CONDIVIDI

Il Mobile World Congress 2017 è alle porte e ci aspettano grandissime novità durante l’intero evento. Certamente, una di queste la offre LG, che ha già dichiarato che a Barcellona verrà presentato il nuovo top di gamma LG G6.

lg-g6-photo_0

Al di là delle attese caratteristiche tecniche, il fulcro del successo di LG G6 è legato alle innovazioni del suo display che, oltre a basarsi su risoluzione QHD, si arricchirà della tecnologia FullVision, con un rapporto di visualizzazione a 18:9. Si tratta sicuramente di una prima assoluta nel campo degli smartphone, che, anche a detta dei “piani alti” dell’Azienda, permette di raggiungere i massimi livelli della visualizzazione, aprendo anche ad una nuova concezione dei contenuti.

Fondamentalmente, un formato di visualizzazione simile, su un display da 5.7 pollici, permetterà di splittare lo schermo anche in più finestre, moltiplicando l’esperienza d’uso ed ampliando il concetto di multitasking.

Per la Fotocamera, ad esempio, grazie al display FullVision gli utenti saranno in grado di scattare foto e contemporaneamente visualizzarle in una finestra adiacente.

A tutto questo, si aggiunge la nuova interfaccia creata da LG, che verrà lanciata in concomitanza con l’uscita del nuovo flagship, LG UX 6.0.

Anch’essa, è stata creata per massimizzare l’esperienza associata al display FullVision, ampliando, come detto, il multitasking, e moltiplicando le funzionalità delle applicazioni.

Si potrà, ad esempio, navigare sul web e contemporaneamente prendere appunti su un lato diverso dello schermo; scorrere il Calendario e visualizzazione su una finestra a parte i vari appuntamenti; ricevere una chiamata e intanto scorrere la lista dei Contatti; e molto altro.

Quale sarà il successo che aspetta LG G6 non è chiaramente possibile saperlo a priori, ma sicuramente l’Azienda lancerà delle innovazioni interessanti, che potrebbero cambiare l’approccio degli utenti. Queste innovazioni porteranno il pubblico all’interno di un’esperienza a 360 gradi, che gli permetterà di immergersi nella visualizzazione dei contenuti e di migliorare ancor di più l’esperienza d’uso del proprio smartphone.