News Smartphone Video

Galaxy S6 Edge +: La nostra prova ad IFA 2015

Set 7, 2015

Galaxy S6 Edge +: La nostra prova ad IFA 2015

Galaxy S6 Edge+

Dopo la prova del Galaxy Note 5, non potevamo non fermarci a testare il nuovo Galaxy S6 Edge+, fratello maggiore dello smartphone già visto a marzo di quest’anno.

Anteprima video del Galaxy S6 Edge+

L’estetica è identica a quella della versione minore, con un frame in alluminio ed un doppio vetro (fronte e retro) Gorilla Glass 4, tranne per il significativo aumento delle dimensioni generali.

Ovviamente non poteva mancare il dual Edge che, oltre a rendere molto particolare il design, contribuisce a facilitare la presa grazie alla curvatura laterale. Su queste dimensioni, basate sullo schermo da 5.7 pollici, se ne apprezza più l’utilità ergonomica rispetto alla versione da 5.1 pollici.

IMG_9412

Le specifiche tecniche ricalcano quelle della serie S, con un upgrade a livello RAM. Il processore è l’ultra collaudato Exynos 7420, con CPU octa core (4 core A-57 @2.1 Ghz e 4 core A-53 @1.5 Ghz) e GPU Mali-T760 MP8.

La memoria RAM è passata a 4GB (sempre DDR4) e la memoria interna è rimasta non espandibile, con tagli da 32GB o 64GB. Come per il nuovo Galaxy Note 5, anche qui perdiamo il sensore infrarossi, mantenendo tutto il resto della connettività: Wi-Fi a/b/g/n Dual Band, LTE Cat. 6, Bluetooth 4.1, lettore di impronte digitali e sensore per i battiti cardiaci.

Il display Super AMOLED con doppia curvatura è di altissimo livello, con 5.7 pollici di diagonale e risoluzione Quad HD (1440 x 2560 pixel). I colori sono molto vividi ed i neri, ovviamente, sono assoluti.

IMG_9413

Vedremo se queste caratteristiche “top”, abbinate ad una batteria da 3000 mAh, permetteranno di ottenere un’autonomia sufficiente.

La fotocamera posteriore da 16MP F/1.9 con stabilizzatore ottico e LED Flash permette di ottenere scatti e video ottimi, sul livello di quelli visti su S6 ed S6 Edge.
Anche l’anteriore da 5MP stupisce per chiarezza e pulizia.

L’interfaccia utente è stata leggermente rivista da Samsung, con un nuovo Icon Pack ed una griglia della home più fitta, in grado di sfruttare appieno il display più ampio.
Inutile dire che, vista la potenza, lo smartphone è praticamente esente da lag o incertezze, rappresentando un’eccellenza anche su questo punto. Nota di merito anche per l’affinamento del lettore di impronte che, da quanto visto, appare più rapido e preciso.

IMG_9417

Il prodotto è già disponibile ufficialmente in Italia a partire da 839€.

 

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.