Tablet

iPad Mini smontato e analizzato: cosa c’è dentro?

Nov 2, 2012

author:

iPad Mini smontato e analizzato: cosa c’è dentro?

l’iPad Mini sotto i ferri di iFixit

Come di consueto, con l’arrivo di un nuovo prodotto Apple, si moltiplicano sulla rete i video, dei vari test, dai più assurdi “droptest” a quelli più classici sulle performance del dispositivo, ovviamente insieme a loro, non tardano ad arrivare i ragazzi di iFixit, che, come da tradizione, ad ogni nuovo prodotto, pubblicano una guida dettagliata sullo smontaggio del dispositivo, e quindi ci illustrano dettagliatamente tutti i componenti elettronici e le novità più rilevanti presenti all’interno del prodotto.

Questa volta è toccato all’iPad Mini andare sotto i ferri di iFixit, che l’hanno fatto letteralmente a “pezzi”.

Dall’esame dettagliato dell’ iPad Mini le novità più rilevanti sono:

  • Il Display LCD e il vetro non sono fusi in un unico pezzo e quindi posso essere facilmente sostituiti
  • La batteria con una capacità di 3.72 V, 16.5 Whr, 4440 mAh ( sui dati di capacità iFixit pone ancora dei dubbi, in quanto l’etichettatura è risultata contraddittoria) non è saldata alla scheda logica quindi è facilmente sostituibile
  • Il processore è un A5 con processo produttivo a 32nm, il quale permette una maggior efficienza nell’uso della batteria da parte del processore, a differenza dei 45 nm, montati sui primi modelli di iPad 2
  • La Ram è di 512 Mb
  • Speaker Stereo, a differenza dell’iPad “Retina” e dell’iPhone 5, questo dispositivo monta un doppio altoparlante, seppur molto piccolo come dimensione.

iFixit assegna a questo iPad un punteggio sulla facilità di smontaggio di 2 su 10, ciò a causa di diverse problematiche, riscontrate sopratutto nello smontaggio della porta lightning, saldata alla scheda madre, e anche per la presenza di parecchio adesivo per tenere fissi diversi componenti, come le fotocamere, la scheda logiche e vari componenti interni.

Per adesso le novità più rilevanti sono queste, iFixit comunque è ancora all’opera per scoprire altre novità, sopratutto nello studio dei chip interni. Vi terremo aggiornati.

Studente di Economia, vivo la mia vita tra gadget e gingilli tecnologici, non riesco a starne senza, negli ultimi anni il mondo della mela mi ha letteralmente rapito, ma sempre con un occhio critico. Profondamente Fan della giornata da 36 ore per riuscire a fare tutto ciò di cui mi occupo, non mancano le mie passioni per il Calcio, i motori e in particolare le 2 ruote.