News Smartphone

Samsung Galaxy Note 4: rumors e anticipazioni

Lug 28, 2014

Samsung Galaxy Note 4: rumors e anticipazioni

Samsung Galaxy Note 4

E’ forse uno dei device più attesi in assoluto di quest’anno, tra indiscrezioni e fughe di notizie che lasciano intendere di tutto e di più sulla sua uscita: parliamo del Samsung Galaxy Note 4, futuro top della gamma phablets di Samsung. Ricordiamo ancora i tempi non così remoti del primo Galaxy Note in cui c’era ancora parecchio scetticismo sulla fetta di mercato che avrebbe potuto occupare un device così grande.

Siamo invece già arrivati alla quarta versione del phablet, e questo dato parla da solo a riguardo del successo effettivamente riscontrato da questa particolare gamma di smartphone, dovuto in parte alla comodità data dalle dimensioni dello schermo, in parte al connubio tra design e caratteristiche tecniche di altissimo livello.

Il Galaxy Note 4 è ormai sulla bocca di tutti gli appassionati. Attorno al nuovo device di Samsung, si sono create molte, forse troppe, indiscrezioni, talvolta totalmente fuorvianti o contrarie tra loro. In questo articolo vogliamo quindi raccogliere le informazioni che sembrano per lo meno in via teorica attendibili e fare il punto della situazione.

Partiamo dalla data di presentazione: su di essa, ci sono ormai delle quasi-certezze, tutte le fonti puntano ad uno stesso evento. L’evento in questione è l’IFA di Berlino (dove saremo presenti anche noi di Tecnologici.net) che si terrà dal 5 al 10 Settembre. Con tutta probabilità, sarà proprio questo il periodo ideale per la presentazione del nuovo Note 4.

Il Display

Samsung Galaxy Note 4

Vediamo ora di riassumere tutte le novità che potrebbero caratterizzare lo schermo di questo device. Come sapete, appartenendo alla categoria Phablet, la caratteristica distintiva è la dimensione effettiva dello schermo, che a seconda di piccoli calcoli logici, portano alla dimensione effettiva di 5,9 pollici di diagonale (Il primo Note era da 5.3”, il secondo 5.5” e il terzo 5.7”. Solo coincidenze, o questo calcolo potrebbe essere valido?). Viene però anche considerata la possibilità che lo schermo non ottenga nessun tipo di “ingrandimento” ed è quindi possibile che le modifiche avverranno solo a livello di risoluzione e qualità. Una fuga di notizie proveniente da Samsung stessa parla infatti di un display con tutta probabilità sempre da 5.7” con risoluzione Quad HD da 2560×1440 pixel.

Un brevetto presentato da Samsung all’inizio di quest’anno, mostrava un device con un display curvo ai bordi, senza cornice dunque e questa potrebbe essere una delle possibili tecnologie che saranno implementate nel nuovo Note 4.  Ci sono anche notizie, provenienti da un’intervista a Lee Younghee che parlano della volontà di Samsung di provare un display flessibile su uno dei futuri Galaxy Note, ma il fatto che questa tecnologia sia solo una sperimentazione ci fa credere presumibilmente che si tratterà di un eventuale Note 5 o 6 e non del Note 4. E’ praticamente confermato inoltre, che il Galaxy Note 4 avrà uno schermo AMOLED, come i predecessori.

Le specifiche

Interessanti anche le indiscrezioni sulle specifiche tecniche, che fanno presupporre la bontà del prossimo phablet di Samsung. Partiamo dal SoC: si parla di un Qualcomm Snapdragon 805, che sarà rilasciato nella seconda metà del 2014, oppure di un Qualcomm Snapdragon 801, lo stesso del Samsung Galaxy S5.

Per quanto riguarda la memoria RAM, ci sono indiscrezioni che parlano di una quantità di RAM del Note 4 pari a ben 4 GB con tecnologia LPDDR4, più piccole e performanti. Anche la memoria di Storage del dispositivo e la capacità della batteria, secondo i rumors attuali, sono rappresentati da cifre a dir poco mostruose: si parla infatti di 128 GB di memoria, con tutta probabilità non ulteriormente espandibile, e 3600-3800 mAh di capacità della batteria.

Altre notizie interessanti sono quelle relative alla scocca del device. Come già è stato per il Galaxy S5, è probabile che anche il Note 4 abbia una scocca impermeabile, resistente all’acqua. Una recente fuga di notizie fa pensare anche all’esistenza di due versioni: una con scocca in metallo e una con scocca in policarbonato, ma questo è tutto da vedere.

Smentita la voce iniziale che vedeva una fotocamera da 20.7 Megapixel sul Note 4, in favore di una da 16 Megapixel con Stabilizzatore Ottico (OIS).

Nuove Funzionalità

Numerosissime anche le indiscrezioni riguardanti migliorie nel software e nelle funzionalità, nonché riguardanti l’implementazione di nuove tecnologie in grado di migliorare l’esperienza di utilizzo del Galaxy Note 4.

Un recente brevetto Samsung ha fatto pensare all’introduzione di un nuovo e più avanzato sistema di riconoscimento intelligente della scrittura su schermo, che potrebbe essere effettivamente introdotto praticamente solo sui Note, grazie alla presenza dell’ S Pen Stylus.

Samsung Galaxy Note 4

Si pensa che questo possa migliorare notevolmente la sicurezza del device, grazie ad un sistema di sblocco caratterizzato da una firma digitale, invece di un semplice pin o di una sequenza da disegnare su schermo, come è possibile attualmente. Inoltre il brevetto fa vedere come, scrivendo insieme alla firma di sblocco schermo anche un comando o un nome dell’applicazione, lo schermo si sblocchi eseguendo quel comando o aprendo quell’applicazione.

Sicuramente di grande interesse è stato il recente Tweet dell’account @SamsungExynos, che ha pubblicato sulla sua pagina un’immagine di uno smartphone con il disegno di un occhio sul display e la scritta “Security can be improved using features unique to us. That’s what we envision. What would you use?”, letteralmente “ La sicurezza può essere migliorata, utilizzando funzionalità uniche. Ecco a cosa stiamo pensando. Tu cosa useresti?”.

Sul Galaxy S5 è già stato utilizzato un sensore per le impronte digitali. Che sul Note 4 sia utilizzato un sistema di scanner retina, come nei videogiochi e film futuristici?

Samsung Galaxy Note 4

In un precedente post di SamMobile, si poteva leggere che Samsung stava lavorando a quattro diverse tecnologie:

1) L’utilizzo simultaneo di reti 3G-4G e WiFi per scaricare a velocità più alte;
2) Le gestures e gli swipe nella schermata di sblocco per eseguire determinate funzioni (e questa non è certo una novità in quanto è già presente in molte custom ROM e in altri devices, ma è da vedere come la svilupperà Samsung);
3) La possibilità di scattare foto in acqua, nel caso di smartphone waterproof;
4) Un miglioramento del sensore di riconoscimento di impronte digitali.

C’erano inoltre voci che parlavano dell’inserimento di un sensore UV nello smartphone, da collegare con l’App S Health, in grado di riconoscere la forza dei raggi UV in quel momento e di consigliare modi per evitare danni e ustioni alla pelle in caso di esposizioni prolungate. Queste sono le indiscrezioni più attendibili del momento. In caso di novità, l’articolo rimarrà aggiornato costantemente! Stay Tuned!