Guide Smartphone

I migliori smartphone “Mini” (meno di 5 pollici): piccoli e tascabili

Ott 4, 2016

author:

I migliori smartphone “Mini” (meno di 5 pollici): piccoli e tascabili


Con l’iPhone SE si è tornati allo schermo da 4 pollici, per la gioia di tutti gli utenti affezionati all’esperienza d’uso dei “vecchi” iPhone.

Se da una parte la corsa agli schermi sempre più grandi, a cui abbiamo assistito negli ultimi anni, trova una valida giustificazione nella fruizione ottimale dei contenuti multimediali e nella comodità di navigazione web, dall’altra non possiamo non riconoscere i due importanti vantaggi legati ad uno smartphone di piccole dimensioni:

Usabilità ad una sola mano. In alcune circostanze, come ad es. quando siamo in piedi sul treno, siamo impossibilitati ad utilizzare lo smartphone con entrambe le mani e, su schermi superiori ai 5 pollici, è davvero difficile raggiungere con il pollice gli angoli più lontani. Produttori come Huawei hanno provato ad introdurre particolari modalità come “UI ad una mano“, restringendo la schermata ad una porzione della superficie disponibile, ma non c’è dubbio che uno smartphone di dimensioni tascabili sia inevitabilmente più comodo.

Comodità di tenere in tasca lo smartphone. Quante volte estraiamo lo smartphone dalla tasca solo per controllare la presenza di chiamate o notifiche? D’altronde gli smartwatch nascono proprio dalla scomodità di estrarre continuamente lo smartphone dalla tasca. Anche qui, uno smartphone “tascabile” risulta comodo per chi estrae continuamente il telefono dalla tasca.

Questa guida nasce con l’obiettivo di dare uno sguardo alle alternative all’iPhone SE, sia con sistema operativo Android che Windows Phone. Ma non troverete dispositivi da 4 pollici, semplicemente perchè iPhone SE è l’unico smartphone da 4 pollici sul mercato con caratteristiche degne di nota. Abbiamo spostato quindi l’asticella fino ai 4.7 pollici, definendoli arbitrariamente come il limite massimo per classificare uno smartphone come “tascabile”. Tenete inoltre conto che la scelta non è così ampia come per gli smartphone top di gamma, pertanto potrete trovare anche smartphone usciti qualche tempo fa.

Non perdete poi il nostro canale Telegram AffariConTec: segnaliamo le migliori offerte del web del mondo della tecnologia!

La classifica dei migliori smartphone compatti o mini

5. Moto E 2015: il miglior smartphone compatto economico

moto-e2015-migliori-smartphone

E’ uno smartphone economico di Motorola che riprede in toto le linee dell’azienda alata, sia dal lato estetico che da quello funzionale. Pur non essendo più recentissimo, è sicuramente lo smartphone più compatto tra quelli che vi consigliamo, grazie al suo display da 4.5 pollici con risoluzione 960 x 540 pixel. Lo schermo è oggettivamente poco definito, non l’ideale per chi cerca immagini ultra nitide. Il rovesciamento della medaglia riguarda però l’autonomia, che riuscirà ad accompagnarvi per quasi 2 giorni con un uso medio/alto e soprattutto il prezzo contenutissimo sotto ai 100€.

I materiali sono plastici, con un bumper laterale totalmente removibile, sotto il quale si celano la microSD e la SIM (o la doppia scheda nel caso della versione dual). La costruzione è solida e lo smartphone da un’eccellente sensazione di resistenza.

Il chipset Snapdragon 410, gli 8GB di memoria interna e il singolo GB di ram fanno girare bene lo smartphone, grazie ad un software molto pulito e scattante: rodato è infatti Android Lollipop stock, pulito e senza fronzoli della casa produttrice.

Moto E 2015: la principale caduta di stile

La fotocamera da 5MP posteriore è appena sufficiente in buone condizioni, peggiorando a vista d’occhio con condizioni di luce scarsa. La risoluzione video raggiunge solo il formato HD (1280 x 720 pixel). La cam frontale VGA non ci sentiamo di consigliarla affatto, nemmeno per un selfie al volo.

Moto E 2015: i nostri commenti

Nonostante questi difetti perché consigliamo il Moto E 2015? Semplicemente perché è uno smartphone compattissimo, ben costruito e con un software stock che gira meglio di molti smartphone con costi superiori. Il prezzo contenuto chiude il cerchio per chi cerca un device economico e funzionale.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Marzo 2015 | Peso: 145gr | Spessore: 12.3mm | Sistema operativo: Android Lollipop 5.0.2 | Aggiornamento disponibile: Android 5.1 Lollipop | Display: 4.5 pollici | Risoluzione: 960 x 540 pixel (245 PPI) | Processore: Snapdragon 410 da 1.1 GHz. GPU: Adreno 306 | RAM: 1GB | Memoria interna totale: 8GB | Memoria interna disponibile: – | MicroSD: SÌ, fino a 32GB | Fotocamera principale: 5MP | Fotocamera anteriore: VGA | Batteria: 2390mAh, Rimovibile: NO | 4G: SIDual SIM: NO (esiste anche una versione Dual Sim meno diffusa)

Devi sceglierlo se…

✔ Vuoi uno smartphone super economico
✔ Vuoi uno smartphone con fluidità superiore alla media dei concorrenti
✔ Vuoi una compattezza ai massimi livelli

Non devi sceglierlo se…

✖ vuoi un display molto risoluto
✖ Non vuoi un comparto fotografico insufficiente

4. Microsoft Lumia 550: il miglior smartphone compatto di Microsoft

lumia-550-migliori-smartphone

Nella fascia medio-bassa i Windows Phone rappresentano delle soluzioni molto valide, grazie alla buona reattività assicurata dal sistema operativo proprietario. Lumia 550 è la soluzione più economica in questa guida dei migliori smartphone tascabili, con un prezzo medio intorno ai 100 euro, ma anche quella meno performante. Le prestazioni del chip Snapdragon 210 faticano nel caricamento di alcune app, rendondo ingiocabili titoli con elevati requisiti hardware e più in generale portando il sistema a saltuari ma fastidiosi crash.

Lumia 550: qualche difettuccio

Inoltre l’autonomia non è tale da consentire uno spensierato utilizzo lontano da fonti di carica, fattore da non trascurare per chi passa molte ore fuori casa e non vuole ricorrere ad una powerbank. Come se non bastasse le capacità di archiviazione e installazione di app possono contare solo su 3GB di memoria (degli 8GB totali), rendendo necessario il supporto di una scheda microSD.

Lumia 550: la nostra opinione

Dalla sua Lumia 550 può vantare un display di buona qualità, un assemblaggio solido e resistente e una discreta qualità fotografica. E’ lo smartphone ideale per tutti gli utenti senza troppe pretese, alla ricerca delle sole funzionalità di base di un moderno smartphone (chiamate, app di messaggistica istantanea, aggiornamento social e navigazione web ecc..) e con esigenze stringenti di budget.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Dicembre 2015 | Peso: 141.9gr | Spessore: 9.9mm | Sistema operativo: Windows 10 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 4.7 pollici | Risoluzione: 720 x 1280 pixel (312 PPI) | Processore: Snapdragon 210 da 1.1 GHz. GPU: Adreno 304 | RAM: 1GB | Memoria interna totale: 8GB | Memoria interna disponibile: – | MicroSD: SÌ, fino a 200GB | Fotocamera principale: 5MP | Fotocamera anteriore: 2MP | Batteria: 2100mAh, Rimovibile: NO | 4G: SIDual SIM: NO

Devi sceglierlo se…

✔ vuoi uno smartphone economico
✔ vuoi uno smartphone con un display di discreta qualità
✔ vuoi uno smartphone con memoria espandibile tramite microSD

Non devi sceglierlo se…

✖ non vuoi uno smartphone con 3 soli GB disponibili di memoria
✖ non vuoi uno smartphone con prestazioni scadenti
✖ non vuoi uno smartphone con autonomia sotto la sufficienza

 

3. Samsung Galaxy A3 (2016): il miglior smartphone compatto per design e stile

galaxy_a3_2016-migliori-smartphone

Samsung Galaxy A3 2016 è senza dubbio tra i migliori modelli con schermo sotto i 5 pollici. La diagonale del display misura infatti 4,7 pollici, poco più grande rispetto all’S5 Mini. Quello che colpisce di Galaxy A3 è la qualità dei materiali costruttivi, abbinata ad un elegante design: cornice in alluminio e vetro Gorilla Glass 4 a protezione di schermo e retro.

Il display è Super AMOLED HD, che si distingue per l’eccellente livello di contrasti, profondità dei neri e range dinamico, a discapito della leggibilità all’aperto. Rispetto al Samsung Galaxy A5 2016 rinuncia allo schermo full-HD, avendo uno schermo più piccolo, ma anche, purtroppo, all’ottimo lettore di impronte, assente in questo modello.

L’autonomia è anch’essa un punto di forza di Galaxy A3 2016, assicurando la durata giornaliera anche all’utilizzatore assiduo. Le pecche si limitano alle performance del processore non del tutto convincenti, soprattutto davanti ai giochi e al multi-tasking. Sarebbe forse stata più opportuna la dotazione di 2GB di RAM. La qualità fotografica è appena sufficiente.

Galaxy A3 2016: la nostra opinione

Come tutti i prodotti Samsung il prezzo di lancio è elevato rispetto alla concorrenza, ma puntualmente subisce dei ribassi nei mesi successivi: uscito a 329 euro, è infatti disponibile, a pochi mesi dal lancio, all’ottimo prezzo di circa 240 euro e ora diventa sicuramente uno smartphone accattivante e da considerare se si cerca uno smartphone compatto.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Gennaio 2016 | Peso: 132gr | Spessore: 7.3mm | Sistema operativo: Android 5.1.1 Lollipop | Aggiornamento disponibile: – | Display: 4.7 pollici | Risoluzione: 720 x 1280 pixel (312 PPI) | Processore: Samsung Exynos 7580 da 1.5 GHz. GPU: Mali-T720 | RAM: 1.5GB | Memoria interna totale: 16GB | Memoria interna disponibile: – | MicroSD: SÌ, fino a 128GB | Fotocamera principale: 13MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 2300mAh, Rimovibile: NO | 4G: SIDual SIM: NO

Devi sceglierlo se…

✔ vuoi buona qualità dei materiali costruttivi
✔ vuoi un display in tecnologia Super AMOLED HD
✔ vuoi uno smartphone con buona autonomia
✔ vuoi uno smartphone con ribasso di circa 100 euro a pochi mesi dall’uscita

Non devi sceglierlo se…

✖ non vuoi uno smartphone con prestazioni di medio livello
✖ non vuoi uno smartphone che non ha il lettore di impronte
✖ vuoi qualità fotografica impeccabile

 

2. Redmi 2 Pro: il miglior smartphone cinese compatto

xiaomi-redmi-2-pro-migliori-smartphone

E’ una delle due varianti dell’ottimo Xiaomi Redmi 2, che abbiamo incluso in questa lista degli smartphone “Mini” per la dotazione di uno schermo da 4,7 pollici. In particolare Redmi 2 Pro, può essere considerata come una versione “potenziata” del Redmi 2, che aumenta la dotazione di RAM a 2GB, a supporto del processore Snapdragon 410, e la memoria interna totale (a meno dello spazio occupato sistema operativo) a 16GB.

La risoluzione del display è la stessa degli altri smartphone presenti in questa guida, ovvero 720×1280 pixel (HD). E’ tra gli smartphone “Mini” con lo schermo migliore, che spicca sia per la riproduzione dei colori, i quali possono tra l’altro essere personalizzati attraverso la regolazione di saturazione e temperatura attraverso il sistema, che per il massimo livello di luminosità, capace di raggiungere un valore di picco superiore di 550 nits.

Redmi 2 Pro può vantare anche l’apprezzatissima interfaccia MIUI 6.0, basata su Android 4.4.4, che si distingue per una user experience reattiva e fluida, animazioni accattivanti e le ricche opzioni di personalizzazione. Se volete evitare bloatware cinesi, assicuratevi però di acquistare il modello con la ROM internazionale, e non quella cinese.

Xiaomi Redmi 2 Pro: i nostri commenti

Tra le qualità di spicco c’è anche il supporto al dual-SIM ma tenete a mente che Redmi 2 Pro ha un difetto comune a molti smartphone cinesi: l’assenza del supporto alla frequenza da 800Mh in 4G, che potrebbe limitare la connessione in 4G in alcune zone con operatori come Vodafone o Wind.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Agosto 2015 | Peso: 134gr | Spessore: 9.4mm | Sistema operativo: Android 4.4.4 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 4.7 pollici | Risoluzione: 720 x 1280 pixel (312 PPI) | Processore: Snapdragon 410 da 1.2 GHz. GPU: Adreno 306 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 16GB | Memoria interna disponibile: – | MicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 8MP | Fotocamera anteriore: 2MP | Batteria: 2200mAh, Rimovibile: SÌ | 4G: SIDual SIM: SÌ

Devi sceglierlo se…

✔ vuoi uno smartphone dotato di 2GB di RAM
✔ vuoi uno smartphone con schermo luminosissimo
✔ Se vuoi provare l’ottima interfaccia MIUI 6.0

Non devi sceglierlo se…

✖ vuoi che supporti la frequenza 4G a 800Mhz

 

1. Sony Xperia Z5 Compact: il miglior smartphone compatto top di gamma

sony-xperia-z5-compact-migliori-smartphone

Sony Xperia Z5 Compact è il successore del riuscitissimo Z3 Compact, e nasce con l’obiettivo di racchiudere la potenza e le funzionalità di Sony Xperia Z5 in un dispositivo da 4.6 pollici. Rispetto allo Z5 però sacrifica la risoluzione Full-HD, fermandosi ad un’adeguata risoluzione HD, e l’utilizzo di materiali premium, che vede la cornice rinunciare all’alluminio a favore della plastica.

A differenza di Samsung Galaxy A3 2016 include un comodo lettore di impronte per lo sblocco dello schermo, posizionato lateralmente, e ha un hardware da dispositivo top, con il chip Snapdragon 810 affiancato da 2GB di RAM, e da ben 32GB di memoria interna, assicurando delle ottime prestazioni davanti a qualsiasi utilizzo, dal gaming al multitasking estremo. Nonostante l’ampia disponibilità di memoria interna non manca la possibilità di espandere la memoria tramite microSD.

La qualità della fotocamera, basata su sensore Exmor RS da 23MP con capacità di registrazione video a 4K, è superiore a qualsiasi altro smartphone tascabile, distinguendosi non solo per gli elevati livelli di contrasti, range dinamico e dettagli ma anche per il rapidissimo autofocus da 0.03 secondi.

Sony Xperia Z5 Compact: i nostri commenti

L’autonomia è eccellente, assicurando la piena copertura giornaliera. Per finire le certificazioni IP65/IP68, a garanzia dell’impermeabilità e dell’elevata resistenza alla polvere, completano il profilo di quello che è senza dubbio il miglior smartphone Android “Mini”. Il prezzo però è elevato e oscilla intorno ai 400 euro online.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Ottobre 2015 | Peso: 138gr | Spessore: 8.9mm | Sistema operativo: Android 5.1.1 Lollipop | Aggiornamento disponibile: – | Display: 4.6 pollici | Risoluzione: 720 x 1280 pixel (323 PPI) | Processore: Snapdragon 810 (4 core da 2.0 GHz, 4 core da 1.5Ghz). GPU: Adreno 430 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 32GB | Memoria interna disponibile: – | MicroSD: SÌ, fino a 200GB | Fotocamera principale: 23MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 2700mAh, Rimovibile: NO | 4G: SIDual SIM: NO

Devi sceglierlo se…

✔ cerchi l’unico smartphone Android “Mini” con caratteristiche di alto livello
✔ vuoi l’impermeabilità (certificazioni IP65/68)
✔ vuoi il lettore di impronte
✔ ricerchi un’autonomia eccellente

Non devi sceglierlo se…

✖ cerchi uno smartphone economico

Appassionato di tutto il mondo della tecnologia e dell'elettronica, soprattutto consumer. Sogna di non aver più bisogno di dormire per riuscire a dedicare il giusto tempo alle proprie passioni.
  • Fausto

    cosa ne pensate di un iphone 5s?oppure di un iphone 5? cercando su easy-find.biz secondo gli iphone nel tempo sono più affidabili come software, oppure mi sbaglio?

    • Liò…Gab

      L’unico merito di Apple è quello di aggiornare spesso e continuamente il suo SO, servizio che ovviamente si paga profumatamente dato l’alto costo degli iPhone.
      Alto costo che sicuramente non è giustificato dalla qualità dei materiali – esattamente uguale a quella di tante altre marche – bensì solo dal fatto che paghi esclusivamente uno status-symbol con tutti i suoi annessi e connessi.
      Opinione personale: ho un 4S con ormai 4 anni di vita che mi sta abbandonando. Paradosso è che non è la batteria che sta morendo (di solito è il primo componente che muore) ma il wi-fi (vitale per un iPhone senza il quale non si può fare backup, condivisione foto ecc.) e non riesce più a comunicare nemmeno con il PC (via cavo). In pratica è isolato dal resto del mondo (tranne ovviamente per la rete telefonica) non avendo (per mia scelta) connessione alla rete dati. Ora devo rimpiazzarlo (preciso che non è il mio telefono principale) poiché farlo riparare avrebbe un costo troppo alto (anche in questo Apple svetta molto al di sopra degli altri come costi) e di sicuro non sceglierò di nuovo questa marca perché trovo insensato spendere cifre secondo me iperboliche per avere prestazioni che puoi ottenere a prezzi decisamente inferiori.
      A mio avviso, il dubbio se scegliere un iPhone o altro dipende solo se vuoi un oggetto costoso da mostrare oppure un device che possa esserti utile in tantissime cose con il giusto rapporto qualità/prestazioni/prezzo.
      Se è vero che Apple aggiorna continuamente il suo software (ma ormai anche gli altri brand si stanno adeguando a maggiore frequenza), è anche vero che con iOS comanda il telefono mentre con Android – che consente una versatilità che iPhone non riesce neanche a sognare – sei tu che comandi sul telefono, che puoi gestire e personalizzare come più ti piace.

      • Fausto

        ma guarda io ho acquistato un iphone 5 a 150 euro ovviamente usato e ti posso garantire che sono cellulari fatti bene ma sopratutto con un software solido, io ho sempre usato android di piccoli dimensioni, htc, samsung, sony etc. mai nessuno mi ha soddisfatto quanto un iphone, esempio sony top di gamma, in estate niente foto per via del caldo, htc one mini 2 bello in tutto ma troppo lento, samsung s4 mini, è stato un bel telefono, ma materiali poco nobili e fotocamera pietosa, iphone 5 comprato usato sempre aggiornato e sempre affidabile, si lo paghi però te lo ritrovi nel tempo 😉

      • Carlo Rocca

        L’iPhone come qualsiasi altro tipo di smartphone non si sceglie per “mostrarlo” si sceglie per soddisfare le proprie esigenze in fatto di comunicazione e di integrazione. Chi utilizza prevalentemente computer Mac è spinto ad utilizzare smartphone Apple per via dell’integrazione impareggiabile tra desktop e mobile. E anche se il costo dei prodotti Apple è molto chi cerca questo tipo di integrazione ne rimarrà pienamente soddisfatto. Se non si hanno queste esigenze e un cloud vale l’altro, allora ci si può tranquillamente indirizzare verso altri prodotti.
        I soliti slogan da bimbiminchia che si sentono in giro, che chi utilizza Android è uno smanettone mentre chi utilizza iPhone non lo è. Oppure che Android lo si può modificare come lo si vuole ecc… sono tutte emerite cazzate.
        E a meno che non si abbia la bacchetta magica di Harry Potter, la programmazione richiede studio, conoscenza, un team di sviluppo e un impegno constante anche solo per creare un “semplice” launcher su un OS come Android: tutte cose alla portata di tutti naturalmente! Come no!

  • Fausto

    cosa ne pensate di un iphone 5s?oppure di un iphone 5? cercando su easy-find.biz secondo gli iphone nel tempo sono più affidabili come software, oppure mi sbaglio?