Guide News

Guida al DLNA con Android: come visualizzare un contenuto multimediale su TV

Feb 10, 2012

author:

Guida al DLNA con Android: come visualizzare un contenuto multimediale su TV

Cos’è il DLNA?

Con il termine DLNA (Digital Living Network Alliance) si intende uno standard internazionale, adottato da oltre 250 aziende (tra cui Intel, LG, Microsoft, Panasonic, Pioneer, Philips, Samsung, Sharp, Sony e Toshiba) per la comunicazione di dispositivi audio e video. DLNA è un supporto di tipo software e non esistono quindi adattatori DLNA per dispositivi che non lo supportano.

Come funziona il DLNA?

I prodotti con supporto al DLNA si dividono in due categorie, entrambe necessarie per stabilire un trasferimento in streaming di qualsiasi contenuto multimediale:

1) Server DLNA. E’ il dispositivo che invia il contenuto multimediale. Un PC con Windows 7 ha il DLNA supportato a livello di sistema operativo e utilizza come Media Server il noto Windows Media Player 11 per l’individuazione dei contenuti accessibili e la gestione dell’invio dei contenuti multimediali;

2) Client DLNA. E’ il dispositivo dove vengono visualizzati film e video o viene riprodotta la musica. E’ il caso delle TV con supporto al DLNA o delle radio digitali. Le TV con supporto al DLNA spesso vengono venduti assieme ad un software da installare su PC in modo tale che quest’ultimo possa agire da home media server.

 

Quali sono i limiti del DLNA?

In un mondo ideale tutti i dispositivi connessi all’interno di una rete potrebbero condividere senza fili qualsiasi contenuto. Spesso però ci si scontra con delle limitazioni.

Il primo riguarda il formato dei file, alcuni dei quali potrebbero non essere riconosciuti dal dispositivo a cui viene inviato il contenuto: è il caso di video in formato MP4 su alcune TV, o dei file DivX, riconosciuto invece da molti televisori LG.

Altra limitazione è nel DRM (Digital Rights Management), il quale controlla le modalità di condivisione dei contenuti digitali al fine di garantire il copyright, con il risultato che nonostante un dispositivo supporti il DLNA non possa visualizzare un determinato contenuto per restrizioni legate al DRM.

Altri produttori invece hanno scelto di non far parte dello standard. Apple ad esempio, forte della sua politica commerciale volta a circoscrivere la connettività dei dispositivi ai soli marchiati Apple, non supporta il DLNA in nessuno dei suoi prodotti; in alternativa utilizza uno standard proprietario, AirPlay, che consente di riprodurre in streaming su Apple TV video, brani musicali e foto dall’ iPhone, dall’ iPad o dall’ iPod touch.

 

Cosa ci permette di fare il DLNA?

Il DLNA consente ai dispositivi supportati di comunicare tra loro tramite una rete via cavo o wireless. Potrete visualizzare sulla vostra TV di casa foto e video memorizzati sul vostro smartphone, tablet, PC o notebook o di ascoltare con l’impianto hi-fi la musica presente sul vostro dispositivo.

Immaginate quindi di rientrare a casa dopo una giornata passata fuori, in cui avete scattato alcune foto con il vostro smartphone, e avete voglia di rivederle. Se lo smartphone supporta il DLNA, potreste decidere di farlo sullo schermo del televisore e dopo aver terminato di vederle potreste salvarle su un PC connesso al DLNA. I vantaggi? Sfruttare in maniera comoda ed immediata l’ampio schermo del televisore per vedere le foto, piuttosto che sul display da 3-4 pollici del vostro smartphone. Inoltre salvandole su PC tramite DLNA, non avete bisogno di alcun cavo USB.

Un altro esempio? Immaginate di aver registrato un video durante le vacanze e di averlo salvato su PC. Con il DLNA avrete la possibilità di vedere il video in qualsiasi momento sullo schermo di una TV utilizzando il telecomando, con il grande vantaggio di non dover collegare la telecamera al televisore, operazione spesso piuttosto laboriosa.

 

Cosa mi serve per connettere i dispositivi tramite DLNA?

Per usufruire delle funzionalità offerte dal DLNA avete bisogno:

  • di una rete locale (via cavo o wireless). Ormai quasi tutti in casa hanno a disposizione una rete per accedere ad internet, ed è quindi necessario fare in modo che tutti i dispositivi coinvolti nell’operazione siano connessi ad essa;
  • che i dispositivi che volete utilizzare, sia in trasmissione (server) che in ricezione (client), supportino il DLNA; come fare a saperlo? basta consultare le specifiche del prodotto nel libretto di istruzioni, o in alternativa cercare il logo DLNA.
  • un software che permetta al dispositivo di accedere alla rete: un’apposita applicazione, nel caso di uno smartphone basato su Android, o un software nel caso di un PC;

Appassionato di tutto il mondo della tecnologia e dell'elettronica, soprattutto consumer. Sogna di non aver più bisogno di dormire per riuscire a dedicare il giusto tempo alle proprie passioni.
  • Alessandro

    Salve come faccio a sapere se il mio PC supporta il DLNA ?? Non so se, dato che il mio PC è un assemblaggio di vari pezzi di diversi computer possa comportare qualcosa, sono giorni che sto provando a connettere il mio Sony Xperia Z2 al computer, si associano ma nel momento in cui vado ad applicare la condivisione tramite DLNA dal dispositivo portatile mi dice che non ci sono dispositivi DLNA

    • Ciao Alessandro, dovesti controllare tra le istruzioni del tuo PC o cercare il logo DLNA. Purtroppo se non riesce a trovare dispositivi DLNA forse ci sono problemi nel riscontro sul PC.

      Facci sapere! Seguici anche su Facebook, Twitter e Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici 🙂