dei comandi rapidi in entrambe i sistema operativi analizzati.

Con Lollipop è poi arrivata una nuova interfaccia per le app recenti; da un lato, essa sembra essere decisamente meglio di prima e presenta applicazioni recenti sotto forma di una pila di carta ma non più di 3 carte possono adattarsi correttamente sullo schermo, il che significa che siamo tenuti a farle poi scorrere per evitate che se ne sovrappongano troppe. Invece l’elenco delle applicazioni recenti di iOS 8 è, secondo noi,  la soluzione migliore perché semplice ma funzionale. Le app sono elencate in ordine cronologico insieme alle rispettive icone su di una riga e quest’ultima è una caratteristica unica che crediamo possa essere estremamente utile.

Chiamate e rubrica telefonica

L’app per effettuare chiamate in Android 5.0 Lollipop sembra essere decisamente migliorata, come se ce ne fosse stato bisogno, rispetto a quella del suo predecessore. Infatti una volta che essa viene lanciata si apre un elenco compatto che contiene i nostri contatti stellati che, come ormai tutti gli utilizzatori di un SO Android sapranno, sono quelli che molto probabilmente noi vogliamo chiamare o per meglio dire quelli che chiamiamo più spesso. Sopra di loro troviamo poi l’ultimo numero che abbiamo composto e la barra di ricerca, che produce non solo i risultati dei nostri contatti, ma anche quelli di imprese, ristoranti, alberghi ed attività simili questo perché se riceviamo  una chiamata da un numero business che è nella directory di Google il loro nome verrà visualizzato sul nostro schermo.  Inoltre con un semplice tocco sul lato si può andare alla nostra rubrica completa. Risulta inoltre essere piacevole il modo in cui l’elenco dei contatti si espande mentre lo scorriamo e come una foto del profilo o le iniziali vengono visualizzate accanto a ciascun nome.

chiamate per tecno

In confronto a quella di Android l’app per effettuare telefonate di iOS 8.1 appare si semplice ma anche noiosa infatti non sembra andare a contraddistinguersi dalla rivale per nessun profilo in particolare. Tutto ciò che si può visualizzare è infatti un semplice elenco in bianco e nero con i tuoi contatti ed una foto del profilo che viene visualizzato, ma solo se la persona è nella tua lista contatti. Di positivo però abbiamo il fatto che i nostri preferiti ed i contatti recenti sono agilmente posizionati nella schermata app. Inoltre va anche apprezzato il fatto che la Apple ci permette di bloccare direttamente i testi che provengono da determinati contatti mentre Android 5.0 ci permette di bloccare solo i testi che provengono da un numero particolare.

Conclusioni

Il quadro che emerge dal confronto tra il nuovo Android 5.0 Lollipop ed iOS 8.1 è senza dubbio un quadro piacevole all’interno del quale si possono trovare profili di interesse sia per quello che riguarda il sistema operativo di Google sia per quel che concerne il sistema operativo della casa di Cupertino. Di certo possiamo dire che sotto il profilo della fruibilità i due SO sembrano decisamente equipararsi mentre ci è sembrato, come spesso e volentieri è accaduto in passato, leggermente più dinamico il sistema operativo di Google rispetto a quello griffato Apple. Si può però affermare che non esistono dati concreti ed oggettivi che possono farci ritenere l’uno migliore o più performante dell’altro e che dunque il giudizio tecnico deve fermarsi ad una sostanziale equivalenza, a livello generale di questi due SO lasciando poi campo al giudizio personalissimo che ognuno di voi può avere di questi due sistemi operativi. Non ci rimane altro da fare poi se non il ricordarvi che è vero il fatto che un ottimo SO rende uno smartphone od un tablet sicuramente migliore di un altro, è altrettanto vero che nel momento in cui scegliete qualche dispositivo comprare dovete controllare che l’impianto hardware di cui il device è composto sia idoneo alle vostre attese visto e considerato che spesso e volentieri si leggono critiche a SO che in realtà sono ascrivibili a deficit nella componente hardware ed in particolare a RAM ridotte all’osso (si pensi ad uno smartphone soggetto ad aver un multitasking a rilento seppur dotato di un sistema operativo aggiornato a causa della RAM da 512 MB).

Cosa ne pensate di Android 5.0 Lollipop e di iOS 8.1 e soprattutto del confronto che è stato effettuato tra i due? Scriveteci la vostra impressione a riguardo e seguiteci sempre. anche all’interno della nostra pagina Facebook, dove ogni giorno trovate tutti i link aggiornati per poter accedere direttamente alle nostre news, alle nostre recensioni (anche in formato video), alle nostre guide all’acquisto divise per categoria e fascia di prezzo ed a tutte le novità del mondo degli smarthpone e dei tablet. Vi aspettiamo numerosi.

 

Via

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.