News

Huawei convince sempre di più e si conferma tra i top producer del mondo mobile

Mar 31, 2014

Huawei convince sempre di più e si conferma tra i top producer del mondo mobile

Huawei_HQ

Solitamente non ci soffermiamo molto sui numeri di profitti ed eventuali perdite delle aziende, ma in una ottica di azienda sana è bene specificare quando grossi produttori si affermano sul mercato non solo grazie a dispositivi interessanti, ma anche quando dimostrano di essere “in salute” e non abbandonare i propri device nel giro di pochi anni. E’ il caso di Huawei che, dapprima leader delle telecomunicazioni, ora si appresta a spingere il piede sull’acceleratore dei produttori del mondo mobile. I risultati economico-finanziari sono stati presentati da Eric Xou, amministratore delegato dell’azienda che ha raggiunto un fatturato globale di 39,5 miliardi di dollari (+11.6% rispetto all’anno precedente) ed un utile netto pari a circa 3,5 miliardi di dollari.

La nostra rilevante presenza globale ci ha aiutato a raggiungere una crescita stabile e costante nelle tre Business Unit: Carrier, Enterprise e Consumer. Nel 2013, la divisione Carrier di Huawei ha registrato un fatturato di 27,5 miliardi di dollari, in crescita del 4% rispetto al 2013. I ricavi della divisione Enterprise e Consumer sono aumentati in modo considerevole, rispettivamente del 32,4% e 17,8%, per un fatturato di circa 2,5 e 9,4 miliardi di dollari. Il 65% del fatturato del 2013 è stato registrato da mercati al di fuori della Cina, mentre nel mercato locale ha registrato circa 13,9 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 14,2 % anno su anno.

Uno dei punti chiave di Huawei sono gli ingenti investimenti nel dipartimento di Ricerca e Sviluppo, in grado di raggiungere ben il 12,8% del fatturato, superando i 5 miliardi complessivi; dimostrandosi attenta a tutte le opportunità future.

Eric Xu ha aggiunto: “Lo scorso anno, Huawei ha continuato a sviluppare soluzioni innovative e intelligenti, presentando l’architettura di rete Softcom. Il futuro sarà sempre più connesso e ognuno avrà la possibilità di condividere qualsiasi informazione. Insieme ai nostri clienti e partner, costruiremo il sistema logistico digitale più efficiente e integrato del mondo per garantire la piena connettività tra le persone, tra le persone e i dispositivi e tra dispositivi. In questo modo sarà più facile la libera condivisione delle idee. Continueremo a perseguire i sogni, a spingere l’innovazione e guidare l’evoluzione delle tecnologie per creare un mondo sempre meglio connesso”.

Il futuro secondo Huawei

Tra le sfide più intriganti del 2014 Huawei punta fortissimo sulla penetrazione della banda larga e di quella ultra larga mobile, soprattutto con le reti di 4° generazione LTE, ritenute strategiche nel settore delle telecomunicazioni.

huawei_analyst_1

Eric Xu ha, inoltre, detto: “Il 2014 segna un nuovo inizio, non solo per Huawei, ma per l’intero settore. Huawei è ancora una società giovane e il settore ICT è in piena espansione. Questa forte richiesta di connettività ha aperto opportunità di sviluppo che vanno al di là dalla nostra immaginazione. Pur continuando a perseguire una strategia più mirata e una gestione più snella nel 2014, lavoreremo per accelerare una crescita costante e per gettare solide basi per lo sviluppo della società nei prossimi 10 anni, soprattutto per raggiungere una posizione di leader nel settore Enterprise”.

Sicuramente le basi per un futuro interessante sono state gettate e, almeno per ora, ci sentiamo di spezzare una lancia in favore di questo enorme colosso produttivo.

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.