Hardware News Smartphone

Smartphone Android low cost a 20 dollari, è possibile?

Mag 7, 2014

author:

Smartphone Android low cost a 20 dollari, è possibile?

arm-smartphone-segment-growth

Fino a che punto si spingerà il mercato nell’abbassare il costo dei device ed in particolare degli smartphone? E’ davvero ipotizzabile si possa raggiungere un obiettivo al ribasso come quelli dei 20 dollari?

A queste due domande sembra aver recentemente fornito un adeguata risposta proprio ARM seconda la quale, dopo il raggiungimento del limite dei 25 dollari da parte di Firefox OS (realizzato ovviamente da Mozilla per soli ed esclusivi fini dimostrativi), sarà Android (ndr: o meglio un produttore legato al sistema operativo di Google) a far uscire, nel giro di pochi mesi dunque non oltre l’estate, un device dal costo davvero ridotto individuabile in soli 20 dollari (intesi come prezzo di produzione).

Un evento davvero rivoluzionario per il mercato che la stessa ARM ha anticipato tramite la predisposizione di alcune slide che, come potete ben immaginare, hanno lasciato tutti di stucco. Operazione di facciata o meno crediamo sia il caso di approfondire la questione.

arm-cheap-smartphones-710x399

Android a 20€: come si può fare?

Secondo quando detto da parte del progettista britannico un operazione così low cost sarebbe possibile tramite l’utilizzo di un un chip ARM Cortex-A5 con singolo core ed ovviamente un bagaglio di memoria profondamente limitato in modo da poter mettere in piedi uno smartphone che abbatta i costi in maniera netta e che non richieda l’utilizzo di materiali troppo costosi (con un prezzo di produzione da 20 dollari si ipotizza una sua immissione sul mercato anche sotto i 50 dollari).

Sembra dunque certo che sotto il profilo tecnico questa sia un operazione possible, ci si chiede però chi potrebbe essere attratto dall’idea di spendere, seppur pochissimi soldi, per uno smartphone con specifiche tecniche così limitate e limitanti. La risposta sta nel desiderio di aprirsi ad ulteriori nuovi mercati come quelli dei paesi in via di sviluppo, laddove allo stato attuale delle cose una spesa così ridotta sarebbe l’unica sostenibile, e purtroppo non per tutti.

Cosa ne pensate? Diteci la vostra sia sul sito che sulla nostra pagina Facebook. Vi aspettiamo.

 

Via

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.