News Smartphone

Sony Xperia XZ: opinioni da IFA 2016

Set 2, 2016

author:

Sony Xperia XZ: opinioni da IFA 2016

Per IFA 2016, Sony ha tentato di fare le cose in grande, alla ricerca di riaffermare la propria posizione di spicco nel mondo della tecnologia. Tante, tantissime le novità introdotte durante il #SonyBooth, l’evento lancio che ha portato alla luce apparecchi ed accessori in tutti i campi. E proprio nell’ottica di far sentire l’importanza del proprio nome, sono ben due gli smartphone che la casa ha scelto di presentare al pubblico, smartphone che vanno ad arricchire la gamma Xperia X lanciata per la prima volta allo scorso MWC: Xperia XZ e Xperia X Compact.

In particolare in questo articolo vogliamo raccontarvi le nostre prime impressioni e tutto quello che pensiamo del nuovo top di gamma Sony: Xperia XZ.
xperia xz spessore xperia xz retro

Xperia XZ è uno smartphone che, da buon top di gamma, integra il meglio che la casa produttrice sappia fare. Display da 5.2 pollici con risoluzione FHD, processore Snapdragon 820, 3GB di RAM, 32GB di archiviazione, batteria da 2900 mAh, sistema operativo Android Marshmallow 6.0 fanno da contorno al comparto fotografico, su cui si è concentrata l’attenzione anche durante l’evento di lancio. Parliamo, infatti, di fotocamera principale da 23 MP che integra tecnologia di acquisizione basata sulla presenza di 3 sensori: un sensore di immagine (che stabilizza lo scatto in termini di focus), un sensore di distanza e un ultimo sensore di colore, cui si aggiunge front-camera da 13 MP.

Cosa ci è piaciuto di Sony Xperia XZ?

Il design di Xperia XZ riparte dalle classiche linee cui Sony ci ha abituati, portando con sé linee abbastanza squadrate e una imponenza che sembra guardare al passato piuttosto che al futuro. Ammettiamo che il design non ci è sembrato il punto di forza di questo dispositivo.

Interessante la scelta di posizionare il lettore di impronte digitali sul tasto di standby posto sul lato destro dello smartphone: questa caratteristica comporta una necessaria rinuncia alla sottigliezza di Xperia XZ, che si presenta con spessore di 8.1mm e fa ben sentire la propria presenza in mano.

Positiva la presenza di certificazione IP68 che fa di Xperia XZ uno smartphone resistente all’acqua. Non si tratta più però di una caratteristica distintiva di Sony.

Cosa non ci è piaciuto di Sony Xperia XZ?

Iniziamo dal nome. XZ. Sembrerebbe proprio che a Sony piaccia giocare con i nomi: dopo le tante voci che parlavano di una possibile release di Xperia X2 a IFA 2016, la casa ha stupito tutti già a partire dal nome attribuito al nuovo modello.

Aldilà del nome, sono altre le perplessità che accompagnano l’uscita del nuovo Xperia XZ. E’ sparita la radio FM, nonostante sia una delle funzionalità basilari richiesta da molti utenti. Non sappiamo quali siano le motivazioni dietro questa scelta, ma privarsi della possibilità di ascoltare la radio può essere per molti un limite importante.

Capitolo batteria: non vogliamo cadere nell’errore di valutare le prestazioni di uno smartphone attraverso una rapida lettura superficiale delle caratteristiche tecniche. Ma 2900mAh sembrano a primo impatto insufficienti a supportare adeguatamente i consumi di un processore Snapdragon 820.

Infine, il prezzo. Non c’è dubbio che, da un lato, trattandosi di un top di gamma di un brand affermato come Sony, il prezzo di 699€ sia teoricamente “giusto”. Dall’altro però il recente ingresso di un gran numero di ottimi modelli nella fascia di prezzo sotto i 400 euro, costringe i “big” ad introdurre innovazioni in grado di apportare reali vantaggi.

Quali sono le vostre prime impressioni sul nuovo Xperia XZ? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere attraverso i commenti!

Sempre in cerca di qualcosa di nuovo da scoprire, trova nella tecnologia un'eterna fonte di ispirazione. Attenta all'ambiente e al mondo che la circonda, è determinata a seguire le sue passioni.