News Video

Motorola Droid RAZR ha il bootloader bloccato

Ott 18, 2011

Motorola Droid RAZR ha il bootloader bloccato

Dopo le meraviglie di oggi pomeriggio, ecco una prima nota dolente: il Motorola Droid RAZR (che verrà portato in Europa con il nome in codice RAZR) avrà il bootloader bloccato. Cosa significa in parole povere? Che non si potranno montare ROM e MOD, per cui tutti gli amanti dei custom firmware dovranno rivedere i loro piani per capire se ci sono probabilità di vederlo sbloccato in futuro.

La notizia, al momento, pare dipendere solamente dall’operatore Verizon che ha giustificato questo blocco del bootloader adducendo motivi di sicurezza e maggiori garanzie per il giusto funzionamento del terminale. Sono scuse? Chissà, sicuramente è vero che si rischia di incappare in meno eventi collaterali (vedi il brick in caso di mod andate male), però è anche vero che una delle caratteristiche di Android è proprio quella di permette un’alta modificabilità dei suoi terminali.
La notizia sarà confermata anche per il resto dei terminali del mondo? L’impressione purtroppo è che sarà così.

Un’altra notizia invece riguarda la batteria: non sarà removibile.  Questo molto probabilmente dipende dallo spessore minimo di questo terminale, dal punto di vista fisico era difficile trovare un meccanismo di sblocco in appena 7.1 mm.

Vi lasciamo con un hands on del terminale:

 

via

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.