1113 commenti

I migliori smartphone Android a max 300 euro del 2014

di del 02/07/2014
 

migliori smartphone max 300 euro I migliori smartphone Android a max 300 euro del 2014

I migliori smartphone Android di fascia media fino a Giugno 2014

Obiettivo di questa guida all’acquisto è quello di fornirvi una chiara panoramica dei migliori smartphone Android che offre il mercato. Se a volte l’acquisto di uno smartphone Android può essere semplice, altre volte se non si hanno le idee chiare e si rischia di perdersi nel marasma dei numerosi terminali lanciati sul mercato, soprattutto nella fascia media, sempre ricca di interessanti novità.

Tecnologici.net riassume in una rubrica, aggiornata con frequenza mensile, tutti i migliori smartphone Android del 2014 con un prezzo di listino sotto i 300€, in modo tale da offrirvi una panoramica aggiornata e il più possibile completa dei dispositivi Android di fascia media.  Se 300 euro per uno smartphone sono per voi troppi e volete scendere al di sotto dei 200 euro, potete seguire le nostre rubriche sui migliori smartphone Android del 2014 sotto i 200 euro e i migliori smartphone Android con un prezzo max di 150 euro.

Approvate la nostra scelta dei migliori 3 smartphone Android con un prezzo massimo di 300 euro?

1. Samsung Galaxy Note II

galaxy note ii obbliquo I migliori smartphone Android a max 300 euro del 2014

Se la prima versione del noto phablet della Samsung aveva fatto discutere per le dimensioni che difficilmente potevano essere definite “tascabili”, il Samsung Galaxy Note II nasce in un contesto diverso, caratterizzato da utenti che sempre più apprezzano smartphone dagli ampi display, volti ad enfatizzare la multimedialità e la qualità della navigazione web.

Galaxy Note II è uscito in Italia ad Ottobre 2012, ma con tutte le premesse per candidarsi sul podio dei migliori smartphone Android anche durante il 2014, essendo disponibile ad un prezzo (online) ormai più che dimezzato rispetto a quello di partenza. Le linee ricalcano quelle già apprezzate nel Galaxy S3, e riescono nell’intento di addolcire le imponenti dimensioni del display, che si estendono fino a 5,5 pollici (dai 5,3 pollici della prima versione). La particolare conformazione del tasto home fisico, la cornice cromata e le linee futuristiche , sono i tratti distintivi di un design di successo, che riesce a compensare l’assenza di materiali pregiati con un’estetica davvero convincente.

Il display, caratterizzato da un aspect ratio di 16:9, offre 1280 x 720 pixel a matrice BGR, che vede nei vantaggi dei display AMOLED e nella buona densità di pixel (267 ppi), i frutti dell’attenzione posta da Samsung nella tecnologia dei display. La luminosità riesce abilmente a contrastare quella ambientale, e si aggiunge ad una buona uniformità cromatica anche al variare dell’angolo di visione. Il tutto protetto dal resistente Gorilla Glass 2 che garantisce un’ottima protezione ad urti e graffi.

A supporto del display e di tutto il comparto funzionale, vi è un potente processore quad-core (Exynos 4412) da 1.6GHz, affiancato da 2GB di RAM, che assicurano quella potenza hardware necessaria ad un utilizzo estremo del dispositivo, che non conosce incertezze o rallentamenti nemmeno davanti ad uno sfrenato multi-tasking. Ecco quindi che nella modalità multi-view, per l’utilizzo contemporaneo a schermo di più applicazioni, o nei video in Full HD, il Galaxy Note II mostra tutta la sua potenza, garantendo inoltre una rassicurante longevità nel gaming, testimoniata dagli eccellenti risultati al benchmark.

Sul fronte della connettività si mostra completo, si segnala il supporto alle reti HSUPA fino a 21Mbps in downlink e 5.76Mbps in uplink, Bluetooth 4.0, l’NFC e il DLNA, ed è viziata solo dall‘assenza dell’LTE dei modelli italiani.

La fotocamera, seppur priva (di un soffio) del sensore da 13MP di Sony, dettati dai problemi di quest’ultimo nella consegna entro le tempistiche stimate, può vantare lo stesso ottimo sensore del Samsung Galaxy S3, da 8MP, retroilluminato, e con capacità di registrazione video a 1080p a 30fps, di cui più volte abbiamo avuto modo di mostrarne le buone prestazioni tra le pagine del nostro sito, che si arricchisce di un vasto comparto funzionale come l’opzione “Volto Migliore“, per combinare gli scatti migliori per ciascun volto in un’unica foto, o ancora quelle dedicate nel miglioramento delle prestazioni in condizioni di bassa luce, oltre a quelle già presenti nel Galaxy S3 (modalità panorama, scatti burst, macrofocus, bilanciamento del bianco, ISO, regolazione dell’esposizione ecc..).

Il sistema operativo nativo è quello di Android 4.1.1 Jelly Bean, con l’immancabile personalizzazione TouchWiz, sempre più apprezzata tra gli utenti Android. Ma la vera novità nel software del Galaxy Note II sono le funzionalità legate all’S-Pen, che non solo riesce a migliorare la comodità di scrittura e la sensibilità della precedente versione, ma che si dota della capacità di riconoscere l’istante di rimozione dal dispositivo, associandogli un evento a propria scelta, e della nuova funzione “Air View“, che consente al dispositivo di riconoscere la posizione del pennino senza che la punta entri in contatto con il display. Quest’ultima consente ad esempio di scorrere le immagini di un film muovendosi sulla barra e premere sul display per far partire il video da un determinato punto. Tra le funzionalità associate all’ S-Pen si annovera anche “Popup Note“, ovvero la possibilità di annotare un numero di telefono (aprendo automaticamente il blocco note) durante una chiamata, solo sfilando l’ S-Pen. A queste si aggiungono tutte quelle già presenti nel Galaxy S3.

Infine per chi avesse dubbi sull’autonomia, è bene sapere che grazie la batteria da 3100 mAh, riesce nel difficile intento di coprire l’arco di una giornata, con un utilizzo medio alto, alternato tra navigazione web, giochi, riproduzione video e qualche scatto fotografico.

Il Samsung Galaxy Note II è uscito al prezzo di 699 euro, prezzo che ha subito una rapida discesa nei mesi successivi al lancio fino a raggiungere un prezzo medio di 600 euro nei negozi e 500 euro online, dove è possibile acquistarlo anche a 440 euro circa (ad Aprile 2013). L’eccellente rapporto qualità-prezzo, e le caratteristiche hardware di primissimo piano, assicurano al Galaxy Note II un posto tra i migliori smartphone Android anche nel corso del 2013.

PRO E CONTRO

PRO

- Ampio display da 5.5 pollici
- S-Pen e vasto comparto funzionale associato ad essa
- Eccellente rapporto qualità-prezzo
- Eccellente autonomia: ancora oggi è tra i più duraturi sul mercato

CONTRO

- Materiali plastici, seppur di buona qualità
- Assente il sensore Sony da 13MP
- NON supporta l’LTE

2. Huawei Ascend P6

ascend p6 colori I migliori smartphone Android a max 300 euro del 2014Ad un anno dal debutto sul mercato (Giugno 2013), è ancora oggi tra gli smartphone Android più sottile al mondo: è il Huawei Ascend P6, smartphone della casa cinese in prepotente ascesa nel settore del mobile, destinato alla fascia alta di mercato. Lo spessore è infatti di soli 6.18 mm, migliorando la maneggevolezza ma non l’ingombro, essendo dotato di un ampio display LCD da 4.7 pollici con risoluzione HD (1280 x 720 pixel), dotato di tecnologia MagicTouch, grazie al quale offre una buona sensibilità anche con l’uso dei guanti: funzionalità questa sempre più apprezzata durante i freddi mesi invernali. Come già visto per il Huawei Ascend Mate i punti di forza del display sono l’elevata luminosità e l’ottimo angolo di visione, che lo rendono perfettamente adeguato anche nell’utilizzo all’aperto, in giornate assolate.

Il cuore dell’hardware è rappresentato dal processore quad-core da 1,5Ghz (chipset proprietario K3V2, non l’ MTK6589T) affiancato da un’adeguata memoria RAM da 2GB, in grado di offrire un’eccellente reattività ad Android Jelly Bean 4.2.2, che subisce una piacevole personalizzazione (Emotion) da parte del produttore, reattività enfatizzata anche dall’assenza di uno schermo con risoluzione Full HD. E’ disponibile via OTA l’aggiornamento ad Android 4.4 KitKat. Dal punto di vista delle performance il comparto hardware di Ascend P6 offre l’accesso anche al multitasking e ai giochi di ultima generazione, viziati però da qualche piccolo e sporadico lag. Anche in navigazione web si può notare una leggera inferiorità nel caricamento delle pagine web rispetto ai modelli che abbiamo messo tre le prime posizioni in questa guida, così come la velocità di accesso alla memoria, che fatica ad eguagliare i modelli più venduti. Nonostante questo è in grado di offrire un’esperienza perfettamente godibile e raramente vi capiterà di sentire la mancanza di un hardware più performante.

La memoria interna è da 8Gb (di cui solo 5 effettivamente disponibili per l’utente), che, può sfruttare anche lo spazio messo a disposizione da un’eventuale microSD (che supporta schede fino a 32GB), essendo dotato di apposito slot. Uno spazio sufficiente, anche se non esaltante, per l’installazione di app e giochi e l’archiviazione di foto e video realizzati con la fotocamera posteriore da 8 Megapixel, dove il sensore è caratterizzato da un’apertura da F/2.0, in grado di donare scatti soddisfacenti e in grado di registrare video a 1080p, godibili sull’ampio schermo di una smartTV grazie al supporto del DLNA. Allo stesso modo di quanto detto per Ascend Mate la qualità fotografica mostra qualche pecca nella riproduzione fedele dei colori, affiancata da una sensibile presenza di rumore anche in buone condizioni di luce. La fotocamera frontale è da 5 Megapixel, capace di registrare video a 720p, più che sufficiente per videochiamate con Skype di buona qualità, o qualche autoscatto da condividere sui social network, senza la necessità di puntare la fotocamera posteriore verso di sé.

Sul fronte della connettività si segnala l’ovvia presenza del Wi-fi e del Bluetooth, ma tra i difetti si annovera l’assenza dell’LTE. Per finire la batteria da 2000 mAh appare ben dimensionata soprattutto considerato il ridotto spessore, ed è in grado di assicurare una piena giornata di utilizzo medio-basso. Più in generale però, confrontando le autonomie in riproduzione video, navigazione e web e durante le attività più dispendiose come il gaming, Ascend P6 ha mostrato un livello di autonomia inferiore rispetto a molti altri modelli, surclassata dallo stesso Ascend Mate, nonostante quest’ultimo abbia un display decisamente più ampio. Questo fattore è da tenere in considerazione se durante il giorno non avete la possibilità di connettere lo smartphone ad una fonte di alimentazione.

Huawei Ascend P6 è disponibile dal mese di Luglio 2013 al prezzo di listino di 449 euro, prezzo questo che ad un anno dall’uscita si è abbassato a meno di 300 euro (299 euro il prezzo più basso al 1 Luglio 2014). Quanto alle colorazioni, alle tradizionali versioni in bianco e in nero, si aggiunge la versione rosa destinato al pubblico femminile.

PRO E CONTRO

PRO

- Spessore ridotto ai minimi termini: tra i più sottili sul mercato;
- Tecnologia MagicTouch del display per garantirne l’utilizzo anche con i guanti;
- Eccellente luminosità del display: ottimo anche nell’utilizzo all’aperto;
- Memoria RAM da 2GB;

CONTRO

- Prestazioni nel gaming e in navigazione web leggermente inferiori rispetto ai modelli presenti in questa guida;
- Solo 5GB disponibili per l’installazione di app: spazio esiguo per chi intende installare un gran numero di app e giochi;
- Autonomia inferiore rispetto alla media: non è l’ideale per chi non ha la possibilità di ricaricarlo durante il giorno;
- Fotocamera non all’altezza di altri modelli di questa guida: presenza di rumore anche in buone condizioni di luce;
- Non supporta l’LTE;
- Tende a surriscaldarsi con un utilizzo prolungato;

3. Huawei Ascend P7 Mini

Huawei Ascend P7 Mini I migliori smartphone Android a max 300 euro del 2014

Come ogni dispositivo di punta che si rispetti anche Huawei Ascend P7 fa il suo ingresso nel mercato nella versione Mini, strizzando l’occhio a tutti gli utenti orientati alla ricerca di un compromesso tra prestazioni e dimensioni dello schermo. Il display da 4.5 pollici è votato a favore dell’utilizzo con una sola mano, e soprattutto, rende comoda ed agevole l’estrazione dalla tasca dei jeans. Il punto di debolezza del display è però nella risoluzione, che si ferma a quella qHD (960 x 540 pixel), nonostante la presenza sul mercato di dispositivi con schermi HD anche in fasce di mercato inferiori.

La risoluzione effettiva di 245 ppi non è sufficiente per una chiara e dettagliata visibilità di caratteri troppo piccoli (come nella navigazione web di pagine desktop), anche se adeguata per gran parte delle attività più comuni. Huawei Ascend P7 Mini può vantare una buona qualità costruttiva, ereditando il design super-slim dal P7, che prevede l’utilizzo di materiali metallici, a favore di una buona solidità e sensazione “premium” che molti modelli di questa fascia non riescono ad offrire, unita ad un peso complessivo di soli 115g e la presenza del Gorilla Glass 3 a protezione dello schermo. Lo spessore ridotto non impatta eccessivamente l’autonomia, dato che il P7 Mini può contare su un’unità da 2000mAh.

A supporto delle prestazioni troviamo il Qualcomm Snapdragon 400 da 1.2Ghz e GPU Adreno 305, soluzione condivisa da molti smartphone di questa fascia di prezzo per il buon compromesso tra consumi e prestazioni e che ben si adatta alle esigenze più comuni dell’utente medio, senza per questo rinunciare ad un discreto supporto del gaming di alto livello. 1GB di RAM risultano sufficienti ad una buona gestione del multitasking, favorita da una personalizzazione ben realizzata di Android Jelly Bean 4.3, frutto dell’apprezzata interfaccia Emotion UI (2.0 Lite), con funzionalità interessanti come la possibilità di bloccare numeri ed sms di determinati contatti, la modalità di risparmio energetico Ultra, un nuovo gestore delle notifiche, e più in generale caratterizzata da una buona fluidità.

La memoria interna da 8GB è affiancata alla possibilità di espansione tramite microSD (fino a 32GB), e la connettività include il supporto alle reti 4G (LTE), oltre alla dotazione del chip per l’NFC, o del Bluetooth in versione 3.0. Infine il comparto fotografico, riesce a superare diretti concorrenti come l’HTC Desire 601, rispetto al quale può vantare una maggiore predisposizione per i selfie, grazie alla fotocamera anteriore da 5MP. Il sensore principale da 8MP, capace di registrare video a 1080p a 30fps, è lo stesso della gamma di punta della generazione precedente, capace di offrire una discreta qualità per la condivisione sui social. Huawei Ascend P7 Mini è uscito a Giugno 2014 al prezzo di 299 euro, ma è destinato a calare nei primi tre mesi dall’uscita.

PRO E CONTRO

PRO

- Spessore ridotto a soli 7.8mm e leggero;
- Risoluzione qHD dello schermo;
- Buona qualità della fotocamera anteriore;
- Supporta le reti LTE (4G);

CONTRO

- Non è dotato nativamente di Android KitKat 4.4;
- Supporta le reti LTE (4G);
- Prezzo di lancio elevato, ma destinato a scendere rapidamente;

IMG 20131123 WA00152 150x150 I migliori smartphone Android a max 300 euro del 2014

Stefano

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.

Leggi tutti gli Articoli

  • Fabrizio

    Vorrei comprare il mio primo smartphone. Mia moglie possiede un iPhone 4s, così vorrei sperimentare anche il mondo Android. Budget 200/300 Euro, necessità di utilizzo e-mail e navigazione web, con possibilità di vedermi i video musicali youtube anche in alta definizione. Vorrei rimanere su Samsung oppure HTC. Vi ringrazio.

  • Silvio

    xperia sole NON ha la fotocamera frontale ;)

    • http://www.tecnologici.net/ Redazione Tecnologici.net

      Grazie per la segnalazione. C’era un NON di troppo. Abbiamo provveduto a correggere ;)

  • Freddy

    ma il sony xperia u è sia nella fascia -300 che -200!!!!

    • http://www.tecnologici.net/ Redazione Tecnologici.net

      Ciao Freddy,
      è come dici tu perchè Xperia U è uscito a 250€ come prezzo di listino, per essere fissato poi sotto ai 200€ grazie a TIM. Vista questa concomitanza per ora lo lasciamo in entrambe le fasce ;)

  • Manuel

    Ciao, sono indeciso tra 3 smartphone. potreste darmi una mano please? Sono indeciso tra Samsung galaxy Ace 2, lg optimus L7 o altrimenti l’htc desire x. voi che dite?
    grazie per l’aiuto e buon lavoro :)

    • http://www.tecnologici.net/ Redazione Tecnologici.net

      Ciao Manuel, tra quelli che hai citato puoi scegliere liberamente perchè cadi sicuramente bene. Secondo noi, la scelta può essere tra Ace 2 (ottimo passo in avanti rispetto all’Ace) o il Desire X (anche se per questo ti consigliamo di attendere almeno la recensione). Se vuoi un outsider o vuoi comprarlo subito, ti consigliamo il Galaxy Nexus in offerta a 329€! Sicuramente superiore all’Ace 2 e con gli aggiornamenti sicuri ;)
      Continua a seguirci e magari supportaci con un like su FB o follow su Twitter, siamo su tutti i social network:)

  • walter

    salve a tutti, ho deciso di comprarmi uno smartphone ma non ne ho mai comprato uno. Ho letto tutte le vostre recensioni ma non capendo un accidente di hardware e software non capisco quale fra quelli sotto i 300 euro potrebbe essere il piu veloce nella navigazione in internet e nello stesso tempo abbia buone qualità grafiche…grazie anticipatamente!

    • http://www.tecnologici.net/ Redazione Tecnologici.net

      Ciao Walter,
      siamo qui per aiutarti ;) Dando per scontato che il tuo budget sia di 300€ ti consigliamo il Galaxy Nexus che costa al momento 329€ da marcopoloshop.it e lo trovi qui: http://www.marcopoloshop.it/vendita/telefonia/smartphone/samsung/samsung-nexus-i9250 . E’ un ottimo terminale con display ampio e adatto alla navigazione online, è ovviamente aggiornabile a Jelly Bean ed è molto veloce in tutto. Trovi anche la nostra recensione sul sito :)
      Continua a seguirci e magari supportaci anche sui social network, siamo su tutti :)

  • domyiu

    buongiorno a tutti, purtroppo il mio Samsung Omnia HD oggi mi ha abbandonato e quindi devo comprare un nuovo cell. Come prestazioni vorrei che quantomeno non fosse inferiore ma cò che veramente conta è che la batteria duri almeno per tutta la giornata. Uso il cell prevalentemente per sms e whatsapp. Essendo una spesa imprevista purtroppo il mio budget è solo 250€, cosa mi consigliate? ho visto che per questo prezzo si trovano Sony xperia U, HTC desire C e il galaxy s ma non saprei quale scegliere, grazie a chiunque mi aiuterà!

  • Mitch

    Ora L’xperia U si riesce a trrovare anche a 150 euro! e tra i vari modelli già di per sè era , considerando le caratteristiche di gran lungo superiore!

    • salvo

      dove a 150?

  • Raffaella88da

    Grazie! La vostra recensione mi è stata utile! :)

  • Redazione Tecnologici.Net

    Ciao Francesco,

    hai ragione: mancava l’informazione relativa alla memoria interna, questa è di 4 GB non espandibili. Per quanto riguarda White Magic, secondo le specifiche tecniche ufficiali questo display è mosso da Reality Display con Bravia Mobile Engine. Sony ha dichiarato che la tecnologia WhiteMagic dovrebbe esserci, ma saremo più precisi nella recensione finale.

    • Shanefalco

      la tecnologia white magic esiste solo su xperia P! la memoria interna di U è 8 giga (2 per il sistema operativo e il kernel, e 6 per l’utente: 4 di storage e 2 per installare le app). I prezzi al momento sono 3 (199, 229 e 249) devono ancora decidere il prezzo ufficiale in italia. Se andate nel sito sony mobile troverete il white paper con tutte le info ufficiali di tutti i modelli sony e sony ericsson.

      • Redazione Tecnologici.Net

        Grazie mille per la segnalazione.
        Effettivamente ci eravamo basati sul white paper Sony, ma c’è stata una svista per quanto riguarda la dimensione della memoria interna.
        Per il prezzo è vero che esistono tre prezzi ma considerata la natura dual core difficilmente lo vedremo sotto ai 249€ (in UK dovrebbe essere proposto a 199£).

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1379748031 Francesco Villasmunta

    Riferendomi all’ xperia U, credo di non aver letto che la memoria è di soli 8 gb non espandibili e che white magic ci sia, mentre in realtà lo monta solo Xperia P
    saluti :)

  • http://www.tecnologici.net/ Redazione Tecnologici.net

    Ciao Clelia,

    non è difficile trovare modelli sul mercato a quel prezzo in grado di soddisfare le esigenze che hai elencato.

    Puoi fare riferimento alla nostra guida:

    http://www.tecnologici.net/i-migliori-smartphone-android-economici-del-2012-2013-max-200-euro/

    Il migliore in questa fascia è attualmente l’Acer Liquid E2 Duo, che ha anche il vantaggio di essere dual-SIM. Facci sapere cosa ne pensi e supportaci sui social :)