Guide Guide all'acquisto Tablet

I migliori tablet Android 4G (LTE)

Ago 23, 2014

I migliori tablet Android 4G (LTE)

i-migliori-tablet-android-4g-lte

Oggi vogliamo consigliarvi quelli che, secondo noi, rappresentano i migliori tablet Android con connessione LTE (4G). La classifica è espressa in ordine di prezzo (dal più economico al più caro) e, per stilarla, abbiamo preso in considerazione tutti i tablet presenti sul mercato (qualsiasi prezzo e dimensione). I consigli sono rivolti a tutti quegli utenti che cercano il top, senza necessità di mantenersi troppo “stretti” con la spesa. Tutti i prodotti in questione rappresentano delle eccellenze e, a seconda delle esigenze dimensionali, sono indicati per quasi tutti gli usi: gioco, lavoro e multimedialità.

1. Google Nexus 7 2013

Nexus-7-2013

Questo dispositivo non ha bisogno di presentazioni e rappresenta il modello di punta dei tablet Google. E’ prodotto da Asus ed ha un hardware di tutto rispetto, abbinato ad un prezzo estremamente concorrenziale. Il display da 7″ Full-HD offre una definizione invidiabile e, grazie al formato 16:9, è l’ideale per un uso multimediale. Anche nel gaming non si comporta affatto male, ma il System-on-a-chip Snapdragon S4 Pro (Snapdragon 600 downclockato) , quad- core a 1.5Ghz, non è recentissimo e potrebbe soffrire un po con i giochi di nuova generazione, soprattutto a causa dell’Adreno 320. Avendo installato a bordo l’ultima release di Android Stock, la fluidità di sistema è eccezionale; sistema che, supportato dai 2Gb di ram, non entra mai (o quasi) in difficoltà, rimanendo esente da lag. Inoltre ha tutti i vantaggi relativi alla estrema facilità di modding e ad una grandissima varietà di rom e mod, essendo un prodotto molto seguito dalla community. Se da un lato la UI di Android “pulito” è un punto di forza, da un altro, potrebbe rendere l’uso più complicato per gli utenti alle prime armi, rispetto alle interfacce personalizzate dai produttori,. La memoria interna da 32GB è sufficiente e, con questa capienza, non si sente la mancanza dell’espansione via MicroSD. C’è da dire che se avete bisogno di più spazio, questo non è il tablet che fa per voi, vista anche l’assenza di una versione da 64GB. Molto positiva la batteria da 4000 mAh che garantisce una buona autonomia; inoltre la possibilità di sfruttare la ricarica induttiva non è da sottovalutare.

Due innegabili pecche del device sono le fotocamere: da 1.2Mp (frontale) e da 5Mp (posteriore). Entrambe non offrono dei risultati soddisfacenti, ma per le chiamate Skype e per qualche scatto senza pretese posso andar bene.

Le dimensioni (114x200x8.65mm) sono nella media ed il peso di 290 grammi non si fa “sentire”, anche dopo un uso prolungato del dispositivo. Il design è semplice e la qualità costruttiva è buona, ma i materiali usati sono abbastanza poveri. C’è da dire che questa scelta di abbassare la qualità dei materiali, mantenendo contenuto il prezzo, è assolutamente condivisibile (a mio parere).

Il modulo LTE non è tra i più recenti, ma garantisce comunque 100 Mbps in Download e 50 Mbps in Upload. Prezzo online intorno ai 280 Euro.

2. Nvidia Shield Tablet

tablet-controller-pair-1024

Questo device è il top per chi vuole un tablet focalizzato sul gaming. Il display da 8″ Full-HD (1920 x1080) con tecnologia IPS LCD è un ottimo componente ed offre buone performance in tutte le situazioni. Il cuore del dispositivo è però il Soc Nvidia Tegra K1. La CPU 4+1, con clock massimo fissato a 2.2 Ghz e tecnologia Symmetric Multi-Processing, è in grado di usare, a seconda della potenza necessaria, un performante quad-core (Cortex A-15) ed un single core a bassa consumo, disattivando il chip che in quel momento non serve. La GPU è una NVIDIA Kepler con 192 core CUDA che supporta numerose tecnologie: DirectX11, OpenGL 4.4 e la Tessellation. Se ciò non bastasse, essa è la prima GPU per il mobile in grado di sfruttare l’Unreal Engine 4 . La Ram è da 2GB e la memoria interna, per la versione LTE, è di 32Gb espandibili via MicroSD (massimo 128GB). Se questa dotazione non dovesse bastarvi, troviamo due “chicche” molto utili anche per giocatori meno accaniti: il pennino NVIDIA DirectStylus 2 (con app specifiche per note e progetti grafici) e l’uscita mini-HDMI per collegare il tablet a display esterni. La batteria da circa 5300 mAh (19.75 Watt Ora) garantisce una buona durata.

Le dimensioni sono buone ma il peso è forse troppo elevato. Troviamo infatti: 221mm di altezza, 126mm di larghezza, 9.2mm di spessore e 390 grammi di peso. Le fotocamere (anteriore e posteriore) da 5MP, pur non offrendo risultati eccezionali, sono sufficienti. La connettività è ricca: wi-fi 802.11n 2×2 MiMo 2.4Ghz e 5Ghz, Bluetooth 4.0 Low Energy, GPS con Glonass e LTE.

L’Interfaccia utente è molto simile all’interfaccia stock di Android 4.4.2. Infatti, più che lavorare sulla personalizzazione della UI, Nvidia ha lavorato per inserire dei software specifici che offrono funzioni extra, principalmente per il pennino e per il gaming.

Il design riprende molto, a mio parere, l’estetica di HTC One, con la presenza di due speakers frontali (abbastanza potenti). Il colore disponibile sarà il grigio antracite e il device è disponibile in preordine a 380 Euro.

3. Samsung Galaxy Tab S 8.4

tabpro8_600x600_xlarge_1

Il Tab S 8.4″ è uno degli ultimi device nati in casa Samsung ed è trai i top tablet disponibili sul mercato.Il vero plus è il display SuperAMOLED da 8.4″, con risoluzione di 2560×1600 pixel ed una densità di 359 pixel per pollice. Nonostante l’interfaccia pesantemente personalizzata da Samsung, i 3Gb di ram ed il Soc Qualcomm Snapdragon 800, con clock massimo fissato a 2.3 Ghz, garantiscono una buonissima fluidità di sistema. Ovviamente non è paragonabile a dispositivi con interfaccia stock, lasciando sempre una sensazione di micro-lag negli utenti più esperti. Parliamo comunque di inezie che non influiscono assolutamente l’esperienza utente. Inoltre le numerose funzioni extra della TouchWiz (in primis il sistema multi-finestra) offrono dei vantaggi importanti. La GPU Adreno 330 è una garanzia e non entra mai in difficoltà anche durante il gaming più estremo. L’hardware è completato da due “accessori” molto interessanti che garantiscono delle features extra: il lettore di impronte digitali ed il sensore infrarossi. Non poteva mancare, come in tutti i prodotti Samsung, l’espansione tramite MicroSd della memoria interna da 16GB.

Il dispositivo, nonostante gli 8.4″, è molto maneggevole. E’ infatti da apprezzare lo sforzo di Samsung volto a ridurre al minimo gli ingombri ed il peso; nello specifico parliamo di : 212.8 mm di altezza, 125.6 di larghezza e soli 6.6 mm di spessore, il tutto contenuto in 298 grammi.

Il comparto foto/video è, come avviene spesso per i prodotti dell’azienda coreana, di alto livello. La fotocamera posteriore da 8MP (3264×2448) offre dei buonissimi risultati, anche grazie alla presenza del led flash. Anche la fotocamera anteriore fa il suo “dovere”, grazie ai 2.1 Mp.

Non poteva mancare un comparto connettività al top, con l’adozione di quasi tutte le tecnologie presenti sui top di gamma attuali: LTE con 150 mbps in download, Wi-fi a/b/g/n/ac, GPS con Glonass e Bluetooth 4.0 Low Energy. La batteria da 4900 mAh si comporta bene, senza eccellere.

Il design non poteva non segue la linea tracciata dal Galaxy S5. Lo stile ed i materiali sono identici ma, grazie ad un assemblaggio più solido, la sensazione che ha l’utente è di maggiore qualità. Un’altra piccola differenza è la presenza di 2 piccoli attacchi sul retro, necessari per agganciare e sganciare le nuove smart cover di casa Samsung. I prezzi online partono da 430 Euro circa.

4.Samsung Galaxy Note 10.1 4G (2014)

Samsung-Galaxy-Note-10.1-2014

Questo Note 10.1 è uno  must-have per tutti gli utenti alla ricerca di un tablet dalle spiccate capacità produttive, senza rinunciare ad un comparto multimediale di tutto rispetto. Come avviene per tutti i prodotti della serie Note, il display, da 10.1″, ha integrato un digitalizzatore Wacom, in grado di recepire i movimenti della S-Pen in dotazione, compresa la pressione che esercita l’utente. Ovviamente il bellissimo schermo, con risoluzione 1600×2560, ha un’ottima fruibilità anche nell’uso multimediale. La memoria interna da 16 GB, espandibile tramite MicroSd, offre tutto lo spazio necessario per app e file personali.

Il sistema è molto fluido ed anche nel gaming il device si comporta bene; questo grazie ad un hardware di alto livello, composto da: Snapdragon 800 (quad-core a 2.3Ghz), Gpu Adreno 330 e 3GB di ram. Il software è basato sulla TouchWiz, con l’aggiunta delle numerose features, incluse nel “pacchetto” S-Note, legate alla S-Pen. Queste funzioni spingono il tablet verso un elevato livello di produttività, rendendolo l’ideale per chi cerca una “tavoletta” da lavoro. C’è da dire che, se non siete interessati a queste funzionalità hardware/software, questo prodotto non fa per voi, visto che l’effetto micro-lag dell’interfaccia Samsung è sempre presente. Inoltre, i componenti “extra” (S-Pen e digitalizzatore) contribuiscono a portare il peso del Note 10.1 a 535 grammi, rendendolo più pesante della media dei concorrenti. Il resto delle dimensioni è nella media: 171,4 mm di larghezza, 243,1 mm di lunghezza e 7,9 mm di spessore. La batteria da 8220 mAh offre un’autonomia superiore alla media, sottolineando ancor di più le spiccate doti di “lavoro in mobilità” del Note 10.1.

Il comparto foto/video è ottimo, grazie alla fotocamera posteriore da 8 Mp (con led flash) che garantisce buoni risultati. La fotocamera anteriore da 2 Mp si comporta bene. Anche la connettività è abbastanza completa: LTE a 150 Mbps in download, Wi-Fi a/b/g/n e Bluetooth 4.0.

Il design ed i materiali, che possono piacere o meno, riprendono quelli del Note 3, con la finta pelle posteriore ed una buona qualità costruttiva. Il prezzo online per la versione LTE si aggira intorno ai 490 Euro.

5. Sony Xperia Tablet Z2

xperia-z2-tablet

Questo prodotto è, probabilmente, il tablet android con la miglior qualità costruttiva ed ha delle caratteristiche uniche. Infatti saltano subito all’occhio le scelte di Sony in termini di design e materiali. Lo stile è quello che contraddistingue i prodotti dell’azienda giapponese, con vetro anteriore e posteriore che dona un bell’effetto al device. Tra i due vetri troviamo una cornice in alluminio, all’interno della quale sono incastonati tutti i tasti e le porte; porte che sono tutte coperte con sportellini stagni, necessari per garantire l’impermeabilità del tablet. Questo Z2 è infatti certificato IP58 (resiste a polvere e ad immersioni per mezz’ora a 1.5 metri in acqua dolce). Se ciò non bastasse, il tutto è racchiuso in 6.4 mm di spessore ed in soli 439 grammi di peso. Però, per garantire l’impermeabilità, le cornici sono abbastanza pronunciate, rendendo lunghezza e larghezza un po superiori alla media: 172 mm e 266 mm.

Il design non èil solo ad eccellere ed anche l’hardware è di tutto rispetto. Il display da 10.1″ 1920×1200 è di buona qualità, anche se potrà non piacere agli amanti dei colori molto saturi. Android 4.4, i 3GB di ram e lo Snapdragon 801 permettono al sistema di essere molto fluido. Anche nel gaming il prodotto si comporta bene, grazie all’Adreno 330. Nonostante l’interfaccia Sony sia molto reattiva e quasi esente da lag, non offre molte funzioni “speciali” come quella Samsung e questo rende il device non particolarmente indicato per un uso business. La memoria interna espandibile è un bel “plus” per un tablet resistente all’acqua. Forse si sarebbe potuto fare qualche sforzo in più sul lato autonomia. Infatti la batteria da 6000 mAh offre risultati nella media, senza eccellere.

Nota di merito per le due fotocamera da 8.1 MP e 2.2 MP, che offrono, anche grazie al software molto curato, buoni risultati. La connettività è eccellente: Wi-Fi a/b/g/n, Bluetoot 4.0, LTE a 100 Mbps in download e NFC.

Il prezzo online è intorno ai 590 Euro.

6. Samsung Galaxy Note Pro 12.2

Galaxy-NotePRO-12.2

A chiudere la nostra classifica troviamo questo dispositivo dalle dimensioni generosissime. Il prodotto non è altro che un Note 10.1″  ingrandito e quindi i discorsi fatti per il precedente modello sono altrettanto validi. Vi invito quindi a leggere quelle considerazioni per farvi un’idea completa del tablet.

La differenza più marcata è ovviamente quella relativa allo schermo. Infatti, nonostante abbia la stessa risoluzione del fratello minore (2560×1600), la diagonale è cresciuta fino a 12.2″. Questo ha portato ad un “lievitazione” delle dimensioni che sono: 295,6 mm, 204 mm e 7.95 mm. Anche il peso è cresciuto a 740 grammi. Questo è probabilmente il punto più debole del device, poiché, anche se ben distribuito, lo rende meno appetibile per chi cerca un dispositivo dall’elevata trasportabilità.

Il resto delle specifiche sono identiche, ad eccezione della batteria che è cresciuta fino a 9500 mAh, continuando a garantire una durata superiore alla media.

Il software ha subito un leggero restyling ma le fetures sono sempre le stesse. Online il prezzo è di circa 750 Euro.

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.
  • Stefano Dozio

    Possibile che non esista un tablet 7/8″, con pennino ed Lte?

  • Lorenzo De Nicola

    Per me il primo dovrebbe essere il galaxy tab s da 10.5 inch poi lo shield….il nexus 7 2013 è “vecchio” anche se per un uso medio quindi quello che il 90% delle persobe ne fa….è ottimo ma primo non lo metterei

    • fede232

      ciao, abbiamo ordinato dal più economico al più costoso.

      • Lorenzo De Nicola

        Ok scusate ma non sapendolo sono andato tranquillo per la mia strada haahhaah

        • fede232

          hahaha figurati

    • Antonino Napoli

      Sono pienamente d’accordo con te non c’è storia tab s è un altro pianeta

    • Light

      Come potenza lo Shield non è secondo a nessuno poi dipende che cosa ci devi fare con il tablet