News Smartphone

HTC 8X vs Nokia Lumia 920: confronto tra giganti per la corona di miglior Windows Phone 8

Set 21, 2012

author:

HTC 8X vs Nokia Lumia 920: confronto tra giganti per la corona di miglior Windows Phone 8

 

HTC 8X vs Nokia Lumia 920: il sistema Windows Phone all’avanguardia

 

Dopo l’uscita dell’ultimissimo HTC 8X (di cui vi ricordiamo il nostro articolo relativo all’annuncio ufficiale), la sfida tra gli smartphone dotati di  Windows Phone 8 sembra entrare sempre più nel vivo.  A rivaleggiare per la corona di miglior Windows Phone 8 del momento troviamo proprio l’8X ed il nuovo  Nokia Lumia 920, presentato poche settimane addietro. Ad un primo, superficiale, sguardo la somiglianza tra i due telefoni è evidente, ma quello che realmente conta è lo scoprire se sono simili o meno anche nel loro “cuore”, in termini di prestazioni, caratteristiche e specifiche tecniche. Salta subito all’occhio come il Nokia Lumia 920 e l’HTC 8X abbiano entrambi uno schermo policromo e versatile, oltre che il medesimo processore , e siano ambedue in grado di supportare le più recenti e ambite tecnologie, come qualla LTE (di che cosa si tratta?) e quella NFC (guida NFC), ed ovviamente di appositi schermi ad alta definizione. Da questo momento in poi l’analisi scende nel dettaglio, ne vedremo delle belle.

 

Design, Dimensioni e Display

Come pocanzi scritto, i due smartphone sembrano avere un design simile, come se l’uno fosse il “gemello” dell’altro, ma vista la ravvicinata uscita dei due modelli, ci pare opportuno escludere sin da subito la possibilità che vi sia una possibilità di copiatura. Sembra invece molto più probabile che essendo due telefoni che si rivolgono alla stessa fascia di clienti, entrambi i colossi della tecnologia si siano orientati verso un design a “colpo sicuro” e che per l’effetto tale design appaia molto simile ai nostri occhi. Di certo HTC non è forte per l’originalità dei suoi terminali di punta di Windows. In quanto alle dimensioni, l’ HTC 8X  è significativamente più piccolo, più leggero e più sottile del Lumia 920 , il che lo rende preferibile per chi  orientato verso i dispositivi tascabili. Di contro, il Lumia 920  è dotato di un display leggermente più grande  (4,5 pollici a differenza dell’ 8X che ne ha “appena” 4,3), che giustifica, in modo adeguato, le dimensioni superiori del telefonino d’origine finlandese. Per quanto riguarda la risoluzione, entrambi gli schermi  sono ovviamente in HD ma è riscontrabile un  piccolissimo vantaggio, almeno in teoria,dello smartphone HTC, relativamente alla densità dei pixel (342 ppi per l’8X  rispetto ai 332 ppi di cui è dotato il display del Lumia 920), anche se si tratta di una differenza impercettibile dall’occhio umano. Ciò implica che l’ HTC 8X dovrebbe essere leggermente più nitido, ma va comunque sottolineato come la densità di pixel per pollice è  decisamente alta in ambedue, garantendo un ottima qualità delle immagini.

Entrambi utilizzano per lo schermo una tecnologia simile, Nokia punta sulla tecnologia IPS-LCD (vista anche nell’iPhone 5 per capirci) e HTC invece usa la sua ottima S-LCD 2 (che differenza c’è tra i due display?). Nokia sostiene con fermezza che la sua tecnologia sia in grado di offrire un esperienza più “soft”, soprattutto per la riproduzione video, ma al momento non è confermabile. Non dimentichiamoci poi la questione della leggibilità all’aperto, che come ben sapranno non solo i fans degli smartphone, ma tutti colori che fruiscono di un qualsiasi dispositivo mobile, rimane una delle questioni più delicate ed interessanti. Qui il Nokia Lumia 920 sembra poter vantare un piccolo vantaggio grazie alla possibilità di utilizzare il ClearBlack display (qui un articolo che spiega il suo funzionamento), che peraltro abbiamo già incontrato sul Lumia 900. In tal modo il nuovo Nokia ci garantirebbe la possibilità tanto anelata di poter leggere senza grosse difficoltà il display anche in condizioni di luce ”accecante” come potrebbe essere nel bel mezzo di una giornata estiva. L’ HTC non fornisce informazioni al riguardo, ma questo non significa che il suo  8X non possa comunque essere ben sfruttato anche in condizioni di luminosità “avverse”.

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.