Default

Il MWC di Huawei: tutti indossabili

Mar 1, 2015

Il MWC di Huawei: tutti indossabili

Come preannunciato in questi giorni, Huawei ha incentrato il suo Mobile World Congress sui dispositivi indossabili, considerati dal produttore quali reali estensioni dei consumatori. Questo è ciò che è stato presentato alla presentazione del colosso, dopo una ricca introduzione riguardo i progressi della società, in ambito di vendite e valorizzazione del marchio.

 

Talkband B2

Huawei-TalkBand-B2

Il Talkband B2 è il nuovo dispositivo indossabile di casa Huawei. Il form factor richiama linee squadrate e nette, con una buona attenzione da parte dell’azienda per il design e lo stile. Come potete osservare dalle immagini, questo aspetto è dimostrato anche dalla presenza di una versione più curata, con cassa in color oro e cinturino in cuoio, per un utente più esigente.

Il display è un‘unità touch OLED da 0.73″ che permette di passare tra le varie funzioni/informazioni in modo più semplice ed intuitivo e, grazie all’uso di una scala cromatica bianco/nero, non influirà in modo decisivo sul consumo di batteria (almeno secondo l’azienda). L’autonomia dovrebbe infatti assestarsi intorno ai 5 giorni (con un uso completo di activity tracker e con 6 ore di conversazione).

Le funzioni sono abbastanza ricche. Infatti, oltre alle classiche features (ora, cronometro, tracciamento del sonno, contapassi, calorie e ritrovamento dello smartphone), rese molto precise da un giroscopio a 6 assi, sarà possibile staccare l’unità dal bracciale (con uno sgancio rapido), per trasformarla in un’auricolare bluetooth dall’alta qualità sonora. Quest’ultima funzione è resa possibile da uno speaker ad alte prestazioni e 2 microfoni, capaci di captare il suono e ridurre il rumore di fondo.

Altro aspetto importante è la comodità che, sempre secondo il produttore cinese, sarà garantita su ogni polso, grazie alla totale personalizzazione della “calzata”.

Il prodotto, compatibile con iOS e Android, sarà disponibile da Aprile in due versioni: Normale (169 Euro) e Premium (199 Euro), con cinturino in cuoio.

 

Talkband N1

 

Il secondo prodotto è un po più particolare. Infatti in questo caso parliamo di un paio di cuffie wireless (di altissima qualità) con funzioni extra.
Esse rappresentano un vero e proprio dispositivo mobile indipendente, grazie ai ben 4GB di memoria integrata.
Grazie a questa particolarità, l’headset riesce a funzionare in completa autonomia, grazie alla possibilità di inserire brani al suo interno, rendendolo un compagno di fitness perfetto. Se ciò non bastasse, il prodotto integra un sistema di monitoraggio dei passi e delle calorie bruciate, con annessi avvisi vocali.

Il form factor è quello già visto su altri modelli. Infatti il set è configurato come una sorta di “collana”, chiusa grazie a due magneti posti sulle cuffie (metalliche) che, al momento dell’uso, si svincolano. A completare la dotazione troviamo un microfono di alta qualità ed un pulsante, utili per rispondere alle chiamate e cambiare traccia. Il tutto è ovviamente resistente al sudore, grazie alla certificazione IP54.

Il prodotto sarà disponibile da maggio in 3 colori: Oro, Grigio e Rosso. Il costo sarà di 119 Euro, con inclusi vari adattatori per i vari padiglioni auricolari.

 

Huawei Watch

Huawei-Watch-immagini-dal-video-21

 

Questo è il primo smartwatch dell’azienda cinese con Android Wear. Anche in questo caso, il produttore dimostra una certa attenzione per lo stile, presentando uno smartwatch circolare dal design molto curato (sarà questo il più bello smartwatch del MWC ?)

Il display sarà un AMOLED da 1.4″ con risoluzione 400 per 400 pixel (ben 286 pixel per pollice). La vera chicca è però rappresentata dal vetro esterno in zaffiro, che garantisce un’incredibile resistenza ai graffi. Dal lato CPU troviamo un quad core da 1.2 Ghz prodotto da Qualcomm (probabilmente il collaudatissimo Snapdragon 400). La ram a bordo sarà da 512MB, mentre la rom sarà da 4GB. A completare l’hardware ci sono: un giroscopio a 6 assi, un sensore per il monitoraggio dei battiti cardiaci e un barometro.

La cassa in acciaio sarà abbinata, a scelta dell’utente, a cinturini in pelle o acciaio.

Ancora nessuna ufficialità per quanto riguarda il prezzo, vista anche la commercializzazione ancora lontana (verso giugno)

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.