Giochi Giochi iPhone/iPad

Infinity Blade 2 – recensione (iPhone, iPad)

Dic 12, 2011

author:

Infinity Blade 2 – recensione (iPhone, iPad)

Genere: Azione, RPG
Sviluppatore: ChAIR Entertainment (Epic Games)
Disponibile per:  iOS

[slider_pro id=”46″]

 

Il superbo comparto tecnico del primo Infinity Blade aveva impressionato per una qualità grafica senza precedenti, in grado di sfruttare la potenza di calcolo dell’iPhone 4 mediante il celebre motore grafico Unreal Engine. Ma l’esigua quantità di contenuti da una parte e un gameplay fin troppo lineare dall’altra ne avevano limitato la valutazione della critica, oltre a lasciare un pizzico di amaro in bocca agli utenti più esigenti, in cerca di qualcosa in grado di andare oltre l’indiscutibile esperienza visiva. Nonostante questo, il grande successo ottenuto nelle vendite ha spinto gli sviluppatori della Chair Entertainment a realizzare il secondo capitolo di Infinity Blade, con una particolare cura delle debolezze mostrate dal primo.

La trama si sviluppa attorno un corazzato protagonista, divenuto immortale dopo la sconfitta del Re Dio nel primo capitolo, che cerca di liberare l’Artigiano dei Segreti, un’entità mitica in grado di aiutarlo ad eliminare la stirpe degli immortali. La componente “hack and slash” di Infinity Blade, unita ad un blando RPG, si sviluppa attraverso una serie di duelli contro mostruose creature, i titani, in un percorso di crescita continuo che ci vedrà accumulare punti esperienza nelle skill principali: forza, energia, scudo e magia, oltre a denaro da investire nell’equipaggiamento. La componente esplorativa invece, sebbene l’andatura lenta del protagonista possa risultare a tratti snervante, è arricchita dalla ricerca di pietre magiche, da incastonare per raggiungere particolari abilità, che si aggiunge alla planimetria decisamente più vasta e complessa del castello, dove i percorsi a bivi liberano il giocatore da quel senso di assoluta linearità tipica del primo capitolo.

L’evoluzione del gameplay in Infinity Blade 2 si esplica attraverso un nuovo approccio al combattimento che prevede l’utilizzo di 3 tipologie di attacco. Alla classica accoppiata spada e scudo si affiancano le armi a due mani, che permettono attacchi più dolorosi ma più lenti, e l’attacco a doppia arma, in cui, non potendo disporre di uno scudo, l’unico mezzo di difesa sono le schivate, e dove a premiare saranno agilità e riflessi. L’introduzione di nuovi attacchi potenziati, che richiedono un pizzico di strategia, e la varietà di nemici e di modalità di attacco degli stessi renderanno i combattimenti più variegati e stimolanti.

Il comparto grafico riesce a compiere degli evidenti passi in avanti anche rispetto al già apprezzato precedente capitolo. I complessi modelli poligonali e le texture eccellenti, uniti agli straordinari effetti di luci ed ombre e alle ambientazioni curate a livelli maniacali sono testimoni di come il progresso hardware dei dispositivi mobile sia in grado di supportare potenti motori grafici.

Infinity Blade 2 è disponibile per la piattaforma iOS (iPhone, iPad). Anche se su iPhone 4 risulta godibile, è la potenza del chip A5 dell’iPhone 4S e dell’iPad 2 ad esaltare lo straordinario impatto visivo, nonostante non sia in grado di renderlo del tutto esente da piccoli crash e rallentamenti. L’instabilità di Infinity Blade 2 sulla prima versione dell’iPad, causa di frequenti crash e continui riavvii dell’applicazione, è stata risolta dagli sviluppatori con un recente aggiornamento.

 

 

  • Valerio

    Che figata… ma mi sa che su iphone 4 lagga troppo

  • Lucas

    Ha una grafica nettamente superiore a tutti gli altri giochi…