Guide Guide tecniche

Come si installa e si usa Google Fit per Android [guida]

Mar 17, 2015

author:

Come si installa e si usa Google Fit per Android [guida]

come si usa google fit android

Oggi siamo qui per parlarvi e fornirvi una guida completa di Google Fit, l’app di Google dedicata alla salute che sappiamo aver brillantemente debuttato sui dispositivi Android Wear a partire dall’inizio di quest’anno 2015 e che ora è finalmente disponibile per tutti i dispositivi con sistema operativo Android di versione pari o superiore alla 4.0.

Screenshot_2015-03-16-14-18-55_resized

Il nostro articolo di oggi, che segue la guida al download ed all’installazione di Facebook e di Facebook Messenger su dispositivi con sistema operativo Android, vuole spiegare nell’uso quotidiano come Google Fit può essere una valida alternativa per tracciare le vostre attività gratis e facilmente.

Come vedremo nel seguito di questa guida completa Google Fit si discosta dalle classiche app sportive perché fa riferimento ad attività semplici che svolgiamo quotidianamente, quali il camminare ad esempio, e quindi può essere utilizzata da chiunque abbia voglia di monitorare il proprio “movimento” senza che necessariamente ci si debba allenare in palestra o svolgere del running. Proprio questa è da i più considerata come la caratteristiche che ha permesso a questa app di avere così tanto successo e di essere 4 stelle su 5 da parte dei suoi utenti. Buona lettura e soprattutto buona camminata.

Google Fit: Cos’è?

Partiamo proprio dalla base e cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta quando si parla di Google Fit: Google Fit è una app che utilizza i sensori integrati nel vostro dispositivo con lo scopo principale di monitorare automaticamente tutta una serie di attività che svolgete quotidianamente quali ad esempio il camminare o l’andare in bicicletta. È inoltre possibile utilizzare Google Fit per tenere traccia dei vostri obiettivi in ambito fitness, per verificare i vostri progressi in quanto alla perdita di peso nel corso della giornata, della settimana, del mese e dell’anno. L’applicazione Google Fit è disponibile come download gratis nel Play Store (clicca qui) mentre la trovate già preinstallata all’interno di ogni smartwatch con Android Wear.

Installazione ed impostazioni

Screenshot_2015-03-16-14-20-32_resized

Per prima cosa, qualora non abbiate uno smartwatch, dovete recarvi sul Play Store al seguente link: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.google.android.apps.fitness&hl=it

Scaricare l’app cliccando su “installa” e successivamente accettando la richiesta di accesso dell’app stessa ad alcune funzioni del vostro dispositivo, come ad esempio la posizione, le informazioni sulla connessione Bluetooth ed i sensori indossabili. Trattandosi di una app da 15.16 MB il suo download non dovrebbe durare più di un paio di minuti ma prestate sempre attenzione a scaricare app (e video) se siete connessi alla rete Wi-Fi in modo da non andare a limitare il vostro piano dati con l’operatore di turno.

Cliccate su “apri” ed accettate i termini di servizio e le norme sulla privacy. Fatto ciò dovrete nuovamente accettare l’accesso della app ad alcuni servizi e funzionalità e finalmente potrete iniziare ad utilizzarla. Come? Semplicemente muovendovi ma se volete usarla al meglio non perdetevi i paragrafi che seguono dove scoprirete come fissare obiettivi personalizzati, come inserire i vostri dati all’interno della app, come leggere e confrontare i vostri risultati e come, qualora lo vogliate, cancellare i dati stessi.

Fissare obiettivi e personalizzare Google Fit

Screenshot_2015-03-16-14-29-08_resized

L’obiettivo predefinito che Google Fit ha scelto per voi è pari ad un’ora di attività al giorno ma ovviamente esso può essere personalizzato cliccando in alto a sinistra sul menù (è l’icona con i tre puntini verticali) e poi sul pulsante “impostazioni”.

Giunti in questa nuova schermata non solo potrete modificare il vostro obiettivo quotidiano ma potrete anche, scorrendo verso il basso, inserire i vostri dati personali quali peso e l’altezza nonché modificare le unità di misura usate da Google Fit. Da non sottovalutare poi il fatto che Google Fit periodicamente invierà promemoria ed aggiornamenti relativamente al vostro obiettivo. Ovviamente anche la gestione dati e le notifiche possono essere personalizzate scorrendo sino in fondo la schermata. Sarà poi possibile aggiungere le vostre attività cliccando sul suddetto menù e poi su “aggiungi attività”.

Screenshot_2015-03-16-14-35-02_resized_1

Vi ricordiamo inoltre che una delle migliori funzioni di questa app è quella che vi consente, come già anticipatovi, di monitorare i vostri progressi e di confrontare le vostre performace.

Se volete vedere l’andamento giornaliero dovete semplicemente aprire Google Fit e vi verrà visualizzato nella sua home il numero di minuti di camminata effettuati con il dato percentuale relativo all’obiettivo che vi siete fissati mentre se scorrete con il dito verso sinistra vi comparirà una schermata ulteriore all’interno nella quale troverete il numero di passi che avete compiuto sino a quel momento ed il dato in percentuale ad essi relativo.

Se invece siete interessati allo storico od ad una visualizzazione diversa dei dati registrati da Google Fit dovrete scorrere la app stessa verso il basso e cliccare su “mostra dettagli grafico” o su “ieri” a seconda del dato che desiderate visualizzare.

Screenshot_2015-03-16-21-48-01_resized

Come si collegano le app e si cancellano i dati

Ovviamente potrete anche collegare Google Fit ad altre app quali Strava, Withings, Runtastic, Runkeeper e Noom Coach in modo da poter visualizzare ed analizzare tutti i dati in un unico luogo. Attenzione però perché alcune di queste app riscontrano ancora non pochi problemi nel collegarsi e nell’associare i dati a Google Fit, problemi che però dovrebbero man mano diminuire.

Se invece volete cancellare i dati registrati da Google Fit dovete semplicemente fare clic sul pulsante menu, selezionare Impostazioni, andare scorrendo verso il basso nella sezione “dati Google Fit” e toccare “Elimina cronologia”. A questo punto vi verrà ricordato che le app collegate a Google Fit (che verranno visualizzate nella schermata che vedete) potrebbero non funzionare più avendo perso i dati di riferimento e voi dovrete semplicemente, se siete convinti della loro cancellazione, cliccare nuovamente su “elimina cronologia” ed il gioco sarà fatto.

Screenshot_2015-03-17-09-48-09_resized

 

Problematiche riscontrate

Concludiamo con una breve indicazione di quelli che possiamo ritenere essere i punti deboli di questa app. In particolare ne abbiamo trovati due quali il fatto di indicare i passi compiuti senza però potervi associare il relativo chilometraggio svolto ed il fatto di poter calcolare, anche se solo approssimativamente, le calorie bruciate durate le vostre camminate. Sicuramente il team di sviluppo di Google è già al lavoro per integrare queste mancanze e noi vi terremo informati rispetto alle nuove release che arriveranno durante il prossimi mesi. Per questo sicuramente l’ausilio di uno smartband potrebbe essere sicuramente un punto di appoggio.

Cosa ne pensate di questa nostra guida completa all’utilizzo di Google Fit?

Se siete interessati a seguirci anche sui social network vi invitiamo a visitare la nostra pagina Facebook, Google Plus e Twitter. Vi aspettiamo numerosi.

Via

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.
  • Mary Goth

    Salve. Ho saputo che posso usare google fit e C25K insieme… ma non ho capito come… c’è da dire che C25K dice che è compatibile sia con google fit che Nike+Running… Nell’ ultimo caso in siti stranieri ho letto che è possibile collegarli con un iPhone o un iPod… ma serve necessariamente un dispositivo apple per collegarli?