Default

Aukey Cuffie In-Ear Bluetooth (EP-B4): La recensione completa

Lug 30, 2015

Aukey Cuffie In-Ear Bluetooth (EP-B4): La recensione completa

DSC00007

Con il prodotto in questione abbiamo avuto un approccio non molto positivo perché, considerando il prezzo, dubitavamo fortemente della sua bontà.

Invece, provandolo approfonditamente, ci siamo ricreduti ed abbiamo scoperto delle cuffie bluetooth in-Ear di buona qualità e duttilità: le Aukey EP-B4.

Qualità Costruttiva e Comfort

DSC00004

La qualità costruttiva è nella media.
Le due cuffie sono in plastica e ben assemblate, anche se si sarebbe potuto fare di meglio.

Quello che non soddisfa appieno è il feed dei vari tasti.
Nonostante il “click” sia sempre riconoscibile, essi hanno un leggero gioco nella sede che, pur non inficiandone l’uso, da una sensazione di economicità.

Un plauso va fatto invece riguardo il cavo piatto.
Vista a particolare conformazione, esso è molto resistente e discretamente rigido, evitando così fastidiosi ingarbugliamenti.

Il comfort è buono in quasi tutte le condizioni (anche durante il fitness), ma diminuisce con l’uso prolungato.
Dopo circa 15-20 minuti d’uso l’orecchio si “stanca” e potrebbe dare fastidio a molti utenti.
I diversi gommini disponibili (3 misure) ed il particolare archetto (anch’esso disponibile in tre misure), se ben scelti, aiutano a migliorare la comodità senza però risolvere del tutto la pecca.
C’è da dire che questa problematica è comune a numerosissimi auricolari in-ear, ma viene ancor di più accentuata dal peso non irrisorio di queste Aukey (16.4 grammi).

I 3 tasti (tasto multifunzione e volume +/-) non sono molto comodi da usare, ma prendendoci la mano la situazione migliora.
Il problema è che premendoli la cuffia si sposta, rendendo necessario l’uso di due mani (una per bloccare la cuffia ed una per premere).
Sotto al tasto multifunzione è presente anche un piccolo led blu di stato e subito vicino il microfono.

Dimensioni della cuffia: 40x24x32 mm. Peso:16.4 grammi.

Cuffiette

Funzionamento

Cuffiette 2

Il funzionamento è (quasi) ineccepibile.
Tenendo premuto il tasto multifunzione (a cuffie spente), potrete effettuare il pairing (con massimo 2 dispositivi) in pochi secondi.
L’accoppiamento funziona correttamente con prodotti: Apple, Android e Windows Phone (compatibili con Bluetooth 4.1).
Abbiamo riscontrato invece problemi con notebook Windows, che trasmettono un audio distorto.

La qualità audio è buona.
Grazie al protocollo di trasmissione APT-X, il suono è sempre pulito e costante, non presentando quasi mai distorsioni o “buchi”.
Nel complesso vengono esaltate le basse frequenze, nettamente preponderanti nei confronti degli “alti”.
Questa soluzione è tipica dei prodotti di questa fascia che, considerando il prezzo, devono scendere sempre a compromessi.
Per questo ci sentiamo di non criticare troppo questa scelta di Aukey.

Un aspetto eccezionale riguarda l’isolamento.
Queste EP-B4, anche se non dotate di sistemi attivi di soppressione dei rumori, ovattano totalmente i suoni dell’ambiente circostante.

L’audio del microfono è discreto e ne consigliamo l’uso sono in situazioni di “emergenza”.
Infatti, se per voi questo aspetto dovesse contare molto, vi invitiamo a virare su altri lidi.

Nulla da eccepire invece sulle funzionalità extra.
I tasti funzionano bene con tutti i device ed il led è utile per capire il livello di carica della batteria.
Sono presenti anche delle indicazioni audio predefinite, che segnalano all’utente numerose situazioni (in inglese): Power On/Off, Il numero di telefono in arrivo, la connessione/disconnessione e la batteria scarica.

Altro punto di forza è la batteria (80mAh), ricaricabile con il cavo Micro USB in dotazione.
Con queste cuffie arriverete oltre le 4 ore d’uso ed anche in stand-by il consumo è irrisorio.

Quindi, in conclusione, sentiamo di consigliare questo prodotto a quegli utenti che, oltre ad apprezzare gli auricolari in-ear, cercano una soluzione senza fili ed a basso costo.
Il tutto senza rinunciare alla qualità audio.

Disponibili su Amazon.it

 

 

 

 

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.