News

Scentee: il nuovo gadget per iPhone che riconosce gli odori

Feb 5, 2014

Scentee: il nuovo gadget per iPhone che riconosce gli odori

scentee

Si chiama Scentee il nuovo gadget per iPhone e iPad arriva direttamente dal Giappone. Si tratta di un piccolo apparecchio che si inserisce nella presa jack dell’auricolare dell’iPhone (o iPad, ndr) e trasformerà il nostro dispositivo mobile in una sorta di dispensa di profumi portatile. Quest’incredibile prodotto non lancerà delle notifiche standard sui nostri dispositivi, ma notifiche olfattive e non semplicemente visive. Scentee sarà infatti in grado di riprodurre odori e profumi del mondo reale, compresi odori dei cibi, profumi e perfino anche odori non proprio piacevoli.

Se attendavate una tecnologia capace di rilasciare odori e profumi a distanza, allora leggendo questa notizia riuscirete a malapena a contenere le urla dalla gioia. Questa App, secondo la società giapponese Scentee, sarà capace di emettere aromi tutti da odorare. Ma come può funzionare una tecnologia del genere? Come ci spiega il CEO dell’azienda produttrice, il gadget si infila nel jack delle cuffie e, in questo modo, si avvale della particolare applicazione terza, introdotta nel proprio sistema, che consente di attivare e controllare le miscele olfattive in input, vaporizzandola seguendo i dati prelevati a intervalli regolari oppure in base a determinate condizioni definite dall’utente.

Nello Scentee c’è una cartuccia con un liquido costituito da profumo, acqua purificata e tensioattivi che vengono ridotte in goccioline attraverso le vibrazioni ultrasoniche. Infine, il “risultato” finale viene trasmesso da un trasmettitore ad un ricevente e irradiato fino ad una distanza di circa 40 centimetri. Oltre a questo aspetto a dir poco impressionante, un’altra grande novità deriva dalla possibilità di essere avvisati con un segnale odoroso quando, per esempio, stiamo ricevendo una chiamata e si attiva quella fastidiosa vibrazione che si attiva, ad esempio in un teatro, diffondendo intorno a noi un profumo gradevole.

Certo bisogna guardare i lati positivi e negativi della vicenda. Se è vero che tali sistemi di alert potrebbero migliorare la nostra ricezione di notifiche, è anche vero che tali odori potrebbero risultare poco graditi alle persone che abbiamo accanto, soprattutto in un luogo chiuso come può essere un teatro. E’ un po’ come la storia della sigaretta elettronica (anche detta e-cigarette o e-cig), un dispositivo elettronico nato con l’obiettivo di fornire un’alternativa al consumo di tabacchi lavorati (sigarette, sigari e pipe) e che ricalca le mimiche e le percezioni sensoriali di questi ultimi. Colui che fa uso della sigaretta elettronica è chiamato svapatore o vaper. Il funzionamento prevede l’inalazione di una soluzione a base di acqua, glicole propilenico, glicerolo, nicotina (in quantità variabile o assente) vaporizzata da un atomizzatore, un dispositivo (solitamente una resistenza) alimentato da una batteria ricaricabile.

Ovviamente, nonostante siano stati fatti studi in cui si ritiene che la sigaretta elettronica sia meno dannosa di qualsiasi tabacco a combustione, e non c’è nessuna legge che vieti l’uso di questa tecnologia nei luoghi chiusi, sono molto frequenti i casi in cui alcune persone si sono lamentate dell’odore (aroma, ndr) emesso da queste apparecchiature. Il funzionamento di Scentee è ancora tutto da dimostrare, e il suo apprezzamento sul mercato sarà condizionato da molti fattori.

Quello che per ora possiamo dire e che Scentee si affaccia sul mercato con un prezzo davvero interessante, ossia di 35 dollari (circa 26 euro, ndr) con la prima cartuccia in omaggio, e le ricariche che permettono circa 100 nebulizzazioni saranno disponibili ad un costo di 5 dollari (3.6 euro, ndr) l’una. Proprio come per le sigarette elettroniche, per ora il prodotto prevede cinque diverse profumazioni; caffè, lavanda, rosa, rosmarino e fragola, ma sicuramente il futuro arriveranno altre fragranze.

Per quanto riguarda la compatibilità, Scentee sarà un gadget che funzionerà solo con i dispositivi con chip Apple A7 e successivi e con Ios7 come sistema operativo. Per quanto riguarda riguarda il mondo Android, per ora la compatibilità è resa solo con il Samsung Galaxy S4, ma sicuramente ci saranno altri modelli che aumenteranno la compatibilità con il sistema operativo dell’omino verde.

Continuate a seguirci su Tecnologici.net per scoprire insieme a noi, importanti novità sul nuovo gadget Scentee.

Via

Sono nato a Bologna il 10/09/90. Dopo aver preso il diploma di perito elettronico, ho iniziato l'università di Scienze Politiche nel corso di Sociologia. Sono un appassionato di tecnologia e informatica dal 2001, data in cui presi il mio primo computer. Nel corso degli anni sono divenuto un vero appassionato di tutto ciò che è tecnologico.
  • Mattia Fumagalli

    Ma se va solo con gli a7 perchè nel video lo usano con un 4s con l’a5?