News Recensioni Recensioni smartphone

Asus Zenfone 3 – la recensione: il top di Asus è servito

Nov 30, 2016

Asus Zenfone 3 – la recensione: il top di Asus è servito

Zenfone 3 è il top di gamma della serie di Asus e non è il primo smartphone di questa serie che recensisco (Zenfone 3 Max): si tratta della versione più potente di questa serie Zenfone e ora vi voglio raccontare come è andata. Prima di procedere vi riepilogo brevemente le principali caratteristiche tecniche: Zenfone 3 è dotato del chipset Snapdragon 625 di Qualcomm, con una GPU Adreno 506, abbiamo a bordo anche 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Il display è una piacevolissima unità da 5.24 pollici con una risoluzione Full HD in grado di assicurare 420 ppi; la tecnologia è Super IPS+. Il comparto fotografico, vero salto di qualità rispetto al modello dalla maggiore autonomia, è basato su una fotocamera posteriore da 16 Megapixel e una anteriore da 8 Megapixel. La batteria è una unità da 2.650 mAh. Partiamo con le mie impressioni, per cui buona lettura a voi.

Zenfone 3: Videorecensione


 

Zenfone 3: quanti cambiamenti e quanto supporto!

asus-zenfone-3-recensione-3

Asus Zenfone 3 mi ha stupito tantissimo in una cosa: il supporto software è stato superbo. In tre settimane, circa, di utilizzo ho ricevuto ben tre aggiornamenti software che hanno migliorato l’esperienza di uso risolvendo bug e portando ancora più fluidità. Appena acceso, avevo il firmware dell’uscita e mi sono reso conto che non era ancora rodato e libero da bug. Al terzo aggiornamento, invece, il touchscreen è diventato reattivo e comodo, molto fluido nel cambio di schermate e con un netto miglioramento nell’esperienza d’uso. Cosa mi ha stupito? Vedere come in due anni, in effetti, Asus ha aumentato terribilmente il supporto software ai suoi smartphone Zenfone. Ora ci sono tanti aggiornamenti e tanti miglioramenti reali. Vediamo quando arriverà Android Nougat, sarà sicuramente un salto di qualità ulteriore per il top della famiglia.

asus-zenfone-3-opzioni-os screenshot_20161118-125927

 

Il lettore di impronte digitali: si può fare di più!

asus-zenfone-3-recensione-2

Avevo letto tante recensioni e tutti ne parlano bene, in realtà non mi ha soddisfatto molto: la posizione mi piace molto, ma il taglio verticale spesso mi ha creato difficoltà nello sblocco e solo con pressioni abbastanza deciso sono riuscito a sbloccare Zenfone 3 con la mia impronta. Altri smartphone, come i modelli Huawei o qualche Samsung di fascia medio-alta, mi hanno dimostrato una reattività ed una velocità decisamente più convincente. Sono sicuro che con un nuovo aggiornamento firmware che non tarderà ad arrivare, il risultato migliorerà. Però al momento non me la sento di indicare il lettore digitale come un punto di forza.

 

Il display mi piace e si personalizza pure!

asus-zenfone-3-recensione-6

Il display è una unità Super IPS+ delle giuste dimensioni, perché parliamo di 5.2 pollici che lo rendono confortevole nell’uso quotidiano ma, al tempo stesso, offrono un giusto compromesso nella qualità di visione: questo smartphone è sicuramente votato alle prestazioni multimediali e, un po’ per caso e un po’ per i test, ho passato tantissime ore su YouTube e Netflix apprezzando la qualità del pannello. In generale mi sono reso conto che la vera forza di questo display sta nella personalizzazione software: la risoluzione, la diagonale sono gli ingredienti e le impostazioni software sono la mano del cuoco, infatti, metafora a parte, è molto piacevole andare ad impostare e modificare tutte le opzioni, decidendo la temperatura del bianco (rendendo quindi il bianco davvero bianco brillante), attivando il filtro luce blu per evitare di affaticare gli occhi e, per questo, non pesano affatto i neri meno contrastati rispetto ai pannelli AMOLED. In ultimo non è da sottovalutare la comodità di avere un vetro oleofobico che non trattiene molto le impronte e si pulisce con facilità.

 

Un chipset che non fa mancare nulla

asus-zenfone-3-recensione-1

Il chipset Qualcomm Snapdragon 625 non è di certo l’ultimo arrivato sul mercato e nemmeno il più potente in circolazione: questo è un motivo per denigrarlo? Assolutamente no. Infatti è un piacere usare Asus Zenfone 3 e non ci si rende conto che si tratta di un chip da medio-alta gamma. L’obiettivo di Asus è quello di ottimizzare al meglio il software, rendendo il dispositivo fluido, scorrevole, efficace in ogni schermata. Ho scaricato diversi giochi dallo store e ovviamente ho stressato Zenfone 3 con quelli più pesanti: la GPU Adreno 506 non ha subito problemi e non ho verificato nemmeno casi di surriscaldamento. Giocare con Real Racing 3, Plant vs Zombies, Asphalt 8 o uno qualsiasi dei giochi consigliati da Federico è un piacere e non si avvertono perdite di frames. I tempi di caricamento sono più che accettabili, infatti sono circa 15 secondi nel caso del famoso gioco di corse automobilistiche.

Giochi e grafica a parte, la maggior parte del mio tempo è stata investita in social networks, navigazione web e multimedialità: il chipset consente di effettuare queste operazioni in scioltezza, passando da una app all’altra con rapidità e non perdendo colpi. In tre settimane di utilizzo, circa, non ho mai avuto un freeze. Inoltre lo speaker di sistema si è rivelato convincente, capace di produrre un suono pulito con volume alto (leggermente meno bene in capsula).

 

La fotocamera produce risultati molto buoni

asus-zenfone-3-recensione-9

La fotocamera di Asus Zenfone 3 convince grazie ad un buon sensore e ad una applicazione ben personalizzata che fornisce i giusti spunti creativi a chi scatta le foto. Se siete tipi da punta e scatta, fate benissimo perché i tempi di scatto, grazie alla messa a fuoco laser, sono davvero rapidi, mentre se vi piace fare qualche scatto ricercato avete a disposizione, oltre ad un numero notevole di modalità, anche quella manuale: livella elettronica, temperatura del bianco, sensibilità ISO e quant’altro trovereste anche su fotocamere di tipo reflex. Al tempo stesso, basandoci semplicemente sulla qualità degli scatti, sono rimasto comunque molto soddisfatto degli scatti, sia in notturna che diurna dove il rumore digitale mi è sembrato apparire in modo non esagerato solo quando la luminosità circostante era bassa. Se poi utilizzate lo smartphone per un uso fotografico su Instagram, Facebook e gli altri social, allora riuscirete a fare anche una ottima figura con i vostri scatti. Da apprezzare anche la possibilità di girare video in 4K con una qualità dignitosa.

p_20161116_134115_vhdr_auto p_20161111_000416_vhdr_auto p_20161115_185750_vhdr_auto
p_20161118_231336_vhdr_auto p_20161127_120809_vhdr_auto p_20161116_131600_vhdr_auto

 

La batteria di Zenfone 3: onesta mestierante!

asus-zenfone-3-recensione-5

La batteria di Asus Zenfone 3 è una unità da circa 2600 mAh che, sulla carta, tradisce un po’ le aspettative ma che nella vita quotidiana non mi ha affatto deluso. Onestamente ero convinto di rimanere a piedi in più di una occasione, soprattutto perché ho usato molto Whatsapp, ho sempre usato luminosità molto alta e sono stato quasi sempre connesso alle reti 4G (ndr: con conseguente peso in termini di autonomia). Nonostante questo, sono arrivato praticamente sempre a sera con circa il 10/20% di autonomia residua. Considerato l’utilizzo così smodato dell’app di messaggistica istantanea, il risultato non mi ha affatto deluso, soprattutto perché non ho dovuto rinunciare a tutto il resto (video, musica, navigazione web in primis). E’ vero, poi, che le ore di schermo acceso non sono state moltissime (molti altri siti segnalano 5 ore di schermo acceso, ma evidentemente fanno un uso molto diverso dal mio) ma è altrettanto vero che nei giorni in cui ho usato più il Wi-Fi che il 4G ho ottenuto risultati in termini di autonomia decisamente superiori alle aspettative (e alla lettura della scheda tecnica). Per cui mi sento di definire la batteria di Asus Zenfone 3, al termine della prova per la recensione, una più che onesta mestierante!

asus-zenfone-3-batteria-4 asus-zenfone-3-batteria-3 asus-zenfone-3-batteria-1 asus-zenfone-3-batteria-2

Zenfone 3: prezzo e disponibilità

Zenfone 3 si può trovare su Amazon.it al prezzo di circa 300/320€ in colorazione bianco o nero. Il prezzo è ovviamente soggetto ad offerte.

 

Zenfone 3 di Asus è uno dei prodotti più interessanti del mercato di fascia media, perché grazie ad una spesa di circa 300 euro va a concorrere con molti altri dispositivi e lo fa in maniera più che robusta, Qualche piccola nota stonata nell'utilizzo quotidiano si nota, ma ciononostante è anche giusto che ci sia qualcosa che permetta all'utente una scelta più consapevole rispetto ad acquistare questo smartphone a 300 euro o un altro ben più costoso. E' stato divertente usarlo tutti i giorni: le dimensioni sono risultate compatte, le prestazioni molto buone e ho apprezzato tantissimo il lavoro svolto da Asus in termini di aggiornamenti e supporto.
Design8
Display8.5
Prestazioni8.5
Autonomia7.5
Fotocamera8.3
Sistema7
PRO
Lo Snapdragon 625 non fa mancare nulla alle prestazioni
Il display è godibile, personalizzabile in toto.
Le dimensioni sono quelle di uno smartphone compatto
Il design è curatissimo, anche se un po' anonimo
CONTRO
Il lettore di impronte non funziona in modo istantaneo come mi sarei aspettato
Sulla batteria si poteva fare di più!
8

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.