News Recensioni Recensioni smartphone

HTC One Mini 2: recensione completa e benchmark test

Dic 2, 2014

author:

HTC One Mini 2: recensione completa e benchmark test

htc-one-mini-2-in-mano-featured

Sempre più di frequente molti nostri lettori ci chiedono di studiare gli smartphone mini, non ultimo il nuovo HTC One mini 2, fratello minore di One M8, che è arrivato sul mercato da qualche mese. L’oggetto della recensione è il risultato di questo nostro prolungato utilizzo del nuovo HTC One Mini 2 (si parla di circa 10 giorni continuativi), al suo interno della quale troverete sia una dettagliata elencazione di quello che sono le sue caratteristiche tecniche, sia il risultato dei principali  benchmark test svolti sullo smartphone sia infine la nostra valutazione sul dispositivo stesso.

Oggetto finale dunque della recensione di HTC One mini 2 sarà quindi la valutazione di quelli che sono i pregi ed i difetti di questo smartphone in correlazione (anche ma non solo) al suo prezzo che ricordiamo essere di 449€ (anche se essendo uscito sul mercato già da qualche mese lo si può trovare ad un prezzo ridotto come spiegheremo nell’apposito paragrafo dedicato alla questione). Si tratta dunque di un prezzo decisamente superiore a quello dei sui principali concorrenti, sarà giustificato o meno?

htc-one-mini-2-laminato

Scopriamo dunque insieme tutto quello che c’è da sapere e da leggere su questa versione “ridotta” dello HTC One (M8) che ricordiamo essere mono SIM e che ricordiamo supportare solo le nano SIM. Prima però vi ricordiamo che, una volta entrati in possesso di questo smartphone, troverete all’interno della sua confezione il cavo USB-microUSB, un caricabatteria 1A (solo l’alimentatore ovviamente)  ed un set di cuffie stereo in-ear (ad occhio diremmo che si tratta delle stesse cuffie offerte dalla HTC a chi ha acquistato un One M8).

Design

htc-one-mini-2-design-front

Partiamo subito dall’osservazione e dall’analisi di un doppio punto fondamentale, ovvero quello inerente sia all’aspetto esteriore che a quello qualitativo visto e considerato che spesso e volentieri un design piacevole ed una qualità costruttiva importante possono già essere sinonimo di uno smartphone di ottimo livello.

htc-one-mini-2-back-cover-design

Esteticamente stiamo dunque parlando di un dispositivo che si ispira al 100% alla sua versione “big” anche se, trattandosi di una versione mini ci saremmo aspettati uno schermo da 4/4.3 pollici mentre su questo One Mini 2 troviamo uno schermo da 4.5 pollici. Gli angoli leggermente smussati e la curvatura posteriore rendono senza dubbio piacevole l’impatto estetico con questo smartphone nonché lo rendono ineccepibile da un punto di vista della sua ergonomia. A questa scelta molto sensata in termini  di design si affianca poi, ma non avevamo dubbi in merito visto che HTC è da sempre attenta a questo tipo di problema, anche una scelta ottimale in termini di materiali utilizzati visto e considerato il fatto che la scocca è in alluminio spazzolato con l’aggiunta di un bordo in plastica opaca situato nelle vicinanze del display (questa scelta rende la presa in mano di questo One Mini 2 decisamente salda evitando allo stesso sgradevoli e rovinose cadute).

htc-one-mini-2-bordo-superiore htc-one-mini-2-bordo-inferiore

Da un punto di vista logistico dobbiamo poi confermare la scelta fatta dalla HTC per la sua versione “big” di inserire il tasto di accensione del dispositivo nella parte superiore e sinistra del smartphone.

Il tutto è poi racchiuso all’interno di 137.4 x 65 x 10.6 mm per un peso complessivo pari a 137 grammi. In poche parole si sta scrivendo di uno smartphone piacevole alla vista e comodo da usare che deve essere premiato anche per la scelta di limitare il più possibile le componenti in plastica presenti nel suo corpo.

 

Display

htc-one-mini-2-display-riflessi

Partiamo subito dalle specifiche tecniche del display di questo HTC One Mini 2: abbiamo infatti uno schermo capacitivo SuperLCD 2  da 4.5 pollici e con risoluzione pari a 1280 x 720 pixel. Questa garantisce una densità di pixel da 326ppi.

htc-one-mini-2-display

Piccolo pallino riguarda la risoluzione visto che solitamente noi preferiamo una risoluzione di questo genere, specialmente quando andiamo a testare smartphone economici o con una batteria non adeguata; in realtà invece per HTC One Mini 2 forse ci aspettavamo qualcosa di più visto anche il prezzo di listino. La risoluzione Full non manca tanto in termini di dettagli, qui decisamente buoni, ma forse come specifica tecnica per dargli quell’ingrediente in più.

Come già detto ci saremmo aspettati una scelta leggermente diversa in termini di grandezza ma per il resto non possiamo obiettare davvero nulla a questo display visto che sembra essere stata ottimizzata le resa dei colori e soprattutto troviamo decisamente positivi gli angoli di visione utilizzati. Passa il test indenne anche uno dei punti spesso dolenti degli smartphone di ultima generazione, cioè il sistema di regolazione automatica della  luminosità dello smartphone. Infatti messo alla prova in molteplici situazione questo HTC One Mini 2 ha dato prova di essere in possesso di un sensore di luminosità decisamente performante e soprattutto reattivo non mettendoci nella spiacevole situazione di dover regolare manualmente la luminosità stessa all’interno di uno schermo troppo scuro (cosa che invece accede a molti smartphone quando ci si trova “controsole”).

htc-one-mini-2-focus-fotocamera

Infine va sottolineata la protezione Gorilla Glass 3 che vi consente di affrontare, almeno sulla carta, l’esperienza di una sua caduta senza eccessivi patemi d’animo anche se noi di Tecnologici.Net non abbiamo provveduto a testare a resistenza di questo smartphone.

Hardware

Passiamo ora all’analisi del comparto Hardware di cui è dotato questo HTC Mini 2, che si compone di un processore Qualcomm Snapdragon 400 Cortex A7 quad core con frequenza di clock pari a 1,2 GHz, di una RAM da 1GB e di una ROM  da 16GB espandibile grazie alla presenza dell’ormai famoso supporto per le schedine microSD fino ad un massimo di ben 128GB. Spazio per le applicazioni non manca visto che lo smartphone non è limitato nella memoria interna e può quindi occupare gran parte dello spazio che non è occupato da sistema operativo.

La GPU montata è invece una Adreno 305. Stiamo dunque parlando di un settaggio di buon livello ma non di prima fascia (cosa che invece avviene per la sua versione principale) ed ovviamente in questo caso non possiamo non far notare che, seppur si tratti di un complesso hardware che messo alla prova ha dato buoni risultati, ci saremmo dallo stesso aspettati un prezzo leggermente ridotti rispetto ai già citati 449€Il problema nasce proprio dalla presenza di altri smartphone mini presenti in questa fascia di prezzo che offrono qualcosa di più in termini di prestazioni e che sono destinati ad essere preferiti a questo terminale di HTC.

Queste nostre impressioni e valutazioni sono poi confermata dai risultati dei benchmark test effettuati con GFX Bench, Vellamo ed AnTuTu che vi andiamo a consultare qui di seguito:

htc-one-mini-2-antutu-benchmark htc-one-mini-2-vellamo-benchmark htc-one-mini-2-gfx-benchmark

I punteggi sono esattamente in linea con le aspettative, visto che HTC One Mini 2 condivide la stessa architettura hardware di Moto G o LG G2 mini (tranne qualche leggera, ma impercettibile nell’uso quotidiano, differenza) che sono smartphone di categoria inferiore. Questo non implica cattive performance dello smartphone Android, semplicemente un rapporto qualità/prezzo forse troppo sbilanciato a favore del design, vero punto di forza di One Mini 2.

 

Connettività

Passando poi ad analizzare il versante della connettività di questo HTC One Mini 2 va subito detto che esso si caratterizza per la presenza del 4G LTE fino a 150 Mbps e del classico Wi-Fi a/b/g/n, la cui principale novità risiede nell’essere Dual Band e garantendo una buona stabilità del segnale.

Positivo poi il fatto di trovare su questo smartphone anche la tecnologia NFC oltre che il Bluetooth 4.0 con A2DP (vi sono poi anche il GPS A-GPS/GLONASS e la Micro USB 2.0) più la radio FM che, chiaramente, va utilizzata solo con gli auricolari perché svolgono la funzione di antenna.

Anche da un punto di vista dell’audio va detto che questo One Mini 2 si fa rispettare vista e considerata la presenza di un doppio speaker frontale BoomSound, che tanto apprezziamo nella versione del fratello maggiore.

Tornando a parlare di connettività dati invece troviamo su questo One Mini 2 il supporto Quad Band (850/900/1800/1900). Messo alla prova pratica l’intero comparto connettività di questo smartphone ha conseguito risultati davvero di alto livello. Va infatti detto che la Wi-Fi prende bene e non necessita di essere troppo vicino alla fonte mentre il Bluetooth 4.0 scambia i dati ad una velocità davvero impressionante senza avere grandi impatti in termini di consumo energetico. Anche l’audio non ci lascia indifferenti sia per la sua qualità che per la nitidezza del suono prodotto. A tutto questo va poi aggiunta la presenza dei seguenti sensori: accelerometro, bussola, riduzione del rumore ed ovviamente come già accennato il sensore di luminosità.

 

Fotocamera

htc-one-mini-2-fotocamera

Veniamo a parlare della fotocamera di questo HTC One Mini 2. In realtà, come accade ormai quasi sempre per gli smartphone, questo telefono ne ha due, la prima (quella principale) è posta sul retro del dispositivo ed ha un sensore da 13 Megapixel con Flash LED,  risoluzione da 4128 x 3096 pixel ed apertura F/2.2 mentre la seconda è posta sulla parte frontale del telefono ed ha un sensore da 5 Megapixel.

In tutti e due i casi abbiamo dunque un sensore di buon livello che ci ha consentito di scattare delle buone immagini, soprattutto in termini di definizione, come potete voi stessi apprezzare dalle foto che vi abbiamo riportato qui di seguito.

Inoltre la fotocamera è in generale dotata anche di alcune funzionalità quali ad esempio il Geo Tagging, la Face Detection e la Smile Detection. Passando al versante video dobbiamo poi aggiungere che questo HTC One Mini 2 registra a 1080p in Full HD ed in Slow Motion. Ovviamente se avete il desiderio o la necessità di provvedere ad uno screenshot non dovete far altro che il preme in contemporanea il tasto di accensione e quello del volume (al ribasso) fino a quando, un paio di secondi al massimo, il telefono non vi segnalerà l’avvenuta “cattura” dell’immagine desiderata.

Senza dubbio siamo dunque in presenza di un comparto fotografico di buon livello ma anche in questo caso, visto il prezzo da pagare, ci saremmo attesi qualcosa in più. Buona però nel complesso la riuscita di foto e video girati anche in condizioni non ottimali anche se in notturna è stato praticamente impossibile scattare foto senza il fastidioso effetto di trascinamento delle luci artificiali (potete vederlo nelle foto con luci notturne).

htc-one-mini-2-interno-no-flash htc-one-mini-2-interno-buio htc-one-mini-2-esterno-no-flash
htc-one-mini-2-esterno-macro htc-one-mini-2-controluce htc-one-mini-2-colori-fotocamera
htc-one-mini-2-notturna-umido htc-one-mini-2-paesaggio htc-one-mini-2-notturna

 

Sistema Operativo

Passiamo ora ad analizzare il software del quale è equipaggiato questo HTC One Mini 2: stiamo parlando di un sistema operativo Android 4.4.2 Kit Kat con interfaccia Sense 6 e Blinkfeed (che sappiamo essere uno degli elementi che maggiormente vanno a caratterizzare i dispositivi griffati HTC).

Ovviamente in questa specifica versione per HTC One Mini 2 mancano alcune funzioni riservate solo ed esclusivamente allo HTC One M8, tra le quali vale citare la Sense TV (in realtà essa non può esserci perché a livello di connettività questa versione mini mance degli infrarossi che invece sono presenti sullo One M8). Inoltre sempre grazie al mix tra KitKat e Sense 6 abbiamo notato, e ne parleremo in seguito, che la funzione di risparmio energetico  rende la durata di questo smartphone davvero ottimale.

htc-one-mini-2-menu-sense-6 htc-one-mini-2-blinkfeed htc-one-mini-2-home

Inoltre è possibile selezionare la comodissima modalità “Bambino” che vi consente di lasciare il vostro HTC One Mini 2 nelle mani di vostro figlio senza che esso possa entrare nelle aree dove potrebbe crearvi qualche danno.

 

Batteria

Già nel paragrafo precedente vi abbiamo accennato qualcosa a riguardo delle batteria e soprattutto dell’autonomia di questo HTC One Mini 2. In questo paragrafo invece andremo ad affrontare la questione sotto un punto di vista strettamente numerico. Per prima cosa va detto che si sta parlando di una batteria LiPo da 2110 mAh e che dunque, almeno sulla carta, non si tratta di una dotazione di millamperora che potrebbe farci aspettare il buon risultato che invece è stato riscontrato.

Infatti siamo giunti al termine di ogni singolo giorno di utilizzo di questo smartphone senza mai dover compiere una ricarica suppletiva della batteria (ovviamente si arrivava con una % di carica davvero molto bassa ma questo è un dato che non rileva ai nostri fini). I consigli sul suo utilizzo sono ovviamente sempre gli stessi ed in particolare quello di gestire al meglio il 4G preferendogli il Wi-Fi ove possibile. Questa soluzione è poi facilitata anche dalla presenza su questo HTC di un Wi-Fi di ottimo livello come sopra specificato.

Piccola nota a margine è quella relativa alla velocità di carica che è stata decisamente ottimizzata ed inoltre durante la carica stessa dello smartphone, se il telefono è spento, l’indicatore di carica non è solo visuale ma si esprime anche in % cosa che non su tutti gli smartphone accade e che non abbiamo trovato davvero comoda.

 

Disponibilità e prezzo

htc-one-mini-2-dettaglio-altoparlante

Come anticipatovi nell’introduzione di questa nostra recensione HTC One Mini 2 è stato messo in vendita (nel mese di febbraio del corrente anno 2014) ad un prezzo di 499€ che, per le ragioni che spiegheremo in seguito, troviamo esagerato. Va però detto che con il passare dei mesi, come accade nel mondo dei prodotti tecnologici ed in particolare in quello dei dispositivi mobili, il suo prezzo si è via via andato ad abbassare ed attualmente è possibile trovarlo ad un prezzo di circa 400€ od anche meno se ci si rivolge a siti on-line quali ad esempio eBay.

In questo momento il miglior prezzo su Amazon di HTC One Mini 2 è davvero aggressivo:

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

Conclusioni

Tirando le somme su questo HTC One Mini 2 non possiamo non tornare all’argomento principale che viene fuori ogni volta che si deve valutare attentamente uno smartphone o più in generale un device: il rapporto qualità/prezzo. Da un alto infatti abbiamo un ottima qualità costruttiva mentre dall’altro abbiamo, almeno in partenza, un prezzo che riteniamo essere non allineato al contesto, mentre le specifiche tecniche possono essere considerate di fascia-medio bassa, trovando lo stesso processore utilizzato su smartphone più economici. Il fisiologico decremento del suo prezzo intercorso negli ultimi mesi ha però reso molto più abbordabile e di conseguenza consigliabile, questo One Mini 2 anche vista e considerata l’ottima qualità dei materiali dei quali è composto che ne assicurano una durata media superiore a molto suoi contender.

Se siete interessati a saperne di più su questo HTC One Mini 2 o se volete farci qualche domanda vi invitiamo a scriverci nell’apposita sezione commenti presente qui sul nostro forum al termine di ogni nostra news o recensione senza mai dimenticarvi di seguirci anche su Facebook. Vi aspettiamo numerosi.

 

PRO E CONTRO

PRO

– Eleganza nelle finiture;
– Materiali costruttivi di ottima fattura;
– Autonomia in grado di reggere la giornata;

CONTRO

– Prezzo di listino troppo lato rispetto alle specifiche offerte;
– Dimensioni eccessive per essere una versione mini;
– La fotocamera offre buoni scatti, ma talvolta quando lo scatto è veloce si perde di qualità, specie di notte;

 

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.