Guide Smartphone

Le migliori ROM custom per Android

Giu 22, 2015

author:

Le migliori ROM custom per Android

customrom

La grande azienda di Mountain View ha sempre lasciato molta libertà ai suoi utenti nel gestire il suo sistema operativo mobile. Android infatti è altamente customizzabile, e le Custom ROM si stanno diffondendo anche tra gli utenti meno esperti.

Le Custom ROM, diversamente dalla ROM originale di Google detta anche ROM Stock, sono versioni non ufficiali e alternative del sistema operativo Android proprio dal fatto che sono state create e personalizzate da sviluppatori terzi, indicate anche come AOKP (Android Open Kang Project).

Solitamente i motivi per i quali si decide di installare, o meglio flashare
(ottenendo in primo luogo i permessi di root) una ROM sul proprio smartphone, possono essere dovuti alla pre-installazione da parte del produttore di applicazioni non rimovibili di cui non abbiamo bisogno e vorremmo più spazio e libertà scaricando altre app sul play store donando maggiore autonomia alla batteria e velocità al dispositivo, oppure perchè per il nostro modello non è stato rilasciato l’ultimo aggiornamento ufficiale di sistema e vorremmo stare al passo con le nuove funzionalità.

Si parla di ROM cucinate (in inglese cooked ROM) quando si vuole indicare una ROM customizzata, ossia “cucinata” dagli sviluppatori, e sempre più frequentemente si assiste al modding degli smartphone a causa della maggior richiesta sul mercato di una loro personalizzazione.

Lo svantaggio nel modificare il software originale è la perdita di garanzia del prodotto e il rischio di “brick” del device, ossia renderlo inutilizzabile (il termine inglese significa appunto “mattone”).

GUIDA ALLE MIGLIORI CUSTOM ROM PER ANDROID:

Cyanogen Mod 

cyanogenmod10

Dallo stile elegante e stabile, la Custom ROM per antonomasia, CyanogenMod, sviluppata dal team omonimo, è considerata un’ottima esperienza di interfaccia utente ed è compatibile con quasi tutti i dispositivi Android.

Oltre ad essere leggera e veloce, possiede frequenti aggiornamenti, ed essendo la più popolare, ha un buon supporto dato dalla grande community di utenti che l’hanno installata. Questa Custom ROM offre la possibilità di personalizzare i collegamenti della home, possiede varie opzioni avanzate per il suo launcher Trebuchet, una gamma di app per la fotocamera, la personalizzazione della barra di stato e la gestione dei temi, la funzione di blocco schermo rapido e vari strumenti per la privacy come Privacy Guard. Grazie a varie funzioni come Screencast che permette la realizzazione di video screenshot, CyanogenMod punta ad essere la Custom ROM dalle prestazioni più alte, affidabile e di qualità.

Arrivata alla versione stabile numero 12, esistono anche le nightly builds, ossia versioni create dalle ultime sorgenti dando la possibilità di testare le ultime modifiche quasi in tempo reale, con eventuali bug.

I pregi di questa custom ROM sono la sua versatilità e le sue prestazioni davvero ottime, essendo basate sull’Android puro, garantendo la Google Experience.

I difetti riscontrati sono: l’audio poco chiaro e la gestione degli scatti nella fotocamera, ma questo può dipendere dal modello di smartphone e tablet utilizzati poichè ognuno ha caratteristiche tecniche diverse.

Paranoid Android 

 

paranoidxqkmy

Considerata la Custom ROM più flessibile, Paranoid Android, è prestante e versatile, non incide molto sul design ma risulta essere personalizzabile a livello di notifiche e navigazione del dispositivo. La creazione del menu Pie, offre un’alternativa all’interfaccia utente che, grazie ad un semplice swipe si ha l’accesso laterale a una serie di voci poste in maniera circolare a forma di torta. Le sue barre di sistema dinamiche ci permettono di ottenere una modalità di interazione immersiva mentre si ricercano informazioni sullo schermo dello smartphone. Possiamo modificare anche i colori di sfondo delle barre di stato, grazie alla funzione App Color, oppure attivando Hover le notifiche appariranno a lato dello schermo come un pallino.

Il team Paranoid ha concesso di poter stabilire le dimensioni di tutte le applicazioni installate sulla Custom ROM e in alcune hanno creato la possibilità anche di cambiare la visualizzazione da tablet a mobile.

I pro di questa Custom ROM sono una batteria di maggiore durata, si tratta di una ROM curata e consente di impostare la frequenza della CPU, da minima a massima. I contro sono il suo funzionamento più complesso rispetto ad altre Custom ROM e la sua instabilità.

Omni ROM

Om

Pensata per essere semplice, ma con qualche extra in più, Omni ROM è nata dalle idee di vari sviluppatori in modalità Free, ossia libera di essere utilizzata, modificata e condivisa.

Una tra le funzionalità più apprezzate di questa Custom ROM è OmniSwitch ossia la scorciatora per il lancio delle app preferite inserendolo nel menu multitasking delle notifiche.

Oltre a questa ha anche varie funzioni interessanti come quelle di sicurezza, di multi-workspace e anche personalizzazioni del design dell’interfaccia. Forse ancora da implementare e migliorare, questa Custom ROM risulta comunque essere molto facile da installare e da personalizzare offrendo funzionalità avanzate e uniche.

Slim ROMs 

Slim-ROM

Definita la versione ridotta di Android, Slim ROMs, con la sua semplicità comprime lo spazio inutile delle app che non vengono utilizzate fornendo una esperienza pura e fluida del sistema operativo.

Utilizzando risoluzioni ridotte le schermate possono essere personalizzate in base ai nostri gusti. A suo favore c’è il fatto che è davvero modificabile in molte sue parti, anche la schermata di blocco è fluida e reattiva. Non viene supportata da un grandissimo numero di dispositivi, ma alcune sue funzioni e impostazioni rapide vi semplificheranno la vita, come il fatto di pizzicare lo schermo e chiudere istantaneamente tutte le applicazioni, oppure il SlimPie, simile al menu a torta interattivo di Paranoid Android, qui però perfezionato a tre strati.

AOKP 

AOKP-Logo

La Custom ROM che garantisce un controllo completo della personalizzazione del sistema operativo è AOKP, ovvero Android Open Kang Project. Con questa ROM è possibile controllare l’intera interfaccia utente e mettere mano ai parametri di sistema come le luci LED, la vibrazione ecc. Purtroppo tutte queste opzioni portano ad un consumo eccessivo della batteria, che a fine giornata ne risentirà obbligandoci a fare affidamento su una power bank.

Appositamente pensata dal team Kang per i più smanettoni, con un livello di conoscenze di modding avanzato, perchè totalmente e altamente personalizzabile, è molto performante e ha la possibilità di aggiungere componenti mancanti alla Stock ROM. Risulta essere stabile, immediata ma a discapito di una bassa compatibilità con i modelli meno recenti di smartphone e tablet.

MIUI 

miui-logo

Miui (la sua pronuncia è “me you I” e significa Mobile Internet User Interface) è stata sviluppata da Xiaomi Tech, ed è la custom ROM più bella esteticamente e graficamente mai creata. Le icone diventano semplici e minimali. Il launcher, ridisegnato totalmente, dona eleganza nel design che vi lascerà a bocca aperta. Arrivata alla versione numero 6, questa custom ROM include funzionalità mai viste nella Stock ROM di Android, come ad esempio nuove applicazioni, la sveglia che funziona a dispositivo spento, la possibilità di cambiare tema. E’ disponibile per quasi 40 dispositivi, molto apprezzata dagli utenti perchè è quasi totalmente modificabile ed è molto fluida. Anche se l’idea del design richiama le prime versioni di iOS di Apple non ne possiede le caratteristiche tecniche e non è dotata delle app grafiche come lo è l’iPhone.

Per concludere, vi consiglio di dare un’occhiata a questa tabella, per scoprire quale custom ROM sia più adatta alle vostre esigenze e compatibile con il vostro smartphone.