News Tablet

Display RETINA e Rumors su iPad 3

Gen 13, 2012

author:

Display RETINA e Rumors su iPad 3

 

Siamo tutti consapevoli che a Marzo dello scorso anno uscì iPad 2 e con il suo nuovo design, il processore delle meraviglie A5 è riuscito a conquistare la leadership del mercato dei tablet e tuttora deve essere ancora scalzato dal trono su cui siede. Apple, si sa, non è una di quelle aziende che sta con le mani in mano e punta tantissimo sull’innovazione, proprio per questo circolano incessanti rumors sui suoi prodotti in uscita. E’ il turno di iPad 3, il nuovo tablet in corso di preparazione che vede coinvolte anche LG, Samsung e Sharp nella fornitura dei suoi pezzi.

Uno dei punti chiave del tablet di casa Apple è proprio il suo design sottile, punto focale anche del marketing e della pubblicità che vediamo costantemente nelle TV e per strada. Proprio per questo la scelta di Apple di dotare questo tablet di RETINA display a doppia retroilluminazione (secondo i rumors ci sarebbero appunto due barre OLED a basso consumo energetico a retroilluminare il display) a rendere il dispositivo più spesso del suo predecessore.

Però proprio in questi giorni, al CES 2012, uno dei principali fornitori di accessori per prodotti della mela morsicata ha rivelato a CultOfMac che il design del nuovo tablet dovrebbe eguagliare o addirittura ridurre lo spessore rispetto a iPad 2. La notizia sarebbe alquanto anomala dato che si è consci che un RETINA display necessita di maggior retrolluminazione rispetto ai normali display. Ricordiamo che come caratteristica questo display ha quella di avere una densità di pixel per pollice superiore ai 300 ppi, ossia superiore al limite di risoluzione che l’occhio umano è in grado di distinguere. Si parla quindi della minima distanza tra due punti tale che l’occhio sappia riconoscerla. Superato quel limite, l’immagine appare all’occhio come un unicum. La risoluzione più probabile al momento pare essere 2048×1536 pixel, maggiore di quella Full HD, tanto che potrebbe chiamarsi iPad HD.

 

Apple è sempre stata attenta non solo quindi alle componenti interne, ma al design dei suoi prodotti e proprio per questo è stato confermato di recente che  Sharp pare non aver raggiunto gli standard produttivi richiesti dalla casa di Cupertino, e per questo sarebbe stata esclusa dai produttori. La richiesta di display da parte di Apple, ai fornitori LG e Samsung, è di ben 65 milioni di pezzi per tutto il 2012 e a questo punto ci si chiede che tipo di stratagemmi utilizzerà Apple per creare un iPad 3 con RETINA display ma con spessore minore o uguale a quello di iPad 2. Come tasti fisici si ipotizza la sola presenza del tasto Home.

Ne approfittiamo infine per ricordarvi gli ulteriori rumors circa le specifiche tecniche: si parla di un processore quad-core, molto probabilmente il chip A6. A supportare questa tesi la presenza, in alcune righe del codice sorgente, di iOS 5 (sistema operativo degli iDevice di Apple) che parlano di un processore a 4 core. Nel chip A6 inoltre sarebbe presente come GPU integrata la nuova serie  PowerVR Rogue, progettata per i dispositivi mobili in modo da ridurne il consumo di energia, ma al contempo garantire la massima potenza di calcolo scalabile grazie all’utilizzo di cluster. I core PowerVR Series6, il G6200 ed il 6400 sono caratterizzati dalla presenza di 2 e 4 cluster,  che permettono prestazioni di altissima qualità e una efficienza della GPU fino a 5 volte superiore rispetto alle GPU in commercio.

 

Parlando invece della fotocamera pare che il sensore sia stato ingrandito in modo da permettere scatti migliori, inoltre si presuppone che possa essere la stessa presente su iPhone 4S capace di foto di altissima qualità. Dalle prime indiscrezioni pare essere mancante il Flash LED e questa potrebbe essere una grave mancanza, anche se dobbiamo ricordarci che ci troviamo di fronte ad un tablet e non ad uno smartphone, quindi non è annoverabile ad utilizzo di una compatta o ad un camera-phone.

Il sito Digitimes ha dichiarato che secondo fonti interne la capacità della batteria potrebbe addirittura più che raddoppiare, passando da una batteria da 6579  a 14.000 mAh. Questa notizia va presa con le molle in quanto è vero che ci sono stati miglioramenti ed innovazione tecnologici da questo punto di vista, ma una capacità del genere implica comunque una batteria di grandi dimensioni fisiche, il che non fa il paio con la notizia sul design e soprattutto sullo spessore ridotto. Però secondo un rapporto di BGR, Apple potrebbe aver commissionato i fornitori Simplo e Dynapack una batteria più sottile e leggera per il nuovo tablet. Si parla di batterie che costano il 20-30% in più rispetto a quelle attualmente in dotazione ad iPad 2 ma con un’autonomia prolungata e capace di arrivare a circa 12 ore (a fronte delle 10 dichiarate dall’iPad uscito lo scorso Marzo 2011).

 

Insomma il sugo bolle in pentola e le notizie riguardanti la nuova tavoletta della casa di Cupertino cominciano a susseguirsi in maniera insistente, noi qui vi proponiamo il miglior riepilogo e un articolo di rumors su iPad 3. O dovremmo dire iPad HD?