CONDIVIDI
⇒ I migliori smartphone del 2017.
La classifica.

Ieri sera si è tenuta la conferenza stampa dell’azienda cinese Meizu (fondata nel 2003, inizialmente produttrice di lettori mp3 e poi dal 2009 di smartphone) dove il Senior Manager di Meizu Ramon Kwok ha presentato per la prima volta in Italia alcuni modelli degli smartphone Meizu.

meizu1

Per la serie “poca spesa tanta resa” Meizu ha fatto il suo punto forte adottando ottimi materiali di fabbricazione e distribuendo i suoi prodotti a un prezzo competitivo. Gli smartphone Meizu sono caratterizzati da un ottimo rapporto qualità/prezzo senza rinunciare alle alte prestazioni. Tutti i modelli di smartphone Meizu sono Dual SIM e hanno un’interfaccia user-friendly su base del sistema operativo Android sviluppato da Meizu, Flyme 5, molto popolare in Cina. Si tratta di un software leggero e aperto, che permette lo sviluppo di App dedicate a questo prodotto che sono in continua espansione anche da noi. Flyme valorizza i colori sui display AMOLED e integra le funzioni per migliorare la user experience classificando file, utilizzando slowmotion e gif nella fotocamera. E’ veloce, fluido e a basso consumo energetico, grazie a Défense risolve problemi di utilizzo dell memoria velocizzando il sistema.

La filosofia aziendale si traduce in “less is more”, estetica simmetrica e una creativa selezione di colori. Considerano ogni dettaglio per una migliore sensazione tattile. La continua ricerca e innovazione dell’azienda ha portato Meizu a integrare due funzionalità nel tasto Home che si chiamano mBack e mTouch, rispettivamente permettono di tornare alla schermata principale (tasto digitale tondo su Android) e di uscire da qualsiasi app (tasto quadrato su android), e con 3D press di interagire con lo smartphone attraverso diversi tipi di pressione sullo schermo in tempo reale.

I modelli presentati all’evento (già noti agli appassionati) sono stati quelli della serie M, ovvero M3s, M3 Note e M3 Max, rivolti in special modo a un pubblico giovane, dal budget contenuto e accessibile. Poi è stato presentato MX6, uno smartphone elegante e raffinato, a seguire Pro 6, il top di gamma Meizu e alcune anticipazioni con la nuova serie U, il modello U20, vero gioiello dell’azienda.

Meizu M3s

m3s

Lo smartphone M3s integra eleganza e design raffinato nella sua anima in metallo con sabbiature a 360°. I suoi 5” lo rendono maneggevole con una sola mano e il display HD con vetro 2,5 D rendono l’esperienza visiva unica. Monta un processore octacore garantendo massime prestazioni e basso consumo di energia. La fotocamera è da 13 megapixel (frontale da 5 mp) con rapida messa a fuoco e flash bitonale.  La batteria è da 3020 mAh, pesa 138 grammi ed è spesso 8,3 mm. Disponibile nei negozi e online nelle colorazioni Silver Gold e Grey a un prezzo di 159€ per la versione 2 GB di RAM 16 GB di memoria e a 189€ per la versione 3 GB di RAM e 32 di memoria.

Meizu M3 Max

m3max

M3 Max è un Phablet da 6 pollici con risoluzione Full HD, 3 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione dati. Pesa 189 grammi ed è sottilissimo, appena 7.9 mm. La batteria è da ben 4100 mAh garantendo una lunga durata. La fotocamera è identica al M3s. Il suo prezzo sul mercato non è ancora stato annunciato e sarà disponibile nelle tre colorazioni Gold, Silver e Grey.

Meizu M3 Note

m3note

Il display 5,5” di M3 Note è in Full HD, e vi permette di guardare video e giocare in piena libertà e al massimo divertimento. La batteria da 4100 mAh non vi lascerà a metà giornata e garantisce fino a 32 ore di chiamata continuative e 17 ore di video. Il processore octacore 64bit Helio P10 e la scheda madre ha un layout a 10 strati donano al vostro smartphone un’esperienza gaming senza paragoni. L’esperienza d’uso diventa confortevole e semplice. Il design è caratterizzato da un corpo unibody in lega di alluminio lavorato con un processo di ossidazione anodica. La versione 2 GB di RAM e 16 GB di memoria ha un prezzo di 199 €, davvero competitivo!

Meizu MX6

mx6

Entrando nella fascia superiore, Meizu ha creato MX6, il primo smartphone ad utilizzare un processore MediaTek decacore, veloce e fluido nelle prestazioni. Come sempre , il corpo è interamente in metallo, per regalare all’utente una sensazione di compattezza ed eleganza. A un prezzo di 369 € MX6 si distingue per lo schermo Sharp TDDI da 5,5” Full HD con risoluzione 403 ppi, sottile e reattivo al multitasking. La fotocamera da 12 megapixel è supportata dal sensore Sony IMX386 CMOS che garantisce scatti dettagliati anche con poca luce. Dotato di 4 GB di RAM e 32 GB di memoria, è disponibile nei colori Gold, Silver e Grey. La batteria è da 3020 mAh con ricarica veloce mCharge (10 min. = 25%).

Meizu PRO6

pro6

Il prodotto che aspira alla perfezione è Pro 6, un device leggero e potente dal corpo in metallo estremamente sottile. Con display da 5,2 pollici e tecnologia 3D press (il Force Touch su Apple), Pro 6 ha una fotocamera da 21,16 megapixel, impreziosita dall’aggiunta di un anello formato da 10 flash LED bicolore e messa a fuoco laser. Anche qui, processore decacore e display Amoled, ma con un chip dedicato per il suono che lo rende più pulito. La risoluzione di 423,6 ppi permette di visualizzare video e immagini come mai avete visto prima. Disponibile con 4 GB di RAM e 32 di memoria e batteria 2560 mAh, a 449€ nei colori Gold Gray e Silver.

Meizu U20

meizu10

meizuu20a meizuu20b meizuu20c

Passiamo alla vera novità della presentazione, U20, l’ultimo arrivato di casa Meizu. Lo smartphone dalle elevate prestazioni, con processore octacore realizzato con materiali di altissima qualità. Come lo schermo Full HD incastonato in un vetro Gorilla Glass, che si presenta sia frontalmente che posteriormente. La fotocamera è da 15 megapixel con autofocus e true tone flash. Il suo corpo in vetro con la cornice in metallo anodizzato lo rendono davvero unico. Integra il sensore mTouch 2.1 riconoscendo impronte digitali in modo rapido e sicuro. Sarà disponibile tra pochi mesi, nelle versioni Bianco o Nero a un prezzo ancora sconosciuto.

Distribuiti ufficialmente da Concorde, il gruppo di distribuzione di elettronica di consumo e device (oltre a Meizu ha stretto partnership anche con Alcatel, Archos, Asus, HTC, Microsoft e Sony) questi smartphone, oltre al e-commerce ufficiale www.meizumart.it, sono entrati anche nella grande distribuzione, a partire da Unieuro che ha fortemente creduto in questo nuovo marchio cinese. L’obiettivo dell’azienda è quello di entrare a far parte entro la fine del 2016 della vendita nei grandi magazzini e supermercati con reparto tecnologia, come quelli di Auchan, Esselunga, Carrefour e altri, proprio per il prezzo competitivo dei prodotti Meizu.

In più, l’Amministratore Delegato di Concorde, Massimo Viale, ha dichiarato che sui prossimi dispositivi in uscita a dicembre sarà assicurata una banda B20 800 mHz, cosa che preoccupava il pubblico italiano. Per quanto riguarda l’assistenza e la garanzia di questi smartphone, Concorde ha stretto un accordo con Prima Comunicazione, premettendo che sono in grado di ripararli e fornire supporto post-vendita direttamente dalle loro sedi italiane senza il bisogno di rispedirli in Cina. Nei prossimi mesi inoltre saranno previste campagne pubblicitarie promozionali con i partner della GDO e GDS ma che gireranno anche su mezzi di stampa e web per annunciare l’arrivo dei nuovi modelli, la serie E e Meizu U20.

Voi cosa ne pensate di questi smartphone cinesi, darete un’opportunità a Meizu? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti oppure sui nostri canali Social!

⇒ I migliori smartphone del 2017.
La classifica.
  • Federico Meneghini

    Preso sabato il modello meizu U20 stupendo!!!

    • Ottima notizia, magari premiaci con un LIKE su FB o seguici sul canale YouTube RedazioneTecnologici 😉

    • Mihaly Szasz

      Ciao Federico. Permettimi una domanda: relativamente alla garanzia, come fai? Che coperture danno ai loro prodotti??

      • Federico Meneghini

        Per la garanzia lo porti dove lo hai comprato nel caso di un negozio fisico o lo spedisci nel caso di un negozio online io lo ho preso a dicembre durante il ponte dell’immacolata e quindi lo porto da unieuro e gestito da concorde Italia