News Recensioni Recensioni smartphone Video

LG G4: recensione completa del top di gamma

Ago 12, 2015

LG G4: recensione completa del top di gamma

lg-g4-featured

LG G4, il nuovo flagship di LG, è sul mercato da diversi mesi, e finalmente vi proponiamo la recensione completa di uno smartphone che ha stupito i più per le sue caratteristiche tecniche, per le sue funzionalità e per le novità.

LG G4 ha suscitato curiosità e forte interesse nel pubblico per la versione con la cover di pelle, un po’ come accaduto già in passato con il Note di Samsung. Però chiaramente la novità non è solo questa e ancora di più LG ha sancito la sua presenza nel settore flagship del mercato. Chi adesso si avvicina alla scelta di un top di gamma, può decidere, anche in base ai prezzi oline, se orientarsi su un iPhone, su un Galaxy S6, su un LG G4 proponendosi come valido concorrente in questa fascia di mercato. La decisione è stata raccogliere l’esperienza degli anni passati con LG G2 e G3 e sfruttarne al massimo le peculiarità.

lg-g4-back-cover-in-pelle

La back cover in pelle non ha creato problemi di sorta: la batteria è removibile e la microSD è presente, salvaguardando due caratteristiche chiave che tanto amano gli utenti Android. Il fulcro di questo smartphone è poi caratterizzato dal chip Snapdragon 808, non il più recente ma sicuramente il meno invasivo tra i top in quanto a surriscaldamento, poi diagonale del display da 5.5 pollici con risoluzione 2K ed una fotocamera da 16 Megapixel pronta a soprendere in termini di qualità. Ecco la nostra recensione completa di LG G4, vi invitiamo a cliccare “mi piace” e a seguirci anche sulle nostre pagine social.

 

Videorecensione di LG G4

Design

lg-g4-spessore

La principale differenza di LG G4 rispetto al passato è rappresentata dalla back cover in vera pelle: questa vuole aggiungere un tocco premium al dispositivo e offrire un qualcosa di effettivamente diverso dagli altri concorrenti. LG G4 è venduto in due versioni, una con back cover in pelle e una invece con la back cover più classica in policarbonato. L’effetto è abbastanza differente e la versione che abbiamo provato è quella più costosa. L’impatto, appena preso lo smartphone in mano, è sicuramente di qualità. Il gusto soggettivo però è quello che la fa da padrone, perché, a conti fatti, la pelle tende ad usurarsi più in fretta e probabilmente risulta meno intrigante di una back cover in vetro o in alluminio.

lg-g4-dettagli-pelle

La back cover è removibile, sotto si trova lo slot per la microSD, quello per la micro-SIM, mentre il chip NFC è integrato nella back cover stessa.

Le dimensioni ufficiali si attestano 148.7 x 76.7 x 9.8 mm distribuite in 155 grammi, che lo configurano come uno smartphone non certamente sottile o leggerissimo. Questo, a nostro avviso, rappresenta probabilmente il punto più dolente dal punto di vista del design. La back cover presenta poi una cucitura centrale che lascia un po’ perplessi, ma ci permette di ricollegarci al fattore soggettivo di cui parlavamo in precedenza.

lg-g4-dettagli-design

Le caratteristiche peculiari della serie G di LG rimangono presenti: tasti fisici presenti solo nella back cover, al centro, sotto alla fotocamera, per assicurare la massima ergonomia (ndr: se non siete abituati, ci metterete davvero poco), non manca poi la leggerissima curvatura del display. Quest’ultima garantisce la protezione dello schermo e, al tempo stesso, fornisce una buona resa dei colori del display.

lg-g4-cucitura-pelle

In sostanza, LG G4 è la versione rivista e corretta di LG G3/G2: se vi piace la back cover in pelle può fare al caso vostro, ma mi raccomando, prima di acquistarlo “giocateci” un po’ dal vivo.

 

Display

lg-g4-design

Lo schermo di LG G4 è molto generoso in termini di specifiche: si parla di una diagonale da 5.5 pollici caratterizzata da una risoluzione da 2560×1440 pixels, il che significa che a livello di dettagli siamo di fronte all’eccellente densità di pixel da 534 ppi. LG utilizza nuovamente la tecnologia IPS LCD, stavolta però con una luminosità più alta rispetto al modello passato e molto più omogenea se si osserva il dispositivo in modo frontale. Questo vuol dire che all’aria aperta ci si può confrontare anche con le giornate più assolate che stiamo vivendo in questi giorni.

Il vero punto di forza è però rappresentato dalla tecnologia Quantumm, infatti questa riesce a coprire una più ampia gamma di colori rispetto al passato e rispetto a molti competitors. Questo come si sostanzia nella vita quotidiana? Probabilmente è uno degli aspetti più interessanti per chi vuole acquistare LG G4: la riproduzione dei colori rimane di ottimo livello anche se osservate lo smartphone in più angolazioni.

lg-g4-display

In questo senso non si può che esprimere complimenti in favore della scelta di LG di unire l’esperienza nei pannelli per le TV alla costruzione tecnica di questo nuovo smartphone. LG G4 non presenta il miglior schermo in assoluto sul mercato, ma probabilmente è quello che presenta la miglior commistione di elementi per garantire una resa qualitativa di altissimo profilo.

L’uso all’aperto compete con i migliori smartphone che abbiamo testato (Galaxy S6 in primis insieme a Lumia 930), ma pecca un pochino solo a causa del vetro che talvolta riflette troppo.

lg-g4-display-2k

In generale non si può non essere soddisfatti del display di LG G4, assolutamente definito e curato.

 

Hardware

Dopo le tante vicissitudini e le polemiche legate al processore Snadragon 810, LG ha fatto una saggia scelta: il chip in dotazione di LG G4 è lo Snapdragon 808, scelta giusta per evitare i famosi problemi di surriscaldamento che hanno caratterizzato invece l’altro modello. Questo tipo di chipset è di tipo exa-core con due core più deboli per le attività più leggere e 4 che arrivano fino a 2 GHz, in modo da equilibrare l’utilizzo a seconda delle attività da svolgere.

Troviamo poi una GPU Adreno 418, adibita alla gestione di tutte quelle attività più complesse come il gaming e la riproduzione dei filmati. In generale possiamo osservare come la frequenza si attesti sui 600 MHz e la potenza è assolutamente confermata dai test al benchmark dove LG G4 si fa notare nelle primissime posizioni. Abbiamo scaricato Real Racing 3, Asphalt 8, N.O.V.A. 3 e altri giochi tra quelli più pesanti sul Play Store ed il risultato è stato sempre lo stesso: l’Adreno 418 non mostra difficoltà nel riprodurre gli effetti particellari oppure nei momenti più concitati delle fase di giochi dove o ci sono molte macchine riprodotte a schermo oppure ci sono molti personaggi in azioni di fuoco. La nostra impressione è univoca: la scelta di Snapdragon 808 a scapito dell’810 è assolutamente da apprezzare perché nella vita quotidiana non si sente la mancanza e le prestazioni da assoluto top di gamma.

La RAM a disposizione è da 3 GB che poteva avere qualcosina in più per essere ancora più futuribile, ma LG ha implementato bene il multitasking, anche in modalità Dual Window, e la resa è molto buona, passando rapidamente tra le app aperte. La memoria interna invece è da 32 GB, però disponibili scendiamo a circa 22 GB. Se da un lato, appare pesante la mancanza di questi 10 GB già occupati, dall’altro possiamo riconoscere nella presenza della microSD un assoluto punto di forza, specie se lo andiamo a confrontare con il Galaxy S6.

Nei test al benchmark LG G4 si dimostra un top di gamma in tutto e per tutto: con AnTuTu Benchmark supera i 50.000 punti come indicatore complessivo, con Vellamo supera i 3.000 punti con tutti i browser che abbiamo utilizzato nella prova quotidiana, con GFXBench, per avere una idea quantitativa delle prestazioni grafiche, osserviamo invece risultati interessanti e che lo vedono sottostare solo agli smartphone che devono gestire una risoluzione Full HD (mentre G4 ha quella QHD).

lg-g4-antutu-benchmark-punteggio lg-g4-vellamo lg-g4-antutu-classifica

 

Connettività

LG G4 è uno smartphone che cura moltissimo l’aspetto della connettività, proprio come ci si aspetta da un’azienda che sta cercando di connettere tutti i propri dispositivi tra di loro a favore di una domotica integrata in casa e ovviamente di mantenere altissime lg-g4-gps-fixpotenzialità anche fuori di casa. A questo proposito, troviamo il chip NFC che molti altri smartphone stanno abbandonando, troviamo il Wi-Fi con il supporto ai protocolli a/b/g/n/ac ma soprattutto con il supporto Dual Band (2.4 GHz e 5 GHz) che si evidenzia in stabilità di segnale, specie quando ci colleghiamo alle reti pubbliche, oltre che ovviamente in velocità.

I 5.5 pollici di schermo fanno anche molto comodo quando si usa in macchina LG G4 come navigatore, il GPS funziona correttamente e si aggancia in tempi rapidissimi (qualche secondo al primo avvio, quasi istantaneo nei successivi), in questi passaggi va anche sottolineata l’accuratezza e la precisione del posizionamento.

Non manca poi il supporto 4G, che è di per sé velocissimo ma molto dipende dalla copertura della vostra zona. LG G4 quindi risulta come un dispositivo davvero interconnesso, pronto a diventare un modem hotspot per altri dispositivi oppure un telecomando grazie al sensore ad infrarossi.

 

Fotocamera

lg-g4-fotocamera

L’aspetto più interessante che abbiamo apprezzato maggiormente è stato quello della fotocamera: a leggere le specifiche si comprende facilmente che si tratta di un buon modello, ma la qualità che ne esce fuori è assolutamente di livello assoluto. 16 Megapixel di sensore stabilizzato fisicamente (OIS 2.0), apertura f/1.8 rappresentano solo alcune delle peculiarità della fotocamera di LG G4. Il Flash LED viene modulato sapientemente per fornire una colorazione più naturale possibile, offrendo una eccellente resa anche nelle foto notturne.

L’applicazione è stata ben personalizzata dal produttore offrendo molte funzionalità in più, tra le più apprezzate c’è la modalità manuale che permette di impostare ISO, bianco, apertura e tempo di scatto (ndr: molto utile anche ai fini dei giochi di luce) e la possibilità di salvare le foto in formato RAW come fosse davvero una fotocamera reflex. Sono presenti poi tante possibilità come i filtri, le modalità automatiche, HDR, panoramiche e molte altre, ecc.

lg-g4-fotocamera-app

L’utilizzo di un laser per la messa a fuoco aiuta tantissimo a scattare fotografie in modo rapido e preciso. La qualità complessiva delle foto è assolutamente eccellente: abbiamo messo alla prova lo smartphone nelle situazioni disparate ed effettivamente tutte le componenti funzionano al meglio offrendo una resa dei colori accurata, una definizione dei dettagli precisa e attenta anche nei bordi che spesso rappresentano il tallone di Achille di molte fotocamere. In generale se scattate foto macro o paesaggistiche, questo tipo di sensore può fare al caso vostro, offrendo risultati che talvolta ci hanno davvero lasciati di sasso. Non si fa fatica a considerare questa fotocamera come una delle migliori del mercato.

Qui di seguito trovate le foto del dispositivo per avere evidenza dell’ottima qualità complessiva.

lg-g4-esterno-auto lg-g4-colori-HDR lg-g4-macro-interno-HDR
lg-g4-interno-HDR lg-g4-flash-notte lg-g4-esterno-notte-flash
lg-g4-esterno-notte-buio-no-flash lg-g4-esterno-no-flash-HDR lg-g4-esterno-buio-flash

 

 

Da segnalare sono altre due caratteristiche: i video possono essere registrati in 4K (anche se, lo ripetiamo, non siamo dei patiti di questo formato, è davvero difficile poterne apprezzare le qualità senza gli strumenti adatti) e la fotocamera frontale da 8 Megapixel permette degli ottimi selfie nelle occasioni più disparate. LG ha curato tantissimo il reparto fotografico del suo flagship mostrando un miglioramento netto ed evidente anche rispetto al passato.

 

Sistema operativo

LG G4 monta la versione 5.1 di Android, l’ultima versione disponibile in attesa della 6.0 che vedremo quasi certamente anche su questo smartphone. La ROM è stata personalizzata dal produttore e presenta un’interfaccia ormai rodata sugli smartphone LG che fa di funzionalità, efficienza e Material Design il suo punto di forza. Siamo arrivati infatti alla LG UX 4.0, caratterizzata esteticamente in modo classico per la versione Lollipop: finestre personalizzabili con icone e widget, menù disponibile dal drawer e estrema pulizia anche nelle transizioni.

Troviamo preinstallate poche app, nota sicuramente di merito per evitare i famosi problemi di bloatware (ndr: app inutili) e rileviamo Quick Remote per controllare il proprio televisore, QuickMemo+ per prendere appunti direttamente sullo schermo, LG Backup e LG Health, app dedicata alla salute molto simile a Google Fit che, in base ad obiettivi personalizzabili, permette di tenere traccia delle varie attività fisiche che si possono svolgere durante le proprie giornate.

lg-g4-smart-bulletin lg-g4-home lg-g4-menu

Troviamo poi molta personalizzazione a livello grafico e soprattutto una pulizia ancora maggiore per quanto riguarda le app: le icone sono più definite, colorate e pulite. Tra le novità funzionali invece troviamo Smart Notice: una sorta di barra delle news, dei consigli e altro che troviamo nella Home. Personalmente non l’abbiamo rivenuto di grande utilità nonostante l’idea fosse non troppo dissimile da Google Now.

LG G4 presenta quindi una interfaccia pulita, le novità di Android 5.1 e si sostanzia in uno smartphone rodato con un software ricco e ben ottimizzato.

 

Batteria e autonomia

lg-g4-batteria

Poco tempo fa stavamo pensando ad un sondaggio: meglio uno smartphone di grandi dimensioni con una grande batteria oppure uno piccolo a scapito della batteria? LG G4 fa parte della prima categoria e, in quanto a dimensioni, si fa notare in modo schietto. La batteria è una unità da 3000 mAh, come nel modello dello scorso anno, e fortunatamente otteniamo dei miglioramenti in termini di autonomia.

Partiamo dal presupposto che LG G2 rappresenta tuttora una delle migliori soluzioni in termini di autonomia che abbiamo provato sul mercato, autonomia che invece non abbiamo rilevato competitiva su LG G3, ma che torniamo ad apprezzare su quest’ultimo modello. In generale, tranne nei casi di utilizzo più intensivo, ma molto molto pesante, abbiamo raggiunto e superato la giornata lavorativa, portandoci a volte anche il 30% al giorno dopo.

Da considerare attentamente in termini di valutazione di LG G4 è la removibilità della batteria.

La tecnologia di ricarica è quella Qualcomm 2.0, che permette di avere una carica più veloce dello smartphone, anche se ovviamente i tempi da 0 e 100% non sono ancora così veloci come potremmo desiderare.

In due parole? L’autonomia di LG G4 è assolutamente approvata.

 

Disponibilità e prezzo

lg-g4-tasti-posteriori

LG G4 è un flagship che è stato lanciato sul mercato a 649€, un prezzo che sicuramente intriga chi vuole un top di gamma e non vuole spendere le cifre che sono necessarie attualmente per un iPhone 6 o un Galaxy S6.

La differenza viene marcata ulteriormente se si acquista online, dove il prezzo si livella sensibilmente verso il basso, dove con garanzia Italia si può trovare a circa 550/570€ a seconda della versione con back cover in plastica oppure in pelle.

Nella confezione di vendita troverete gli auricolari Quad Beat 3 con filo in tessuto, con una seconda cover nella finitura metallic skin chiara se acquistate la versione in pelle.

Per comprare LG G4 su Amazon.it clicca qui.

 

Conclusioni

LG G4 è uno smartphone solido, bello e sicuramente prestante: il colosso asiatico ha superato i problemi visti col modello passato riprendendo il giusto cammino verso il confronto con i migliori smartphone del mercato.

Vi proponiamo qui di seguito il consueto specchietto pro-contro per evidenziare il nostro giudizio in sintesi.

 

Pro

– Fotocamera di assoluto livello qualitativo
– Autonomia robusta in grado di coprire la giornata lavorativa sotto stress
– Schermo dai colori vivaci e ben calibrati
– Il processore Snapdragon 808 offre ottime performance

 

Contro

– La back cover in pelle va valutata secondo il proprio gusto
– Poche novità software rispetto al passato

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.
  • Thomas Veratti

    Dal momento che si trova a meno di 400 euro online, credo sia assolutamente il miglior cellulare rapporto qualità prezzo in assoluto. Dal momento che ci sto facendo un serio pensiero, mi confermi la bontà di ricezione segnale e del GPS?

    • Ciao Thomas, scusa l’attesa nella risposta. In generale ti possiamo confermare che visto il prezzo è un autentico must buy, noi lo abbiamo apprezzato tantissimo ed effettivamente è molto rapido nel fix dei satelliti e anche ottima ricezione 🙂
      Ci puoi sostenere con un mi piace alla ns pagina FB o su Twitter/Google+/YouTube? Grazie, a presto!

      • Thomas Veratti

        Ero indeciso se risparmiare qualcosa e prendere il G3 o buttarmi direttamente sul G4. Mi sono fidato delle vostre opinioni, allora via di G4!

        • Assolutamente G4, senza paragoni. Si torna a livelli altissimi. Dopo l’ottimo G2, con il G3 c’era stato un calo, ma qui si torna su livelli altissimi (tra l’altro fotocamera portentosa) 😉