Guide Guide tecniche

Come registrare video in slow motion e time-lapse su iPhone 6

Apr 13, 2015

author:

Come registrare video in slow motion e time-lapse su iPhone 6

come regitstrare video slow motion e time lapse iphone 6

Una delle funzionalità più belle e divertenti introdotte su iPhone 5S è senza dubbio la registrazione di video in slow motion (al rallentatore) e in time lapse. Come saprete quest’ultima modalità consente di girare un filmato di una certa lunghezza che verrà poi rielaborato dal telefonino e riprodotto a velocità notevolmente accelerata. La funzione time lapse è disponibile su iPhone 5C e modelli superiori, mentre slow motion – che sul menù fotocamera di iPhone è chiamata “moviola” – su iPhone 5S e superiori.

Un iPhone 5S registra in slow motion a 120 fps, mentre su iPhone 6 e iPhone 6 Plus potrete filmare anche a 240 fps: ciò significa che il filmato rallentato ora è ricco e dettagliato, oltre ad essere molto più rallentato di prima. Nella guida di oggi vi spiegheremo come sfruttare al meglio la modalità slow motion a 240fps di iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

Video in Slow motion su iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Il procedimento è abbastanza semplice: aprite l’app Fotocamera e scorrete lo schermo verso destra fino a selezionare la modalità “moviola”. In basso a destra (solo su iPhone 6 e iPhone 6 Plus) potrete scegliere la modalità di registrazione a 120fps o a 240fps, anche se i video in slow motion avranno sempre una risoluzione di 1280 x 720 pixel, come su iPhone 5S.

moviola iPhone

Una volta terminato il filmato vedrete che l’effetto slow motion non sarà applicato nel momento giusto: infatti saremo noi a decidere quali parti riprodurre al rallentatore, scegliendo quando far iniziare e terminare la modalità slow motion. Come fare? Dalla schermata di visualizzazione del video utilizzate i cursori sulla barra in alto per selezionare le parti da rallentare, dove vedrete una serie di “tacche”: quelle più ravvicinate indicano una riproduzione a velocità standard, quelle più dilatate la zona in slow motion. Per fare delle regolazioni molto accurate tenete premuto il dito sulla barra: l’area verrà zoomata, permettendovi di selezionare al meglio i punti di inizio e fine moviola.

barra moviola iPhone

Fatto questo cliccate il tasto “play” per assicurarvi che l’effetto desiderato inizi e termini al momento giusto. Vedrete che il video sarà riprodotto a velocità normale fino al punto che avete selezionato per l’inizio della moviola: in quel momento la riproduzione sarà notevolmente rallentata, per poi riprendere a velocità normale una volta oltrepassato il punto scelto come fine moviola.

Attenzione però: se esportiamo il video e lo salviamo sul computer, le regolazioni effettuate e lo slow motion stesso potrebbero sparire! Perché? Perché il video importato perde i dati del rallentatore e, di conseguenza, viene riprodotto a velocità normale. Per visualizzare l’effetto moviola dovremo aprirlo in un programma di editing e rallentarlo (del 20% se abbiamo usato la modalità a 120fps e del 10% per la modalità a 240fps). Fortunatamente però c’è un modo per evitare questo problema: caricare il video su Youtube direttamente dall’iPhone. Così facendo il nostro video manterrà la riproduzione rallentata.

Video in Time lapse su iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Passiamo ora alla seconda modalità “speciale” di registrazione video, quella in time lapse. Avviate l’applicazione Fotocamera di iPhone e scorrete lo schermo a destra fino alla modalità time lapse (evidenziata in giallo). Cliccate il pulsante di registrazione per iniziare la registrazione e riprendete fin quando volete. Essendo un video che “comprime” il tempo, conviene fare una registrazione abbastanza lunga, cercando di mantenere l’iPhone il più fermo possibile.

timelapse iPhone

Ma come funziona nel dettaglio la modalità time lapse? Apple sostiene che in questa modalità la videocamera dell’iPhone scatta foto ad “intervalli dinamici”: ciò significa che il numero di scatti differirà a seconda della lunghezza del video, così come sarà diversa la velocità di riproduzione delle scene rispetto alla velocità reale del filmato. Con un esempio tutto sarà più chiaro: se avete registrato un video di 10 minuti la videocamera scatterà 2 fotogrammi al secondo, che poi unirà, e la velocità di riproduzione sarà 15 volte maggiore di quella reale. Con un filmato tra i 10 e i 20 minuti scatterete 1 fotogramma al secondo e otterrete una velocità di riproduzione 30x. Per una clip tra i 20 e i 40 minuti l’iPhone catturerà 1 fotogramma ogni 2 secondi, raddoppiando ulteriormente la velocità. In pratica ogni 10-20 minuti la velocità della clip finale un numero di scatti, poiché vengono catturati meno fotogrammi al secondo.

Infine alcuni suggerimenti per registrare un time lapse perfetto:

1) Il soggetto

Il time lapse è perfetto per mostrare lo scorrere del tempo, quindi scegliamo una scena adatta: il traffico delle auto, le nuvole che scorrono su un cielo limpido o la cera di una candela che si consuma sono solo alcuni esempi.

2) Mano ferma

Per ottenere un buon risultato bisognerebbe registrare in un unico evento, da una sola posizione e per un periodo abbastanza lungo. Vi conviene quindi dotarvi di un cavalletto, o in alternativa trovare una base fissa e sicura dove appoggiare il vostro iPhone.

3) Occhio alla batteria

Per non rischiare di interrompere il filmato sul più bello, prima di avviare la registrazione controllate il livello di carica della batteria e calcolate la durata reale del vostro video. Se ne avete la possibilità collegate l’iPhone ad una batteria supplementare o ad una presa di corrente.

4) Modificare il video

Una volta girato il video utilizzate un’app di montaggio e editing (come iMovie o Crop Video) per effettuare tagli e inserire filtri, titoli, musiche di sottofondo, dissolvenze, effetti speciali, etc.