Guide News Smartphone

Google Maps: da oggi puoi navigare anche offline, ecco come si fa

Nov 11, 2015

author:

Google Maps: da oggi puoi navigare anche offline, ecco come si fa

jù

Google ha finalmente annunciato ciò che da mesi, o per meglio dire da anni, molti di noi aspettavano: il proprio navigatore integrato Google Maps funziona anche offline e quindi senza alcun tipo di rete per il vostro smartphone o se comunque vi trovare fuori dal territorio italiano e non  avete modo di accedere ad una connessione on-line. Si tratta di una notizia che era stata pre-annunciata dalla stessa Google durante lo svolgimento dell’ultimo Google I/O ma non era ancora certa la data di inizio di questa nuova avventura. Oggi finalmente possiamo annunciare che Google Maps funziona anche offline anche se non va dimenticato che una prima modalità offline di Google Maps è già presente da tre anni ma si limita solo alla possibilità di salvare le vostre mappe all’interno dello smartphone.

Google Maps: ecco cosa cambia

Fino ad oggi ciò che contraddistingueva in negativo Google Maps rispetto ai canonii navigatori satellitari er il fatto che questi ultimi funzionavano senza bisogno della connessione dati, mentre Google Maps necessitava dei dati stessi. Oggi le cose sono cambiate ma attenzione perché per ora solo chi ha un smartphone o dispositivo con sistema operativo Android potrà beneficiare di questo cambio anche se una funziona analoga verrà  predisposta a breve anche per chi ha un device iOS. Sappiamo ora che Google Maps funzionerà egregiamente anche offline ma come detto in precedenza una parte di funzionalità offline era presente anche nella sua versione rilasciata dall’anno 2012 in poi. Cosa cambia dunque di preciso ve lo spieghiamo noi nel paragrafo seguente.

Google Maps: come funziona offline

Da oggi in poi, secondo quanto detto dalla stessa Google, sarà possibile procedere a scaricare un’area geografica sul proprio smartphone e se vi doveste venire a trovare senza copertura dati Google Maps non smetterà affatto di funzionare.  Attenzione però perché mentre in precedenza offline era possibile solo e soltanto consultare l’area della mappa scaricata oggi anche offline potete ricevere le indicazioni stradali step by step, procedere alla ricerca di destinazioni specifiche e cercare e trovare tutte le informazioni utili sui luoghi d’interesse di cui avete bisogno in quel preciso momento (si pensi ad esempio agli orari d’apertura di un museo od alle recensioni sulla qualità e sul servizio offerto da un ristorante). Il dato che però offline mancherà sarà il traffico in tempo reale. Si tratta davvero del miglior passo avanti che si sarebbe potuto chiedere a Google.

Google Maps: come scaricare l’area

Se non sapete come scaricare un’area sappiate che vi basta cercare il luogo di interesse e poi cliccare su Download nella od andare su Aree offline all’interno del menù di Google Maps e poi premere il pulsante +. La mappa a questo punto è scaricata e se mai Google Maps dovesse rilevare la connettività limitata o assente esso stesso andrà in modalità offline salvo poi tornare online quando vi sarà di nuovo la connessione. Davvero molto semplice ed intuitivo.

Cosa ne pensate di questa evoluzione di Google Maps? La trovate utile e pensate che la utilizzerete molto spesso?

Diteci la vostra qui sul nostro sito e seguiteci sempre anche su Facebook, Twitter, Google+ ed all’interno del nostro sempre aggiornatissimo canale di Youtube. Vi aspettiamo numerosi.

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.