Guide Guide tecniche News OS

Mappe gratis offline: un assaggio di Google Maps su smartphone Android

Giu 25, 2012

author:

Mappe gratis offline: un assaggio di Google Maps su smartphone Android

Mappe offline gratis su Android: guida all’uso di Google Maps offline

Vi avevamo parlato tempo fa di una graditissima notizia secondo cui, a breve, avremmo potuto disporre delle mappe di Google Maps offline senza dover utilizzare la connessione dati e quindi in modo completamente offline. Quale sarebbe il vantaggio di questa novità di Google: pensate al caso in cui dobbiate andare all’estero e vogliate portarvi qualche mappa. Col vecchio sistema, tutto online, avreste dovuto per necessità svenarvi per via delle tariffe internet europee davvero alte.

Ora invece potrete caricare le mappe di Google Maps offline, nella memoria cache. Questa nuova possibilità è molto semplice da sfruttare e chiaramente si tratta di un tentativo di Google di fare forte concorrenza a Nokia Maps su Windows Phone e le nuove mappe di iOS 6. Che questi due siano i principali sistemi operativi competitors di Android è ormai chiaro, ma che diventasse una battaglia a suon di mappa siamo piacevolmente stupiti poiché questo non può che fare la pubblicità del consumatore. Puntando sulla percentuale di diffusione di Google Maps, permettendo l’utilizzo delle mappe, in modo gratuito e senza bisogno di connessione 3G, Google cerca di imporre il suo servizio a una base di utenti davvero vasta.

Questa soluzione non è ancora completamente attiva, però nel frattempo è stata abilitata la possibilità di scaricare piccole porzioni di mappe  e abilitare all’uso offline già da ora. Questa funzionalità è nascosta però nelle impostazioni di Google Maps. Vediamo come abilitarla.

Come limitazioni dell’uso offline abbiamo che l’area caricata deve essere di un massimo di 10 miglia (corrispondenti a circa 16 km): ovviamente non è abbastanza per viaggi o lunghi itinerari, ma se dovete spostarvi in città potrebbe essere una ottima soluzione. Come ulteriore limitazione ci sarà l’assenza dello zoom (presente, ma non al massimo dettaglio come online). Per fortuna è possibile salvare almeno un paio di mappe di quella dimensione e non solamente una.

Come salvare le mappe offline su Google Maps

Vediamo quale è la procedura per salvare queste mappe offline su Google Maps:

  1. Aprite Google Maps sul vostro smartphone Android (la connessione Wi-Fi o 3G deve essere attiva)
  2. Tap su Menù -> Impostazioni
  3. Andate sulla sezione Labs
  4. Abilitate l’opzione pre-cache area mappe
  5. Con l’opzione sempre abilitata, scegliete una location da Google Maps e tenete sempre premuto il segnalibro di Google Maps. Appena compare andate nel menu contestuale.
  6. Tap su “Pre-cache Area Mappe”.
  7. Il rettangolo ora vi individuerà la situazione della mappa che potrete visualizzare gratis offline.
Google Maps 1 Google Maps 2 Google Maps 3
Google Maps 4 Google Maps 5 Google Maps 6

Con questo semplice meccanismo abbiamo un assaggio davvero piccolo di quella funzionalità che verrà attivata a breve. Purtroppo non ci sono ancora date di riferimento, ma chissà che qualche novità non arrivi dal Google I/O che si terrà tra un paio di giorni. Noi vi terremo aggiornati!

via