News Recensioni Recensioni smartphone Video

LeTV Le 1 X600 (One): recensione completa

Lug 17, 2015

author:

LeTV Le 1 X600 (One): recensione completa

P1060926

LeTV è un’azienda cinese specializzata nello streaming online che da poco è sbarcata prepotentemente anche nel mondo degli smartphone con modelli di primissimo livello, volti ad una fruizione ottimale dei contenuti multimediali. Oggi vogliamo presentarvi LeTV One, noto anche come LeTV Le 1 X600, che ha saputo catturare la nostra attenzione con la dotazione del nuovissimo chip Mediatek MT6795 affiancato da 3GB di RAM e, al solito, con un prezzo di vendita piuttosto aggressivo. Spesso accade che quando esce un nuovo processore di Mediatek, i primi dispositivi che escono sul mercato e lo annoverano tra le specifiche, conquistino rapidamente una buona notorietà tra chi segue le novità che arrivano dalla Cina. E’ questo il caso del brand LeTV, che ha saputo sfruttare bene la dotazione del nuovo processore MT6795 (chiamato anche Helio X10) per farne la base di un dispositivo capace di competere con i prodotti di fascia alta.

Videorecensione di LeTV Le 1 X600

Design

La nostra prima impressione una volta tirato fuori il LeTV One (X600) dalla scatola è stata quella di un dispositivo più ingombrante rispetto ad altri di pari dimensioni (5,5 pollici), complici il peso (170 grammi dalle specifiche tecniche) e lo spessore pari a quasi 1cm (9.5mm per l’esattezza).

P1060916 P1060914

Ci saremmo aspettati una maggiore ottimizzazione delle dimensioni, data la dotazione di una batteria da 3000mAh, montata anche su dispositivi da 5 pollici, e l’assenza di una cover posteriore (non è infatti possibile rimuovere la batteria). Al di sotto del display trovano posto i 3 tasti capacitivi soft-touch, retro-illuminati quanto basta per essere visti al buio. Al di sopra di esso, oltre alla fotocamera anteriore e il sensore di prossimità, trova posto anche un piccolo LED di notifica.

La cornice è in alluminio, che contribuisce a garantire una robustezza più che convincente. Lungo i bordi, porte e slot non seguono una configurazione standard, in particolare:

– I tasti di regolazione del volume si trovano sul lato sinistro e non su quello destro. Sullo stesso lato è presente un piccolo switch, per impostare il dispositivo in modalità silenziosa.

– Sul lato destro, sopra il tasto di accensione trova posto lo slot adibito all’inserimento di due SIM.

Sui lati corti le porte sono standard con un foro per il jack da 3.5mm per la connessione di cuffie, a cui si aggiunge un sensore ad infrarossi per comandare TV e lettori e una porta USB-C posta sul lato inferiore (che ha il grande vantaggio di essere reversibile), affiancato da due speaker, posizione questa ottimale per l’utilizzo appoggiato ad un piano.

P1060908
P1060904

Sul retro, in plastica lucida, è presente la sola fotocamera, supportata da un flash duale (a doppio tono).

P1060911

Display

P1060918

Lo schermo Full-HD di LeTV One è di ottima qualità, anche se non offre nulla di diverso da un buon display che abbiamo avuto modo di apprezzare su molti dispositivi cinesi. La risoluzione di 441ppi è sicuramente sufficiente ad una perfetta visibilità dei dettagli, e non si sente alcun bisogno di una risoluzione ancora maggiore, come invece proposto dai brand più conosciuti per i loro dispositivi di punta. Sebbene lo schermo possa apparire edge-to-edge (ovvero che si estende fino ai bordi), una volta acceso si può osservare lo spessore della cornice, pari a circa 2mm. Il livello di massima luminosità del display non è del tutto sufficiente ad un chiaro e comodo utilizzo all’aperto, complici anche le eccessive riflessioni sullo schermo.

P1060952

Il vetro a protezione del display è di tipo Gorilla Glass 3, assicurando un’ottima protezione a graffi ed urti. La riproduzione dei colori è superiore alla media, in particolare ci ha colpito il livello di profondità dei neri, di buon livello anche impostando la luminosità massima, ad eccezione delle zone vicino ai bordi, conseguenza di una distribuzione della retro-illuminazione non impeccabile.

P1060973

Questo favorisce anche degli ottimi contrasti, che giocano a favore di un piacevole impatto visivo nella riproduzione di contenuti multimediali. Per finire gli angoli di visione sono di per sè ottimi, grazie al ridotto spazio tra il vetro e il pannello touch, ma soffrono le riflessioni menzionate in precedenza.

P1060969

Hardware

Screenshot_2015-07-17-17-17-11 Screenshot_2015-07-17-17-17-16 Screenshot_2015-07-17-17-17-21

LeTV Le 1 X600 è il primo dispositivo che recensiamo dotato del nuovo chip Mediatek MT6795 con frequenza di clock pari a 2.2GHz, noto anche come Helio X10, di cui eravamo ansiosi di testarne le prestazioni in combinazione con 3GB di RAM e la GPU Imagination PowerVR G6200. MT6795 è l’ultima creazione della casa cinese specializzata nella produzione di chip low-cost destinati al mercato mobile: octa-core a 64-bit ma NON in configurazione big.LITTLE (quad-core Cortex-A57 e quad-core Cortex-A53), come l’antagonista Snapdragon 810, e come erroneamente segnalato da altri siti, ma con tutti gli 8 core Cortex A53.

In realtà il chip è frutto di un overclocking “forzato” a cui il Cortex A53 non è nativamente predisposto: ma quali sono le conseguenze in termini di prestazioni, efficienza e temperature? E’ quello che abbiamo cercato di scoprire attraverso alcuni test al benchmark, che, seppur superficiali, sono stati sufficienti a darci qualche indicazione utile. In particolare:

1) Il punteggio totalizzato su Antutu (ver. 64-bit) è stato eccellente: 52657 punti, un risultato che supera quello totalizzato dal Galaxy Note 4, l’Asus Zenfone 2 o l’HTC One M8.

Screenshot_2015-07-17-17-21-42 Screenshot_2015-07-17-17-21-13

2) Abbiamo testato le capacità grafiche della GPU attraverso l’app GFXBench, che include nella nuova versione anche il test Manhattan, basato sulle librerie grafiche OpenGL ES 3.0. I test hanno evidenziato che la massima frequenza di clock che il processore è stato capace di raggiungere è stata di 1950Mhz, inferiore rispetto ai 2,2Ghz dichiarati, e che, nonostante l’overclocking del Cortex A-53, le temperature si sono sempre mantenute sotto i 40 gradi. Le preoccupazioni iniziali sul un eventuale surriscaldamento sono state quindi smentite. I risultati in termini assoluti nei test Manhattan, T-Rex, ALU e Alpha (tutti 1080p offscreen) sono stati inferiori alle aspettative, dato che ci aspettavamo risultati comparabili alle GPU dei processori Exynos o Snapdragon. Nella pratica però non si evidenzia alcuna perdita di frame nemmeno davanti ai giochi graficamente complessi come quelli di Gameloft (Asphalt 8), mostrando che, ad oggi, il processore è in grado di elaborare correttamente qualsiasi gioco presente sul Play Store. Il dispositivo è perfettamente reattivo davanti a qualsiasi attività, dalla navigazione all’interno del sistema, all’apertura ed esecuzione di app, o ancora nella riproduzione di file video. A tal proposito abbiamo provato a riprodurre i seguenti formati video:

– 1080p a 30fps in formato mkv con audio AAC
– 1080p a 30fps in formato mpeg3 e mpeg4
– 1080p a 30fps in formato mp4 con audio AAC/AC3
– 1080p a 30fps in formato WebM

In tutti i casi la riproduzione è stata eccellente: non abbiamo avuto modo di verificare il framerate effettivo nè l’eventuale perdita di frame durante la riproduzione, ma ci è sembrata impeccabile.

La memoria interna è da 16GB, che tolto lo spazio occupato dal sistema operativo, è pari ad 11,2GB, spazio questo interamente disponibile all’installazione di app e giochi. Manca la possibilità di espandere la memoria interna attraverso una microSD, non essendo presente l’apposito slot, motivo per cui se volete usufruire di uno storage aggiuntivo per l’archiviazione dei dati dovete affidarvi a servizi di cloud.

Ottimo il funzionamento del GPS, capace di agganciare rapidamente i satelliti al primo fix e di una buona accuratezza, così come le capacità di ricezione, anche in 4G (abbiamo usato una scheda TIM). Solo in Wi-fi abbiamo registrato, tramite l’app “Analizzatore Wi-fi“, una potenza di ricezione leggermente attenuata rispetto ad altri dispositivi che abbiamo testato. Nonostante questo non ci è mai capitato di perdere il segnale, anche in zone a basso segnale, mostrando una buona stabilità.

Ci teniamo inoltre a sottolineare l’ottima qualità dell’audio dello speaker. Anche alzando al massimo il volume, il suono non si distorce minimamente, e inoltre l’estensione del volume è sufficiente anche ad un buon ascolto all’aperto. Lo stesso si può dire dell’audio tramite la connessione d cuffie di buona qualità, anche qui con un livello di volume massimo che consente un utilizzo impeccabile anche in luoghi più rumorosi (es. sul treno).

Connettività

LeTV X600 (One) è uno smartphone dual-SIM, con una slot per microSIM ed una per la Nano-SIM, con entrambi gli slot abilitati alla connessione 4G (non contemporaneamente). Potrete quindi decidere a vostro piacimento su quale SIM abilitare la connessione. Quanto alla connettività 4G, non essendo un dispositivo pensato per il mercato europeo, manca il supporto completo a tutte le frequenze che possono interessare un utente italiano. In particolare è assente il supporto alla frequenza LTE a 800Mhz. Questo aspetto ne limita la piena copertura con il solo operatore WIND. Noi lo abbiamo provato con una sola SIM (TIM) e non abbiamo avuto alcun problema. Qui di seguito l’elenco completo delle frequenze supportate:

GSM: 850/900/1800/1900MHz
WCDMA: 850/900/1900/2100MHz
LTE: 1800/2100/2600 Mhz

Fotocamera

LeTV Le 1 X600 è l’ennesimo smartphone cinese dotato del Sensore Sony IMX214 Exmor RS, e ci sembrava quindi inutile riproporvi ancora una volta una recensione della qualità fotografica. In realtà siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalle foto che abbiamo scattato in pieno giorno, la cui qualità si è mostrata molto buona in termini di definizione grazie ad un rumore digitale quasi impercettibile. Da un’analisi al PC anche i colori sono risultati fedeli alla realtà.

Insomma, non sappiamo se il produttore abbia apportato modifiche al firmware nella gestione della fotocamera ma l’impressione che abbiamo avuto è che i risultati in condizioni di luce ottimali fossero migliori rispetto ad altri dispositivi dotati dello stesso sensore. Purtroppo però la qualità delle foto è calata vistosamente al peggioramento delle condizioni di luce ambientale, in linea con le aspettative. Il flash duale non si è rivelato inoltre sufficientemente potente, motivo per cui il suo apporto alle foto in notturna è stato minimo. Nonostante questo la fotocamera di LeTV Le 1 X600 è a nostro parere ottima, sufficiente a soddisfare le aspettative di un’ampia fetta di utenti, purchè consapevoli dei limiti intrinseci delle fotocamere negli smartphone. Come esempio vi riportiamo qui di seguito qualche foto scattata con la fotocamera principale di LeTV Le X600.

IMG_20150712_170808 IMG_20150712_170843
IMG_20150712_170655 IMG_20150712_170317 IMG_20150712_171221

Sistema operativo

Screenshot_2015-07-17-17-23-19 Screenshot_2015-07-17-17-23-21 Screenshot_2014-01-01-00-04-43
Screenshot_2015-07-17-17-24-00 Screenshot_2015-07-04-17-24-41 Screenshot_2015-07-17-17-25-03

Non c’è molto da dire sul sistema operativo installato, una versione di Android 5.0 pseudo-stock, se non fosse per la presenza di qualche personalizzazione attuata dal produttore. Ci saremmo aspettati l’installazione della versione 5.1, che porta con sè qualche novità funzionale ma soprattutto risolve alcuni bug presenti nella release precedente. Non sappiamo dirvi purtroppo se siano previsti aggiornamenti in futuro alle nuove versioni: di certo la presenza di un aggiornamento è sicuramente un aspetto a garanzia di una discreta assistenza post-vendita.

La pecca, per noi italiani, è che LeTV, nascendo come servizio di streaming online, pre-installa qualche app per usufruire dei suoi servizi, inutili per chi non conosce la lingua cinese e chi abita fuori dai confini cinesi. Lo stesso vale per l’app dedicata alla personalizzazione estetica del dispositivo, dove la scelta di temi ed animazioni passa attraverso un menu in lingua cinese.

Batteria e autonomia

L’esperienza ci insegna che, generalmente, l’autonomia è tanto più elevata quanto maggiori sono le dimensioni del display. Questo perchè i consumi elevati di un display di dimensioni maggiori vengono ben compensati dalla possibilità di dotare il dispositivo di una batteria di dimensioni (e quindi capacità) maggiori. Nel LeTV X600 troviamo una batteria da 3000mAh: è sufficiente ad assicurare una buona autonomia? Per rispondere a questa domanda abbiamo utilizzato un’app, Lab501 Battery Life che ci consente di misurare con precisione l’autonomia del dispositivo attraverso 3 differenti attività:
– Navigazione web: vengono caricate e scrollate pagine web in loop al fine di riprodurre una naturale sessione di navigazione su web;
– Video: viene riprodotto un semplice video a 720p viene
– Gaming: viene simulata una sessione di gioco attraverso di funzioni grafiche bidimensionali (canvas 2D) usando le librerie grafiche OpenGL ES.

Le impostazioni durante il test erano le seguenti:

– Wi-fi attivo
– Rete dati e bluetooth disattivati
– Livello di luminosità impostato al minimo

In queste condizioni l’autonomia (complessiva) che abbiamo registrato è stata la seguente: 100 minuti di navigazione web, durante il quale l’autonomia ha perso il 16%, scendendo all’84%, ben 190 minuti di gaming, in cui l’autonomia è scesa al 13% – e 45 minuti di video, che hanno completato la scarica della batteria. Complessivamente si tratta di un buon risultato, capace di assicurare un utilizzo senza interruzioni di quasi 6 ore. Probabile quindi che per gran parte degli utenti l’autonomia risulti sufficiente ad un utilizzo per un’intera giornata senza alcuna ricarica.

Disponibilità e prezzo

LeTv X600 è disponibile su Grossoshop.net ad un prezzo molto concorrenziale e vantaggioso, stiamo parlando infatti di 299€ per la spedizione dall’Europa e 263€ dalla Cina. In questo caso vi ricordiamo che per politica del negozio la dogana non verrà applicata fino a 4 pezzi acquistati, ma non mancate di leggere nelle apposite pagine del sito i termini di assistenza e garanzia.

Il link diretto per accedere al sito è questo.

Conclusioni

Non vi nascondiamo che la nostra curiosità sul LeTV One era principalmente motivata dalla dotazione del nuovo chip Mediatek, le cui prestazioni, non solo in termini di potenza di calcolo ma anche dal punto di vista dell’efficienza e temperature, si è dimostrata all’altezza della concorrenza di primissima fascia. Ma aldilà della dotazione hardware, LeTV One è un ottimo dispositivo, che rispecchia l’attenzione del brand verso i clienti, come dimostrato dalla cura nell’ottimizzazione del firmware. Purtroppo le app in lingua cinese possono risultare invasive, ma d’altronde si tratta di un brand che punta ad affermarsi, per ora, nel solo territorio cinese.

Pro

  • Ottima qualità costruttiva
  • Processore dalle prestazioni eccellenti
  • Buona qualità della fotocamera
  • Eccellente qualità dell’audio, sia da speaker che da cuffia

Contro

  • Un po’ ingombrante
  • App cinesi pre-installate
  • Basato su Android 5.0
  • Manca la piena compatibilità con le reti LTE italiane (Wind)
  • Non è possibile nè rimuovere la batteria nè inserire schede microSD

Appassionato di tutto il mondo della tecnologia e dell'elettronica, soprattutto consumer. Sogna di non aver più bisogno di dormire per riuscire a dedicare il giusto tempo alle proprie passioni.