News Tablet

Sensori per il risparmio energetico, abbattimento del rumore e biomedici nei prossimi auricolari Apple

Giu 1, 2014

author:

Sensori per il risparmio energetico, abbattimento del rumore e biomedici nei prossimi auricolari Apple

Apple ha recentemente depositato due nuovi brevetti che mostrano gli schemi di nuovi auricolari in-ear dove è possibile individuare la presenza di diversi sensori.

Auricolari per il risparmio energetico e l’abbattimento del rumore

Il primo brevetto descrive una tecnologica che permette la cancellazione del rumore di fondo mentre si ascolta la musica. Grazie alla presenza di accelerometri, sensori capacitivi di contatto, rivelatori acustici ed altri ancora questi futuri auricolari permettono di cancellare il rumore. L’abbattimento del rumore stando a quanto descritto avviene o dal sistema incluso nell’auricolare stesso oppure dall’azione combinata del processore e l’auricolare. In ogni caso la funzione di cancellazione del rumore è energicamente dispendiosa, per questo motivo Apple ha pensato di limitare il consumo della batteria spegnendo la riproduzione audio quando le cuffie non vengono usate.

Per questo motivo è stato rilasciato un secondo brevetto che ha lo scopo di capire quando l’auricolare è indossato oppure no. Il secondo brevetto dunque illustra questo tipo di auricolare in-ear che permette di “capire” se l’auricolare è indossato oppure è fuori dall’orecchio. Questa capacità dei futuri auricolari Apple ridurrebbe di parecchio il consumo energetico del dispositivo, interrompendo la musica quando l’auricolare è fuori dall’orecchio. Una funzionalità che si rivelerebbe particolarmente utile quando per esempio si ascolta musica in streaming visto che lo streaming richiede una costante connessione alla rete e quindi un consumo energetico considerevole.

Indiscrezioni su funzionalità biomediche sui futuri auricolari

Restando sempre nel campo degli accessori indossabili, rumor sempre più insistenti vogliono anche la presenza di sensori biomedici nei prossimi accessori (forse proprio sugli auricolari) di casa Apple. Secondo quanto riporta un sito di condivisione anonima di informazioni, Apple avrebbe assunto un giovane ricercatore del Medical Electronic Devices Realization Center del MIT, tale Eric Winokur, specializzato nel “monitoraggio di segnali vitali attraverso dispositivi indossabili.” Ovviamente il giovane ingegnere è entrato nel team di sviluppo dell’iWatch e sulla sua pagina Linkedin si legge:

Le mie esperienze professionali includono molti aspetti della ricerca e dello sviluppo del campo dell’ingegneria elettrica, con enfasi sul monitoraggio medico. Seguo l’intero processo dalla concettualizzazione alla realizzazione dei progetti di circuiteria (IC e PCB), fino alla creazione di prototipi funzionanti.
Specialità: Ricerca & Sviluppo di dispositivi medici indossabili, design di circuiti con layout PCB e IC; processamento dei segnali, conversione di segnali da fisiologici a elettrici.”

Questi nuovi presunti auricolari equipaggerebbero al loro interno sensori capaci di monitorare la pressione del sangue e il battito cardiaco, e dotato di altre funzioni. Come al solito si tratta di news vere e presunte vere, una cosa però è certa; Apple ci sta riservando parecchie novità e l’anno prossimo sarà un anno denso di nuove chicche hi-tech.