CONDIVIDI

I notebook PC gaming sono uno dei trend più sviluppati degli ultimi anni: grazie a dimensioni più compatte e caratteristiche tecniche più avanzate, possono fare gola a tutti i gamer che non hanno molto spazio a disposizione nella propria casa. Lenovo Legion Y720 è l’oggetto della recensione di oggi ed è anche un laptop di sicuro interesse, anche se il peso potrebbe far pensare che non è poi così “portatile”. Inutile girare intorno al fatto che l’architettura Kaby Lake e la GPU NVidia GeForce GTX 1060 rappresentano il “core” di questa macchina e la rendono sicuramente attrattiva per tutti i gamer. Entriamo nel vivo della recensione con un breve riepilogo delle specifiche tecniche.

Specifiche tecniche

CPU: Intel Core i7 7700HQ (octa-core a 2.8 GHz) | Display: 15.6 pollici AntiGlare,1920 x 1080 pixel, Backlight | GPU: NVidia GTX 1060 6 GB | RAM: 16 GB | HDD: 1 TB | SSD: 256GB | 3 porte USB 3.0 | Bluetooth 4.1 | Porte video: 1 mini DisplayPort e 1 HDMI | Batteria: 60Wh | Dimensioni:380 x 277 x 29 mm | Peso: 3.2 Kg

 

Design e costruzione

Lenovo ha fatto le cose per bene con il Legion Y720: data la fascia alta di prezzo ha reso questo portatile un concentrato di tecnologia e design di ottimo livello. Il laptop è costituito da plastiche e metallo, in modo da favorire sempre una buona dissipazione del calore. Esteticamente si presenta come un portatile da gaming nel vero senso della parola, incisioni rosse, il simbolo legionario Y sul retro retroilluminato, due speaker frontali con tecnologia Dolby Atmos.

La tastiera è ben spaziata, fornisce un bel feedback sonoro ed è anche arricchita da una serie di LGB in modalità backlighting grazie alla quale potrete usare il PC anche al buio. Questi LED sono personalizzabili attraverso il software di sistema e conferiscono sia un look “tamarro” che una discreta utilità, perché permettono di identificare i tasti che utilizziamo principalmente per il gioco. Purtroppo l’unico neo è che molti tasti scorciatoia vengono abilitati come tasti funzione, quindi dovrete premere contemporaneamente sia il tasto funzione che quello di regolazione di volume, dell’audio, ecc.

Ciò che non mi è andato giù è il touchpad, abbastanza scomodo in un laptop da gaming (e a tutti gli effetti inutilizzabile se vi piace giocare ad esempio a Dota 2). Inoltre, nonostante si possano impostare varie opzioni, a mio avviso perde qualche scatto in sensibilità.

Non scricchiola, ma premendo forte sulla tastiera si può ravvisare qualche piccola flessione che ritengo sia fisiologica viste le dimensioni ed i materiali utilizzati.

Lateralmente troviamo il fulcro della connettività, tra cui le porte HDMI, quelle USB, quella per l’alimentazione ed il resto che potete leggere dalla scheda tecnica. Va segnalata l’assenza di un host microSD, scelta che fa sorridere dato che le dimensioni sono importanti. Sicuramente è uno dei limiti del portatile più semplici da superare dato che un hub USB costa davvero poco ormai (leggi qui).

Il design in definitiva è di gran classe: ha quel look un po’ aggressivo degno dei laptop gaming, ha una costruzione molto solida in generale ed un look assolutamente premium.

 

Display

Il pannello scelto da Lenovo per il Legion Y720 è una unità che misura 15.6 pollici con tecnologia IPS. La risoluzione nativa è 1920 x 1080 pixel, il che implica una densità di pixel per pollice non elevatissima (141 PPI). Il vetro è lucido, ma presenta un trattamento antiriflessi che funziona bene e che non mi ha costretto a inclinare il pannello se avevo qualche sorgente luminosa intorno. La resa è piuttosto buona, anche se vi consiglio di godervelo a luminosità molto alta (almeno il 70%) in modo da apprezzare al meglio la calibrazione dei colori.

Tramite software si può gestire anche il filtro per la luce blu, molto comodo se vi capita di lavorare/giocare al PC fino a tarda sera. A conti fatti, seppur sia un portatile “vecchio di un anno”, vede questo limite nella risoluzione dello schermo che, a seconda del vostro utilizzo, potrebbe essere bassa. Il vantaggio è che praticamente non avrete alcun problema a gestire il frame rate nel gaming di giochi a 1080p.

 

Audio

Menzione a parte merita l’impianto Dolby Atmos inserito sul Lenovo Legion Y720. Questo offre delle discrete soddisfazioni, grazie soprattutto alla presenza di due speaker frontali che rendono il suono molto pulito e garantiscono una accattivante esperienza multimediale.

E’ interessante sottolineare la presenza di un piccolo subwoofer che aiuta ad esaltare i bassi. Il suono è comunque ben bilanciato e il laptop restituisce un suono piuttosto pulito, come detto poco fa.

Ho apprezzato il comparto audio di Lenovo Legion Y720, specialmente perché garantisce immersione in caso di sessioni prolungate di gioco e anche per ascoltare la musica con Spotify.

 

Prestazioni e temperature

L’architettura hardware non è la più recente in circolazione, ma sapete perché mi ha stupito? Condivide praticamente il 75% delle componenti che avevo selezionato per il mio PC desktop che ho assemblato lo scorso anno. Inutile dire che sia più che attualissimo, infatti troviamo la CPU Kaby Lake Intel Core i7 7700HQ che è assolutamente entusiasmante tuttora, specialmente abbinata ai 16 GB di RAM. Una delle cose che ho più apprezzato di Lenovo Legion Y720 è la scelta di montare sia un Hard Disk da 1 TB (anche se, per il mio uso, salvando molti video, è sempre necessario almeno un altro HDD esterno), sia un SSD da 256GB dove è installato il sistema operativo e i software principali.

La GPU è NVIDIA GeForce GTX 1060: dalla serie 10 non ci sono praticamente più differenze tra quelle montate su un laptop e su un desktop, con gli indubbi vantaggi che ne possono decorrere. La cosa mi impressiona perché è la stessa che è montata sul mio PC Desktop e quindi la conosco bene, le capacità sono di tutto rispetto. Infatti, nonostante tutta l’architettura sia “vecchia” di un anno, si tratta di un laptop assolutamente adatto al videogaming attuale, ancora più che superiore alle console di oggi. Se giocate a 1080p potete gustarvi godevoli sessioni di gioco con frame-rate piuttosto alti. Ho provato il nuovo Doom e, sia per la sua ottimizzazione, sia per la qualità di questa GPU, il frame rate non si è mai smosso da 59-60 fps. A onor di cronaca, introducendo quindi l’ambito gaming posso dirvi che Lenovo Legion Y720 supporta anche il controller wireless di Xbox One, ma non avendolo a disposizione mi sono divertito con un mouse wired, uno wireless e ovviamente con la tastiera nativa a disposizione. Anche con altri giochi come Dota 2, Overwatch, TitanFall 2 non hanno assolutamente demeritato, sempre riprodotti a 1080p e con una resa in termini di fps assolutamente invidiabile.

Capitolo a parte per l’ambito professionale: ho renderizzato diversi video, sia con Premiere Pro che con DaVinci Resolve e i tempi sono stati più che entusiasmanti, compresa la gestione di numerose clip 4K senza difficoltà alcuna.

Le temperature sono assolutamente nella norma, anche dopo intense sessioni di gaming (sono arrivato a circa 4 ore consecutive). E’ comunque presente la possibilità di raffreddare il laptop aumentando le rotazioni delle ventole presenti all’interno attraverso il software di gestione del sistema Lenovo Nerve Center.

Dai miei test ottimi risultati dall’SSD (che è di marca Samsung) e che garantisce tempi di avvio rapidissimi, ma soprattutto velocità in scrittura e lettura dei dati assolutamente di ottimo livello.

 

Software

All’avvio troviamo Windows 10 64 Bit con una personalizzazione del produttore molto ridotta se consideriamo solo il Lenovo Nerve Center e il wallpaper a disposizione. Il software Lenovo è il vero fulcro dell’esperienza multimediale perché è quello che permette di impostare vari profili a seconda dell’attività che stiamo svolgendo o dei giochi che vogliamo giocare. Infatti dalle impostazioni possiamo scegliere il tipo di backlighting della tastiera, purtroppo però non si possono selezionare singoli bottoni per colori, ma risulta molto immediato il modo di gestire la colorazione RGB.

Tra le altre opzioni gestibili da software troviamo ovviamente il funzionamento delle ventole (che in modalità standard sono davvero molto silenziose) e la regolazione dell’impianto audio con l’abilitazione della tecnologia Dolby Atmos.

 

Batteria

La batteria da 60Wh è stata in grado di stupirmi ampiamente data la sua autonomia più elevata delle aspettative. Infatti Lenovo Legion Y720 garantisce soddisfazioni. Come sempre, vista l’anima spiccatamente gaming, io vi consiglio di tenere una presa sempre a portata di mano per gustarvi al massimo le prestazioni. Però devo dire che ho raggiungo anche le 5 ore nonostante la luminosità molto elevata che impostavo e nonostante appunto mi districassi tra Netflix, DaVinci Resolve, Assassin’s Creed Origins, Dota 2 e molto altro ancora.

Se non state videogiocando, apprezzerete moltissimo il sistema di gestione della batteria del Lenovo Legion Y720 che in modo automatico e graduale scalerà le prestazioni al decrescere dell’autonomia residua. Il software vi verrà incontro per decidere la modalità che più preferite virando magari da quella Prestazioni a quella di Conservazione.

 

Disponibilità e prezzo

Lenovo Legion Y720 è stato presentato lo scorso Gennaio 2017 ed è stato lanciato sul mercato internazionale qualche mese dopo. La configurazione che ho avuto modo di provare è venduta ad un prezzo di listino di 1799€, sicuramente una cifra impegnativa per il portafoglio di molti, ma grazie allo street price si può acquistare questo laptop a cifre più ragionevoli come i 1500€ di Mediaworld, i circa 1600€ di Eprice. Per acquistarlo sul sito ufficiale potete andare al seguente link. Se invece volete acquistarlo su Amazon.it, potete farlo dal seguente link per sostenere il sito: Lenovo Legion Y720.

 

Conclusioni

Partivo un po’ prevenuto perché un laptop che costa 1800€ spaventa a prescindere, ma l’evoluzione che ha subito il settore dei portatili da gaming è sotto gli occhi di tutti e Lenovo Legion Y720 ne rappresenta perfettamente la categoria.

Si tratta di un portatile che è assolutamente comodo per l’uso di tutti i giorni, che vada da operazioni complesse come il gaming spinto (in Full HD granitico) oppure il rendering di pesanti video 4K come mi è capitato durante la prova. Se devo però sottolineare un piccolo limite, trovo che si poteva osare di più sul pannello IPS prescelto per questo laptop. Per il resto si tratta di una macchina di assoluto livello, comoda davvero per la vita quotidiana.

  • Titl-Six

    Ho una domanda, questo pc è buono per fare musica e video editing?

    • Ciao, perdonami per l’attesa! Mi era sfuggito il commento 🙁 Comunque ti confermo che è perfetto sia per la musica (ha comunque un Subwoofer e un paio di speaker importanti), ma ti consiglio di sfruttare cuffie da studio.
      Per il video-editing siamo su livelli altissimi, ho fatto diverse prove e ho renderizzato video in 4K in pochissimi minuti!
      Spero di aver risolto i tuoi dubbi! (Stefano)