Giochi Giochi Android Giochi iPhone/iPad Recensioni

EPOCH 2 – quando le micro transazioni eclissano la qualità

Apr 2, 2014

author:

EPOCH 2 – quando le micro transazioni eclissano la qualità

epoch2_screenshot_1

Epoch 2 è uno shooter in terza persona su binari con ambientazione futuristica, seguito di un prodotto di buona qualità che ha saputo distinguersi in primis per l’ottima componente tecnica.
Il nuovo gioco viene venduto a circa 4,50 euro sugli Store di iOS e Android, ma è purtroppo afflitto da un’impostazione basata su micro transazioni in app che stonano nell’economia generale del prodotto.

Gameplay collaudato
Il gioco rimane nel gameplay molto simile al capitolo precedente, con una serie di novità che a dirla tutta ci hanno convinto poco.
Superati degli intermezzi di eccellente qualità atti a introdurci in una trama senza pretese, saremo catapultati verso le nostre missioni (quattordici in tutto) dopo un breve tutorial, dove apprenderemo i comandi di base.
Lo scopo del gioco sarà di volta in volta abbattere i nemici a schermo cercando di minimizzare i danni, avanzando quindi verso il successivo luogo di scontro. Partiremo da una posizione riparata, che ci permetterà di osservare l’ambiente più o meno al sicuro. Con degli swipe a destra o a sinistra sposteremo il nostro robot dietro ulteriori ripari, mentre con uno swipe verso l’alto abbandoneremo la copertura e potremo sparare, restando però scoperti al fuoco nemico.

epoch2_screenshot_3

Oltre agli attacchi standard potremo usare un ridotto quantitativo di armi speciali, tra cui missili e granate, da acquistare prima dell’inizio della missione e particolarmente utili contro i boss di fine livello.
In determinati casi potremo inoltre portare a segno le classiche finishing moves, in cui il nostro robot salterà letteralmente addosso all’avversario in difficoltà distruggendolo con un unico, potente colpo finale.
Toccare col dito un avversario ci permetterà di tenerlo in target, e una volta allo scoperto lo attaccheremo automaticamente con la nostra arma di base.
Tra una missione e l’altra potremo (e dovremo) potenziare il nostro robot acquistando armi ed equipaggiamenti, utilizzando la valuta di gioco che otterremo nel corso delle missioni. Qualora il denaro dovesse scarseggiare potremo affidarci alle immancabili transazioni in app, unico vero problema di un gioco altrimenti molto valido.
Fin dai primi livelli sarà infatti chiaro come gli sviluppatori abbiano voluto aumentare in maniera sbilanciata il livello di difficoltà, rendendo obbligatorio un upgrade costante del nostro armamentario. Tali upgrade saranno però fuori dalla nostra portata, in quanto i prezzi elevati sono stati studiati per spingere agli acquisti in app. La situazione può essere tamponata con fasi di farming e ripetendo più volte i livelli, ma in questo caso è probabile che il gioco venga a noia.
Più che altro lascia molto amaro in bocca l’invadenza di micro transazioni così strutturate alla luce del fatto di aver già pagato quasi cinque euro per il gioco.
È un peccato, perché il gioco è divertente, la componente tecnica si appoggia sul solidissimo e spettacolare Unreal Engine, gli avversari sono abbastanza intelligenti e vari. La sensazione è che sia stata un’occasione sprecata.

epoch2_screenshot_13

Conclusioni
Epoch 2 poteva essere un ottimo gioco venduto a prezzo elevato, ma purtroppo si limita ad essere un ottimo gioco nascosto tra una pletora di micro transazioni e venduto a un prezzo elevato. La componente tecnica è di alto livello, il gameplay non è variegato, ma in uno shooter su binario non ci si può aspettare un miracolo in termini di innovazione. Chi non volesse acquistare valuta di gioco potrà sempre rivolgersi al classico farming e al grinding, attività che da parte nostra riteniamo estremamente noiose, specie in un prodotto di questo tipo. Consigliato ai soli fanatici del genere o qualora lo si trovasse in saldo.
Valutazione finale 7.0/10

Classe '84 e da sempre innamorato di tutto ciò che è videogaming, tech e cinematografia, Naares trascorre la propria vita da vero geek tra uno Zelda e uno Star Wars. Gli piacciono i giochi di qualità e chiunque sappia innovare. E' un noto e pericolosissimo troll sia in rete che in real life.