Guide Guide tecniche

Come organizzare le app in cartelle su iPhone e iPad

Apr 8, 2015

author:

Come organizzare le app in cartelle su iPhone e iPad

come organizzare app cartelle iphone ipad

Come tutti sapete, l’homepage di iPhone e iPad (così come la schermata principale di quasi tutti gli smartphone) è caratterizzata da una o più schermate contenenti le varie applicazioni. L’insieme di queste schermate, sui dispositivi mobili Apple, è denominata “springboard“.

A forza di scaricare applicazioni però queste schermate possono diventare numerose e ritrovare un programma un po’ difficoltoso… molto meglio creare delle cartelle in cui inserire tutte le nostre app, organizzate per tipologia. Con la guida di oggi scoprirete che creare delle cartelle sul vostro iPhone o iPad è un vero gioco da ragazzi.

cartelle iPhone

La possibilità di raggruppare le applicazioni in cartelle è stata introdotta fin da iOS 4.0 ed il sistema è davvero semplicissimo: cliccate e tenete premuta l’icona un’app per circa 3 secondi e vedrete che tutte le vostre applicazioni inizieranno a vibrare; adesso potrete spostarle, cancellarle e organizzarle. Per creare una cartella trascinate un’applicazione sopra un’altra e il sistema ne creerà una in automatico, assegnandole un nome di default (generalmente il nome rispecchierà il contenuto della cartella, quindi se trascinate l’app “Calendario” sull’app “Orologio” la cartella generata si chiamerà “Utility”).

cartelle iPad

Ogni cartella può contenere fino a 20 applicazioni e, dopo essere stata creata, potrà essere riempita con altre app con il sistema drag and drop che abbiamo visto. Se invece cambiate idea e volete eliminare una cartella, riportando quindi le applicazioni nella springboard, dovete entrare nella cartella, premere per 3 secondi su ciascuna delle applicazioni presenti e trascinarle fuori. Se una cartella contiene solo due applicazioni, essa verrà cancellata ed entrambe le app saranno riportate nella schermata home.

Il metodo di creazione e gestione delle cartelle è il medesimo sia su iPhone che su iPad e iPod Touch, ovviamente a patto che abbiano installato il sistema operativo iOS 4.0 o versioni superiori.