Giochi Android Giochi iPhone/iPad

THE DEAD: Chapter One – recensione (Android, iPhone, iPad)

Nov 21, 2011

author:

THE DEAD: Chapter One – recensione (Android, iPhone, iPad)

Genere: Survival Horror
Sviluppatore: Corncrow Games AB
Disponibile per: Android, iOS
   GRATIS    

[slider_pro id=”21″]

 

Dopo Shadowgun, il re degli sparatutto sui dispositivi mobile per il suo straordinario comparto tecnico, è la volta di The Dead – Chapter One, uno sparatutto che, nello specifico, meglio si inquadra in un contesto Survival Horror.

Lo scenario è quello di un’inquietante villa abbandonata affollata di zombie affamati. Le musiche fanno da cornice all’atmosfera tetra della villa, che insieme alle agghiaccianti urla degli zombie e al suono dei numerosi colpi che dovremo infierire loro per abbatterli, danno al giocatore un senso di costante apprensione.

C’è da dire però che contrariamente all’opinione che ci eravamo fatti leggendo la descrizione e guardando le varie screenshots, le aspettative non sono state mantenute.

In primis, il controllo di gioco non è immediato. Userete i comandi sulla sinistra per muovervi e quelli sulla destra per mirare e sparare. I colpi partiranno muovendo verso il basso il cursore sulla destra, apparentemente comodo, ma vi servirà parecchio tempo per non far partire dei colpi involontari mentre prendete la mira o viceversa. Da questo punto di vista un approccio al controllo come quello visto in Shadowgun, con un numero maggiore di pulsanti sullo schermo, si rileva paradossalmente più comodo ed intuitivo.

Passando al comparto tecnico, poi, è appena sopra la sufficienza, nemmeno lontanamente paragonabile con la straordinaria resa grafica (seppur anni luce lontana da quelle dello stesso genere sulle console), che abbiamo assaporato con il motore grafico di Shadowgun. E se si pensa che ciò possa abbassare i requisiti hardware, si sbaglia, dato che anche The Dead – Chapter One offre una fluidità godibile limitatamente ai dispositivi high-end.

Inoltre non è impostabile il livello di difficoltà. La velocità a cui si muovono gli zombie, il fatto che siano necessari più colpi nei punti vitali, e gli ambienti ristretti, possono culminare, agli occhi di un giocatore medio, nella noia e nella frustrazione. Se a questo uniamo un’ambientazione piuttosto ripetitiva, dove a cambiare sono solo il numero degli zombie e la loro resistenza ai colpi, si capisce che il gioco si rivolge principalmente agli appassionati del genere, per i quali The Dead – Chapter One può rappresentare un piacevole diversivo agli altri sparatutto.

E’ da annoverare che il giudizio è viziato dal fatto che quello dello sparatutto su dispositivi mobile, sembra un genere che ha ancora bisogno di un periodo di maturazione e, soprattutto, richiede per eccellere un comparto hardware superiore agli standard attuali. Che l’avvento del nuovo NVidia Tegra 3 possa aprire nuovi orizzonti?

E’ disponibile (gratis) per Android e iOS (iPhone, iPad).

 

Appassionato di tutto il mondo della tecnologia e dell'elettronica, soprattutto consumer. Sogna di non aver più bisogno di dormire per riuscire a dedicare il giusto tempo alle proprie passioni.