Guide

I migliori smartwatch del 2015 (ad oggi): guida all’acquisto

Lug 21, 2015

I migliori smartwatch del 2015 (ad oggi): guida all’acquisto

migliori smartwatch

Guida all’acquisto degli smartwatch: quale comprare?

Ormai gli smartwatch hanno raggiunto un buon livello di maturità, che li rendende appetibili anche per l’utente meno esperto. Per questo in questa guida vi parleremo dei migliori prodotti sulla piazza. Nello stilare questa classifica abbiamo preso in considerazione tutti i brand disponibili (escludendo per ora l’Apple Watch in uscita a Marzo).

Come al solito, la posizione dei diversi device è legata al loro rapporto qualità-prezzo, anche se c’è da dire che per gli indossabili, è davvero difficile stilare una classifica poiché la componente soggettiva è molto forte (basti pensare alla comodità).

1. Motorola Moto 360

CARATTERISTICHE E SPECIFICHE TECNICHE

Data di uscita: Settembre 2014
Peso: 49 g (con cinturino in pelle)
Dimensioni: 46mm (diametro) – 11,5 (spessore)
Sistema operativo: Android Wear
Aggiornamento disponibile: –
Display: 1.56 pollici
Risoluzione: 320×290 pixel (276 PPI)
Processore: TI OMAP3 single core da 1 GHz
RAM: 512MB
Memoria interna totale: 4GB
Batteria: 320mAh

DESCRIZIONE

Il Motorola Moto 360 è stato il primo smartwatch a display circolare con Android Wear.

La confezione, circolare come il device, è molto curata, ma contiene una dotazione comune: caricabatteria da parete, cavo e dock. Senza quest’ultima non vi sarà possibile ricaricare il dispositivo.

Purtroppo l’hardware di questo orologio è un pò datato. Il System on a chip è un “antiquato” Texas Instruments OMAP 3 che, pur mantenendo stabile la UI, porta a qualche calo di frame rate nelle transizioni più elaborate (tipiche di Android Wear). La Ram è da 512 MB e la Rom da 4 GB. Sono presenti anche Bluetooth 4.0 e sensore di battito cardiaco. E’ assente il GPS. Il display LCD IPS da 1.56 pollici ha risoluzione 320 x 290 pixel (diametro lungo x diametro corto). Questo perché una piccola “fetta” (una mezaluna in basso) dello schermo è occupata dal sensore di luminosità, che “ruba” così un po di spazio. I colori e la luminosità sono buoni, pur non eccellendo.
L’autonomia è un pò scarsa. Con un uso abbastanza standard il vostro Moto 360 si spegnerà prima di sera, riuscendo difficilmente a farvi arrivare a dopo cena.

La qualità è, insieme a quella del G Watch R, il meglio che si possa chiedere in ambito “Android Wear”. La cassa in metallo scuro lucido dona un aspetto fantastico ed offre una sensazione di solidità al tatto. Anche in questo caso il cinturino è sostituibile a vostro piacimento (con altri standard). La leggera bombatura del backplate offre un buon grado di comodità, nonostante la grandezza del dispositivo. Il Moto 360 è certificato IP67 ed ha sul suo lato destro un tasto fisico. Il peso è di 49.5 grammi.

Perchè occupa la posizione più alta della nostra classifica? Per il design, che oltre ad essere esteticamente piacevole, offre una piena flessibilità all’utilizzo di watch faces, data l’assenza della ghiera esterna.

Il software, come quello dei precedenti, è Android Wear puro. Il prezzo online è di circa 250 Euro.

PRO

✔ Elegante design circolare
✔ L’estetica minimal (senza ghiera esterna) lo rende flessibile all’utilizzo delle watch faces
✔ Ricarica wireless comoda e funzionale
✔ Dotato di un sensore di battito cardiaco

CONTRO

✖ Autonomia non del tutto soddisfacente
✖ Hardware poco performante

2. Apple Watch

Smartwatch, Willful Smart Watch Phone Android iOS Wear con SIM Card Slot Fotocamera Orologio Fitness Tracker Watch Braccialetto Sport Uomo Donna Pedometro per iPhone Huawei Samsung Smartphone (Activity Tracker, Contapassi, Calorie, Distanza, Sonno, Notifiche Messaggio (Chiamata, SMS, Facebook, WhatsAPP...), Controllo Remoto Fotocamera Musica, Promemoria Sedentaria, Allarme, Calcolatrice, Calendario, Registrazione, Anti-Smarrimento, Trova il Telefono )
Prezzo consigliato: 78.99€
Risparmi: 43€ (0%)
Prezzo: 78.99€

DESCRIZIONE

Lo smartwatch più atteso dal mercato è indubbiamente il prodotto di casa Apple che, tralasciando il Pebble, è l’unico compatibile con il Melafonino.

La confezione, in stile Apple, è molto curata e dominata da un bianco “pulito”. All’interno troverete, oltre al prodotto, un caricabatterie ed il cavo proprietario per la ricarica (magnetico).

L’hardware dello smartwatch ruota intorno ad un display OLED, con vetro zaffiro (non per lo sport) e “Taptic Engine” (che offre un buonissimo feedback al tocco). La risoluzione varia a seconda della variante scelta: 340×272 pixel per il 38mm e 390×312 pixel per la 42mm. In entrambi i casi la qualità è buona ed offre un’eccellente leggibilità (anche sotto il sole).
Il processore è un Apple S1, coadiuvato da 512MB di ram, in grado di gestire bene il “pacco sensori”, composto da: Bluetooth 4.0, Wi-Fi, Giroscopio, sensore di battiti e NFC (Solo per Apple Pay, non disponibile in Italia).
Come per tutti gli smartwatch, la batteria non supera la giornata di utilizzo.

In stile Apple, la qualità costruttiva è eccelsa ed ogni componente è ben assemblato.
Al lato troverete anche una ghiera, per gestire lo zoom in e lo zoom out ed attivare Siri. Pur non essendo molto funzionale (troppo macchinosa forse), dona un tocco di classe in più.
I materiali usati per la cassa, tutti comunque ottimi, sono: alluminio (argento o grigio), acciaio (cromato o nero) e oro (giallo e rosa).
I cinturini, abbinati ai modelli di casse precedenti (con lo stesso ordine), sono: fluoroelastomero (vari colori), pelle o acciaio ed altri di vario tipo per la versione Edition (oro).

Tutto ciò garantisce un’ottima comodità complessiva, con un leggero vantaggio per la versione da 42mm.

Il lato software è meno intuitivo di quello degli Android Wear, avendo un mix di app e widget (Glance), non molto familiari anche per gli utenti Apple.
Una volta imparato “il metodo”, l’uso diventa abbastanza semplice e ruota attorno ad un gioco di “corona”, pressione e swipe.

Ovviamente non manca la possibilità di leggere le notifiche e rispondere alle chiamate, il tutto grazie anche ad un vivavoce integrato abbastanza forte ed un buon microfono.
Buona funzionalità anche per il classico Siri ed il monitoraggio dell’attività motoria (compreso il battito cardiaco).

Le funzioni principali sono comunque correlate al collegamento con un iPhone (dal 5 in su).

Per concludere, se avete un iPhone e volete uno smartwatch, non potrete non orientarvi su questo dispositivo che, nonostante qualche difetto, rappresenta un bello sfizio da appassionati.

I prezzi partono da 349€ per sfondare il tetto degli 11’000€.

PRO

✔ Materiali
✔ Ergonomia
✔ Vasta gamma di sensori

CONTRO

✖ Software poco intuitivo
✖ Prezzi molto elevati

3. LG G Watch Urbane

CARATTERISTICHE E SPECIFICHE TECNICHE

Data di uscita: Maggio 2015
Peso: 45gr 3G – 115gr 4G
Dimensioni: 45.5 (diametro) – 10.9 (spessore)
Sistema operativo: Android Wear
Aggiornamento disponibile: –
Display: 1.3 pollici
Risoluzione: 320 x 320 pixels (348 PPI)
Processore: Qualcomm Snapdragon 400 quad core da 1.2 GHz
RAM: 1GB
Memoria interna totale: 4GB
Batteria: 400mAh (3G) – 700mAh (4G)

LG G Watch Urbane è probabilmente lo smartwatch più bello sul mercato perché, nonostante le features molto ricche, offre un design molto simile a quello di un orologio classico.

La cassa ed il punto di innesto del cinturino sono totalmente in metallo, offrendo delle ottime sensazioni al tatto, grazie anche ad un assemblaggio eccellente. Il display e la cassa non hanno il minimo gioco e la “rotella” laterale riproduce fedelmente una “classica”.
Il cinturino in pelle è di dimensioni standard (22 mm) e la certificazione di impermeabilità è IP67.
Continuando con l’analisi estetica dello smartwatch è utile citarne le dimensioni: 45.5 mm, 52.2 mm, 10.9 mm, per 64 grammi.

Grazie a queste caratteristiche, la comodità è assicurata, anche per gli utenti più esigenti.

Dal punto di vista hardware la qualità è altrettanto buona.
Il display P-OLED da 1.3″ è di eccellente fattura e la risoluzione 320 x 320 pixel è adeguata per una visualizzazione piacevole e chiara.
Il processore è un Qualcomm Snapdragon 400 (collaudatissimo su questi device), quad core @1.2Ghz, supportato da una GPU Adreno 305.
Il lato memoria è caratterizzato da 4GB di Rom e 512MB di Ram.
Non mancano, ovviamente, i numerosi “optional” per la connettività ed il monitoraggio dell’utente: Wi-Fi, Sensore di Battito, Bluetooth 4.0, giroscopio, bussola digitale e barometro.

Il lato batteria merita una particolare menzione in questi indossabili. In questo caso l’autonomia è sufficiente ma, come in questi tutti i prodotti, non permette di superare la giornata, costringendo l’utente a ricaricare quotidianamente il dispositivo.
Ovviamente questi dati possono variare notevolmente se si usa LG Urbane quale strumento per il fitness; in questo caso, visto il monitoraggio continuo del battito, la batteria verrà intaccata molto più velocemente.

Il software è il solito (fluidissimo) Android Wear e si basa su Android 5.1.1 Lollipop. Rispetto alla versione precedente non ha portato particolari novità. L’unica che ci sentiamo di segnalarvi riguarda la possibilità di ricevere notifiche (dello smartphone) via wi-fi (solo da reti già conosciute), permettendovi di “slegare” il funzionamento dello smartwatch dal primo.

Tutte le altre informazioni sul software potrete trovare nelle precedenti sezioni, riguardanti gli altri Android Wear.

PRO

✔ Qualità Costruttiva
✔ Cinturino Standard
✔ Performance

CONTRO

✖ Prezzo
✖ Autonomia nell’uso fitness

LG G Watch R

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

CARATTERISTICHE E SPECIFICHE TECNICHE

Data di uscita: Ottobre 2014
Peso: 62 g (con cinturino in pelle)
Dimensioni: 46.4mm (diametro) – 9,7 (spessore)
Sistema operativo: Android Wear
Aggiornamento disponibile: –
Display: 1.3 pollici
Risoluzione: 320×320 pixel (348 PPI)
Processore: Qualcomm Snapdragon 400 da 1.2 GHz
RAM: 512MB
Memoria interna totale: 4GB
Batteria: 410mAh

DESCRIZIONE

Questo è certamente uno degli smartwatch più simili ad un “vero orologio” disponibili sul mercato; stiamo parlando di: LG G Watch R.

La confezione è più ricca rispetto ad altri concorrenti. Oltre al cavo USB-Micro USB, troviamo un alimentatore da parete ed una dock (una basetta circolare). Purtroppo senza quest’ultima vi sarà impossibile caricare il device.

L’hardware è molto simile al device precedente, con l’unica eccezione riguardante il GPS, assente in questo prodotto. E’ però presente il sensore per il battito cardiaco che, abbinato a Google Fit, offre un monitoraggio abbastanza buono della prestazione sportiva.
Il display  P-OLED da 1.3″ circolare (con 320 pixel di diametro) è il punto di forza del prodotto. Sia per un fattore estetico, sia per la qualità generale del pannello, molto luminoso (senza sensore automatico però) e con una resa cromatica di alto livello.
L’autonomia è forse il “tallone d’Achille” del G Watch R. Con la batteria da 410 mAh non si riescono a coprire i 2 giorni d’uso, fermandosi a 1/1.5 giorni (a seconda dell’uso).

La qualità costruttiva è assolutamente impeccabile. Tutto il corpo dell’orologio è in metallo nero e la corona “tacchettata” offre un ottimo riferimento per intuire l’ora in un “batter d’occhio”. Il cinturino è sostituibile con uno qualsiasi “standard”, nonostante sia già di buona qualità. Al polso il G Watch R risulta essere abbastanza comodo. Il device è certificato IP67 ed è presente un tasto fisico che riproduce la “rotella” degli orologi classici (anche se funziona solo a pressione e non a rotazione). Il peso è di 62 grammi.

Il software è Android Wear puro, identico a quello dello Smartwatch 3 (e di tutti gli altri orologi del genere). Il prezzo Online è di circa 230 Euro.

PRO

✔ Ottima qualità costruttiva
✔ Esteticamente simile ad un vero orologio
✔ Schermo luminoso
✔ Autonomia soddisfacente
✔ Buon comparto tecnico

CONTRO

✖ Per molti utenti può sembrare ingombrante
✖ Ghiera esterna può risultare incompatibile con alcune watch faces

Pebble Steel

Pebble Steel Smartwatch con Cassa Acciaio, Cinturino Pelle, Nero
Prezzo consigliato: 122.93€
Risparmi: 2.93€ (2%)
Prezzo: 120€

CARATTERISTICHE E SPECIFICHE TECNICHE

Data di uscita: Febbraio 2014
Peso: 45g
Dimensioni: 46mm x 34mm x 10.5mm
Sistema operativo: Pebble OS
Aggiornamento disponibile: –
Display: E-Ink 1.26 pollici
Risoluzione: 144×168 pixel (175 PPI)
Processore: STMicroelectronics STM32F205RE a 80 MHz
RAM: 4MB
Memoria interna totale: 1MB
Batteria: 130mAh

DESCRIZIONE

Il Pebble Steel è il primo smartwatch della nostra classifica non dotato di Android Wear. Esso riesce ad abbinare alle funzioni classiche del Pebble uno stile molto accattivante. Nella confezione troviamo, oltre all’orologio, il cavo magnetico (proprietario) per la ricarica.

Tutto il sistema si basa su una CPU ARM Cortex-M3, che riesce a mantenere un buon grado di fluidità (per quanto possa essere fluido questo genere di prodotto). Il display è un 1.26″ E-Ink con retroilluminazione LED. Questa tecnologia limita la colorazione dello schermo al bianco e nero ma, nonostante questo limite, lo rende altamente leggibile sotto la luce diretta del sole.
Soprattutto grazie a questo pannello, l’autonomia è il punto forte del Pebble, riuscendo a fargli coprire i 6-7 giorni di uso.

Rispetto alla versione standard (in plastica), questo Pebble Steel offre una socca in metallo molto solida. La qualità costruttiva e la comodità sono molto buone, rendendo il prodotto adatto a quasi tutti gli usi. Inoltre la resistenza fino a 5 ATM rende l’orologio Waterproof fino a 50 metri di profondità (circa). Il peso è di circa 50 grammi.

In questo caso, grazie al software integrato ed al Bluetooth 4.0, il dispositivo è compatibile con Android, iOS e Windows Phone. L’interfaccia utente è altamente personalizzabile grazie alle numerose watch faces scaricabili direttamente dall’orologio. Sono presenti anche numerosissime applicazioni (per gestire la musica, la fotocamera, impostare delle sveglie, programmi per la corsa ed altro) che, a seconda dei casi, possono necessitare del supporto dello smartphone (installando ad esempio un’app gemella sullo stesso). La funzione principale rimane quella della lettura e segnalazione delle notifiche, attraverso un messaggio a display ed una vibrazione.

PRO

✔ Compatibile con iPhone e Android
✔ Eccellente leggibilità dello schermo
✔ Ottima autonomia
✔ Numerose opzioni di personalizzazione

CONTRO

✖ Memoria interna pone un limite al numero di app installabili contemporaneamente;
✖ Non è adatto a chi cerca funzionalità fitness (es. sensore battito cardiaco)
✖ Comparto tecnico inferiore rispetto alla concorrenza

Sony SmartWatch 3 SWR50

Sony Mobile Smartwatch 3 Activity Tracker con Lifelog – rosa
Prezzo consigliato: 94.8€
Risparmi: 10.8€ (11%)
Prezzo: 84€

CARATTERISTICHE E SPECIFICHE TECNICHE

Data di uscita: Novembre 2014
Peso: 45 g
Dimensioni: 36mm (larghezza) x 51mm (altezza) x 10mm (spessore)
Sistema operativo: Android Wear
Aggiornamento disponibile: –
Display: 1.6 pollici
Risoluzione: 320×320 pixel (283 PPI)
Processore: Quad-core ARM Cortex A7 da 1.2 GHz
RAM: 512MB
Memoria interna totale: 4GB
Batteria: 420mAh

DESCRIZIONE

Come spiega il nome, questo è il terzo prodotto della serie Smartwatch di Sony ed il primo con Android Wear.

Dalla confezione si comprende già uno dei vantaggi di questo prodotto: l’assenza di dock di ricarica. Infatti, all’interno della stessa, troverete solo un classico cavo USB-Micro USB per la ricarica. Quest’aspetto può sembrare futile, ma, con l’uso quotidiano, apprezzerete certamente la possibilità di poter sfruttare un cavo generico.

L’hardware è abbastanza simile alla media della categoria: Snapdragon 400 quad-core @1.2 Ghz, 512MB di ram, 4 GB di rom (ovviamente non espandibili), Bluetooth 4.0 e microfono. Il vero plus di questo Sony è il GPS che permetterà un monitoraggio più preciso dei vosri percorsi (running incluso). Purtroppo manca il sensore per il battito cardiaco, rendendolo incompleto per un uso mirato al fitness. Il display da 1.6″ (320 x 320 pixel) ha una buona luminosità (gestita bene dal relativo sensore), ma i colori sono un po “fiacchi”, mancando di sufficiente saturazione in alcuni frangenti. Nel complesso il pannello è di buonissimo livello, anche grazie alla tecnologia Transreflective che, sfruttando il riflesso della luce ambientale, permette di visualizzare l’orario a schermo spento.
Parlando di componenti, la batteria fa correttamente il suo dovere, garantendo 2 giorni di autonomia con un uso medio-intenso (in termini di notifiche). E’ utile sottolineare (per tutti gli smartwatch), che la longevità è strettamente legata al tipo di utilizzo. Per farvi degli esempi:con il GPS attivo o in situazioni di luce molto intensa la batteria scende in modo esponenziale.

La qualità costruttiva dello Smartwatch 3 è buona. L’unità centrale, estraibile dal cinturino (proprietario e non universale), è ben assemblata ed il backplate in metallo aiuta a non far consumare nel tempo la zona a contatto con il polso (e quindi con il sudore). Il cinturino in silicone ha una chiusura deployante in alluminio ed è abbastanza comodo. Chi volesse qualcosa di più elegante dovrà aspettare qualche settimana. Questo perché arriverà, direttamente da Sony (dopo la presentazione al CES), l’adattatore per installare i “classici” cinturini da 24 mm. Al CES è stata annunciata anche una variante con cinturino in acciaio. Il dispositivo è certificato IP68 ed è presente un tasto fisico. Il peso è di 45 grammi.

Il software è Android Wear “nudo e crudo”. Le funzioni sono principalmente 2: ricezione delle notifiche e features di Google Now. Queste seconde sono le classiche dell’OS per wereable di Google (contapassi, rispondere ai messaggi solo vocalmente, aggiungere un promemoria, segnare un evento sul calendario, timer, sveglia, ricerche sul motore di ricerca, ecc); il tutto però è strettamente legato ai comandi vocali e ad una connessione permanente con lo smartphone. Senza quest’ultimo le funzioni dell’orologio si azzerano (o quasi). Sono anche presenti delle watch faces per modificare l’estetica del device. Android Wear rende questo smartwatch compatibile con dispositivi Android 4.3 in su.

Il costo dello Smartwatch 3 è di circa 190 euro online.

PRO

✔ Eccellente qualità costruttiva
✔ GPS integrato

CONTRO

✖ Esteticamente migliorabile
✖ Assente il sensore di battito cardiaco
✖ Scomodo metodo di di ricarica (microUSB)

Samsung Gear S

Samsung Gear S3 Frontier Smartwatch, GPS, IP68, Nero/Grigio [Versione Italiana]
Prezzo consigliato: 429€
Risparmi: 173.9€ (41%)
Prezzo: 255.1€

CARATTERISTICHE E SPECIFICHE TECNICHE

Data di uscita: Novembre 2014
Peso: 84 g
Dimensioni: 39.8mm (larghezza) x 58.3mm (altezza) x 12.5mm (spessore)
Sistema operativo: Tizen OS
Aggiornamento disponibile: –
Display: 2 pollici (Super AMOLED)
Risoluzione: 360×480 pixel (300 PPI)
Processore: Dual-core Exynos 4212 da 1Ghz
RAM: 512MB
Memoria interna totale: 4GB
Batteria: 300mAh

DESCRIZIONE

Il Gear S di casa Samsung è sicuramente lo Smartwatch più completo sul mercato ed offre numerose funzionalità extra, pur penalizzando l’aspetto dimensionale.

In questo caso la confezione è più ricca dei precedenti prodotti. Infatti, oltre all’orologio, troverete: alimentatore da parete, tool per la rimozione della sim e la dock per la ricarica. A prima vista, quest’ultimo accessorio può sembrare una base standard, ma in realtà è anche un power bank (con una capacità leggermente superiore a quella dello smartwatch), che vi permetterà di caricare in mobilità il Gear S.

Parlando di hardware, non potevamo che partire dallo splendido display curvo da 2″, con risoluzione 360 x 480 pixel (altissima per la categoria). Essendo un SuperAMOLED, i neri sono assoluti, garantendo un alto contrasto ed un’ottima visibilità alla luce diretta. Questo anche grazie ad un’altissima luminosità massima e ad un’ottima gestione della stessa da parte del sensore. Anche la gestione dei colori è eccellente. Il Soc del device è un dual core @ 1Ghz e, abbinato alla ram da 512 MB, garantisce un’eccellente fluidità di sistema.  La memoria interna da 4 GB non è, ovviamente, espandibile. Come avrete capito, il Gear S è dotato anche di una nano SIM (con supporto 2G e 3G). Sono presenti anche: speaker posteriore, microfono, barometro, sensore UV, sensore per il battito cardiaco, Wi-Fi, GPS con GLONASS e Bluetooth 4.1. Purtroppo, viste tutte queste features, non riuscirete a coprire più di una giornata con la batteria integrata.

Nonostante le dimensioni molto generose (67 grammi), l’ergonomia del prodotto è molto buona, offrendo un’ottima comodità al polso. Il cinturino in gomma, con chiusura deployante, è di buona qualità, ma è sostituibile solo con prodotti compatibili, non rispetto le dimensioni “standard” degli orologi. La qualità costruttiva, pur considerando la cassa in plastica, è eccellente e la cornice metallica caratterizza positivamente la parte frontale. E’ presente un solo tasto fisico frontale. Il Gear S è certificato IP67.

Il software è basato su Tizen OS, il che rende questo orologio compatibile con soli smartphone Samsung. L’interfaccia è molto ricca ed è personalizzabile, oltre che con le “solite” watchfaces, anche con dei Widget (che funzionano più o meno come su Android).
In aggiunta alle classiche funzioni di segnalazione delle notifiche dello smartphone (alle quali potrete rispondere anche con tastiera qwerty), questo dispositivo può essere usato anche in autonomia, grazie alla sim integrata. Potrete effettuare telefonate e mandare SMS, nonché mandare mail; il tutto senza l’ausilio dello smartphone. Da segnalare la mancanza di molte applicazioni (tipo Facebook, Twitter o Gmail), che limita molto l’uso “stand alone” del Gear S.

Prezzo online a partire da 350-400 Euro.

PRO

✔ Display con ottimi contrasti
✔ Riceve chiamate, messaggi e notifiche anche senza uno smartphone nelle vicinanze
✔ Autonomia superiore alla media
✔ Sistema fluido e reattivo

CONTRO

✖ Per molti può essere troppo pesante ed ingombrante
✖ Prezzo troppo elevato
✖ Necessita di uno smartphone Samsung

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.
  • Fabio

    Io ho solo 15 anni e come regalo i miei mi hanno preso un Apple wach 38 mm lo consiglio a tutti gli utenti apple

  • Gianni

    Salve, sono interessato ad uno smartwatch con nano sim con cui si possa telefonare o ricevere chiamate in autonomia, anche se dimentico a casa il cell. Cosa mi consigliate?

  • Emilio Maione

    Grazie buona giornata ciao

    • Grazie Emilio! Buona giornata a te e se puoi supportaci con un mi piace su FB o sugli altri social dove siamo presenti!

  • Emilio Maione

    Volevo ringraziarti solo che io o un Motorola tre 60 ma purtroppo quando lo connetto dopo ogni due minuti cinque minuti mi si disconnette mi si disconnette sempre perciò no no non va bene allora sto cercando qualche cosa che sia valido ho visto il PEBol non mi piacciono volevo qualche cosa simile all’voce dell’iPhone però non prenderlo quello che costa troppo

    • purtroppo allora non c’é altro. Gli unici fatti apposta per iPhone sono Pebble e Apple Watch, gli altri sono tutti adattati.
      In caso ti consiglio di aspettare ulteriori aggiornamenti di Android Wear su iOs così sicuramente il moto 360 funzionerà meglio

      • Emilio Maione

        Ok grazie buona giornata grazie ancora

        Inviato da Libero Mail per iOS

        martedì 3 novembre 2015, 09:41 +0100 da Disqus :

  • Emilio Maione

    ragazzi mianno regalato un iphone 6 s quale orologio posso abbinargli apparte quello della apple qualcosa di buono ma non molto costoso grazie

    • Ciao Puoi abbinare qualsasi Smartwatch di quelli della lista, visto che Android Wear è compatibile con iOS da questo Settembre.
      Puoi andare anche su un Pebble prima serie (sempre con schermo in scala di grigi), sempre se l’estetica non è un problema per te.

  • Cristina Guma

    ciao a tutti!!! Vorrei regalare per Natale al mio fidanzato il smartwatch Sony 2. che ne pensate? funziona bene per vedere i messaggi e le chiamate? è compatibile aanche con viber e whatsup? Grazie mille. aspetto i vostri consigli

    • Ciao, lo Smartwatch 2 te lo sconsigliamo. Ormai ha 2 anni e non conviene investirci su secondo noi.

      • Cristina Guma

        ciao Federico. Grazie mille per la tua risposta. Quale smartwatch mi consigli da non spendere più di 150 euro? grazie ancora. attendo il vostro consiglio.

        • Ciao direi smartwatch 3 di Sony o LG G Watch, con una preferenza netta per il primo. Un saluto

  • Fabio

    Gear S: Ancora oggi INCOMPARABILE. Lo ho da un anno e lo confronto con gli ultimi Smart usciti in questi mesi. Nn cè paragone per autonomia, lettura, audio… Veramente completo !

  • vins

    buongiorno, sarei orientato su smartwatch con nano sim, ma vedo che è solo Samsung che da la possibilità ad inserirlo, vorrei sapere se anche le altre case faranno come Samsung, e quando? grazie.

    • Ciao Vins, è difficile fare una previsione. Gli Smartwatch sono un settore che sta decollando con calma grazie alle nuove tecnologie più “economiche”, inoltre già a Settembre con IFA dovremmo vedere qualche novità a riguardo 🙂
      Ci hai già premiato con “un mi piace” alla nostra pagina FB e seguendoci su YouTube? 😉

      • vins

        grazie per avermi risposto, purtroppo non ho FB, ma vi seguirò su YouTube, speriamo solo che al IFA di settembre ci saranno altre case che forniscono smartwatch con nano sim in modo che ci sia più concorrenza anche nel prezzo. buona giornata.

        • Continua a seguirci perché saremo all’IFA e potrai vivere le notizie in diretta 😉
          Speriamo bene per gli annunci! A presto 🙂

  • federico

    Ciao..qual è secondo voi il migliore smartwatch per andare a correre?? Mi piacerebbe abbia il GPS e un buon programma da fitness. .grazie

    • Federico M

      Ciao sicuramente tra questi il Sony. Se però ne fai un uso prettamente sportivo ti consiglio di andare si uno sportwatch (sia per precisione che per durata della batteria).
      Ciao
      Federico

    • leoncina68

      Comprati un garmin forerunner 920, e’ davvero fantastico, non gli manca nulla, ha un’ottima ricezione delle notifiche, ha il gps, puoi usarlo per tutti gli sport ha la funzione di cardiofrequensimetro……che dire per me è il migliore

  • Giuseppe Scaffidi Fonti

    Prezzi assurdi…

  • Christian Bazzucchi

    Ma l’Asus Zenwatch?

    • fede232

      ciao ho risposto sotto.

  • Davide Ariata

    Alcune note.
    Sul Moto dite che non c’è presente il Gps e poi sul successivo LG dite che è come il precedente ad eccezione Gps (o uno o l’altro…). Sul Sony scrivete che è comodissima la possibilità di caricarlo tramite Usb e poi mettete questo particolare nei “contro” (o uno o l’altro…). Inoltre il Sony con cinturino e cassa in metallo è già in preordine su Amzon Germania, magari fatelo presente. 😉
    Per la classifica mi trovate quasi d’accordo anche se avrei invertito Lg con Pebble ma è soggettivo in quanto LG proprio non mi piace. Ok che uno smartwatch deve assomigliare ad un orologio normale ma così è eccessivo e la ghiera NON HA NESSUNA funzionalità pratica.

    • fede232

      tralasciando le opinioni personali, ti ringrazio per le segnalazioni. C’è stato un cambiamento di impaginazione e la frase del G watch R era riferita allo smartwatch di casa Sony (con cui condivide gran parte dell’hardware). Sempre la stessa causa ha portato ad un errore sullo smartwatch 3. Corregeremo il prima possibile

      • Davide Ariata

        Grazie a te per la gentilezza e la prontezza.
        Mi accodo a Christian: mi piacerebbe sapere cosa ne pensi dello smartwatch Asus. Esteticamente è uno dei più accattivanti, forse pecca nell’hardware?

        • fede232

          figurati. Guarda nel complesso ritengo sia un buonissimo prodotto. Mi preoccuperebbe solo la certificazione IP55 che in alcuni casi potrebbe essere rischiosa. Non l’abbiamo inserito perché aspettiamo una distribuzione un po più capillare. ad oggi si trova ma abbastanza limitatamente.

  • Chris

    Cosa ne pensate di LG g watch?
    A 100 euro si trova di meglio?
    Avevo intenzione di “addentrarmi” in questo settore.

    • fede232

      A 100 Euro è sicuramente un buon prodotto. Purtroppo avendo un display IPS i neri non sono assoluti e sotto la luce diretta può dare qualche problemino. Nel complesso, a quella cifra, è il migliore (se cerchi quelle funzioni).

      • Chris

        Grazie mille del pensiero 😉

  • rocco

    Per cortesia potete spiegare ad un utente con poche conoscenze tecniche a cosa serve uno smartwacth

    • Ciao Rocco,
      gli smartwatch sono degli orologi che possono essere utilizzati in collegamento con lo smartphone, per avere una fruizione più immediata di alcune funzionalità (messaggi, chiamate, fotocamera, ascolto di file multimediali e altro..). Si basano su software, come Android Wear, in evoluzione e che saranno presto ancora più sofisticati.

      Ti va di supportarci con un like su Facebook? Continua a seguirci sui social e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

  • Pingback: I migliori smartwatch del 2014 | News | Senza Limiti()