CONDIVIDI
Trova il tuo smartphone ideale.
Adesso.

Fino a poco tempo fa, la fascia economica era il regno dei cinafonini e, onestamente, eravamo tra i primi a ritenere questa scelta giusta. Oggi, invece, con l’avvento di brand come Huawei/Honor (cinesi tra l’altro, ma molto più globalizzati) e con il cambio di politica di brand come Samsung o LG, questa fascia di prezzo tra i 100 e i 200 euro è diventata terreno fertile per smartphone curati esteticamente, potenti e versatili per garantire un buon utilizzo a tutti i tipi di utenti. Il Samsung Galaxy J5 2017 ne è una prova vivente, migliora ulteriormente quanto ho potuto apprezzare nel J3 2017 e onestamente vale la pena.  Specifico subito che faccio riferimento allo street price, visto che il prezzo di listino è di 299 euro, ma fortunatamente si tratta dell’ennesimo smartphone Android che è stato svalutato nel breve periodo.

Il Galaxy J5 2017 si fa apprezzare notevolmente grazie ad un design piuttosto ricercato e alla sua costruzione in metallo, si fa forza di una buona fotocamera e di una batteria che promette lunghissima durata. Senza perderci tempo in fronzoli, non perdete la recensione completa di Galaxy J5 2017.

 

Design e Display

Il Galaxy J5 2017 è uno smartphone curato, ha uno chassis in metallo ed uno spessore minimale che misura 7.9 mm e favorisce una buona presa. Le linee sono morbide e abbiamo angoli stondati, il vetro posto sopra al display fa un leggero scalino che può far storcere il naso ma non infastidisce in modo esagerato. E’ presente anche il sensore di impronte e funge anche da tasto Home. Questo lettore di impronte funziona in modo preciso, anche se talvolta mi sembra più lento di uno smartphone Huawei parifascia: immagino che la differenza sia nella tecnologia intrinseca. In generale il Galaxy J5 2017 ricorda moltissimo il Galaxy S7 dello scorso anno.

Il display è un punto di forza importantissimo del Galaxy J5 2017: la risoluzione è HD su una diagonale da 5.2 pollici, ma se perdiamo un po’ in nitidezza non possiamo che bearci di fronte alla tecnologia AMOLED di questo smartphone. Questa tecnologia assicura contrasti molto forti, neri profondi e colori vivaci, come effettivamente Samsung sa fare sui proprio pannelli. La luminosità è elevata e permette di avere una visione all’aperto più che dignitosa. Fatemelo dire: il display del Galaxy J5 2017 è davvero sugli scudi!

Segnalo che il sensore di prossimità non mi ha funzionato sempre bene: di tanto in tanto, quando ero in conversazione telefonica all’orecchio, vedevo che il display rimaneva acceso. Fortunatamente non ho avuto noie con tasti premuti a caso. Inoltre purtroppo manca la vibrazione ai tasti, che non sono retroilluminati, e non c’è feedback dalla tastiera.

 

Hardware e prestazioni

Samsung ha fatto un ottimo lavoro in termini di hardware del Galaxy J5 2017, difatti ha montato un chip SAMSUNG Exynos 7870 octa-core con una GPU Mali T830-MP2. La memoria è da 2GB/16GB con microSD che permette l’espansione. Non raggiunge la fluidità dell’A3 2017 ma ha il vantaggio di essere più economico ormai. Ci potete fare tutto, dal giocare online a vedere video Full HD (non supporta il 4K) e in generale, pur non essendo sempre reattivissimo, non manca un colpo.

Sul fronte audio e reparto telefonico, il Galaxy J5 2017 si comporta molto bene poiché ha un altoparlante mono posto sul bordo laterale: non è di grande spessore ma sicuramente fa il suo dovere in quanto a volume e posizionamento. Il reparto telefonico è convincente: non mi ha dato pensiero, mi ha garantito una buona ricezione, un buon ri-aggancio una volta perso il segnale.

Di tanto in tanto si avverte qualche rallentamento, specie se si passa da un app all’altra: si tratta di un secondo in cui lo smartphone non recepisce i tocchi, ma nemmeno si blocca e continua. Mi è capitato solo con i giochi più pesanti o quando avevo aperto molti tab su Chrome (oltre 30). La mia impressione è che ciò sia dovuto al software, perché con i vari aggiornamenti firmware ho notato una maggiore stabilità.

 

Fotocamera

La fotocamera del Samsung Galaxy J5 2017 è una onesta mestierante, si fa notare soprattutto per i selfie dato che è implementato il flash sul lato frontale e questo permette di ottenere buoni scatti anche in condizioni di scarsa luminosità. I motivi sono presto detti: abbiamo un sensore da 16 MP con apertura f/2.0 che permette anche di ottenere ottimi bokeh (i famosi sfocati) con il soggetto in primo piano e lo sfondo sfuocato. L’app è quella classica di Samsung, permette di avere qualche filtro preimpostato oppure di andare a gestire le modalità di scatto automatiche (con HDR, panoramica, ecc). La modalità PRO permette di gestire ISO, bilanciamento del bianco ed esposizione. Leggermente sottotono i video che risentono della mancata stabilizzazione (quindi risulteranno un po’ mossi).

 

Sistema operativo

Samsung Experience 8.1 è la risposta di Samsung alla vecchia TouchWiz: l’interfaccia è stata snellita e resa fluida, abbiamo la possibilità di gestire tutte le impostazioni in modo più intuitivo. La scelta ottimale del produttore è stata inserire questa interfaccia con pochissime limitazioni rispetto a quelle che potreste avere sul top di gamma della casa. Appena acceso avrete accesso a poche app pre-installate in più (che potranno essere disattivate, non disinstallate). Troverete comunque app della suite Office di Microsoft, Skype, le varie Google Apps, l’accesso ad una area personale (per salvare i propri documenti). In generale, dopo i primi tentennamenti di gioventù, Samsung ha fatto un buon lavoro sul software Android, personalizzandolo molto.

 

Autonomia e batteria

La durata della batteria è eccellente: si arriva a sera anche con il 40% di autonomia residua, dopo averlo sfruttato anche con 5 ore di schermo attivo, varie chiamate telefoniche, navigazione 4G per la maggioranza del tempo della giornata. Sono sempre più convinto che gli aggiornamenti firmware hanno fatto benissimo a questo smartphone, rendendolo anche concorrenziale in termini di autonomia. Per comodità vi posto qualche screenshots con i miei risultati, tenete conto che sono ottenuti con almeno 11 ore in 4G e restante parte in Wi-Fi. Inoltre è presente una modalità di risparmio energetico che aiuta a limitare il draining di alcune app o modalità.

 

Samsung Galaxy J5 (2017) Smartphone, Black, 16 GB Espandibili, Dual SIM [Versione Italiana]
Prezzo consigliato: 329€
Risparmi: 146.02€ (44%)
Prezzo: 182.98€

Galaxy J5 2017
Il Galaxy J5 2017 conferma il cambio di tendenza di Samsung in fascia bassa: è vero, il prezzo di listino era esagerato, ma fortunatamente lo street price è stato più onesto con questo smartphone e gli darà sicuramente fortuna. Ci sono moltissimi smartphone competitor, ma grazie ad alcune caratteristiche come l'interfaccia Samsung Experience, la selfie-camera e un design curato, il Galaxy J5 2017 si potrà far strada tra questi.
Design7.9
Display8
Prestazioni7
Autonomia8.5
Fotocamera7.5
Sistema7.5
PRO
Display sugli scudi
Autonomia in grado di stupire
Ottima ergonomia e cura nel design
I selfie si fanno rispettare su questo smartphone
CONTRO
I tasti non sono retroilluminati e non vibrano
Purtroppo non è impermeabile
Si rileva qualche piccolo rallentamento: colpa dei 2 GB di RAM?
7.7
Trova il tuo smartphone ideale.
Adesso.