CONDIVIDI
⇒ I migliori smartphone del 2017.
La classifica.

Noi utenti tecnologici passiamo ore del nostro tempo davanti a display di vario genere. Gli smartphone, i PC ed i tablet sono il nostro pane quotidiano ed a lungo andare questa esposizione può creare problemi alla vista. Il nostro occhio rischia di affaticarsi, abbagliato dall’eccessiva luminosità od a causa del contrasto non ottimale dello schermo. Questi aspetti si amplificano ancora di più negli orari notturni, quando l’ambiente circostante non fornisce una luce naturale.

DSC01367

Un ulteriore effetto spiacevole riguarda le tonalità blu emesse dai display. In questo caso esse contribuiscono a peggiorare il nostro sonno, poiché spingono il corpo umano a diminuire la produzione di melatonina. Ovviamente parliamo di effetti che aumentano con il passare delle ore e non vogliamo assolutamente fare “terrorismo psicologico”. Chi utilizza moderatamente PC e smartphone non corre particolari rischi. Anche chi fa un uso intenso di questi oggetti non incorrerà necessariamente in problemi, ma è meglio essere attenti. E’ certo però che dopo 6-7 ore giornaliere al PC i nostri occhi non siano riposati.

DSC01366

Personalmente passo molto tempo al computer e proprio per questo motivo ho voluto provare questi occhiali specifici della Klim. Secondo quanto dichiarato dal produttore, le particolari lenti (made in Germany) dovrebbe aiutare notevolmente a ridurre tutti gli effetti citati in precedenza. In primo luogo, il gradiente giallo dovrebbe filtrare l’86,6% di luce blu, migliorando il riposo immediatamente successivo all’uso di questi device.

DSC01368

Inoltre l’effetto abbagliamento sarebbe scongiurato ed il contrasto complessivo dei monitor migliorerebbe esponenzialmente. Nella mia esperienza personale (in circa 20 giorni d’uso) confermo quanto dichiarato dall’azienda, con particolari benefici nelle ore notturne. In diurna utilizzo raramente i KLIM Optics, perché preferisco lavorare con una luce solare “pulita”. Appena cala il sole le differenze sono però sostanziali. Il contrasto del monitor appare molto più alto, garantendo una miglior leggibilità dei contenuti. La luce blu è pressoché assente e la retroilluminazione del display non disturba l’occhio. Nel complesso ho notato che l’occhio risulta essere molto più riposato e la mia produttività nelle ore notturne è certamente migliorata.

Anche la comodità è assolutamente promossa. La particolare lega di nylon e fibra di carbonio (TR90) li rende leggerissimi (circa 30g), facendo si che non ci sia pressione sul naso.

DSC01372

Conclusioni

Li consiglio a chi lavora costantemente al PC (soprattutto in ambienti con luce artificiale) e desidera stancare meno gli occhi. Anche chi opera nella grafica od il montaggio video può tranquillamente sfruttarli, avendo cura di toglierli prima di eventuali processi di correzione del colore.

Ovviamente le colorazioni originali risultano esse leggermente modificate verso gradazioni più calde; come se il bilanciamento del bianco venisse spostato verso le temperature vicine alle luci ad “incandescenza”. Non c’è quindi un’alterazione dei colori, ma un cambiamento della loro dominante cromatica.

KLIM Optics Occhiali Filtro Luce Blu NUOVI – Alta Protezione per Schermi – Occhiali da Gaming PC Mobile TV – Occhiali per Gioco Anti Affaticamento degli Occhi Anti UV Anti Luce Blu – Lenti Protettive
Prezzo consigliato: 59.9€
Risparmi: 30€ (0%)
Prezzo: 59.9€

⇒ I migliori smartphone del 2017.
La classifica.