Recensioni

Tastiera Bluetooth iOS/Android/Windows iClever: Recensione completa

Lug 9, 2015

Tastiera Bluetooth iOS/Android/Windows iClever: Recensione completa

iClever 2

La tastiera iClever bluetooth che vogliamo consigliarvi oggi non rappresenta un’eccellenza ma, grazie ad un prezzo molto aggressivo, è certamente una buona soluzione per gli utenti che vogliono un prodotto economico e funzionale.

Design e Costruzione

iClever 3

Il design è molto semplice e, pur non essendo molto originale, non la fa certo sfigurare, rispetto ai competitor più costosi.

La parte frontale, pur richiamando l’alluminio, è in policarbonato, con dei tasti bianchi ed un fondo grigio.
I tasti ad isola le donano uno stile moderno, in linea con i trend (stilistici e funzionali) del momento. Peccato che i simboli e le lettere siano stampati e, visto il nostro uso non molto prolungato, non possiamo garantirvi riguardo la loro longevità.
In alto a destra troverete anche un LED di stato della batteria che però ha una pecca. Esso purtroppo segnalerà solo l’imminente “scarica” della batteria, senza indicare progressivamente il suo stato.
In linea di massima, considerando la grandissima autonomia, possiamo annoverare questo difetto tra i problemi secondari.

Il posteriore è altrettanto ben studiato.
Il rialzo superiore di circa 1cm permette alla tastiera di stare solidamente sollevata, aiutato anche dai 4 piedini in gomma antiscivolo ben studiati.
Su questo lato troviamo anche lo switch on/off ed il tasto connect, nonché l’alloggiamento per le 2 batterie AAA (mini stilo).

Se il design va promosso appieno, non possiamo dire lo stesso della qualità costruttiva.
Sia ben chiaro, considerando il prezzo non si può pretendere di più ma, vista la cura generale dei dettagli ci saremmo aspettati uno sforzo maggiore.

La problematicità principale risiede nella rigidità strutturale.
La tasterà flette molto in ogni suo punto, offrendo una sensazione cheap, sia nell’usarla che nel maneggiarla.
Anche la plastica posteriore è abbastanza economica, ma il frontale è buono sia al tatto che nell’uso.

Tutto sommato, come detto, a questo prezzo è difficile pretendere di più.

Le dimensioni sono: altezza 120 mm, lunghezza 285 mm e 1.6 mm di spessore nel lato rialzato (6 mm nell’altro).

Iclever

Funzionamento

Featured iClever

Il primo step è, ovviamente, l’accoppiamento.
Con tutti i sistemi operativi provati (Windows, Android ed iOS), il pairing è facilissimo e rapido.
Tenuto premuto il tasto “connect” per 3-4 secondi essa sarà “raggiungibile” da ogni dispositivo e, a seconda del sistema, verrete guidati passo passo dal device utilizzato.
In media, in 15-20 secondi sarete operativi.

Per quanto riguarda l’autonomia non possiamo darvi dati certi.
Abbiamo usato quotidianamente per 10 giorni la tastiera e non ha ancora segnalato problemi di autonomia.
Sicuramente il Bluetooth 3.0 aiuta a non drenare troppo le batterie (non incluse), che ovviamente potrete selezionare a vostra scelta (AAA di qualsiasi amperaggio ed anche ricaricabili).

L’ultimo, ma fondamentale, punto da toccare riguarda la parte funzionale della iClever.
In primis, potrete sfruttarla fino a 10 metri (circa) dal dispositivo da controllare.

Scrivere su questa tastiera non è male.
La corsa dei tasti è di circa 2mm e, al momento della pressione, si avverte chiaramente la membrana di input del comando.
Personalmente apprezzo questa caratteristica perché, pur rendendo la tastiera più rumorosa della media, permette di limitare notevolmente gli errori di battitura, offrendo una buona risposta all’utente.
Complessivamente la digitazione è più che sufficiente ma, pur permettendo di scrivere senza particolari difficoltà, non aspettatevi le sensazioni e la qualità di tastiere di livello superiore.

Nonostante sia piacevole scrivere, le lunghe sessioni di scrittura sono sconsigliate.
Questo per le dimensioni ridotte della tastiera che, a lungo andare, stancano polsi e mani.

Non mancano i tasti multimediali e di gestione di luminosità e volume.

Per concludere, l’utilizzo ideale per questo prodotto è un uso “casual”, senza particolari pretese e necessità.
Non ci sentiamo di consigliarla agli utenti business o che comunque necessitano di scrivere per periodi prolungati (ne tanto meno ai gamer).
Ci sentiamo però di darla come opzione per tutti quegli utenti medi, che vogliono migliorare la produttività di smartphone e tablet, non spendendo una fortuna.
Inoltre, visto il recente boom dei mini PC (come il Komu provato da noi),  l’abbinamento a questi ultimi, per gestire file multimediali e navigare in rete è consigliatissimo.

Nota:

Disponibile su Amazon.it

Nota: La nostra versione è tedesca ma, nel link indicato, è disponibile in lingua italiana.

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.