News Recensioni Recensioni smartphone

Oukitel K6000 Plus: la recensione dell’avanzamento top

Apr 27, 2017

Oukitel K6000 Plus: la recensione dell’avanzamento top

Oukitel K6000 Plus è uno smartphone che può far parlare di sé, specialmente perché è stato in grado di migliorare “se stesso” nella versione Pro (leggi la nostra recensione di Oukitel K6000 Pro) grazie ad una migliore architettura hardware e grazie ad un avanzamento software importante. La scelta di montare nativamente Android 7.0 Nougat, una batteria “mostruosa” da 6080 mAh e il chip MediaTek 6750T ha permesso di avere un salto di qualità importante rispetto al passato, ma ciò che mi è piaciuto di più nella prova è stata l’affidabilità dimostrata da questo smartphone. Oukitel K6000 Plus migliora nella fluidità di sistema, migliora nella percezione di affidabilità di vita quotidiana. Prima di procedere, tenete conto che Oukitel K6000 Plus è disponibile a 164€ su Tinydeal.com, un prezzo molto interessante che può essere soggetto ad ulteriori offerte a tempo.

Le novità in ballo per Oukitel K6000 Plus sono tante, per cui entriamo nel vivo della recensione completa: buona lettura!

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Aprile 2017 | Peso: 208gr | Spessore: 9.8 mm | Sistema operativo: Android 7.0 Nougat | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.5 pollici | Risoluzione: 1080 x 1920 pixel (401 PPI) | Processore: MTK6750T. GPU: Mali T860MP2 | RAM: 4GB | Memoria interna totale: 64GB | Memoria interna disponibile: 58GB | MicroSD: Sì, fino a 256GB | Fotocamera principale: 16MP | Fotocamera anteriore: 8MP | Batteria: 6080mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual-SIM: SI

#Design: poche novità, solito ingombro

oukitel-k6000-plus (3)

208 grammi e una dimensione importante rendono Oukitel K6000 Plus uno smartphone non per tutti: io credo che chi cerchi uno smartphone affidabile per lavorare ha trovato pane per i suoi denti. Il display ampio, la batteria durevole e il sistema fluido lo rendono davvero ottimo per lavorarci con due mani. Difficile definirlo uno smartphone compatto, tanto che si può attivare la modalità di uso ad una mano con uno swype in basso verso destra o verso sinistra a seconda della nostra comodità.

Oukitel K6000 Plus è in linea con le dimensioni del Pro, già provato da noi, non si rilevano infatti sostanziali differenze (minime, che non si ravvedono nella vita quotidiana o che non possono essere discriminanti tra una versione e l’altra). Importanti novità riguardano i tasti ed il LED: infatti Oukitel K6000 Plus, stavolta, ha un tasto home centrale che funge sia da tasto fisico che da lettore di impronte digitale ed è affiancato da due tasti retrolluminati, mentre sul lato frontale, in alto, troviamo il LED per le notifiche che prende diverse colorazioni a seconda delle impostazioni. In generale troviamo una costruzione molto solida, che non da adito a scricchiolii e che si allinea totalmente ai battery-phone come form factor.

 

#Display: avanzamenti in questo comparto

oukitel-k6000-plus (1)

Oukitel K6000 Plus non modifica la scheda tecnica in questo comparto, infatti troviamo una diagonale da 5.5 pollici con risoluzione Full HD basata sulla tecnologia IPS LCD. Nella vita quotidiana, però, ho notato una maggiore luminosità massima, abbinata ad una serie di opzioni software in più (rispetto alla versione Pro) come la possibilità di attivare Miravision di Mediatek per avere una colorazione più vivace o meno o la possibilità di attivare un filtro per la protezione dai raggi blu del display. A titolo di cronaca abbiamo un vetro Dragontrail per la protezione del display, ma sopra di esso ho trovato applicata una pellicola direttamente dal negozio. Se la qualità del display della versione Pro era buona, questa diventa ancora migliore e migliora l’esperienza quotidiana.

 

#Prestazioni: non si fa mancare nulla

La grande differenza tra Mediatek 6750T e 6753, rispettivamente il chip montato su Oukitel K6000 Plu e la versione Pro, riguarda la GPU: più recente e più prestante sul modello nuovo, oltreché la grande disponibilità di memoria installata sul Plus. Andiamo per gradi: Oukitel K6000 Plus monta il chip 6750T, caratterizzato dal processore octa-core da 1.5 GHz, da 4 GB di RAM (tanti, tantissimi ma davvero comodi in ottica futura!) e 64 GB di memoria interna, GPU ARM Mali-T860 MP2.

Cosa significano questi dati tecnici nella vita quotidiana? Questo smartphone nasce col presupposto di non far sentire mancanze a chi lo usa: la RAM è tanta e non mi è mai capitato di riempirla completamente, si può saltare comodamente da un app all’altra senza troppi problemi. Dal punto di vista della memoria interna si ragiona sul fatto che 64 GB è una dotazione che si trova sui medio gamma e che davvero permette di installare tantissime app e di giochi o salvare direttamente sullo smartphone musica, documenti e filmati. Siete ancora più esigenti? C’è uno slot ibrido che permette di installare o due SIM o una SIM più microSD, espandendo quindi la memoria interna. Per i più tecnici qui di seguito trovate il dettaglio dei test al benchmark:

Oukitel K6000 Plus PCMark Oukitel K6000 Plus Geekbench 4 Oukitel K6000 Plus Antutu

 

#Fotocamera: dipende dalla luce

oukitel-k6000-plus (4)

La Fotocamera è ancora uno dei punti deboli dei cinafonini di fascia media e, a meno che non ci si spinga ai livelli più alti del mercato, ne abbiamo trovato conferma in tantissimi modelli recensiti (anche se in generale ci sono stati miglioramenti).

Anche per Oukitel K6000 Plus troviamo dei difetti negli scatti e ci troviamo a dover interpretare i risultati in relazione alle condizioni di luminosità. Le foto che ho scattato alla luce e in ambienti ben illuminati sono certamente di buon dettaglio, con una buona risoluzione (il sensore principale è da 16MP) e complessivamente soddisfacenti. La situazione cambia quando invece la luce è carente, di notte o al chiuso: aumenta il rumore digitale e cala la qualità. Purtroppo il flash non ha reso secondo aspettative, dando adito a qualche bagliore non molto comprensibile (ndr: controllate le foto qui di seguito).

L’applicazione che guida la Fotocamera è la versione stock di Mediatek, ma risponde pienamente alle esigenze anche degli utenti esigenti perché permette di applicare i filtri live (e vedere il risultato prima dello scatto) o spostarsi comodamente nelle impostazioni più professionali come ad esempio quelle relative alla gestione degli ISO, della temperatura del bianco, ecc.

A titolo esemplificativo, trovare qui sotto le foto scattate con Oukitel K6000 Plus.

IMG_20170421_222049 IMG_20170424_170014 IMG_20170424_164541
IMG_20170424_164403 IMG_20170422_150137 IMG_20170422_150148

 

#Sistema operativo: Nougat con qualche tocco

Come ho già accennato, Oukitel K6000 Plus parte da Android Nougat 7.0 nativo. Si tratta di una buona base, fondata sulla versione più aggiornata del sistema operativo di Google e che rimarrà attuale il più a lungo possibile. Piuttosto che lasciar tutto nella versione stock di Android, Oukitel ha inserito quale personalizzazione basata sullo stile Mediatek (seppur piccola), che può incontrare i gusti dell’utente. Fondamentalmente, l’impronta della casa produttrice si vede nelle icone delle App sulla Home, che non sono quelle “classiche” di Android, ma sono rivisitate e ridisegnate. Nella gestione delle applicazione, il lato software si comporta bene, grazie anche ai 4GB di RAM che aiutano in termini di fluidità. Il discorso va sempre riportato a quello che troviamo nella concorrenza e Oukitel K6000 Plus si piazza nella media dei cinafonini. Ci sono diverse novità, come ad esempio il discorso delle gesture che sono pienamente implementate e risultano molto comode nella vita quotidiana. Purtroppo non è tutto localizzato in italiano, specialmente per le gesture, anche se per chi conosce la lingua inglese si riconoscono vocaboli base.

Il fatto di avere Nougat come OS nativo rappresenta forse l’aspetto più apprezzabile in questo campo. Non è così raro vedere ancora smartphone (soprattutto cinafonini) che montano versioni più “antiquate” di Android ed è quindi interessante vedere come Oukitel abbia scelto di fare un passo avanti, o comunque un passo “al passo con i tempi”.

 

#Batteria: autonomia al proprio servizio

Da un battery phone non potevo che aspettarmi grandi cose in termini di autonomia. La batteria di Oukitel K6000 Plus ha una capacità di 6080 mAh e già la cifra parla da sé (si tratta di circa la stessa capacità riscontrata in Ulefone Power 2). Prima di commentare, vediamo i risultati che ho ottenuto in base al tipo di utilizzo che ho fatto dello smartphone:

– Gestione SIM, chiamate, sessioni di gaming varie: da 100% a 82% in circa 2 ore.
– Riproduzione YouTube per 15 minuti: da 82% a 80%.
– Schermo acceso per 60 minuti: da 80% a 76%.
– Gioco a Asphalt 8 per 15 minuti: da 76% a 74%.
– Navigazione web per 15 minuti: da 74% a 71%.

Come si capisce da questi dati, Oukitel K6000 Plus non teme l’utilizzo più spinto e raggiunge le 10 ore di schermo acceso con semplicità, garantendo un utilizzo variabile tra i 2 e i 4 giorni. Se ne fate un uso piuttosto blando, chiaramente, la durata della batteria aumenta di molto e vi fa stare tranquilli per parecchi giorni. La durata di 2 giorni invece è quella che si addice all’utente più “smanettone”, che usa lo smartphone per giochi, riproduzione video e schermo acceso per molte ore.

La batteria è sicuramente uno dei motivi per cui questo smartphone va acquistato. Non c’è dubbio che sia uno dei principali punti di forza, che possa convincere tutti quelli che vogliono stare tranquilli per più giorni, senza dover disporre di un caricatore in modo urgente. Il lato autonomia è, quindi, più che convincente.

Screenshot_20170421-212734 Screenshot_20170421-174302 Screenshot_20170421-170849

 

#Disponibilità e prezzo

Oukitel K6000 Plus Fingerprint

Oukitel K6000 Plus è uno smartphone molto interessante che potete acquistare su Tinydeal.com al prezzo di circa 164€, che include una confezione piuttosto ricca:

  • OUKITEL K6000 Plus, lo smartphone
  • un cavo USB standard A
  • un caricatore europeo
  • un case cover in silicone
  • una pellicola per lo schermo
  • un adattatore microUSB-OTG
  • manuale e guida

Al momento di stesura della recensione, è possibile anche rivendicare dopo l’acquisto un piccolo gift pack del valore di circa 25€ che include una pellicola in vetro temperato, una cover in cuoio, una pellicola normale e un’altra cover in silicone.

L'avanzata dei battery-phone
Oukitel K6000 Plus è uno smartphone tuttofare, pienamente in grado di soddisfare le esigenze di chi ha bisogno di utilizzare il proprio terminale per il business o anche per un po' di videogaming e contenuti multimediale. Dopo un utilizzo prolungato, ci si rende conto che il reparto maggiormente penalizzato è dato dalla fotocamera, ma su questa fascia di prezzo è davvero difficile trovare qualcosa di prestante sotto questo difficile punto di vista. Tenuto conto dell'avanzamento hardware e software, Oukitel K6000 Plus si dimostra davvero un prodotto interessante ed in grado di competere con i migliori battery-phone del mercato. Oukitel K6000 Plus si può comprare a circa 164€ su Tinydeal.com.
Design7.3
Display7.5
Prestazioni7
Autonomia8.5
Fotocamera6.3
Sistema7
PRO
La batteria è un pro che si conferma
La GPU si dimostra solida nel videogaming
CONTRO
La fotocamera non risulta all'altezza
7.3

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.