News Smartphone

Motorola Atrix HD: news, specifiche tecniche, data uscita e probabile prezzo

Lug 5, 2012

Motorola Atrix HD: news, specifiche tecniche, data uscita e probabile prezzo

Display HD e fotocamera da 8 Megapixel per il nuovo Atrix HD

 

Vi ricordate il Motorola Atrix? Era nell’aria un successore e come ogni top di gamma che si rispetta arriva la notizia dell’arrivo di Motorola Atrix HD. Chiaramente il nome richiama la risoluzione HD del display che è un pannello da 4.5 pollici con risoluzione da 1280×780 pixel, questa accoppiata garantisce una densità di pixel assolutamente oltre il livello di RETINA display (circa 300 ppi) pari a 326 pixel per pollice. La nitidezza sarà senza dubbio un punto di forza dello smartphone Motorola. A livello di tecnologia Motorola non ha divulgato granchè, se non che dovrebbe essere un display di tipo TFT LCD (che quindi non ha luminosità ottima sotto al sole) ma che è protetto da un vetro antigraffio e oleorepellente (che non dovrebbe lasciare molto spazio ad impronte) Gorilla Glass. A muovere il comparto hardware non troviamo un chip quad-core, bensì un processore dual core clockato a ben 1.5 GHz che assicura ottime prestazioni. Memoria RAM sarà da 1 GB mentre la memoria interna dedicata all’archiviazione, allo spazio per le applicazioni e al sistema operativo è di 8 GB.

Continuando la visita di questo nuovo terminale, presentato sul sito ufficiale Motorola, troviamo la batteria da 1.780 mAh che fa rimanere un pizzico delusi soprattutto dopo aver ammirato le prestazioni di quella da 3.300 mAh del nuovo RAZR Maxx. Presenti due fotocamere, una posteriore da 8 Megapixel in grado di registrare video in risoluzione full HD (1920×1080 pixel) a ben 30 frame per secondo, ed una frontale da 1.3 MP dedicata invece all’utilizzo nelle videochiamate.

La connettività di Atrix HD è senza dubbio di ottima fattura in quanto riporta connettività fino a 4G (che cosa sono le reti 4G?) ad oltre 21 Mbps, troviamo il Bluetooth 4.0 EDR che promette consumi minori se attivo, il modulo Wi-Fi a/b/g/n. Dispiace un po’ l’assenza del chip NFC (che cosa è la tecnologia NFC?) per la condivisione di contenuti al solo contatto fisico di due dispositivi. Motorola Atrix HD è quindi uno smartphone candybar che misura appena 133.5 x 69.9 x 8.4 mm per circa 140 grammi di peso. Punto notevole di questo terminale è senza dubbio lo spessore (8.4 mm) davvero ridotto che lo rende chiaramente appetibile a chi cerca smartphone sottili, leggeri e solidi.

Motorola ha siglato un accordo con Google ed è stata praticamente acquisita, inizialmente ci si aspettava che questo potesse sconvolgere la panoramica del mondo Android, con privilegi (in base agli aggiornamenti soprattutto) di Google verso i terminali della casa statunitense, questo però non si è avverato (per la croce e la delizia di molti utenti). Motorola continua a proporre suoi terminali e, onestamente, i tempi di aggiornamento piuttosto lunghi non ci sembra siano stati ridimensionati davvero molto. Però Atrix HD arriverà munito di Android Ice Cream Sandwich (la versione 4.0, anche detta ICS) nativamente e questo finalmente è un segnale di cambiamento da parte della politica di Motorola che spesso ha fatto uscire terminali con Gingerbread (Android 2.3) per dichiarare aggiornamenti futuri.

Nome in codice MB886, è stato presentato dalla casa americana, come “Business Ready” grazie alle caratteristiche di “sicurezza, produttività e connettività” che vanno dal criptaggio dei dati per proteggere contatti, calendario ed email. E’ ovviamente possibile utilizzare la famosa Lapdock 100, già vista ed usata sul Motorola Atrix 2. Secondo le dichiarazioni ufficiali, questo terminale potrà vantare l’utilizzo di Smart Actions, ossia abilitare alcune operazioni a seconda di ora e luogo, e di una interfaccia migliorata.

Data uscita e probabile prezzo

Al momento non ci sono notizie ufficiali circa il rilascio in Europa, poichè Motorola ha dichiarato che in America sarà legato all’operatore AT&T. Però avendo visto i predecessori nel nostro continente dubitiamo che rimarrà confinato oltreoceano. Le caratteristiche tecniche, di tutto rispetto e davvero valide, sembrano però non all’altezza di quelle dei top di gamma quad-core giunti qui da noi e pertanto speriamo nell’inserimento di questo terminale in una fascia media che non superi i 450€. Considerato anche il rivestimento in kevlar della scocca posteriore, capiamo che si tratta di materiali pregiati, proprio come avevamo trovato sul recentissimo Motorola RAZR.

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.