CONDIVIDI
migliori tv oled

Le TV OLED sono sempre più popolari grazie ad un prezzo finalmente accessibile (o quasi) ad un’utenza consumer, e alle numerose offerte di catene commerciali e store online.

Cosa sono le TV OLED?

Anzitutto, cosa si intende per OLED? I display OLED (acronimo di “Organic Light Emitting Diode“) sfruttano le proprietà di elettroluminescenza di materiali organici, nello specifico polimeri conduttivi. Il vantaggio rispetto alle TV a LED è che i singoli pixel sono in grado di emettere luce propria, e non hanno quindi bisogno di essere retro-illuminati dai LED. E’ per questo che, generalmente, le TV OLED sono molto più sottili e hanno consumi energetici inferiori rispetto alle tradizionali TV a LED.

Perchè comprare una TV OLED?

Avevamo già parlato nello specifico dei vantaggi delle TV OLED rispetto a quelle tradizionali retro-illuminate a LED, ma vogliamo fare un riassunto:

Nero assoluto: nei display OLED i pixel sono in grado di emettere luce propria e il nero viene riprodotto semplicemente spegnendo i pixel. In questo modo si ottiene una profondità del nero assoluta, senza mostrare tendenze a tonalità bluastre/grigiastre dovute alla retroilluminazione a LED (e che il local dimming non riesce completamente a risolvere);

Minore effetto di motion blur, con cui si intende l’effetto “scia” o di sfocatura di oggetti in rapido movimento; questo dipende dai tempo di reazione del pixel, che sono inferiori al millisecondo nel caso dell’OLED;

Maggiore angolo di visione: quando vediamo un film e non siamo soli, potrà capitare di trovarsi a guardare lo schermo da direzioni diverse da quella frontale. I tradizionali schermi a LED subiscono un sensibile calo di livello di contrasti già a partire da un angolo di 30 gradi rispetto allo schermo, mentre gli OLED mantengono un alto livello di contrasti anche ad angolazioni proibitive;

Maggiore uniformità nel colore e nella luminosità: negli schermi a LED la retroilluminazione tramite strisce di LED disposte ai lati del panello sono la causa di un uniformità non impeccabile nel colore e nell’illuminazione, cosa che non avviene nei pannelli OLED che non hanno bisogno di essere retro-illuminati;

Quali sono le migliori TV OLED presenti sul mercato?

Attualmente l’unico produttore di TV OLED è LG. Samsung e Sony dovrebbero continuare a puntare sulle TV a LED anche il per il 2017, per problemi legati a costi di produzione ed affidabilità, che hanno fatto virare le due aziende verso tecnologie alternative, come TV SUHD con Quantum Dot. E’ per questo motivo che in questa guida delle migliori TV OLED sono presenti solo i modelli LG.

Aggiornamento del 10 Gennaio 2017
In occasione del CES 2017, LG ha presentato le nuove TV OLED B7, C7, E7 e G7, accanto al top di gamma W7 Wallpaper. LG con la nuova gamma rinuncia al 3D, sempre meno utilizzato dall’utenza media, e agli schermi curvi, puntando tutto sui vari formati HDR, il sonoro Dolby Atmos e la rinnovata interfaccia webOS in versione 3.5. Il G7 sarà disponibile nelle due versioni da 65 e 77 pollici, mentre gli altri modelli sono disponibili nelle due versioni standard da 55 e 65 pollici. Secondo LG gli schermi dei nuovi OLED sono del 25% più luminosi della generazione precedente, e fanno uso dello spazio colore DCI-P3. Anche l’input lag è migliorato, riducendosi a soli 21ms: una buona notizia per tutti i gamer. Vi terremo aggiornati sull’effettiva qualità degli schermi non appena usciranno sul mercato.

4LG 55EG910V


LG 55EG910V è tra le TV OLED più economiche, e rappresenta un’ottima scelta per tutti coloro che vogliono una TV OLED senza spendere cifre eccessive. Il prezzo da pagare è l’assenza del supporto alla risoluzione 4K e della tecnologia HDR. Si tratta infatti di una TV a 1080p, che ad oggi è pienamente sufficiente per la riproduzione della quasi totalità dei contenuti multimediali, vista la scarsa disponibilità di contenuti a 4K. D’altronde l’utenza media si divide tra la visione di film e partite su Sky/Mediaset, blu-ray, Netflix in Full-HD (anche per questioni di banda), video Youtube a 1080p e giochi su console (PS4, XBOX One ecc..). Perchè quindi dovremmo aver bisogno, ad oggi (e per molti anni a seguire), di una TV a 4K? Gli unici motivi reali per desiderare realmente una risoluzione a 4K, aldilà dei contenuti Netflix a 4K, è la connessione ad un PC configurato per il gaming ad altissima risoluzione (utilizzo per cui LG EG910V NON è adatto).

La limitazione maggiore della TV LG EG910V è l’assenza dell’HDR, dato che le TV a 4K con supporto all’HDR tendono ad essere più luminose grazie al maggior numero di pixel auto-illuminati, che sono così in grado di riprodurre una maggiore gamma di colori. L’unico vero limite di questo modello infatti, è nel livello di luminosità inferiore alle altre TV OLED. Se la luminosità dello schermo non è un problema (ovvero se non avete bisogno di guardarla in ambienti particolarmente luminosi), LG 55EG910V è tra le migliori TV OLED in termini di rapporto qualità-prezzo, in grado di portare con sè tutti i vantaggi di una TV OLED, a partire dai livelli di nero e dall’elevatissimo livello di contrasti.

PRO

✔ Meno costoso rispetto alle altre TV OLED

CONTRO

✖ Risoluzione a 1080p
✖ Non supporta l’HDR
✖ Meno luminoso rispetto alle altre TV OLED

3LG 55B6V – LG 65B6V


La serie B6 di LG è forse quella più indicata per chi vuole dotarsi di una TV OLED, perchè oltre a tutti i benefici insiti nella tecnologia OLED, porta con sè anche nuove features come la risoluzione 4K o il supporto all’HDR, assicurando quindi una buona longevità. Infatti, se è vero che ad oggi la disponibilità di contenuti a 4K o che sfruttano l’HDR non è così elevata, è lecito supporre che verranno sfruttate maggiormente tra qualche anno.

Si tratta di una TV piatta, che strizza l’occhio a tutti coloro che non gradiscono gli schermi curvi. Rispetto alla serie E6, più costosa, non supporta il 3D. Nonostante la risoluzione a 4K non rappresenta però una buona soluzione per i gamer che vogliono collegarlo ad un PC gaming adeguatamente potente. I valori di input lag infatti non sono soddisfacenti (oltre i 40ms), fattore questo che potrebbe lasciare un pizzico di amaro in bocca agli appassionati di frenetici sparatutto. Per il resto la serie B6 è tra le TV 4K OLED più accessibili, dato che il modello da 55 pollici è stato il primo a scendere sotto la soglia dei 2000 euro.

PRO

✔ Il modello da 55 pollici è stata la prima TV OLED a meno di 2000 euro
✔ Supporta l’HDR

CONTRO

✖ Non perfetto per il gaming PC
✖ Più luminoso rispetto a LG 55EG910V

2LG 55E6V – LG 65E6V


La serie E6 è molto simile alla serie B6. E’ una TV piatta e porta con sè tutti i vantaggi della tecnologia OLED, la risoluzione 4K e il supporto all’HDR. C’è però qualche interessante aggiunta da segnalare rispetto alla serie B6. Anzitutto supporta il 3D. Non sono tantissimi gli amanti dei contenuti in 3D, dato che in molti lamentano problemi di sensibilità visiva sopratutto dopo una visione prolungata, ma il 3D passivo implementato nella serie E6 è davvero impeccabile. Con le TV OLED si può dire finalmente che la tecnologia 3D ha raggiunta il livello di maturazione atteso.

L’altro aspetto migliorato rispetto alla serie B6 è il tempo di input lag, più basso di una decina di ms, e quindi un po’ più adatto per un gaming di buon livello. Il prezzo da pagare però non è trascurabile, dato che il modello da 55 pollici costa circa 4-500 euro in più rispetto al modello B6. Quello da 65 pollici costa addirittura 4000 euro, ancora troppo per una buona fetta di utenti.

PRO

✔ 3D impeccabile

CONTRO

✖ Prezzo troppo alto

1LG 55C6V – LG 65C6V


Anche la serie C6 è praticamente uguale alla serie B6, ma a differenza di quest’ultimo due ha un pannello curvo, con l’obiettivo di offrire una visione più immersiva e coinvolgente rispetto al tradizionale pannello piatto. Anche lo schermo curvo si presta ad un giudizio estremamente soggettivo, dato che anche qui, gli utenti più sensibili possono lamentare una visione poco confortevole, soprattutto se vista da una direzione diversa da quella perpendicolare al pannello. Allo stesso modo della serie B6 non supporta il 3D, ma offre sia la risoluzione 4K che il supporto all’HDR.

La scelta tra B6 e C6 dipende quindi esclusivamente dalle proprie preferenze sia estetiche che funzionali legate ad uno schermo curvo, dato che i due modelli sono venduti all’incirca allo stesso prezzo.

PRO

✔ Schermo curvo

CONTRO

✖ Non perfetto per il gaming PC
✖ Più luminoso rispetto a LG 55EG910V