Guide Guide all'acquisto

Le migliori app a pagamento per iPhone e iPad del 2013

Nov 28, 2013

author:

Le migliori app a pagamento per iPhone e iPad del 2013

Le migliori app a Pagamento per iPhone e iPad del 2013

Come abbiamo detto nel precedente articolo sulle Migliori app gratis per iPhone/iPad del 2013, scegliere tra le tantissime app presenti nell’AppStore è molto difficile e molte volte dietro un’icona accattivante, o una descrizione molto “fastosa“ si nascondono delle vere e proprio applicazioni “bufale”.
Finché parliamo di app gratis, il problema non si pone, salvo il tempo perso, ma ben più grave è quando queste app sono anche a pagamento, in quel caso, oltre al tempo avremmo perso anche qualche euro.
Proprio per evitare ciò, noi di Tecnologici.net vi volgiamo proporre un elenco delle migliori app a pagamento per iPhone/iPad, presenti su AppStore e che sono state già ampiamente testate dal nostro staff.
Come abbiam detto per l’articolo sulle app gratis, anche in questo caso l’elenco sarà aggiornato mensilmente così da informarvi tempestivamente sulle nuove uscite e su eventuali “major update” che possono modificare la user experince dell’applicazione.

Pixter Scanner OCR

[app url=“https://itunes.apple.com/it/app/pixter-scanner-ocr-by-quanticapps/id622615952?mt=8”]

Parlando di produttività non possiamo non consigliarvi questa applicazione che in determinate situazioni potrà essere di notevole aiuto.
Stiamo parlando di Pixter, applicazione sviluppata da Quanticapps, che consente di fare una scansione ad un foglio di testo e poi attraverso un sistema integrato di riconoscimento OCR, permette di visualizzare il testo scritto in digitale sull’iPhone/iPad.
Ma la funzione di Pixter non si limita al solo riconoscimento OCR, ma consente, una volta riconosciuto il testo, di effettuare la traduzione di quel testo in più di 32 lingue diverse.
Ad esempio ci troviamo all’estero e abbiamo un testo in lingua straniera?, basterà aprire Pixter, fare una foto, nel caso ritagliare le parti che non ci interessano e poi con dei semplici tap ci ritroveremo il testo già tradotto e pronto per essere letto nella nostra lingua.
L’applicazione ha un costo di 2,69 EuroCent, ed è disponibile in versione Universale (iPhone e iPad), per di più segnaliamo che l’app è già stata aggiornata con la nuova grafica flat di iOS7, anche se presenta ancora alcuni dettagli grafici che ricordano vagamente iOS6, da migliorare diciamo, ma un’ottima applicazione soprattutto per chi si trova spesso all’estero.

Pixter

Next

[app url=“https://itunes.apple.com/it/app/next-expense-tracking/id596366290?l=de&ls=1&mt=8”]

Per tenere sempre sotto controllo le vostre spese, in maniera rapida e semplice, vi consigliamo di acquistare questa applicazione: Next.
Sviluppata dalla software house No Identity, già noti per l’applicazione Money Book (che vi avevamo consigliato tempo fa), Next permette di tenere traccia delle nostre spese quotidiane attraverso dei semplici e intuitivi tap.
Infatti a differenze delle altre app di gestione delle finance, Next, appare all’utente con un grafica molto minimalista e subito pronta a funzionare e quindi a registrare le nostre spese: basterà scegliere una categoria (personalizzabile), inserire l’importo speso e eventualmente una breve descrizione ed è così che Next ha registrato la nostra spesa, nessun altro tap, slide, tutto molto semplice e intuitivo.
In seguito abbiamo anche la possibilità di vedere le nostre statistiche di spesa, divise per giorni, settimane, mesi e anni e avere un grafico dell’andamento di spesa per ogni categoria.
Next ha un costo di 1,79 EuroCent ed è stata da poco aggiornata per essere compatibile con iOS7, manca purtroppo la versione per iPad, ma riteniamo sia superflua in quanto pensiamo che difficilmente una persona riuscirebbe a tenere traccia delle proprie spese con un tablet.

Next

Soulver

[app url=“https://itunes.apple.com/it/app/soulver-notepad-calculator/id348142037”]

Spostandoci nel mondo della produttività, ma soprattutto della matematica, vi consigliamo ora una calcolatrice un po’ particolare.
Stiamo parlando di Soulver, applicazione sviluppata dalla software house Acqualia, che ha deciso di stravolgere un po’ il concetto di calcolatrice a cui siamo stati sempre abituati.
Infatti Soulver attraverso un sistema di riconoscimento automatico consente all’utente di poter scrivere numeri e testo e poi automaticamente l’applicazione riconoscerà i numeri e le operazioni da seguire e ci restituirà il risultato desiderato.
Un modo un po’ particolare di fare i calcoli, ma che in caso di operazioni combinate permette di essere molto più produttivi e rapidi rispetto ad una normale calcolatrice.
In seguito potremmo stampare, condividere o trasferire su dropbox i nostri file, che altro che non sono operazioni matematiche combinate con del testo che aiuterà chiunque a capire meglio tutte le operazioni.
L’applicazione ha un costo di 2,69 EuroCent nella versione per iPhone, da poco aggiornata ad iOS7, mentre la versione per iPad ha un costo di 4,49 EuroCent ma non è stata ancora aggiornata ad iOS7 e gli sviluppatori hanno detto che in futuro le versione verranno combinate in un’unica app “universale”, perciò per ora vi consigliamo di provare solo l’app per iPhone e aspettare per la versione per iPad.
Segnaliamo che Soulver è disponibile anche per il OS X, nel MacAppStore.

Soulver

Scanner Pro

[app url=“https://itunes.apple.com/it/app/scanner-pro-by-readdle/id333710667”]

Sempre nell’ambito della produttività, vi segnaliamo ora un’applicazione che rappresenta un “must have” sui proprio iDevice, sempre se nei fate un utilizzo “pro”.
Stiamo parlando di Scanner Pro, realizzata da Readdle, famosissima software house che ormai da tempo si è buttata nel mondo della produttività su iPhone e iPad (Documents, PDF Expert, Scanner Pro).
Con Scanner Pro avrete la possibilità di portare in digitale tutti i vostri documenti, il tutto semplicemente utilizzando la fotocamera dei vostri iDevice, poi ci penserà il software di ottimizzazione integrato nell’app a migliorare al meglio l’immagine e farla diventare leggibile come se fosse una vera e propria scansione.
In seguito potremmo caricare i nostri file direttamente su Dropbox, Evernote, GDrive così da digitalizzare e avere a portata di mano qualsiasi documenti.
Scanner Pro ha un costo di 5,99 EuroCent ed è offerta in versione Universale (iPhone + iPad), un’investimento che consigliamo ad occhi chiusi soprattutto al fine di far diventare i vostri iDevice dei veri e proprio strumenti di produttività.

scannerpro

ToDoMovies

[app url=“https://itunes.apple.com/it/app/todomovies/id528977441?mt=8”]

Per tutti gli amanti dei film ma sopratutto di cinema, non può mancare sui propri iPhone quest’applicazione: stiamo parlando di ToDoMovies sviluppata dai ragazzi di Taphive.
L’applicazione si propone come un validissimo strumenti di gestione dei film, creando una vera e propria lista con tutti i film che abbiamo prefissato di vedere, sia se parliamo di film di nuova uscita nelle sale cinematografiche, sia di film già visti.
L’applicazione è stata recentemente aggiornata alla versione 2.0 (ora 2.1) con un restyling grafico molto approfondito, e con tantissime nuove funzionalità.
Di ogni film avremo la possibilità di conoscere, la trama, il genere, la durata, il giudizio di pubblico e critica, vedere gli eventuali trailers o screen, condividere il film sui vari social network, e in più se il film deve ancora uscire ToDoMovies imposterà automaticamente un promemoria che ci ricorderà tramite notifica push quando il film uscirà nelle sale cinematografiche.
Un’app davvero interessata per avere sempre sotto controllo tutti i film preferiti che non volgiamo perderci.
Il costo è di 0,89 EuroCent ed è perfettamente compatibile con lo schermo dell’iPhone 5, manca purtroppo per ora una versione per iPad.

 

Infuse – The Beautiful Way to Watch Videos

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/infuse-beautiful-way-to-watch/id577130046?mt=8″]

Sempre rimanendo in tema di film, abbiamo scoperto in questi ultimi mesi un’applicazione davvero interessate.
Stiamo parlando di Infuse – The Beautiful Way to Watch Videos sviluppata dal team Firecore (noto per aver sviluppato aTV Flash per apple tv), come ci suggerisce il sottotitolo in inglese, stiamo parlando di un applicazione che ci consente di vedere video sul nostro iPhone/iPad.
Era da tempo che eravamo alla ricerca di un ottimo player video per iOS è finalmente sembrerebbe che l’abbiam trovato, infatti, Infuse supporta qualsiasi tipo di video venga caricato, dagli standard MP4 ai file MKV, AVI, WMV, FLV… ecc ecc più di 14 tipi di formati, oltre al supporto video quest’app è perfettamente compatibile con i codec audio Dolby AC3, questione che invece aveva creato parecchi problemi con altri player video (vedasi GoodPlayer).
L’interfaccia grafica è molto bella ma al tempo stesso semplice, una volta caricato il video tramite iTunes, ci comparirà nel rullino video di infuse e in pochi secondo potremo goderci il film sui nostri iDevice senza nessun tipo di conversione.
Supporta anche la gestione dei sottotitoli e delle tracce audio implementate nei film.
Mancano ancora qualche funzionalità ma ci siamo messi in contatto con gli sviluppatori che ci hanno comunicato essere al lavoro per un “Big Update”
Insomma un’applicazione da prendere ad occhi chiusi, il prezzo è di 4,49 EuroCent ed è compatibile sia con gli schermi dell’iPhone che con l’iPad sia “retina” che Mini.

Libretto – Keep track of your grades

[app url=“https://itunes.apple.com/us/app/libretto-keep-track-your-grades/id641948969?l=it&ls=1&mt=8”]

Entra nella lista dei Migliori un’applicazione costruita appositamente per le esigenze di tutti gli studenti universitari.
Stiamo parlando di Libretto un’applicazione sviluppata da Francesco Di Lorenzo, studente italiano di Ingegneria informatica che ha pensato alle necessita di tutti gli studenti universitari che hanno bisogno di dover tenere sempre sotto traccia i loro esami universitari.
Infatti “Libretto” non farà altro che digitalizzare il nostro amato/odiato libretto universitario, così da avere sempre sotto controllo medie aritmetica e ponderata, voto di laurea, CFU rimanenti ecc ecc.
La grafica è molto minimale ma ben realizzata, mancano ancora qualche funzionalità aggiuntiva, ma Francesco ci assicurato che verranno presto implementate.
L’applicazione ha un costo di 0,89 EuroCent ed è compatibile con lo schermo da 4″ dell’iPhone 5, manca per ora una versione dedicata all’iPad.

Camera Noir

[app url=”https://itunes.apple.com/us/app/camera-noir-b+w-photography/id653121289?mt=8″]

Spostandoci nel mondo della fotografia, in questi ultimi giorni abbiamo avuto modo di provare Camera Noir, applicazione sviluppata dal team Pacific Helm.
L’app è molto semplice, infatti consente di scattare delle fotografie con un’effetto bianco nero molto interessate.
Le funzionalità ad oggi sono molto limitate, infatti potremmo semplicemente scegliere tra tre diversi gradienti di effetto bianco/nero e eventualmente caricare foto già fatte per aggiungere il filtro B/N e condividere via social, niente di più…manca ad esempio ancora il supporto alla fotocamera frontale o alla visualizzazione rapida delle foto fatte.
Insomma se pur con delle lacune abbastanza grandi, abbiamo deciso aggiungere questa app nella lista dei migliori perché quel poco che fa lo fa decisamente bene, l’effetto B/N è molto ben fatto, molto meglio di altre app a pagamento e anche la rapidità dell’app in se ci ha colpito.
Rimaniamo in attesa di un eventuale update che aggiunga nuove funzionalità, per ora però se siete amanti della fotografia vi consigliamo di provarla.
Il prezzo è di 1,79 EuroCent ed è compatibile solo con iPhone, niente iPad.

Spotify

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/spotify/id324684580?mt=8″]

Spotify è un servizio di streaming musicale on demand, che consente agli utenti di cercare brani musicali da un catalogo di oltre 15 milioni di brani, che possono essere salvati sul proprio account e ascoltati in un secondo momento.

L’app mobile di Spotify è una fedele trasposizione su iPhone e iPad dell’esperienza desktop. La versione Free, che richiede la semplice registrazione al servizio, limita l’utilizzo al solo client PC/Mac, e a 10 le ore mensili di ascolto, limite quest’ultimo che viene rimosso dall’opzio Unlimited. Ma è la versione Premium (9,99 € al mese) quella che offre l’utilizzo in mobilità, oltre a sincronizzare la musica per l’ascolto offline a qualità elevatissima (320 Kbit/s).

E’ possibile raccogliere i brani musicali in Playlist, o affidarsi a Playlist consigliate da Spotify (Radio) o scoprire tutte le ultime novità. Sebbene i consumi di banda associati allo streaming di musica ad alta qualità siano elevati per la media dei nostri piani dati, la modalità di sincronizzazione e ascolto offline consente di dedicarsi ad un ascolto spensierato senza limiti di tempo.

Omnifocus

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/omnifocus-for-ipad/id383804552?mt=8″]

Omnifocus è un task manager pronto ad incrementare la nostra produttività. Ma non si tratta di una comune agenda per organizzare le attività della giornata, per fissare appuntamenti, cose da fare o cose da ricordare, ma un tool strutturato secondo il metodo “Getting Things Done” (GTD) di David Allen, focalizzato sulla gestione di progetti con un approccio focalizzato sul raggiungimento degli obiettivi.

L’app non è intuitiva, ma non richiede la conoscenza dettagliata del metodo GTD, ma solo di un periodo iniziale per prendere confidenza con l’interfaccia, i vari controlli e la strutturazione logica. Il principio cardine di Omnifocus è quello di catturare idee e pensieri, tramite il pannello di inserimento rapido in “Entrata”, task che verranno riorganizzati e rielaborati con informazioni aggiuntive in un secondo momento (es. la sera), come le tempistiche e il contesto (ovvero i luoghi), da convertire in cose da fare nei giorni successivi.

Tra le funzionalità anche la sincronizzazione attraverso tutti i dispositivi (iPhone, iPad, Mac), tramite il servizio gratuito OmniSync, rapido ed efficiente. Omifocus è la migliore app del suo genere, che compensa l’elevato prezzo da pagare con un reale incremento della produttività.

iMovie

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/imovie/id377298193?mt=8″]

iMovie è una discreta app di video-editing, la migliore secondo gli spot pubblicitari, la più semplice e divertente agli occhi di un utente più obiettivo, per creare, modificare e condividere filmati attraverso un’interfaccia grafica accattivante ed intuitiva.

A partire infatti da semplici swipe sullo schermo è possibile creare dei videomontaggi, trascinando foto e video direttamente nella timeline, e stabilendone la durata desiderata spostando il bordo del riquadro. Uno swipe verso il basso consentirà di spezzare il video, mentre uno verso l’alto di catturare un preciso istante. Non manca la possibilità di aggiungere un sottofondo musicale o effetti sonori preinstallati e transizioni tra una foto e l’altra, pre-confezionati in 8 temi differenti, da scegliere in base alla tipologia e all’ambientazione del video.

Il video così realizzato può essere poi condiviso sul web attraverso gli account di Youtube o Facebook. Pur con qualche pecca, come l’assenza di opzioni di sincronizzazione tra dispositivi Apple, è tra un’app di video-editing per utenti senza troppe pretese.

1Password 4

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/1password/id568903335?mt=8″]

La quantità di password che ci troviamo a dover memorizzare al giorno d’oggi è sempre più elevata tra servizi di posta, storage cloud, account di social network, forum, siti di gruppi di acquisto, e molti altri. E spesso non è possibile utilizzare quella di uso più frequente, dovendo sottostare a vincoli su numero e tipologia di caratteri, vincoli diversi per ogni servizio.  1Password 4 è senza dubbio tra le migliori app per la gestione delle password e dei dati sensibili.

Giunto alla quarta versione, stavolta a pagamento, consente una comoda archiviazione dei dati sensibili in cartelle rapidamente accessibili, dove in preferiti si possono salvare quelli più utilizzati, e fa della sicurezza del database il suo punto di forza. Inoltre tra le impostazioni non manca la configurazione delle varie forme di protezione, aggiungendo un ulteriore blocco alla visibilità dei dati, impedendo anche l’accesso da parte di un utente che utilizza il nostro dispositivo.

A colpire è anche l’integrazione di un semplice ma rapido browser all’interno dell’applicazione, che velocizzerà le nostre operazioni di accesso. Un’app irrinunciabile per un utente iscritto a decine di servizi differenti, grazie alla quale non dovrà più cercare le password all’interno della posta o resettarle ogni volta che le si dimenticano.

WhatsAPP

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/whatsapp-messenger/id310633997?mt=8″]

WhatsApp è sicuramente l’app a pagamento più scaricata dall’AppStore, prima nella classifica “Top app a pagamento” ormai da anni è  presente in ogni smartphone in commercio, infatti è disponibile non solo per l’iPhone ma anche per BlackBerry, sistemi Android, Windows Phone e Nokia.

Proprio questa multipiattaforma rappresenta il successo e la conseguente rapida diffusione dell’app stessa.
Come giusto ricordare WhatsApp Messenger è un’app di messaggistica mobile che consente di scambiarsi messaggi con i propri contatti senza dover pagare il costo degli SMS.

L’app si serve dello stesso piano dati internet usato per le e-mail e la navigazione web per funzionare, quindi il tutto senza costi aggiuntivi. Oltre alla messaggistica di base gli utenti di WhatsApp possono creare gruppi, scambiarsi foto, video e messaggi audio multimediali. Il costo dell’app è di 0,89 EuroCent, ed è stata da poco resa compatibile con la risoluzione dell’iPhone 5; manca ancora la compatibilità con l’iPad, ma dubitiamo che possa arrivare presto. L’app  funziona abbastanza bene, anche se in alcuni casi abbiamo riscontrato dei problemi nel connettersi ai server, ma normalmente tutto viene risolto tempestivamente. La user interface vi risulterà un po vecchiotta, un aggiornamento grafico sarebbe molto gradito; per il resto un’app che non può mancare sui vostri iPhone.

TweetBot for Twitter

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/tweetbot-for-twitter-iphone/id428851691?mt=8″]

Probabilmente a molti suonerà strano, che un Social Network gratuito come Twitter debba essere usato con un’app a pagamento, ma in questo cosa è giusto fare una premessa:
Sicuramente l’applicazione ufficiale di Twitter, consigliata proprio tra le migliori app gratuite, è decisamente ben fatta, ma purtroppo pecca per la mancanza di alcune funzioni: che per un utente “pro” di Twitter possono risultare fondamentali, ma mentre alla stragrande maggioranza di persone il client uffciale sarà più che sufficiente.
Fatta questa dovuta premessa, andiamo ad illustrare le funzioni di Twetbot e ciò che lo contraddistingue dall’app ufficiale.
L’applicazione si presenta con un’interfaccia grafica molto accattivante, pulita e stilizzata e con il pieno supporto alle “Smart Gesture”, che rendono la navigazione nell’app, molto più fluida.
Al di là delle caratteristiche di base, cioè la lettura e la gestione della Timeline, dei preferiti, dei Direct Message; la ricerca dei profili e degli hashtag, l’integrazione nativa con le notifiche push…ecc ecc, funzioni che comunque sono presenti anche nell’app ufficiale di Twitter; Tweetbot si contraddistingue per: l’integrazione con i servizi di Read Later come Pocket, Instapaper, Readability, il caricamento delle foto su servizi diversi da quelli nativi come CloudApp and Droplr, la possibilità di impostare dei “mute filter” per bloccare le persone o gli hashtag per determinati periodi di tempo senza effettuare un “unfollow” definitivo con quelle persone.
Un’altra funzione molto interessante è la possibilità di sincronizzare la posizione della Timeline, lo stato di lettura dei Direct Message e i “mute filter” tra i vari dispositivi iPhone/iPad/Mac il tutto tramite iCloud, previa installazione del client Twetboot.
Insomma funzioni che probabilmente un utente non pro non userà mai, ma per tutti gli altri possiamo di certo dirvi che tale applicazione cambierà notevolmente la user experience di Twitter.
Ovviamente non mancano i contro: in primis il prezzo, infatti il costo dell’app per iPhone è di ben 2,69 EuroCent, a cui, nel caso, andremo a sommare il costo dell’app per iPad (purtroppo sviluppata separatamente), sempre di 2,69 Eurocent; altra cosa che non ci ha convinto è la gestione delle interazioni con tutti gli utenti, ancora troppo acerba rispetto al client ufficiale.
Nel complesso è un app che data la premessa fatta all’inizio, promuoviamo a pieni voti e consigliamo decisamente.

Camera +

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/camera+/id329670577?mt=8″]

Per tutti gli amanti della Fotografia, un’app a pagamento che non può mancare sui vostri iPhone.
Camera + aggiunge notevoli funzioni rispetto all’applicazione nativa di Applefotocamera”, come l’autoscatto, la possibilità di ridurre la qualità delle foto, la completa integrazione con i servizi Social, la possibilità di modificare le foto dopo lo scatto con tantissimi effetti grafici differenti.
Altra funzione molto interessante recentemente inserita è la possibilità di fare delle foto frontali con una sorta di “Flash, infatti attraverso un’elaborazione grafica, la foto scattata con la camera frontale risulterà molto più luminosa, addirittura anche nelle foto al buio si possono riconoscere i soggetti.
Per tutte le altre funzioni vi rimandiamo direttamente alla descrizione nell’AppStore, Il Costo… 0,89 EuroCent, davvero irrisorio per la completezza di questa app. Piena compatibilità con iPhone 5 e iPad.

TouchRetouch

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/touchretouch/id373311252?mt=8″]

Sempre rimanendo in tema fotografia, o meglio in post produzione delle foto, come si dice in gergo tecnico, vi segnaliamo questa app davvero stupefacente.
TouchRetouch vi permetterà di rimuovere qualsiasi contenuto fastidioso dalle vostre fotografie, usano solamente le dita. Basterà selezionare l’oggetto che volete rimuovere dall’immagine e con un tap sparirà velocemente senza che nessuno se ne accorgerà mai.
Il sistema si avvale di un processo grafico, che leggendo i pixel ravvicinati all’immagina da rimuovere, tenta di ricostruire la foto senza lasciare nessuna traccia.
Ovviamente se pur precisissimo in moltissime situazione, quando la foto si fa più complessa di certo non può sostituire soluzioni professionali desktop come “Photoshop”….ma può essere una soluzione molto comoda per delle piccole modifiche in mobilità.
Il prezzo dell’app è di 0,89 EuroCent sia per la versione per iPhone che per quella HD (purtroppo separata) su iPad, ciò conferma ancor di più quanto questa app non possa mancare in nessuno dei vostri iDevice.

iFiles

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/ifiles/id336683524?mt=8″]

Spostandoci dalla categoria fotografia, ed entrando in quella della produttività, non possiamo non segnalarvi iFiles.
Applicazione a pagamento che vi permetterà di gestire comodamente tutti i vostri files, come in un vero è proprio File Manager.
Piena integrazioni con tutti i servizi online di archiviazioni dati, Dropbox in primis; consente la lettura di tantissimi formati di file, dai file di Office, passando per la suite di iWork, file video, immagini ecc ecc.
Pieno supporto anche ad i file compressi .Zip, con possibilità di compressione e decompressione dei file, condivisione via email…
Insomma un’app davvero completa, anche se dobbiamo dire che la grafica non non ci ha convinti, troppo basica, e non in linea con lo stile minimale di iOS, speriamo in futuro in un aggiornamento da questo punto di vista.
Il costo dell’app, che precisiamo essere universale, quindi sia per iPhone che per iPad è di 3,59 EuroCent, anche se, dobbiamo dire che più volte sono stati praticati sconti sul prezzo finale (fino a 0,89 EuroCent).

Ignition by LogMeIn

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/ignition/id299616801?mt=8″]

Con questa app, ci vogliamo rivolgere più ad un’utenza business, che consumer.
Infatti l’applicazione Ignition, sviluppata dalla nota casa LogMeIn, leader nelle soluzioni di controllo remoto, permette con un livello di affidabilità altissima di accedere in remoto al proprio pc, sia attraverso rete Wireless, che tramite connessione 3G, in entrambi i casi con una qualità eccezionale.
Parliamo di utenza business perché di soluzioni più pratiche, e meno costose, sull’AppStore ne esistono tante,  e sicuramente faranno molta più “gola” ad un utente che saltuariamente deve fare questo tipo di operazioni.
Ingition infatti, ha un prezzo di 109,99 EuroCent, veramente proibitivo, se non giustificato da un ampio utilizzo.
Dobbiamo dire che è possibile acquistarla anche a prezzi più bassi (personalmente sono riuscito ad acquistarlo a 29,99 EuroCent), in quanto spesso la casa produttrice pratica delle promozione; precisiamo anche, che esiste una versione “Gratuita”, chiamata LogMeIn, che però poi obbliga ad acquistare una licenza mensile/annuale, PRO nel caso in cui si vogliono utilizzare alcune funzioni avanzate, mentre la versione a pagamento Ignition, permette di accedere a queste funzioni, anche se si ha una licenza di tipo Free sul computer in cui si accede.
Le funzioni avanzate principali sono: accesso remoto a tutti i tuoi computer, gestione file per trasferire file in remoto e per salvarli nel dispositivo, Wake-On-LAN, stampa su stampanti AirPrint, streaming video HD e audio dal computer remoto al dispositivo mobile e integrazione con “La mia Cloud”, che collega l’app LogMeIn con i servizi cloud.
L’applicazione ovviamente universale, quindi sia per iPad che per iPhone, è stata già ottimizzata per la risoluzione dell’iPhone 5 e lo schermo retina dell’iPad.

PDF Expert

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/pdf-expert-professional-pdf/id323133888?mt=8″]

Rimanendo sempre in ambito produttività, vi consigliamo questa applicazione a pagamento PDF Expert sviluppata da Readdle ( un team di sviluppatori molto bravp e competente), dedicandola a tutti quegli utenti che spesso si trovano a lavorare con file .pdf.
Infatti l’app, consente di gestire in maniera completa ed efficiente tutti i nostri file .pdf, in primis consente di aprire i file di grandi dimensioni e quelli protetti da password, consente di modificare il file pdf, sottolineando il testo, aggiungendo delle note, dei file immagini, o anche del testo.
Oltre a queste funzionalità, possiede la piena integrazione con i servizi di web hosting, Dropbox, GoogleDrive…. ma anche con i vari protocolli WebDAV, FTP, SFTP.
Insomma un’applicazione davvero completa, che ovviamente esprime tutte le sue massime potenzialità su iDevice con schermo grande come iPad e iPad Mini.
Purtroppo però l’applicazione non è universale, e quindi saremo costretti ad acquistare una versione per iPhone/iPod Touch, al prezzo di 8,99 EuroCent, ed un’altra HD per iPad/iPad Mini sempre al prezo 8,99 EuroCent.
Il nostro consiglio è quello di buttarvi in primis nella versione per iPad, poi se dovesse fare veramente al caso vostro, allora procedete con il secondo acquisto.

FoxTube

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/foxtube-youtube-player/id486365960?mt=8″]

Per tutti gli amanti della Musica e dei Video, o meglio ancora di Youtube, non possiamo non consigliarvi questa applicazione.
FoxTube, come dice il nome stesso, è un client per Youtube, che però presenta delle funzioni molto più avanzate rispetto al client ufficiale.
La caratteristica più importante è la possibilità di scaricare i video, e quindi le tracce musica in locale (buffer), così da poterle riascoltare successivamente senza connettersi ulteriormente ad internet.
L’applicazione consente anche la riproduzione in background ed è perfettamente implementata con iOS 6, infatti verranno mostrate le informazioni sui video nella schermata di blocco dell’iPhone.
Il principale aspetto che non ci ha convinti invece è la user interface, infatti la grafica risulta troppo confusionaria, l’utilizzo a primo impatto non è molto semplice, anche la gestione delle playlist non è ottimale; anche se c’è da dire che nell’ultima versione 2.0 si sono fatti dei passi in avanti.
Ultima nota, la dobbiamo fare sulle politiche di Youtube e quindi di Google, purtroppo infatti l’azienda di Mountain View non ama molto tutti questi client alternativi, proprio perchè vanno a limitare la pubblicità nei propri video, e quindi non è detto che da un giorno all’altro molte funzioni aggiuntive di FoxTube, potrebbero essere soppresse.
Intanto, per chi è intenzionato all’acquisto, il costo è di 2,69 EuroCent per la versione su iPhone, e di 4,49 EuroCent per la versione HD per iPad.

Fantastical

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/fantastical/id575647534?mt=8″]

Tornando nell’ambito produttività, questa è un’app che non può mancare sui vostri iPhone, se avete a che fare spesso con appuntamenti, riunioni…ecc ecc insomma con il classico “Calendario” di iOS.
Fantastical permetti di aggiungere appuntamenti al calendario, in modo semplice ma al tempo stesso originale, aumentando di gran lunga l’efficienza.
Infatti potremmo fissare un appuntamento, semplicemente aprendo l’app, e digitando “Pranzo con Giovanni a Bologna Venerdì”, Fantastical riconoscerà il giorno, la data, la durata e il luogo e creerà l’appuntamento per voi, il tutto ovviamente sarà sincronizzato con il calendario di default di iOS, così da ricevere tempestivamente tutte le notifiche.
Oltre a questa utilissima funzione, attraverso il cosiddetto “DayTicker” avremo la possibilità di visionare in maniera rapida ed efficiente tutti i nostri appuntamenti delle prossime settimane/mesi.
Peccato per la mancata integrazione con i Reminders, anche se ci hanno confermato gli sviluppatori, arriverà presto.
Per ora l’applicazione è compatibile solo con l’iPhone ha un costo di 3,59 EuroCent, mentre la versione per iPad è ancora in fase di sviluppo.
Ricordiamo che Fantastical è presente anche sul MacAppStore, per avere questa meravigliosa applicazione anche su tutti i Mac.

Languages

[app url=”https://itunes.apple.com/it/app/languages/id565108517?mt=8″]

Applicazione molto semplice, ma al tempo stesso utile, soprattutto per tutte le persone che si trovano spesso all’estero.
Languages, infatti, offre un comodo dizionario, con il supporto a diverse lingue: Spanish-English; German-English; French-English; Italian-English; Dutch-English; Portugese-English; Swedish-English; French-Italian; French-Spanish; German-French; German-Italian; German-Spanish.
Mancano ancora alcuni dizionari, ma per adesso il supporto è più che completo.
La grafica è molto semplice, ma al tempo stesso efficace, il punto di forza di quest’app è il prezzo 0,89 EuroCent, per avere accesso OffLine a tutti questi dizionari, difficilmente potremmo trovare sull’AppStore dizionari completi ed offline, ad una cifra così ridotta; (Manca ancora il supporto per iPad, ma arriverà a detta degli sviluppatori)
Quindi prima che il prezzo cambi, correte su AppStore e acquistatela, potrebbe risultare molto comoda in svariate occasioni.

MoneyBook

[app url=https://itunes.apple.com/it/app/moneybook-finance-with-flair/id337954399?mt=8]

Tutti coloro che hanno bisogno di tener sotto controllo ogni spesa, non potranno fare a meno di avere questa app sui loro iDevice.
L’applicazione in questione si chiama MoneyBook ed è sviluppata dalla software house Noidentity, è permette di registrare, tramite un’interfaccia molto user-friendly, tutte le spese che facciamo durante il mese.
Il funzionamento è molto semplice: una volta impostato il budget mensile basterà inserire ogni voce di costo con la relativa categoria ed eventualmente con una breve descrizione, nel momento in cui la categoria non dovesse essere consona, e Moneybook a quel punto effettuerà una semplice sottrazione e ci segnalerà l’importo residuo a nostra disposizione.
In virtù della sua semplicità l’applicazione non permette una gestione molto avanza delle nostre finanze, esempio non potremmo inserire eventuali entrate mensili o gestire più conti, ma si potrà semplicemente inserire un budget da cui poi scalare le spese.
Abbiamo la possibilità di effettuare dei backup in CSV da esportare via email e di utilizzare il servizio online Mymoneybook per avere sempre il backup delle nostre finanze
L’applicazione ha un costo di 2,69 EuroCent ed è compatibile con iPhone 5, ma purtroppo manca la compatibilità con l’iPad.

iTracking

[app url=https://itunes.apple.com/it/app/itracking/id363456759?mt=8]

Per tutti i nostri lettori che hanno spesso a che fare con corrieri, iTracking sarà un’app indispensabile sui vostri iDevice.
Sviluppata da Vincenzo Accardi, un ragazzo molto bravo e disponibile ad ogni vostra richiesta, permette di memorizzare tutti i codici tracking delle vostre spedizione, così da essere informato in tempo reale, attraverso un sistema di notifiche push, su eventuali modifiche dello stato di spedizione del vostro pacco.
L’applicazione supporta tantissimi Corrieri, sia italiani che esteri; tra i quali troviamo PosteItaliane, Bartolini, TNT, UPS, Dhl, Gls, Fedex..ecc ecc, mentre tra quelli esteri abbiamo Japan Post, Parcelforce, Hong Kong post, Royal mail, Swiss post ecc ecc.
Lo sviluppatore ha aggiunto anche il supporto a Dropbox, per un eventuale backup dell’archivio delle vostre spedizione.
L’applicazione ha un costo di 1,79 EuroCent ed è proposta in versione Universale con la piena compatibilità con la risoluzione dell’iPhone 5 e dell’iPad Retina.
Ricordiamo che è presente sul MacAppStore anche una versione apposita per OS X.

Poster

[app url=https://itunes.apple.com/it/app/poster-wordpress-blog-editor/id549006481?mt=8]

L’applicazione in questione è sicuramente dedicata ad un gruppo di lettori molto più ristretto rispetto alle app segnalate precedentemente, ma nel suo ristretto ambito è sicuramente un’app da considerare “must have” sui vostri iDevice.
Poster infatti permette di gestire in maniera impeccabile il vostro Blog/sito creato con la piattaforma di blogging WordPress, ormai la più conosciuta ed utilizzata. (per dover di cronaca anche Tecnologici.net è basata su wordpress).
L’applicazione in se è molto semplice, ma presenta molte funzionalità aggiunte, che invece l’app ufficiale di wordpress non ha.
Troviamo ad esempio il supporto al linguaggio Markdown, con la possibilità di effettuare una preview del testo e la relativa conversione automatica in codice HTML quanto il post viene pubblicato; è presente l’integrazione con Dropbox, con il quale potremmo interfacciarci per creare il nostro post, ad esempio importando un codice HTML direttamente da dropbox stesso. Altra funzionalità presente è il supporto all’app TextExpander Touch ed ai relativi snippet.
Ovviamente come abbiamo ribadito fin dall’inizio l’app è dedicata esclusivamente agli addetti ai lavoro in questo ambito, meglio definiti come Blogger, ma sicuramente un’app che potrebbe far venire in mente l’idea di aprire un blog tutto vostro.
L’app ha un costo di 2,69 EuroCent ed è sviluppata sia per iPhone che per iPad e quindi in versione Universale.

Instapaper

[app url=https://itunes.apple.com/it/app/instapaper/id288545208?mt=8]

Instapaper rappresenta un punto di riferimento per tutti i servizi “Read Later”, o per capire meglio quei servizi che permettono di salvare una pagina web in locale, o meglio un articolo, eliminando automaticamente tutte le pubblicità o comunque tutto ciò che non riguarda l’articolo in se.
L’applicazione è sviluppata da Marco Arment, noto sviluppatore e blogger del mondo Apple e si integra perfettamente con più di 150 applicazioni attreverso la funzionalità “send to Instapaper”.
Sul web sono presenti diverse servizi di Read Later gratuiti, primo su tutti quello di Apple, attraverso i suoi “Elenchi Lettura”, ma nessuno riesce ad arrivare ad i livelli di Instapaper, non tanto per le sue funzionalità (anche se alcune sono molto interessanti), ma quanto per la sua capacità di renderizzare i testi in maniera impeccabile.
Una delle funzionalità molto interessanti, personalizzazione del testo a parte, è la possibilità di attivare una sorta di scrolling inerziale automatico semplicemente inclinando il nostro iDevice, in questo modo non dovremmo mai togliere l’attenzione da ciò che leggiamo, anche se l’articolo è molto lungo.
Ovviamente il tutto ha un costo, è probabilmente per i “più” sarà anche abbastanza alto, considerando che come già detto la maggior parte di questi servizi sono gratuiti.
Instapaper è proposto sull’AppStore a 3,59 EuroCent, ma abbiamo dalla nostra la piena compatibilità sia su iPhone che su iPad, proprio in quest’ultimo device Instapaper riesce a monstrare tutte le sue potenzialità.

iStudiez Pro

[app url=https://itunes.apple.com/it/app/istudiez-pro/id310636441?mt=8]

Quest’applicazione è dedicata a tutti gli studenti universitari, che hanno bisogno di tenere sotto controllo ogni loro attività in università.
Infatti iStudiez Pro, sviluppata dagli iStudiez Team, permette di organizzare tutta la nostra vita universitaria: dal semplice calendario delle Lezione diviso per periodi (semestri) e per corsi , alla gestione dei nostri professori, con la possibilità di inserire gli orari di ricevimento, il dipartimento d’appartenenza ecc ecc; in seguito abbiamo anche la possibilità di gestire tutti i nostri esami, con le relative notifiche e il voto per ogni esame.
L’applicazione si presenta con un’interfaccia molto accattivamene, soprattutto su iPad, ma con delle funzionalità davvero utili per tutti gli studenti universitari, che potranno trasformare di fatto questa app in un vero è proprio punto di riferimento per la gestione della proprio vita universitaria.
Notevoli sono anche le possibilità di personalizzazioni, tra le notifiche opportunamente divise tra lezioni, esami e compiti, al calendario ed infine alle regole sui voti degli esami.
iStudiez Pro ha un costo di 2,69 EuroCent e come avete avuto modo di capire è compatibile sia per iPhone che per iPad.

Studente di Economia, vivo la mia vita tra gadget e gingilli tecnologici, non riesco a starne senza, negli ultimi anni il mondo della mela mi ha letteralmente rapito, ma sempre con un occhio critico. Profondamente Fan della giornata da 36 ore per riuscire a fare tutto ciò di cui mi occupo, non mancano le mie passioni per il Calcio, i motori e in particolare le 2 ruote.