News Recensioni smartphone Smartphone

HTC Sensation XL: la recensione

Dic 17, 2011

author:

HTC Sensation XL: la recensione

 

 

HTC Sensation XL è la variante extra large che si va ad aggiungere alla famiglia Sensation proposta come serie high dalla casa taiwanese HTC. Questo Sensation XL arriva con dimensioni davvero importanti, con un display da ben 4.7 pollici, ed è chiaramente improntato alla multimedialità e alla godibilità della navigazione web, andando ad arricchire l’offerta di Android per tutte le dimensioni e tutte le tasche. Non siamo sui livelli delle dimensioni del Galaxy Note di Samsung, ma, grazie all’avvento del touchscreen, siamo arrivati a comprendere e desiderare display sempre più grandi sui telefoni in grado di garantire un’esperienza d’uso ancora più godibile e piacevole. Esteticamente ricorda HTC Titan, la controparte di grandi dimensioni con Windows Phone come sistema operativo;

 

Prezzo

Il prezzo consigliato è sui 649€

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

Spessore e Peso

Le dimensioni sono veramente extralarge, 132,5 x 70,7 x 9,9 mm accomodate in 160,5 grammi di peso. Si capisce subito come il terminale non sia eccessivamente pesante, e nemmeno troppo spesso. I materiali utilizzati non sono esclusivamente metalli, come alluminio, tipico di HTC, ma in questo caso l’utilizzo di materiali plastici è giustificato dal chiaro obiettivo di alleggerire il peso finale. Le scocche sono ben assemblate e non si rilevano scricchiolii di sorta. L’utilizzo con una sola mano risulta difficile per un persona media e l’ingombro in tasca non è trascurabile: è questo il prezzo da pagare per l’esperienza multimediale che solo un ampio display può offrire.  Non compatto, sicuramente grande ma molto usabile.

 

Display

Il display è caratterizzato da una diagonale da 4.7 pollici, con una risoluzione da 800 x  480,  che garantisce la piena compatibilità con praticamente tutte le applicazioni del market. Ci siamo chiesti perché non è stata utilizzata la stessa risoluzione del Sensation, ovvero 540 x 960 pixel, in grado di spingerlo fino a 256 ppi. La densità di pixel per pollice del display del Sensation XL si ferma invece a 199 ppi, che non è sicuramente un valore elevato su un display classico TFT LCD ma l’effetto complessivo è più che soddisfacente. Il display che è ben illuminato (anche sotto la luce estiva) grazie ad un ottimo sensore di luminosità e, anche se privo del famigerato Super AMOLED, il risultato complessivo, grazie ad angoli di visione elevati, è veramente degno di nota. Godibilità e esperienza d’uso sono di altissimo livello con questo schermo ed anche i colori non appaiono sbiaditi o poco saturi. Promosso.

 

Chipset

Il chipset di questo terminale è un single core Qualcomm MSM8255 Snapdragon con frequenza pari a 1.5 GHz e la GPU montata è un Adreno 205. Come possiamo capire già da solo queste caratteristiche tecniche siamo una spanna sotto ai processori dual core della serie Sensation e quindi anche a livello di performance non si possono segnalare delle nuove eccellenze. Chiariamoci, a livello hardware abbiamo ciò che offre un terminale di fascia media su un display veramente grande.

A livello di specifiche, le stesse componenti sotto le stesse di quelle viste su HTC Titan ma rivisitate su un nuovo sistema operativo. Segnaliamo di non aver osservato particolari (o non fisiologici) ritardi o lag durante l’utilizzo quotidiano e utilizzando più apps in multitasking. Abbiamo inoltre 768 MB di memoria RAM, associati a 16 GB di memoria interna, di cui 4 GB per le applicazioni. Finora Android non ha ancora raggiunto questo limite e quindi siamo fiduciosi per un ottimo utilizzo, anche futuro, di questo terminale. Durante la navigazione web il caricamento/rendering è di alto livello, ma qualche ritardo, seppur di minimo rilievo, durante il pinch to zoom lo abbiamo osservato. Ovviamente è supportato il Flash Player.

 

Multimedialità

Fiore all’occhiello di questo terminale è la dotazione di auricolari con tecnologia Beats Audio che stanno contraddistinguendo tutti gli smartphone Android di alta fascia di HTC. Il risultato audio è davvero di alto livello, ma non esente da piccoli difetti. Le cuffie e gli auricolari (si può scegliere) sono veramente buone, ma a livello software abbiamo segnalato qualche nota già nella versione XE del Sensation (che potete leggere a questo indirizzo).

La fotocamera posteriore è la stessa montata su Titan, ossia una camera da 8 MP che non garantisce miracoli (o risultati pari a Galaxy S2 e iPhone 4S) nonostante il Flash LED e l’autofocus. Ottimi i risultati delle foto scattate in modalità macro. La risoluzione dei video è 1280 x 720 pixel, HTC inoltre fornisce la possibilità di mettere a fuoco una singola area semplicemente tramite un “tap” sulla zona che vogliamo mettere a fuoco.

Frontalmente invece troviamo una camera da 0.3 MP, utile per le videochiamate.

 

Sistema operativo

HTC introduce la famosa interfaccia HTC Sense, giunta alla versione 3.5 su questo Sensation XL, e come sempre si presenta senza indugi o problemi. Grandissima integrazione con i social network, vedi anche le app Friend Steam, numero ingente di scorciatoie e soprattutto di widget di alto livello. Ci troviamo di fronte alla migliore espressione di interfacce per Android. La versione del sistema operativo è invece la ben conosciuta 2.3.5 (Gingerbread) e da HTC abbiamo avuto la conferma che anche questo terminale verrà aggiornato ad Ice Cream Sandwich nei primi mesi del 2012.

 

Autonomia della batteria

Per avere indicazioni concrete sull’autonomia della batteria del Sensation XL, testata dai ragazzi di GSM Arena, è necessario prendere in considerazione situazioni differenti. Se limitiamo la nostra attenzione alla sola autonomia in conversazione il Sensation XL si comporta egregiamente, con un un tempo di conversazione sotto rete 3G che supera le 9 ore e 30 minuti, inferiore solo alle 12 ore del Galaxy Note, ma superiore sia al Samsung Galaxy S2 (8:35) che all’iPhone 4S (7:41).

Diverso è il discorso se sia analizza l’autonomia in termini di navigazione web o riproduzione video, attività in cui entrano prepotentemente in gioco gli elevati consumi associati all’ampio display.

La durata della batteria infatti, con un’intensa navigazione tramite wi-fi, è di soli 5 ore e 20 minuti. Il test è stato effettuato tramite il caricamento, ripetuto ad intervalli di 10 secondi, di una pagina Web, priva tra l’altro di elementi Flash,  impostando la luminosità dello schermo al 50%. Con la stessa impostazione dello schermo il Sensation XL è stato testato anche in condizioni di riproduzione video, in cui l’autonomia ha subito una drastica riduzione del 90% in appena 6 ore e 12 minuti, nonostante la batteria da 1600mAh.

 

 

Valutazione

Il prezzo del Sensation XL è sicuramente elevato, e vuole andare a variegare l’offerta degli smartphone Android. Nonostante le caratteristiche tecniche non facciano gridare al miracolo sulla carta, il terminale si comporta bene dal punto di vista delle prestazioni. Il display TFT LCD, come il resto dell’hardware, non è proprio l’ultimo uscito ma merita sia come vivacità dei colori, sia come angolo di visione: il risultato eccelle ed è di alto livello.

Se si sta cercando un terminale di grandi dimensioni, in grado di offrire una piacevole esperienza d’uso (navigazione web, video playback e molto altro), e costruito con la cura HTC, allora Sensation XL potrebbe fare al caso vostro.

Se si limita la valutazione alle prestazioni e alle caratteristiche tecniche di certo il prezzo poteva essere leggermente inferiore, m è giustifcato, dalla stessa HTC, con la presenza delle cuffie BeatsAudio.