News Recensioni Recensioni smartphone

Huawei P8 Lite 2017: la recensione

Feb 27, 2017

Huawei P8 Lite 2017: la recensione

Huawei P8 Lite 2017 ha l’arduo compito di sostituire il best buy della casa cinese e di rinnovare in una fascia che accoglie concorrenti agguerritissimi: non è un compito semplice, ma vi racconto subito come è andata nella recensione completa.

 

Bello quasi come Honor 8, quasi…

huawei-p8-lite-2017 (4)

Design molto simile a Honor 8, anche se ovviamente qualità dei materiali sensibilmente peggiori. Chiaramente se ci confrontiamo con gli smartphone della stessa fascia e, se lo paragoniamo al Huawei P8 Lite originale, troviamo un netto avanzamento. Esteticamente non si allontana davvero a Honor 8, seppur per la fotocamera da un solo sensore. I materiali sono comunque interessanti, seppur manchi il frame in alluminio che gli avrebbe donato maggiore eleganza. A questa “carenza” di eleganza si compensa con la presenza del vetro (2.5D) sia frontalmente che posteriormente. Lo speaker di Huawei P8 Lite 2017 è posto in basso e, nonostante le apparenze, è di tipo mono, ma si comporta in modo onesto riproducendo un buon suono pulito (anche se non altissimo). A mio avviso questo è il posizionamento migliore perché posto posteriormente ogni volta che si appoggia si tende a chiudere il suono. Il lettore di impronte è rapidissimo e multifunzionale, grazie alle implementazioni di EMUI. Personalmente non l’ho mai usato per altro se non per lo sblocco.

 

In fatto di prestazioni Huawei P8 Lite 2017 non teme nessuno…

huawei-p8-lite-2017 (3)

Architettura hardware caratterizzata dal chip HiSilicon Kirin 655 che si configura come un processore octa-core da 2.1 GHz abbinato a una GPU Mali T830MP2; il binomio di memoria invece vede come protagonista i 3GB di RAM con 16GB di memoria interna. I 3 GB sono più che sufficienti per l’esperienza fluida di Huawei P8 Lite 2017, non danno noie nell’uso contemporaneo di più applicazioni. Stranamente, stavolta, mi è capitato di occupare la memoria interna praticamente subito con l’installazione delle varie app per i test e qualche gioco. Nell’uso quotidiano, ovviamente, vi risparmierete le app per i benchmark e ne beneficerete in spazio. Tuttavia, 16 GB cominciano a stare un po’ stretti. Le prestazioni sono paragonabili a quelle del P9 Lite seppur ci sia una piccola differenza nell’hardware (Kirin 655 vs Kirin 650, Mali T830 vs Mali T880) che si differenziano in pratica per le differenti frequenze che possono raggiungere i processori. Senza entrare in tecnicismi vari, nella vita di tutti i giorni non avvertirete praticamente differenze e la novità sostanziale sarà data dal sistema operativo più aggiornato (e forse più “pastoso”). Purtroppo non supporta la connettività Wi-Fi a 5GHz, questa solitamente mi viene comoda in casa quando ci sono molti dispositivi collegati (Netflix, Spotify, ecc.) e voglio comunque un uso piuttosto rapido.

 

Qualche impronta di troppo sul display di Huawei P8 Lite 2017

huawei-p8-lite-2017 (6)

Il display mi ha deluso un po’, ho preferito quello di P9 Lite perché mi sembrava maggiormente oleofobico e capace di non trattenere tutte le impronte. Queste impronte hanno il limite di renderlo sicuramente meno visibile e, sempre parlando dei limiti, talvolta l’adattamento della luminosità non è stato così reattivo, specie all’esterno. Tuttavia presenta delle caratteristiche molto interessanti: risoluzione Full HD da 1920×1080 pixel su una diagonale da 5.2 pollici (ndr: esattamente come Honor 8). Huawei ha però fatto un ottimo lavoro sul P8 Lite 2017 dal punto di vista sofware implementando alcune impostazioni di rilievo, come la possibilità di regolare la temperatura del colore (virando da caldo a freddo o personalizzando al massimo) oppure attivando la protezione per gli occhi dai colori blu o, ancora, la possibilità di aumentare la luminosità del display per renderlo visibile al sole.

 

Huawei P8 Lite 2017: Una fotocamera per divertirsi!

huawei-p8-lite-2017 (1)

Fotocamera con app ricchissima di opzioni e modalità (anche Time Lapse, Light Painting, ecc). Personalmente ho apprezzato moltissimo l’applicazione perché è assolutamente ordinata, ricca di opzioni e filtri. E’ importante notare quanto queste vengano in aiuto quando si va a scattare le foto, poiché col Huawei P8 Lite 2017 si può giocare molto di fantasia e ottenere anche ottimi scatti con un’ottima qualità di dettagli e fedeltà dei colori. Considerato che siamo intorno ai 200€ allora bisogna concordare che si tratta di un ottimo avanzamento rispetto al best buy di Huawei di due anni fa. La qualità video è, però, appena sufficiente come dettagli, purtroppo molto molto instabili. La fotocamera frontale, invece, presenta un sensore da 8 Megapixel e sfrutta lo stratagemma software del display bianco per illuminare il soggetto in condizioni di scarsa luminosità. Per questo motivo i selfie sono tranquillamente condivisibili sui social network.

 

Huawei P8 Lite 2017: Nougat e EMUI subito!

huawei-p8-lite-2017 (5)

Sistema operativo finalmente aggiornato ad Android Nougat in modo nativo (ed è un bene, visto che molti top di gamma sono ancora in attesa) con interfaccia EMUI 5.0: siamo con la versione più avanzata possibile presente su uno smartphone Huawei. Onestamente a livello di funzionalità non ho niente da eccepire, si ha tutto quello che può servire. E’ strano il discorso fluidità: non sempre Huawei P8 Lite 2017 è perfetto, tendo a pensare che sia un discorso di giovinezza del sistema operativo. Probabilmente con i prossimi aggiornamenti firmware aumenterà notevolmente la fluidità di sistema.

 

La batteria di Huawei P8 Lite 2017 rende molto bene

Personalmente non capisco la filosofia dei produttori: Huawei P8 Lite 2017 ha uscita micro-USB classica, su altri modelli invece troviamo USB-C. Non vale la pena uniformare tutto e quindi farlo progredire davvero? Inoltre ho impiegato circa 3 ore per la ricarica completa dato che l’alimentatore in dotazione è da 1A e per riempire una batteria da 3.000 mAh ci vuole molto. La resa della batteria mi ha assolutamente convinto: mi ha ricordato molto le prestazioni ottenibili con Honor 8 (ndr: di cui vi ricordo la recensione linkata sopra) con circa 5/6 ore di schermo acceso raggiungibili senza difficoltà alcuna. In generale, staccando lo smartphone la mattina alle 7:30 sono arrivato comodamente alle 24 non dovendo correre a ricaricarlo. Questo svolgendo attività di ogni tipo, da YouTube, ai social network (con preponderanza assoluta per Instagram), un po’ di sano videogaming (circa 40-50 minuti al giorno), gestione del blog e via discorrendo.

Huawei P8 Lite 2017 è uno smartphone che prova a riprendere la fortunatissima eredità di un best seller assoluto e lo fa rinnovandosi non solo nell'estetica ma nel suo cuore (il processore). L'effetto di questo restyling permette di avere prestazioni assolutamente convincenti, Huawei vi aggiunge Nougat per preferirlo anche al P9 Lite e, in generale, si ha proprio la sensazione di uno smartphone intrigante. La fascia media si arricchisce così di uno smartphone valido: Huawei P8 Lite 2017 a circa 200€ diventa una delle migliori alternative del mercato, questo è sicuro.
Design7.5
Display7.5
Prestazioni7.2
Autonomia8
Fotocamera7.7
Sistema7.5
PRO
La batteria ha una durata invidiabile
Esce sul mercato con Android Nougat
E' uno smartphone compatto e versatile
Sembra un Honor 8 più economico
Fotocamera convincente
CONTRO
Il vetro del display trattiene troppe impronte
Ogni tanto l'interfaccia risulta un po' "pastosa"
Purtroppo non è dual SIM
7.6

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.