Guide Guide tecniche

Come aumentare la durata della batteria dell’iPhone

Apr 2, 2015

author:

Come aumentare la durata della batteria dell’iPhone

come aumentare batteria iphone

Batteria, oh batteria… perché duri così poco? Quante volte vi sarete ritrovati all’ora di cena (se non prima) a domandarvi perché la batteria del vostro caro iPhone non arrivi mai a fine giornata… Il motivo è presto detto: tra WiFi, Whatsapp, Facebook, email, internet, i servizi e le funzionalità del sistema operativo e tutte le applicazioni che abbiamo sul nostro iPhone è normale che dovremmo girare sempre con appresso il caricatore.

In realtà esistono moltissimi metodi che, in maniera più o meno consistente, contribuiscono ad allungare la durata della batteria del melafonino. In questa guida troverete un bel po’ di trucchi ad hoc… buona lettura!

Tutto quello che potete fare per incrementare l’autonomia

WIFI E BLUETOOTH – La causa principale del rapido consumo della batteria di un iPhone (e in generale di tutti gli smartphone) è il WiFi. Quando usciamo di casa (o da lavoro, o da qualsiasi posto in cui siamo connessi ad una rete WiFi) ricordiamoci sempre di disattivarlo: andiamo quindi su Impostazioni e disattiviamo l’interruttore “WiFi”. Vi ricordiamo che l’attivazione/disattivazione del WiFi su iPhone si può effettuare rapidamente anche accedendo al centro di controllo, facendo uno swipe dal basso verso l’alto in qualsiasi schermata o app vi troviate.

4G – Il 4G consuma meno energia rispetto al 3G, tuttavia è inutile tenerlo attivo se non abbiamo un piano dati dedicato (e ancora di più se abitiamo in una città in cui la rete 4G non arriva). Andiamo quindi su “Impostazioni/Cellulare” e disabilitiamo la voce “Abilità 4G”.

LUMINOSITÀ – Un’altra comunissima responsabile del consumo della batteria di un iPhone è, ovviamente, la luminosità troppo alta. Per arrivare a fine giornata con il melafonino ancora carico vi converrà quindi impostare la luminosità automatica (andando su “Impostazioni/Schermo e luminosità” oppure direttamente dal centro di controllo), o quantomeno ridurla manualmente.

WiFi e luminosità

SFONDO E PARALLASSE – Gli sfondi dinamici introdotti da Apple con iOS 7 sono molto belli ma, essendo costantemente in movimento, “sforzano” il nostro iPhone. Vi consigliamo quindi, andando su “Impostazioni/Sfondo“, di cambiare quello dinamico con uno statico, scegliendo da quelli preimpostati o da un’immagine del vostro rullino.

Un altro effetto introdotto da iOS 7 è il Parallasse, che muove lo sfondo rispetto a tutto il resto. Anche questa funzione dà un effetto carino ma, così come gli sfondi dinamici, utilizza l’accelerometro. Per disattivare questo effetto andate in “Impostazioni/Generali/Accessibilità” e attivate l’interruttore della voce “Riduci movimento”. Se invece volete mantenere l’effetto potete disabilitare solamente lo Zoom Prospettiva (andando in “Impostazioni/Sfondo”, cliccando sullo sfondo attuale e selezionando “Zoom Prospettiva: sì”). Così infatti parte dell’effetto parallasse resterà, ma sarà limitato soltanto ai movimenti in 2D.

GESTORE AUTOMATICO – Solitamente quando acquistiamo un iPhone troveremo pre-impostata la selezione automatica del gestore. Per evitare che il nostro melafonino si metta spesso a ricercare in automatico la rete cellulare, riducendo la durata della batteria, conviene quindi passare alla modalità manuale. Andate in “Impostazioni/Gestore” e, dopo aver atteso il caricamento della lista di tutti gli operatori disponibili, selezionate il vostro. Questo consiglio risulterà particolarmente utile per i clienti di 3 Italia poiché questo operatore, quando le sue antenne non prendono, inizia la ricerca e si appoggia alla rete Tim.

LOCALIZZAZIONE – Anche i servizi di localizzazione – si sa – possono compromettere la durata della batteria del nostro melafonino… fortunatamente però, dalla versione iOS 8, Apple ha introdotto la possibilità di attivare la localizzazione per le varie app solo quando le stiamo utilizzando, disattivando quindi la localizzazione in background. Per scegliere le app per cui desideriamo attivare la localizzazione apriamo il menù “Impostazioni/Privacy” e poi andiamo su “Localizzazione”: da qui possiamo, per ogni singola applicazione, potremo impostare l’opzione “Mentre usi l’app”.

Localizzazione

NOTIFICHE PUSH – Un’altra funzione che contribuisce notevolmente a consumare la batteria è lo scaricamento automatico dei dati come email, calendari e contatti attraverso le cosiddette “notifiche push” (che, appena possibile, scaricano automaticamente i dati dal server). Per farlo andate in “Impostazioni/Posta, contatti, calendari” e poi in “Scarica nuovi dati”: da qui togliete il segno di spunta da “Push” e mettetelo su “Manuale”.

AGGIORNAMENTO APP IN BACKGROUND – Su iPhone si possono aggiornare in background molte app in modo da avere informazioni e dati sempre aggiornati. Questo però, com’è facilmente intuibile, riduce sensibilmente la durata della batteria. Conviene quindi disattivare questa opzione: per farlo vi basterà aprire “Impostazioni /Generali” e disattivare “Aggiorna app in background”.

NOTIFICHE PUSH PER APP SPECIFICHE – Oggi quasi tutte le applicazioni richiedono di abilitare le notifiche push ma, come sappiamo, tutte queste notifiche finiscono col consumare batteria… Andate quindi in “Impostazioni/Notifiche” e controllate le applicazioni per cui avete abilitato le notifiche push; disattivate quindi tutti gli interruttori delle app da cui non vi interessa ricevere notifiche (e ricordatevi anche di impostare “Stile Avviso” su “Nessuno”).

Aggiornamento app background

iCLOUD – Siamo piuttosto sicuri che non avete bisogno di mantenere attivi tutti i servizi iCloud, anche perché sapete benissimo che conviene limitare l’uso della connessione dati solo alle funzioni realmente utili. Noi ad esempio vi consigliamo di disattivare il servizio Passbook (che in Italia non è ancora entrato pienamente in funzione). Potrebbe essere utile disattivare anche “Streaming foto” (scaricando manualmente le immagini sul vostro computer o iPad attraverso iTunes, iPhoto o altri sistemi). Se alcune applicazioni per gestire i documenti (Pages è solo un esempio) le utilizzate soltanto a casa sotto rete WiFi, valutate la possibilità di limitare l’uso dei dati cellulare a questa tipologia di applicazioni. Trovate l’interruttore all’interno della voce Documenti e dati.

MOVIMENTO E FITNESS – Con l’aggiornamento iOS 8.2 Apple ha introdotto una nuova funzionalità chiamata “Movimento e fitness”, che utilizza i movimenti del nostro corpo per determinare il numero di passi e il nostro livello di forma fisica. Per disabilitare questa opzione andate su “Impostazioni/Privacy”, poi su “Movimento e fitness” e disattivate l’interruttore “Rilevamento attività fisica”.

ACCESSO DI FACEBOOK ALLE APP – Se avete sincronizzato l’account di Facebook sul vostro iPhone, l’app ha l’accesso di default alle applicazioni Calendario e Contatti. In questo modo il melafonino aggiunge tutti i vostri amici ai “Contatti” e sincronizza in automatico sul Calendario predefinito tutti gli eventi disponibili, lavorando quindi in background e consumando energia. Per impedire questo “spreco di energia” andate su “Impostazioni/Facebook” e disattivate gli interruttori Calendari e Contatti.

 Impostazioni-Facebook

BLOCCO AUTOMATICO – Un ulteriore accorgimento per aumentare la durata della batteria è ridurre il periodo di attività del display. Andiamo quindi su “Impostazioni/Generali/Blocco automatico” scegliamo dopo quanti minuti di inattività vogliamo che il nostro iPhone si blocchi automaticamente. Impostando “1 minuto” lasceremo attivo il telefono per il minor tempo possibile, riducendo così il consumo di batteria provocato dal display acceso.

ALTRO – Ci sono infine altri piccoli accorgimenti che possono farci risparmiare un po’ di carica, come utilizzare di più la modalità “Silenzioso”, disattivare le voci di ricerca Spotlight che non utilizziamo, ridurre il più possibile il tempo per il blocco schermo automatico, eliminare dal centro di notifica i widget non utilizzati (come ad esempio il meteo e la borsa) e chiudere sempre le applicazioni in background che non ci servono più.

Infine, per caricare correttamente l’iPhone e aumentare la durata della batteria, aspettate che arrivi sempre sotto il 5% prima di metterlo in carica e staccatelo solo quando avrà raggiunto il 100%.

Le migliori app per controllare lo stato della batteria

Ovviamente non potevano mancare delle app in grado di monitorare il consumo della batteria da parte delle singole funzionalità dell’iPhone e che permettono di arrivare a fine giornata con il melafonino ancora acceso. Eccovi tre delle migliori presenti sull’App Store.

Battery Doctor

Una delle più famose e scaricate è Battery Doctor (gratuita, 4.5 stelle di valutazione). Battery Doctor ci fornisce l’indicazione esatta del livello residuo di carica, l’autonomia in ore e informazioni in tempo reale sui consumi delle singole applicazioni. L’app indica inoltre l’autonomia residua a seconda se attiveremo o diverse funzioni (come 4G, WiFi, Bluetooth…) e ci aiuterà ad effettuare cicli di ricarica migliori avvisandoci quando è meglio collegare il melafonino alla presa di corrente e quando scollegarlo. Infine troveremo anche un grafico con la percentuale di spazio occupato e disponibile sul nostro iPhone, l’indicatore della memoria utilizzata, , dei suggerimenti per la manutenzione della batteria e una funzione orologio.

Battery Doctor

 

 

Battery Life Magic Pro

Disponibile per iPhone e iPad, Battery Life Magic Pro (0,99€) offre una serie di strumenti per gestire la durata della batteria. Fornisce infatti delle indicazioni precise sul consumo di batteria da parte dei 10 processi che utilizzate più frequentemente (WiFi, connessione dati, giochi, etc). Quest’app vi dà quindi una panoramica della vostra batteria, insieme a strumenti di facile utilizzo per risparmiare energia.

 Battery Life Magic Pro

Battery Manager Free

Battery Manager Free (gratuita) è una delle più semplici e leggere app per iPhone per il monitoraggio della batteria. Oltre alle classiche indicazioni sull’autonomia e sull’attuale consumo da parte delle diverse applicazioni, Battery Manager dispone di una funzione esclusiva: la possibilità di selezionare uno qualsiasi dei processi in uso dall’iPhone (sia un processo di sistema che un’applicazione) e, attraverso uno slider, selezionare per quanto tempo il dispositivo potrà utilizzarla prima che venga automaticamente chiusa.

Battery Manager