News

Google Music: presentazione, innovazione e novità

Nov 18, 2011

Google Music: presentazione, innovazione e novità

 

Google Music è stato presentato ufficialmente, finalmente uscito dalla versione beta, arriva sul mercato statunitense proprio a metà Novembre e si prospetta come il nuovo vero concorrente di iTunes. Tramite questa applicazione, sia web che app, si potrà scaricare gratuitamente un brano al giorno e navigare tra miriadi di brani appartenenti alle principali major discografiche. Si potrà scaricare direttamente sul terminale Android di riferimento oppure su PC e avere una visione social della musica: si potrà navigare tra le canzoni suggerite sia dagli amici che da Google.

Ovviamente l’interazione con Google+ è molto elevata in quanto le due applicazioni si potranno parlare, si potrà condividere, votare +1 e cosa ancora più interessante: ascoltare in streaming gratuito i brani acquistati dagli amici. Che sia la volta buona che Google+ ingrani? Il Market web è già disponibile, mentre per Android (da 2.2+) dai prossimi giorni.

Considerate che queste caratteristiche sono disponibili solo negli USA, ma una notizia piuttosto interessante è che si può selezionare l’italiano e quindi ci sembra lecito pensare che questo nuovo servizio di Google sia pronto allo sbarco globale. Le sezioni sono state tradotte completamente anche se i contenuti di libri e film rimangono in lingua originale. Arriveranno anche questi da noi in Italia?

Infine per chiudere la notizia possiamo confermare che Mountain View ha garantito piena integrazione anche con Google TV, vale a dire che potremo sfruttare completamente i servizi di Google Music anche comodamente dalla TV del salotto. Sodalizio che è tutt’altro che temporaneo, ma destinato ad essere il primo di una lunga serie di integrazioni di tutti i servizi Google.

E allora? Aspettiamo che questo Google Music sbarchi anche in Italia, si prospetta portentoso, no?

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.