News Smartphone

Quanto costa alla Apple produrre il nuovo iPhone 6? Appena 200$

Set 25, 2014

author:

Quanto costa alla Apple produrre il nuovo iPhone 6? Appena 200$

iphone-6-prezzo

Ogni anno la storia si ripete e con l’uscita sul mercato dell’ultimo modello di smartphone prodotto e realizzato in casa Apple, nel caso di specie si tratta ovviamente del duo composto dall’iPhone 6 e dal suo fratello maggiore l’iPhone 6 Plus, ci si torna immediatamente ad interrogare sui costi di produzione del o dei suddetti modelli al fine di giustificare o meno il prezzo di rivendita al pubblico del prodotto. Ora ovviamente prima di darvi qualche numero in merito proprio ai due nuovi arrivati vogliamo precisare che il costo di produzione sostenuto dalla Apple ovviamente non comprende i costi di trasporto del nuovo iPhone dalla fabbrica al rivenditore ne tanto meno comprende il costo del personale che ve lo ha venduto (ne quello di gestione eventuale negozio dove lo andate ad acquistare). Ed ora largo ai numeri,

Un bel guadagno

Nei giorni passati è stato realizzato da un gruppo di esperti del settore il primo teardown del nuovo iPhone (che vi abbiamo raccontato in questo nostro articolo accompagnato anche da un video) e proprio grazie a questa operazione oggi siamo in grado di stimare quanto sia costato alla Apple produrne uno (pezzo per pezzo). Si sta parlando di una cifra che dovrebbe aggirarsi attorno ai 200 dollari a seconda del modello prescelto anche se secondo alcuni potrebbe anche trattarsi di qualche decina di dollari in meno o di dollari in più. Ovviamente tra l’iPhone 6 e la sua versione Plus si deve poi tenere in considerazione il fatto che quest’ultima costerebbe un poco di più essendo lo schermo uno dei costi maggiori da sostenere al momento di assemblare uno smartphone. Infatti il solo display dovrebbe costare circa 45 dollari per la versione standard e quasi 60 dollari per la versione Plus mentre per quel che concerne il processore abbiamo un costo pari a 20 dollari per ogni chip.

Nessuna differenza di prezzo invece per quel che concerne i semiconduttori utilizzati su entrambi gli iPhone in termini di NFC visto e considerato il loro prezzo pari a 22 dollari. Ovviamente poi la differenza di memoria interna si fa sentire dato che, in termini generali, il nuovo iPhone 6 da 16 GB dovrebbe per l’appunto costare circa 200 dollari al produttore (che lo rivende a 649 dollari) mentre la versione con 128 GB di storage interno ha un costo aggiuntivo per chi la realizza di circa 47 dollari (anche se poi viene venduta ad oltre 200 dollari in più rispetto a quella da 16 GB).

Questo ultimo dato ci lascia particolarmente perplessi perché ci consente di comprendere come spesso la differenza di prezzo di immissione sul mercato non sia giustificata, almeno nella sua interezza, solo dalla differenza di specifiche tecniche presenti nello smartphone ma anche da ragioni diverse come ad esempio l’idea che uno smartphone con memoria flash decisamente più ampia possa essere percepito dal mercato con una buona ragione per spendere circa 200 dollari in più. Tenete conto che poi il prezzo di vendita deve contenere i costi sostenuti per la pubblicità, per i dipendenti e via discorrendo.

Cosa ne pensate di questi costi di produzione in rapporto ai prezzi di vendita? Credete siano esagerati o pensate che al termine della filiera di produzione, trasporto e vendita si possa considerare il prezzo tutto sommato adeguato? Diteci la vostra sia qui che all’interno della nostra pagina Facebook. Vi aspettiamo.

Via

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.
  • Massi

    Devono essere proprio “bravi “alla Apple per avere come liquidità una cifra superiore ai 150 miliardi di dollari. ….eh già sono proprio bravi !

  • Massi

    Devono essere proprio “bravi “alla Apple per avere come liquidità una cifra superiore ai 150 miliardi di dollari. ….eh già sono proprio bravi !

  • Massi

    Devono essere proprio “bravi “alla Apple per avere come liquidità una cifra superiore ai 150 miliardi di dollari. ….eh già sono proprio bravi !

  • Massi

    Devono essere proprio “bravi “alla Apple per avere come liquidità una cifra superiore ai 150 miliardi di dollari. ….eh già sono proprio bravi !

  • Luca

    Giusto sottolineare la filiera di produzione,che non ha solo la Apple, ed anche i costi di una pubblicità tambureggiante … ma a me il prezzo finale mi sembra comunque spropositato.