News Recensioni Recensioni smartphone Video

LG G3 s: recensione completa, specifiche tecniche e prezzo

Dic 9, 2014

author:

LG G3 s: recensione completa, specifiche tecniche e prezzo

lg-g3-s-featured-in-mano

Quando si parla di uno smartphone che può essere classificato come “top di gamma” si finisce poi spesso a parlare di quella che in molti chiamano la sua edizione “mini” mentre per altri è semplicemente il suo fratello minore. Stiamo ovviamente parlando della versione a display (e specifiche) ridotta di uno smartphone che nella sua versione prima è da considerarsi il punto di forse di una determinata serie od addirittura di un’intera azienda. Oggetto di questa recensione completa è LG G3 s che è la versione minore di LG G3, ma di esempi se ne potrebbero fare davvero tantissimi ma al momento giova solo ricordare, a titolo di esempio, il Samsung Galaxy S5 Mini rispetto al Galaxy S5 o il Sony Xperia Z3 Compact rispetto allo Z3.

lg-g3-s-laterale

Quest’oggi invece siamo qui per parlarvi della nostra recensione del LG G3 s, smartphone che abbiamo scelto anche in questa nostra guida all’acquisto. Questa nostra recensione, scritta dopo diversi giorni di utilizzo intensivo dello smartphone, vi porterà all’interno sia della struttura tecnica e delle specifiche di questo LG G3 s, sia si spingerà ad un’analisi completa delle sue performance, inclusi i risultati dei test al benchmark diffusi su Play Store. Prima però di procedere con la recensione vogliamo preliminarmente ricordarvi che, al momento dell’acquisto di questo LG, troverete dentro la sua scatola, oltre al telefono che potrà essere in metallic black od in shine gold od in silk white (nomi altisonanti per dire che questo smartphone è prodotto in color oro, nero o bianco), un alimentatore da 0,85A, un cavo USB-microUSB ed anche delle cuffie stereo con jack da 3.5mm.

 

Design

lg-g3-s-back

Partiamo subito dal chiarire che la prima impressione che si ha di questo smartphone è quella di un dispositivo che sotto il profilo estetico, si è ispirato al 100% al suo fratello maggiore (cosa che in realtà accade sempre in questi casi). Infatti, il design di LG G3 s è pressoché identico, anche se ridotto, rispetto a quello del G3 standard visto e considerato che la sua scocca è curva e sempre in plastica ad effetto metallico.

lg-g3-s-spessore lg-g3-s-bordo-inferiore

Questa scelta, che si inizia a trovare con sempre maggiore frequenza su molti smartphone, rende l’ergonomia di questo G3 s davvero di ottima fattura oltre al rendere questo device piacevole allo sguardo. Inoltre la curvatura della cover posteriore di questo smartphone rende in concreto impossibile la copertura dello speaker quando il telefono stesso è appoggiato e questo non fa altro che aumentare la praticità di LG G3 s.

lg-g3-s-bordi-inferiori

A tutto questo va poi aggiunto che, trattandosi di una versione mini, anche la comodità può essere considerata un punto di forza di LG G3 s, infatti esso pesa solamente 137 grammi per 137.7 x 69.6 x 10.3 millimetri. Davvero molto comodo sia da tenere tra le mani sia da portare dietro. Ma andiamo ora maggiormente nel dettaglio iniziando a scrivere e parlare delle sue specifiche tecniche ed in particolare del suo display.

 

Display

lg-g3-s-display-dettaglio

Proprio partendo dallo schermo di LG G3 s dobbiamo sottolineare la prima peculiarità dello smartphone, peculiarità che consiste nell’avere uno schermo HD IPS ampio per la categoria dei “mini” visto e considerato che si parla di ben 5 pollici per una risoluzione pari a 1280 x 720 pixel, che conferiscono allo smartphone circa 290 ppi.

lg-g3-s-display

Se però da un lato abbiamo trovato davvero ottime le sue performance in termini di luminosità dall’altro lato dobbiamo dire che quello che sembra davvero mancare a questo smartphone è l’utilissimo sensore di luminosità che ricordiamo serve a far si che la stessa sia regolata in automatico. Inoltre manca per questo display la certificazione di resistenza sia alla polvere che all’acqua mentre a protezione degli urti troviamo il Corning Gorilla Glass 3. Detto questo però non vogliamo in alcun modo sminuire la qualità di questo schermo visto e considerato che riproduce ottimamente quando prodotto in termini di immagini e di video.

lg-g3-s-front

La qualità del display si evidenzia anche all’aperto, nelle giornate più assolate, non soffrendo di riflessi e garantendo l’ottima visibilità dei dettagli.

 

Hardware e prestazioni

Leggermente meno di impatto invece sembrano essere state le scelte fatte dalla LG in termini di hardware ed in particolare di processore e l’esperienza fatta nel suo utilizzo quotidiano ce lo ha confermato.

Infatti stiamo parlando di una CPU Quad-Core con frequenza di clock a 1.2GHz Qualcomm Snapdragon 400, affiancata dalla classica GPU Adreno 305, da 1 GB di RAM e da  8 GB di ROM (di cui circa 3.8 GB a disposizione dell’utente) espandibile sino ad un massimo di 32 GB grazie alla presenza del supporto per microSD.

Se da un lato però possiamo affermare senza timore di esser smentiti che la RAM in dotazione non sia poi molta dall’altro lato dobbiamo dire che questo telefono non ci ha dato nessun problema in termini di fluidità e di gestione del multitasking. Certamente non ci si potevano aspettare delle prestazioni “monster” ma non per questo vogliamo dare un giudizio negativo sul comparto hardware di questo G3 s visto e considerato che sembra sempre aver fatto per bene il proprio lavoro. Invece per quanto concerne i benchmark test svolti, che ricordiamolo sono stati AntuTu, Vellamo e Epic Citadel, i risultati sono stati i seguenti:

lg-g3-s-vellamo-browser lg-g3-s-antutu-punteggio lg-g3-s-antutu-benchmark

 

Connettività

Ottima davvero l’esperienza fatta in termini di connettività che ricordiamo essere garantita su questo LG sino a 150 Mbps in mobilità per il tramite de 4G LTE (Cat.4), per cui se la vostra zona fosse coperta dalla rete 4G sicuramente potreste sfruttare anche questa particolarità su uno smartphone che ormai oscilla tra i 200 ed i 250 euro.

Anche il Wi-Fi si è rivelato di buona fattura e dotato di un’ottima capacità recettiva (standard a/b/g/n). Sempre rimanendo in tema di connettività poi abbiamo trovato davvero comoda la porta ad infrarossi, utile per trasformare LG G3 s in un telecomando per la nostra TV, tanto per fare un esempio. Il chip NFC è presente ma il suo utilizzo rimane comunque molto limitato, specialmente perché nel nostro Paese il sistema di pagamento basato su NFC non è particolarmente diffuso (non abbiamo potuto far altro che l’usarlo con il PC o con mini-stampanti).

Anche il Bluetooth 4.0 ha reso bene all’atto pratico. Tornando a parlare delle reti infine abbiamo la GSM Quad Band (850/900/1800/1900MHz), la Edge e la GPRS entrambe in Classe 33, la UMTS Quad Band (850/900/1900/2100MHz), la HSDPA/HSUPASì (42.2 Mbps) / Sì (HSUPA 5.76Mbps) ed il GPS A-GPS, GLONASS. Da sottolineare il fatto che non abbiamo avuto mai problemi di ricezione o di campo.

 

Fotocamera

lg-g3-s-fotocamera

Passiamo ora ad analizzare la nostra esperienza fatta su questi LG G3 s intermini di fotocamera. Prima di tutto ci preme sottolineare le sue specifiche tecniche visto che si tratta di uno smartphone Android dotato di una fotocamera principale con sensore da 8 Megapixel con sensore BSI, con Flash LED e con autofocus al laser fino a 4x con registrazione video sino a 1080p. Inoltre abbiamo anche una fotocamera anteriore, quella secondaria, che si presenta con 1.3 Megapixel con registrazione video HD. Da sottolineare di sicuro l’autofocus al laser che permette una messa a fuoco rapidissima ed in qualunque condizione di luce per il tramite di un vero e proprio raggio laser capace di andare a misurare la distanza dal soggetto che si vuole immortalare.

Passiamo ora al piano della nostra esperienza, che potrete verificare voi stessi guardano le immagini scattate con questo smartphone e che vi proponiamo in questo nostro pezzo, e partiamo subito dal fatto che le immagini stesse (le foto) risultano essere di buon livello anche per quel che concerne la qualità dei dettagli. Devo ammettere che nell’uso quotidiano questa fotocamera mi ha colpito molto in termini di affidabilità, con scatti molto belli anche in condizioni di luce difficili.

lg-g3-s-notte-flash lg-g3-s-esterno-no-flash_HDR lg-g3-s-esterno-repubblica_HDR
lg-g3-s-notte_HDR lg-g3-s-esterno-nuvoloso lg-g3-s-esterno-notte_HDR
lg-g3-s-interno-focus-colori_HDR lg-g3-s-macro-no-flash lg-g3-s-interno_HDR

Anche i video girati sembrano ai nostri occhi essere di buon livello ma ovviamente se siete alla ricerca di uno smartphone che sappiamo scattare foto di prima qualità e girare video di prim’ordine questo G3 s non fa per voi visto e considerato anche il fatto che sono poche le opzioni di modifica e di scatto consentite. Ovviamente e come già detto in precedenza la valutazione finale sulla qualità degli scatti di questo smartphone la lasciamo a voi!

 

Sistema Operativo

Passiamo ora a scrivere del software utilizzato da questo LG G3 s, stiamo parlando dell’interfaccia che si trova sul G3, quindi si tratta di Android 4.4.2 KitKat personalizzato direttamente da LG. Prima di procedere con l’argomento vogliamo fare chiarezza sul fatto che al momento non è previsto il rilascio del nuovo sistema operativo di Google Lollipop 5.0 anche se da più parti si inizia a leggere che la cosa potrebbe anche farsi visto e considerato che proprio l’update al G3 sembrerebbe essere sempre più probabile.

Chiarito questo va invece detto che già di suo questo Android 4.4.2, in associazione con l’interfaccia proprietario LG UI 3.0,  si relaziona davvero bene con lo smartphone in questione anche in considerazione del fatto che è chiamato a girare su di una CPUcapace di rispondere bene e che non ne compromette lo sfruttamento delle sue potenzialità. Passare da una schermata all’altra è infatti molto rapido e senza scatti.

lg-g3-s-spazio-per-app lg-g3-s-pulizia-ram lg-g3-s-home

A livello poi di funzionalità dobbiamo dire che anche qui ci sembra di essere sul G3 (salve rare eccezioni) e la cosa non può non essere vista come un punto a favore di questo LG G3 s, infatti su quest’ultimo troviamo QuickMemo+, QSlide, Quick Remote (che vi consentirà di sostituire al vostro telecomando proprio il vostro telefono) e la divertente Knock Code. Inoltre, sempre a livello di funzionalità, si trovano anche lo Screen zooming, l’Icon customizer, lo Smart Screen, i temi scaricabili, EasyHome, Clip Tray e soprattutto la modalità ospite. Quest’ultima ci risulta sempre molto gradita ed utile visto che vi permetterà di prestare il vostro smartphone ad un amico senza che venga meno la vostra privacy.

lg-g3-s-ram-multitasking Screenshot_2014-11-14-20-24-51 copy lg-g3-s-app-fotocamera

Come detto in precedenza, nell’elencare la principali funzionalità di questo smartphone, sarà anche possibile una alto livello di personalizzazione al punto che potrete andare a modificare la vostra tastiera, caratteri utilizzati, le icone, il blocco di blocco schermo e la barra del sistema. Comparto software promosso dunque a pieni voti ma a questo punto una domanda sorge spontanea e legittima: quanto dura la carica di questo LG G3 s?

 

Batteria

lg-g3-s-batteria

Partiamo subito con una buona notizia: a livello di durata (o per meglio dire di autonomia) LG G3 s ci ha davvero stupito. Infatti la sua batteria Li-ion da 2540 mAh con tecnologia SiO+ non solo arriva tranquillamente sino alla fine della vostra giornata ma lolg-g3-s-impostazioni-risparmio-energetico fa anche senza scendere, almeno nella nostra esperienza di utilizzo quotidiano e prolungato, sono il 15% della carica residua consentendovi così di poter affrontare una qualsiasi chiamata di emergenza che si dovesse venire a richiedere prima del vostro rientro a casa.

In termini strettamente tecnici dobbiamo solo aggiungere che la suddetta batteria del G3 s si ripromette di avere una durata
pari a 4 ore di conversazione
(fino a 100 ore in standby). Ovviamente queste performance sono raggiungibili gestendo al meglio la connettività in 4G anche se, ad onor del vero, non è necessaria una sua gestione ottimale ma vi sarà sufficiente mettere il Wi-Fi qualora vi troviate in un luogo dove ve ne è uno (mentre per altri smartphone l’unico modo per durare sino a sera è quello di dover staccare una tantum il 4G). Chiaramente uno dei punti che possono richiedere maggior impegno alla batteria è proprio il videogaming, se abitualmente videogiocate sapete che questa attività può compromettere l’autonomia.

 

Disponibilità e prezzo

lg-g3-s-unboxing

E veniamo dunque ad uno degli argomenti sempre caldi quando si parla di smartphone: il prezzo. Questo LG G3 s è stato immesso in vendita alcuni mesi addietro (e dunque è già disponibile per essere acquistato) al prezzo di 349 Euro anche se, al giorno d’oggi, è possibile trovarlo sul web, od anche in offerta, anche ad un prezzo di molto inferiore ai 300 Euro (si pensi ai 279 Euro della versione shine gold in offerta su Mediaworld.it).

Se dunque il prezzo iniziale era a nostro avviso eccessivo il prezzo attuale crediamo rispecchi in pieno il valore di questo LG G3 s e per questa ragione riteniamo valga la pena prendere in considerazione il suo acquisto se si è interessati ad uno smartphone della serie “mini”.

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

Conclusioni

lg-g3-s-conclusioni

Se desiderate acquistare uno smartphone di fascia media che abbia uno schermo ampio, un chipset buono ma non eccellente, una fotocamera principale interessante ed un rapporto software – CPU ottimale non dovete farvi scappare questo LG G3 s perché ci risulta essere uno dei migliori smartphone tra i propri concorrenti (ora anche a livello di prezzo grazie ai forti ribassi di cui vi abbiamo parlato nel paragrafo che ci precede).

Vi invitiamo a scrivere nel nostro box dell’apposita sezione commenti oppure all’interno della nostra sempre aggiornata pagina Facebook dove, tra le altre cose, trovate ogni giorno i link per accedere a tutte le nostre notizie, guide all’acquisto e recensioni. Vi aspettiamo numerosi, non mancate!

 

PRO E CONTRO

PRO

– Design maneggevole e compatto;
– Display compatto, ma comunque ampio;
– Fotocamera capace di offrire buoni scatti;
– Interfaccia piacevole;
– Batteria in grado di sorreggere le attività giornaliere;

CONTRO

– Display forse troppo ampio per chi ama le versioni mini dei top di gamma;
– Fotocamera frontale poco adatta ai selfie (risoluzione molto bassa);
– Il sistema occupa più di 4GB delle memoria interna;
– Non si può utilizzare ad una mano come il G2 mini;

 

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.
  • Frenk

    Ciao, il mio s3 mini non si accende più e devo comprarne uno nuovo. Ho notato che LG G3 S è un buon telefono in termini di prestazioni e cmq aggiornato a Lollipop. Anche le dimensioni sono quasi perfette, cosa che per me è importante, volendo un telefono non troppo grande. Però ho alcuni dubbi, soprattutto perchè è un telefono abbastanza datato e volevo sapere se conviene prenderlo oppure andare su un altro smartphone. Se avete consigli son ben accetti! LG G3 S costa poco meno di 200 euro però per un buon telefono qualità/prezzo posso spingermi anche sui 300 euro

    • Ciao Frank, hai individuato un buon smartphone ed è indubbio, anche se paga sicuramente un po’ l’età di uscita. Puoi per caso valutare anche smartphone più recenti?
      In quel caso puoi valutare smartphone con display da 5 pollici massimo? In questo caso puoi valutare anche Moto G 2015 che sta sempre intorno ai 200 euro 🙂
      Speriamo di averti aiutato, continua a seguirci e premiaci con un like sui nostri social 🙂