CONDIVIDI

Lo hanno presentato al CES di Las Vegas ad inizio anno, lo abbiamo provato al MWC di Barcellona a marzo ed ora finalmente è pronto per sbarcare in Italia: stiamo parlando del rivoluzionario ASUS Zenfone AR, che sarà disponibile in esclusiva ed anteprima con la compagnia telefonica Tre.

Asus Zenfone AR è rivoluzionario

Perché rivoluzionario? ASUS Zenfone AR è il primo smartphone ad integrare e coniugare l’esperienza di realtà virtuale e realtà aumentata, grazie all’attenta collaborazione tra Asus e Google. Questo smartphone supporta infatti le piattaforme Tango e Daydream di Google, dedicate rispettivamente alla realtà aumentata e a quella virtuale.

La vera novità per uno smartphone è proprio Google Tango, che permette di vivere un’esperienza mai provata prima, grazie alle tre fondamentali funzionalità di tracciamento del movimento, rilevazione della profondità ed apprendimento dell’area circostante. Provare la realtà aumentata vuol dire avere informazioni dettagliate su quel che ci circonda, sulla posizione dello smartphone rispetto ad altri utenti e promette di migliorare l’esperienza di gaming e l’orientamento. Tutto questo, ASUS Zenfone AR può farlo grazie al sistema ASUS TriCam. Ci troviamo di fronte ad uno smartphone con triplo sensore fotografico: quella principale, da 23MP, a fare da “base” per la realtà aumentata; un secondo per il tracciamento del movimento dello smartphone nella realtà tridimensionale; un terzo come misuratore di profondità, che determina la distanza ed il tempo di percorrenza di un raggio laser riflesso dagli oggetti circostanti allo smartphone.

image004L’esperienza d’uso che permette di regalare ASUS Zenfone AR è certamente qualcosa di mai visto prima in questo tipo di apparecchi e deve necessariamente essere supportato da una funzionalità hardware di rispetto: in questo senso, troviamo processore Qualcomm Snapdragon 821, 6GB di RAM e GPU Adreno 530, nata da un attento studio condiviso tra la stessa Qualcomm e ASUS.

Uno smartphone di questo calibro deve anche risultare accattivante e ASUS Zenfone AR ci riesce: il display da 5.7 pollici non rende particolarmente semplice la maneggevolezza, ma lo spessore ridotto riduce l’impatto e l’attenzione ai materiali dà un contributo importante al lato estetico. A completare il quadro generale delle specifiche è la batteria, con capacità da 3300 mAh, aspetto da testare e che ci aspettiamo sia stato ottimizzato per l’adeguato supporto all’esperienza promessa.

La nota dolente di ASUS Zenfone AR è facilmente identificabile: il prezzo. Ci assestiamo sugli 899€ di listino. Grazie alla collaborazione con Tre, lo smartphone è prenotabile online a partire da oggi e verrà distribuito a metà luglio. L’acquisto prevede l’abbinamento alle offerte ALL-IN di Tre.