News Smartphone

Archos 64 Xenon: specifiche e prezzo del phablet quad-core economico

Mag 28, 2014

Archos 64 Xenon: specifiche e prezzo del phablet quad-core economico

64xenon_2

Archos è una azienda che avevamo spesso considerato proprio per la sua capacità di offrire device dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Impossibile non accorgersi del valore di Archos 40 Titanium o i vari tablet Archos citati nella nostra guida e proprio per questo vi presentiamo il nuovo Archos 64 Xenon, un phablet dalle interessanti specifiche tecniche che arriva sul mercato al prezzo di 229€.

Archos 64 Xenon

Anche oggi, nel giorno di presentazione di LG G3, Archos si ritaglia il suo spazio presentando il nuovo phablet dall’ampia diagonale del display, da ben 6.44 pollici, con risoluzione HD. Il fulcro è rappresentato da un potente processore quad-core Mediatek da 1,3 GHz ad alta efficienza ed 1 GB di RAM. ARCHOS 64 Xenon risulta ideale per guardare video in HD e foto di nitidezza superiore. L’acclamata app ARCHOS Video Player è già inclusa per godere di un’esperienza multimediale senza paragoni.

La risoluzione HD è da 1280 x 720 pixel conferisce a 229 ppi, non elevatissima ma adeguata per le esigenze di prezzo che vi si propone. La memoria interna è da 4 GB, espandibile come di frequente per questo tipo di terminali. Troviamo una fotocamera da 8 Megapixel abbinata a una da 2 Megapixel frontale per videochiamate e selfie.

Interessante la presenza della GPU Mali-400MP che invece dice la sua con i videogiochi, garantendo quindi una buona fluidità ed esperienza d’uso per chi ama il videogaming su schermi molto ampi. La batteria in dotazione è invece da 2.800 mAh.

Si tratta quindi di un interessante device dall’ottimo rapporto qualità/prezzo che lo rende indubbiamente appetibile per via del prezzo di listino di 229€. Cosa ne pensate? Può attecchire nel mercato italiano? Fateci conoscere la vostra opinione nel box dei commenti qui di seguito oppure sulle pagine dei social network: Twitter, Facebook, Google+.

 

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.